XTR 9050 Di2 ed elettronici in generale

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Apro questo Topic perché mi pare che nel Forum non ce ne sia uno analogo, ho trovato le sole pubblicazioni commerciali su MTB-MAG.
Se così non fosse me ne scuso anticipatamente.
Sto assemblando una MTB con questo gruppo elettroattuato, per me ci sono solo quelli.
Sono alla sesta stagione con questi gruppi sulle stradali e non voglio più sapere nulla di attuatori a funi metalliche.
Come immagino saprete diversi componenti sono in comune con il gruppo meccanico, le parti diverse sono ovviamente:
- Cambio;
- Deragliatore;
- Comandi;

In più ci sono:
- Schermo;
- Batteria;
- Cavi;
- Centralina interna.

Immagini e pesi di questa roba si trovano qui sotto, non chiedetemi niente circa il confronto con i pesi dei corrispondenti meccanici perché non lo so ed a me dei pesi interessa poco e niente perché sono vecchio e già pesante di mio…:
Comando:

Cambio:

Deragliatore:

Schermo:


In più vi servono 6 cavetti (5 se utilizzate un comando solo) E-Tube delle lunghezze che seguono:

- 2 - Dai comandi allo schermo, 250/300mm in funzione della larghezza del manubrio;
- 1 – Dallo schermo alla centralina interna (di solito dentro l’obliquo in zona mc) 1000mm;
- 1 – Dalla centralina interna alla batteria (di solito dentro il tubo sella o in un contenitore sotto il portaporraccia) 750mm
- 1 – Dalla centralina interna al cambio posteriore, 750/800mm
- 1 – Dalla centralina interna al deragliatore, da 300 a 700mm in funzione di dove avete il foro sul telaio per far entrare il cavo.

Sconsiglio, soprattutto sulle MTB, montaggi con batterie e cablaggi esterni.
Il montaggio è banale, basta infilare tutti questi spinotti nelle varie prese e siete già funzionanti.
Consiglio di fissare delle fascette lasciate lunghe ai cavi nelle zone in cui si trovano dentro l’obliquo in modo che le fascette piegate li tengano spinti contro le pareti e non vi sbatacchino nel tubo facendo rumore.

La batteria da nuova di solto è mezza carica, per caricarla occorre un caricatore normalmente in dotazione con il gruppo, la durata è sui 2.500-3.000km, per ricaricarla occorrono circa 45min, o collegata al PC su una USB oppure con un caricatore per i telefonini da almeno 1A.
Il livello di carica è visibile in diretta sul monitor del gruppo. Più in là vi dirò anche come farlo vedere direttamente sui Garmin.

Sul monitor si vede anche quale rapporto è innestato e, per chi lo ha, il settaggio delle sospensioni a controllo elettronico Fox.

Una prima cosa interessante è che con questi gruppi potete avere un solo comando, il destro, ed avere la doppia. C’è infatti la possibilità di far funzionare il tutto in modalità automatica, quando arrivate ad un certo punto della cambiata se continuate in quella direzione un doppio bip vi avverte che alla prossima deraglierà e vi sposterà anche il rapporto posteriore per darvi lo sviluppo metrico successivo. Questo sia a salire che a scendere. Se invece volete due comandi lo mettete in manuale e fare tutto voi. Il passaggio tra i vari programmi di funzionamento si fa pedalando premendo un pulsantino che si trova sullo schermo.
Dallo stesso pulsantino si può mettere il gruppo in modalità regolazione, sempre mentre andate, e lo si può regolare di fino, se, ad esempio, avete preso una botta che ha spostato un poco il cambio e questo sferraglia. Dopo aver regolato premendo i comandi per cambiare basta ripremere il pulsantino ed il gruppo torna in modalità normale.

Sw di programmazione:
Il gruppo normalmente appena montato funziona senza fare nulla.
Se però avete componenti con data di costruzione molto diversa tra di loro potrebbero esserci problemi di compatibilità.
In tal caso è necessario aggiornare i firmware del gruppo.
Questa operazione si fa molto semplicemente con il sw di programmazione E-Tube.
Bisogna collegarsi a questo sito: [URL]http://e-tubeproject.shimano.com/[/URL]
Scaricare il sw, per ora c’è per PC-Windows e per I-Pad.
Con questo sw e collegando il caricabatterie ad una porta che c’è sul monitor si fanno gli aggiornamenti dei firmware e si può programmare il gruppo.
Per programmazione si intende il fatto che si può scegliere cosa far fare a ciascun pulsante e si possono impostare le mappature di cambiata per le modalità automatiche, ad esempio dicendogli dopo quale rapporto in salita dovrà deragliare.
Ora ci sono nuovi componenti quali lo schermo e la batteria dell’XT 8000 con il bluetooth, per cui con il sw per I-Pad è possibile fare tutto senza collegare niente, utile ad esempio su un campo di gara per cambiare al volo le mappature in funzione del percorso.

Mi dite che è poco diffuso nel mondo MTB, non saprei, probabilmente il costo è un deterrente, sulle bdc si sta diffondendo di più forse anche grazie all'Ultegra che costa meno ed al fatto che anche Campagnolo (poco mercato per prezzo assurdo) e Sram (wireless!!) sono presenti.
Io ho cercato con pazienza i pezzi per il mio ed ho speso per le parti elettroniche circa 850 Euro in tutto (solo comado dx, per il sx non ho ancora trovato un'occasione, tanto per ora ne faccio a meno ) :mrgreen:.

Circa il funzionamento è ovvio che cambia in maniera simile ai cambi meccanici, solo che lo fa “meglio” nel senso di sempre nello stesso identico modo a prescindere del fatto se io premo di più o di meno o se sono stanco o meno.
Soprattutto nella deragliata so che mentre deraglio all’anteriore possono contemporaneamente cambiare n rapporti al posteriore con la certezza che il tutto accada esattamente come voglio senza patemi di salti di catena o di errate manovre.
Le mie impressioni sono per gli stradali, qui non ho ancora provato niente perché non ho finito di montare la bicicletta…
Da fermo il feeling non cambia, la cambiata è sempre una fucilata, neglio stradali hanno tolto del tutto ila sensazione di azionamento meccanico, qui si sente comunqe un click piuttosto pronunciato, forse perché cambiando sullo sconnesso è bene che uno si renda conto con certezza se ha cambiato o no già mentre lo sta facendo.

Stay tuned, appena pronto vi posto altre impressioni. :medita:
 

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Questo è a tutto vantaggio dell elettronico. Vedremo in futuro le evoluzioni che usciranno fuori tipo il 1x12 elettronico. Sempre se rientrano im target prezzo più alla portata di tutti, Magari facendo 2 versioni di prezzi

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

Per elettrificare un monocorona XT occorrono circa 500 euro cui va sottratto il valore dei pezzi che si recuparano del meccanico, ossia cambio e manettino.
 
Upvote 0

 

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
Per elettrificare un monocorona XT occorrono circa 500 euro cui va sottratto il valore dei pezzi che si recuparano del meccanico, ossia cambio e manettino.
e' proprio questo il problema, 500 euro x un banale xt per due tre pezzi con tutti i fili gli impicci vari in giro per il telaio , sono un assurdita':nunsacci:, se faranno un prodotto innovativo e senza fili tipo etap avrei un telaio pulito da fili e batterie display e impicci vari in giro ,molto funzionale ed a un prezzo simile,allora ne riparliamo, per ora resto a guardare, forse prima di due / tre anni non verra' fuori sicuro un prodotto simile per la mtb, oppure puo essere che l anno prossimo sara' il boom dell elettronico wireless chi lo sa come vanno queste cose
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
e' proprio questo il problema, 500 euro x un banale xt per due tre pezzi con tutti i fili gli impicci vari in giro per il telaio , sono un assurdita':nunsacci:, se faranno un prodotto innovativo e senza fili tipo etap avrei un telaio pulito da fili e batterie display e impicci vari in giro ,molto funzionale ed a un prezzo simile,allora ne riparliamo, per ora resto a guardare, forse prima di due / tre anni non verra' fuori sicuro un prodotto simile per la mtb, oppure puo essere che l anno prossimo sara' il boom dell elettronico wireless chi lo sa come vanno queste cose

Ahah!
E' proprio questo che sfugge ai più, non si tratterebbe di "una banale XT" si tratterebbe di un XT elettronico, non è affatto la stessa cosa. :mrgreen:
 
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
Ahah!
E' proprio questo che sfugge ai più, non si tratterebbe di "una banale XT" si tratterebbe di un XT elettronico, non è affatto la stessa cosa. :mrgreen:
e' un banale xt riferito ai materiali usati che non sono certo i piu leggeri e rifiniti di xtr che giustificherebbero una spesa simile e comunque hai sempre un problema di sistemazioni fili aggrovigliati e batteria da attaccare a spasso per la bici, cosa orrenda esteticamente piu del padellone da 50 sulla cassetta post,non metto in dubbio il funzionamento e le varie possibilita' di cambiata che sono ottime a quanto mi dici, ma preferisco una linea pulita senza fili batterie display e centraline, quindi un upgrade tipo l etap per me rappresenterebbe una innovazione e un ottimo motivo per passare all elettronico
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
e' un banale xt riferito ai materiali usati che non sono certo i piu leggeri e rifiniti di xtr che giustificherebbero una spesa simile e comunque hai sempre un problema di sistemazioni fili aggrovigliati e batteria da appiccicare a spasso per la bici, cosa orrenda esteticamente piu del padellone da 50 sulla cassetta post,l etap per me rappresenterebbe un bel balzo in avanti

Scusami, senza alcuna polemica credimi.

La batteria si trova dentro il reggisella, non la vedi, non la senti e se te lo monta qualcun atro non saprai che forma abbia per tutto il tempo che avrai la bicicletta, infatti si carica dall'esterno e non necessita di alcuna manutenzione.

I fili passano dentro il telaio (che poi non è che sia un groviglio, in sostanza è un cavetto che va dal cambio al manettino passando per la batteria), pesano meno delle cordine e non si devono né manutenere né cambiare mai.
In tutto ne vedi alcuni cm nel tratto che va dal manettino al telaio o alla piega, potendoli attaccare alla piega si vedono ovviamente molto meno di una guaina oppure del tubo freni.

L'unica cosa che vedi dall'esterno è un piccolo monitor dove ci sono delle info tipo marcia inserita, livello batteria ed altro che, credimi, "fa molto figo" ma che se ti fa proprio schifo puoi anche nascondere dove ti pare.
 
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
nessuna polemica, pero non voglio fili elettrici in giro ne tanto meno dentro il telaio,ne tanto meno una batteria sotto la sella, se devo spendere tanto voglio il max, e per ora il max e' il wireless di etap
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
nessuna polemica, pero non voglio fili elettrici in giro ne tanto meno dentro il telaio,ne tanto meno una batteria sotto la sella, se devo spendere tanto voglio il max, e per ora il max e' il wireless di etap

Ok, con un poco di pazienza penso che potrai avere il tuo max.

Per un uso in fuoristrada penso debbano sistemare un poco gli attacchi batterie dei deragliatori che, su strada, si sono rivelati essere il punto debole del sistema.

in sostanza con le vibrazioni (che sarebbero ancora maggiori in fuoristrada) cedevano le alette di tenuta dell'innesto a baionetta delle batterie sui corpi cambio.
Hanno introdotto una versione 2.0 con degli O-Ring in quella zona per attutire il problema. Vedremo.

Comunque non mi spaventerei tanto di avere questa batteria dentro la bicicletta, 7,4V e 500mA è meno potente di quelle dei telefonini che magari teniamo nella tasca dei pantaloni, praticamente a contato con i gioielli di famiglia... :mrgreen::mrgreen:
 
Upvote 0

vstrom1000

Biker ultra
23/5/16
647
3
0
Modena
scusa ma tu hai speso 850€ (e hai cercato offerte speciali) senza il pacco pignoni, con 800€ acquisti comando, cambio, catena e pignoni dell'XX1 Eagle (oppure 650€ per l'X01 Eagle), qui tra tutto di prezzi umani non ne vedo.

Non capisco cosa vuoi dire...
Il pacco pignoni dell Eagle costa 300€ e mi sembra un prezzo fuori dal pianeta Terra per me... Poi sicuramente per un miliardario sono briciole...
 
Upvote 0

200mm

Biker grossissimus
20/2/11
5.247
306
0
Nord-est
Bike
Si
nessuna polemica, pero non voglio fili elettrici in giro ne tanto meno dentro il telaio,ne tanto meno una batteria sotto la sella, se devo spendere tanto voglio il max, e per ora il max e' il wireless di etap

:nunsacci: Scusa ma che differenze ci sono tra i cavi elettrici del Di2 e i cavi di un meccanico? Proprio non capisco...
I cavi elettrici sono più piccoli e si "nascondo" meglio.
 
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
La differenza e che un cavo elettrico richiede sempre piu attenzioni e noie. si puo danneggiare in fase di montaggio oppure successiva per esempio si stira si indurisce causa invecchiamento o sbalzi termici e dopo sono cavoli . Il cavo di acciaio costa 1 euro lo cambi e sei ok per un altro anno. Ecco perché ribadisco che in futuro sostituiro' il manuale con l elettronico solo se può essere totalmente wireless

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
La differenza e che un cavo elettrico richiede sempre piu attenzioni e noie. si puo danneggiare in fase di montaggio oppure successiva per esempio si stira si indurisce causa invecchiamento o sbalzi termici e dopo sono cavoli . Il cavo di acciaio costa 1 euro lo cambi e sei ok per un altro anno. Ecco perché ribadisco che in futuro sostituiro' il manuale con l elettronico solo se può essere il wireless

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

A me ovviamente non interessa affatto quale sarà il tuo prossimo gruppo, sia esso meccanico, elettronico cablato oppure wireless, l'unica cosa importante è che tu sia contento.

Per dare un contributo oggettivo però posso dire che sono ormai a quasi 60.000km percorsi con i Di2 e non ho avuto alcun problema legato ai cavi ed alla loro durata.

Ribadisco di nuovo comunque che il prossimo gruppo che comprerai deve piacere a te ed a nessun altro.
 
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
A me ovviamente non interessa affatto quale sarà il tuo prossimo gruppo, sia esso meccanico, elettronico cablato oppure wireless, l'unica cosa importante è che tu sia contento.

Per dare un contributo oggettivo però posso dire che sono ormai a quasi 60.000km percorsi con i Di2 e non ho avuto alcun problema legato ai cavi ed alla loro durata.

Ribadisco di nuovo comunque che il prossimo gruppo che comprerai deve piacere a te ed a nessun altro.
lo hai usato su bdc, non su mtb, quindi non contano nulla tutti quei km, non hanno un riscontro diretto
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
lo hai usato su bdc, non su mtb, quindi non contano nulla tutti quei km, non hanno un riscontro diretto

Le MTB hanno le sospensioni e delle gomme enormi gonfiate a 2bar, le BDC sono rigide ed hanno delle gomme minuscole gonfiate anche a 10bar ...
Inoltre ho uno dei Dura Ace 9070 montato sulla Boone da ciclocross, ovviamente con la doppia (:smile:), quindi di scossoni non è che sia proprio digiuno.

In ultimo non so se hai presente quale sia lo stato delle nostre strade asfaltate.

Comunque non voglio insistere per forza in una direzione, se dovessi riscontrare qualche inconveniente di questo tipo con l'XTR ne riferirò certamente.
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Come è noto i gruppi Shimano 11v da MTB prevedono ufficialmente solo coppie con differenza di 10T: 34-24, 36-26, 38-28.

Però sui DA Di2 stradali uso da anni il 52-34 (ho provato anche il 53-34) e non ho nessun problema.

Quindi per vedere se tutto fila liscio anche qui ho provato a montare una coppia di corone fuori specifica sull'XTR Di2, sono 38-24.

Anticipo che il funzionamento appare impeccabile, nel senso che la deragliata è rapida e costantemente efficace.
Dico appare perché per ora ho fatto solo un giretto qui intorno visto che è buio e se esco adesso al ritorno trovo chiuso con le valige davanti al cancello.... :arrabbiat:
Inoltre mi manca ancora il manettino sx per cui per deragliare mi devo sempre affidare all'automatismo.

In fase di montaggio e configurazione segnalo le sole difficoltà incontrate:

- La piastrina di collegamento del deragliatore al telaio ha dei fori asolati con dei segni che indicano le posizioni in cui montarla in funzione se si tratta di 34-24, 36-26 o 38-28. Nel nostro caso (38-24) nessuna delle tre posizioni è adatta. Bisogna montarla un poco inclinata con la vite anteriore sull'ultima tacca in basso (quella del 38) e la vite posteriore due tacche più sopra.
Se non si capisce poi posto una foto. Questo perché diversamente se la catena è sul 34 e sui pignoni piccoli tocca sulla parte inferiore della gabbia.

- Il sw E-Tube purtroppo per la configurazione delle mappature prevede la scelta tra le sole coppie di corone "ufficiali", per cui nella schermata di settaggio che ho postato in precedenza gli sviluppi metrici sono ovviamente sballati. Per risolvere bisogna prima inserire la coppia con il 38, si annotano su un pezzo di carta gli sviluppi metrici del caso e poi di inserisce la coppia con il 24. A questo punto nella colonna del 24 avremo gli sviluppi giusti, in quella del 34 sbagliati perché noi abbiamo un 38. Però ci viene in aiuto l'appunto fatto prima dove possiamo leggere gli sviluppi giusti e scegliere una mappatura razionale. In media se con una coppia normale (ad esempio) se nella deragliata il cambio compensa scalando un pignone è probabile che con le corone pirata ne dovrà scalare due. Più difficile da spiegare che da fare.

Magari vale la pena controllare se la lunghezza catena è ancora adeguata dopo l'eventuale modifica.
Saluti.
 
Upvote 0

ezio79

Biker serius
11/2/09
156
0
0
SBT
in pratica una spesa molto molto alta per una semplice doppia ,addirittura costa anche più dell eagle 1x12. il tutto per aver più peso da portar in giro, cavi elettrici , display, batteria il tutto collocato qua e la in giro per il telaio,senza contare l impiccio di un pc per programmarlo, e di ricordarsi di ricaricare la batteria ogni tot di tempo, con 1x12 o 1x11 cambi una corda e una guaina del cambio una volta all anno e registri il cambio solo in quella volta, ed hai piu tempo per pedalare.
si però cambi anche spesso catene, corone e pignoni
ed hai salti tra i rapporti che la doppia Ti evita.
Io credo che allo stato attuale tutte le soluzioni abbiano un loro perché,
sta a ciascuno capire quale si adatti meglio alle proprie esigenze
 
Upvote 0

ezio79

Biker serius
11/2/09
156
0
0
SBT
sram eagle
corona 34
pignone 10
ruota 29
90 pedalate la minuto
velocità: 41.9 km/h
:i-want-t:
peccato che fino all'eagle (che per fortuna corregge diversi difetti dello sram 1x11) quasi tutti i biker che conosco io (sicuramente non atleti olimpici, ma comunque gente che qualcosa dalle gare riporta a casa) usavano 28 e 30, dopo aver provato e scartato il 32
 
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.459
1.378
0
Bike
Tante
si però cambi anche spesso catene, corone e pignoni
ed hai salti tra i rapporti che la doppia Ti evita.
Io credo che allo stato attuale tutte le soluzioni abbiano un loro perché,
sta a ciascuno capire quale si adatti meglio alle proprie esigenze
ormai il 1x11 è diventato un gruppo molto economico di manutenzione essendo il gruppo piu usato trovi catene corone e p.p, di tutti i prezzi,per esempio una catena 22 euro una corona 52 euro e un p.p ogni 4-5k km da 95 euro,quello che cambia della doppia e la possibilità di scegliere più rapporti con meno salti, roba adatta a chi fa maggiormante marathon e vuole piu scelta di rapporti, nel puro xc il monocorona la fa da padrona si sale di forza e in velocità, dopo ognuno fà le proprie scelte in base alle esigenze e preferenze come giusto che sia
 
Upvote 0