XTR 9050 Di2 ed elettronici in generale

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Apro questo Topic perché mi pare che nel Forum non ce ne sia uno analogo, ho trovato le sole pubblicazioni commerciali su MTB-MAG.
Se così non fosse me ne scuso anticipatamente.
Sto assemblando una MTB con questo gruppo elettroattuato, per me ci sono solo quelli.
Sono alla sesta stagione con questi gruppi sulle stradali e non voglio più sapere nulla di attuatori a funi metalliche.
Come immagino saprete diversi componenti sono in comune con il gruppo meccanico, le parti diverse sono ovviamente:
- Cambio;
- Deragliatore;
- Comandi;

In più ci sono:
- Schermo;
- Batteria;
- Cavi;
- Centralina interna.

Immagini e pesi di questa roba si trovano qui sotto, non chiedetemi niente circa il confronto con i pesi dei corrispondenti meccanici perché non lo so ed a me dei pesi interessa poco e niente perché sono vecchio e già pesante di mio…:
Comando:

Cambio:

Deragliatore:

Schermo:


In più vi servono 6 cavetti (5 se utilizzate un comando solo) E-Tube delle lunghezze che seguono:

- 2 - Dai comandi allo schermo, 250/300mm in funzione della larghezza del manubrio;
- 1 – Dallo schermo alla centralina interna (di solito dentro l’obliquo in zona mc) 1000mm;
- 1 – Dalla centralina interna alla batteria (di solito dentro il tubo sella o in un contenitore sotto il portaporraccia) 750mm
- 1 – Dalla centralina interna al cambio posteriore, 750/800mm
- 1 – Dalla centralina interna al deragliatore, da 300 a 700mm in funzione di dove avete il foro sul telaio per far entrare il cavo.

Sconsiglio, soprattutto sulle MTB, montaggi con batterie e cablaggi esterni.
Il montaggio è banale, basta infilare tutti questi spinotti nelle varie prese e siete già funzionanti.
Consiglio di fissare delle fascette lasciate lunghe ai cavi nelle zone in cui si trovano dentro l’obliquo in modo che le fascette piegate li tengano spinti contro le pareti e non vi sbatacchino nel tubo facendo rumore.

La batteria da nuova di solto è mezza carica, per caricarla occorre un caricatore normalmente in dotazione con il gruppo, la durata è sui 2.500-3.000km, per ricaricarla occorrono circa 45min, o collegata al PC su una USB oppure con un caricatore per i telefonini da almeno 1A.
Il livello di carica è visibile in diretta sul monitor del gruppo. Più in là vi dirò anche come farlo vedere direttamente sui Garmin.

Sul monitor si vede anche quale rapporto è innestato e, per chi lo ha, il settaggio delle sospensioni a controllo elettronico Fox.

Una prima cosa interessante è che con questi gruppi potete avere un solo comando, il destro, ed avere la doppia. C’è infatti la possibilità di far funzionare il tutto in modalità automatica, quando arrivate ad un certo punto della cambiata se continuate in quella direzione un doppio bip vi avverte che alla prossima deraglierà e vi sposterà anche il rapporto posteriore per darvi lo sviluppo metrico successivo. Questo sia a salire che a scendere. Se invece volete due comandi lo mettete in manuale e fare tutto voi. Il passaggio tra i vari programmi di funzionamento si fa pedalando premendo un pulsantino che si trova sullo schermo.
Dallo stesso pulsantino si può mettere il gruppo in modalità regolazione, sempre mentre andate, e lo si può regolare di fino, se, ad esempio, avete preso una botta che ha spostato un poco il cambio e questo sferraglia. Dopo aver regolato premendo i comandi per cambiare basta ripremere il pulsantino ed il gruppo torna in modalità normale.

Sw di programmazione:
Il gruppo normalmente appena montato funziona senza fare nulla.
Se però avete componenti con data di costruzione molto diversa tra di loro potrebbero esserci problemi di compatibilità.
In tal caso è necessario aggiornare i firmware del gruppo.
Questa operazione si fa molto semplicemente con il sw di programmazione E-Tube.
Bisogna collegarsi a questo sito: [URL]http://e-tubeproject.shimano.com/[/URL]
Scaricare il sw, per ora c’è per PC-Windows e per I-Pad.
Con questo sw e collegando il caricabatterie ad una porta che c’è sul monitor si fanno gli aggiornamenti dei firmware e si può programmare il gruppo.
Per programmazione si intende il fatto che si può scegliere cosa far fare a ciascun pulsante e si possono impostare le mappature di cambiata per le modalità automatiche, ad esempio dicendogli dopo quale rapporto in salita dovrà deragliare.
Ora ci sono nuovi componenti quali lo schermo e la batteria dell’XT 8000 con il bluetooth, per cui con il sw per I-Pad è possibile fare tutto senza collegare niente, utile ad esempio su un campo di gara per cambiare al volo le mappature in funzione del percorso.

Mi dite che è poco diffuso nel mondo MTB, non saprei, probabilmente il costo è un deterrente, sulle bdc si sta diffondendo di più forse anche grazie all'Ultegra che costa meno ed al fatto che anche Campagnolo (poco mercato per prezzo assurdo) e Sram (wireless!!) sono presenti.
Io ho cercato con pazienza i pezzi per il mio ed ho speso per le parti elettroniche circa 850 Euro in tutto (solo comado dx, per il sx non ho ancora trovato un'occasione, tanto per ora ne faccio a meno ) :mrgreen:.

Circa il funzionamento è ovvio che cambia in maniera simile ai cambi meccanici, solo che lo fa “meglio” nel senso di sempre nello stesso identico modo a prescindere del fatto se io premo di più o di meno o se sono stanco o meno.
Soprattutto nella deragliata so che mentre deraglio all’anteriore possono contemporaneamente cambiare n rapporti al posteriore con la certezza che il tutto accada esattamente come voglio senza patemi di salti di catena o di errate manovre.
Le mie impressioni sono per gli stradali, qui non ho ancora provato niente perché non ho finito di montare la bicicletta…
Da fermo il feeling non cambia, la cambiata è sempre una fucilata, neglio stradali hanno tolto del tutto ila sensazione di azionamento meccanico, qui si sente comunqe un click piuttosto pronunciato, forse perché cambiando sullo sconnesso è bene che uno si renda conto con certezza se ha cambiato o no già mentre lo sta facendo.

Stay tuned, appena pronto vi posto altre impressioni. :medita:
 

 

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Seguo

Domanda banale, le mappature cosa sono e come funzionano ? Deragliano davanti e dietro in contemporanea? Usano come logica lo sviluppo metrico ?

Si puoi scegliere il momento in cui farlo deragliare da solo, ad esempio stabilire se deve arrivare all'ultimo pignone prima di farlo oppure molto prima, ossia avere molti incroci e poche deragliate o viceversa.

In ogni caso dopo la deragliata lui ti offrirà il rapporto con lo sviluppo metrico successivo a quello che avevi.
 
Upvote 0

Andreas80

Biker extra
6/9/08
771
26
0
40
Cervasca (CN)
Apro questo Topic perché mi pare che nel Forum non ce ne sia uno analogo, ho trovato le sole pubblicazioni commerciali su MTB-MAG.
Se così non fosse me ne scuso anticipatamente.
Sto assemblando una MTB con questo gruppo elettroattuato, per me ci sono solo quelli.
Sono alla sesta stagione con questi gruppi sulle stradali e non voglio più sapere nulla di attuatori a funi metalliche.
Come immagino saprete diversi componenti sono in comune con il gruppo meccanico, le parti diverse sono ovviamente:
- Cambio;
- Deragliatore;
- Comandi;

In più ci sono:
- Schermo;
- Batteria;
- Cavi;
- Centralina interna.

Immagini e pesi di questa roba si trovano qui sotto, non chiedetemi niente circa il confronto con i pesi dei corrispondenti meccanici perché non lo so ed a me dei pesi interessa poco e niente perché sono vecchio e già pesante di mio…:
Comando:

Cambio:

Deragliatore:

Schermo:


In più vi servono 6 cavetti (5 se utilizzate un comando solo) E-Tube delle lunghezze che seguono:

- 2 - Dai comandi allo schermo, 250/300mm in funzione della larghezza del manubrio;
- 1 – Dallo schermo alla centralina interna (di solito dentro l’obliquo in zona mc) 1000mm;
- 1 – Dalla centralina interna alla batteria (di solito dentro il tubo sella o in un contenitore sotto il portaporraccia) 750mm
- 1 – Dalla centralina interna al cambio posteriore, 750/800mm
- 1 – Dalla centralina interna al deragliatore, da 300 a 700mm in funzione di dove avete il foro sul telaio per far entrare il cavo.

Sconsiglio, soprattutto sulle MTB, montaggi con batterie e cablaggi esterni.
Il montaggio è banale, basta infilare tutti questi spinotti nelle varie prese e siete già funzionanti.
Consiglio di fissare delle fascette lasciate lunghe ai cavi nelle zone in cui si trovano dentro l’obliquo in modo che le fascette piegate li tengano spinti contro le pareti e non vi sbatacchino nel tubo facendo rumore.

La batteria da nuova di solto è mezza carica, per caricarla occorre un caricatore normalmente in dotazione con il gruppo, la durata è sui 2.500-3.000km, per ricaricarla occorrono circa 45min, o collegata al PC su una USB oppure con un caricatore per i telefonini da almeno 1A.
Il livello di carica è visibile in diretta sul monitor del gruppo. Più in là vi dirò anche come farlo vedere direttamente sui Garmin.

Sul monitor si vede anche quale rapporto è innestato e, per chi lo ha, il settaggio delle sospensioni a controllo elettronico Fox.

Una prima cosa interessante è che con questi gruppi potete avere un solo comando, il destro, ed avere la doppia. C’è infatti la possibilità di far funzionare il tutto in modalità automatica, quando arrivate ad un certo punto della cambiata se continuate in quella direzione un doppio bip vi avverte che alla prossima deraglierà e vi sposterà anche il rapporto posteriore per darvi lo sviluppo metrico successivo. Questo sia a salire che a scendere. Se invece volete due comandi lo mettete in manuale e fare tutto voi. Il passaggio tra i vari programmi di funzionamento si fa pedalando premendo un pulsantino che si trova sullo schermo.
Dallo stesso pulsantino si può mettere il gruppo in modalità regolazione, sempre mentre andate, e lo si può regolare di fino, se, ad esempio, avete preso una botta che ha spostato un poco il cambio e questo sferraglia. Dopo aver regolato premendo i comandi per cambiare basta ripremere il pulsantino ed il gruppo torna in modalità normale.

Sw di programmazione:
Il gruppo normalmente appena montato funziona senza fare nulla.
Se però avete componenti con data di costruzione molto diversa tra di loro potrebbero esserci problemi di compatibilità.
In tal caso è necessario aggiornare i firmware del gruppo.
Questa operazione si fa molto semplicemente con il sw di programmazione E-Tube.
Bisogna collegarsi a questo sito: [URL]http://e-tubeproject.shimano.com/[/URL]
Scaricare il sw, per ora c’è per PC-Windows e per I-Pad.
Con questo sw e collegando il caricabatterie ad una porta che c’è sul monitor si fanno gli aggiornamenti dei firmware e si può programmare il gruppo.
Per programmazione si intende il fatto che si può scegliere cosa far fare a ciascun pulsante e si possono impostare le mappature di cambiata per le modalità automatiche, ad esempio dicendogli dopo quale rapporto in salita dovrà deragliare.
Ora ci sono nuovi componenti quali lo schermo e la batteria dell’XT 8000 con il bluetooth, per cui con il sw per I-Pad è possibile fare tutto senza collegare niente, utile ad esempio su un campo di gara per cambiare al volo le mappature in funzione del percorso.

Mi dite che è poco diffuso nel mondo MTB, non saprei, probabilmente il costo è un deterrente, sulle bdc si sta diffondendo di più forse anche grazie all'Ultegra che costa meno ed al fatto che anche Campagnolo (poco mercato per prezzo assurdo) e Sram (wireless!!) sono presenti.
Io ho cercato con pazienza i pezzi per il mio ed ho speso per le parti elettroniche circa 850 Euro in tutto (solo comado dx, per il sx non ho ancora trovato un'occasione, tanto per ora ne faccio a meno ) :mrgreen:.

Circa il funzionamento è ovvio che cambia in maniera simile ai cambi meccanici, solo che lo fa “meglio” nel senso di sempre nello stesso identico modo a prescindere del fatto se io premo di più o di meno o se sono stanco o meno.
Soprattutto nella deragliata so che mentre deraglio all’anteriore possono contemporaneamente cambiare n rapporti al posteriore con la certezza che il tutto accada esattamente come voglio senza patemi di salti di catena o di errate manovre.
Le mie impressioni sono per gli stradali, qui non ho ancora provato niente perché non ho finito di montare la bicicletta…
Da fermo il feeling non cambia, la cambiata è sempre una fucilata, neglio stradali hanno tolto del tutto ila sensazione di azionamento meccanico, qui si sente comunqe un click piuttosto pronunciato, forse perché cambiando sullo sconnesso è bene che uno si renda conto con certezza se ha cambiato o no già mentre lo sta facendo.

Stay tuned, appena pronto vi posto altre impressioni. :medita:

Seguo pure io perché mi piacerebbe montarlo, ma un po' il costo e tutto il resto mi frena...ora tutti avranno l'eagle e a me piace fare il bastian contrario...
 
Upvote 0

Andrea321

Biker poeticus
1/10/07
3.564
471
0
Cesena
Bike
Santa Cruz Hightower 29
L Eagle finché non esce un pacco pignoni a prezzi umani può rimanere comodo sullo scaffale...

scusa ma tu hai speso 850€ (e hai cercato offerte speciali) senza il pacco pignoni, con 800€ acquisti comando, cambio, catena e pignoni dell'XX1 Eagle (oppure 650€ per l'X01 Eagle), qui tra tutto di prezzi umani non ne vedo.
 
  • Mi piace
Reactions: pavlinko80
Upvote 0

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.487
1.409
0
Bike
Tante
il problema dell eagle 1x12 e' che costa troppo di manutenzione, se non esce un p.p gx o x1 ad un prezzo piu umano restera' un gruppo per pochi elite, e aggiungo anche una catena piu economica.mentre tornando al cambio elettronico, in mtb sarebbe molto figo e utile se fosse per il monocorona 1x12,io la doppia io non la montero' mai piu' su una mtb da xc, e' scomoda e ingombrante per il mio utilizzo 11 o max 12 rapporti sono piu che sufficenti
 
Upvote 0

Andrea321

Biker poeticus
1/10/07
3.564
471
0
Cesena
Bike
Santa Cruz Hightower 29
il problema dell eagle 1x12 e' che costa troppo di manutenzione, se non esce un p.p gx o x1 ad un prezzo piu umano restera' un gruppo per pochi elite, e aggiungo anche una catena piu economica.mentre tornando al cambio elettronico, in mtb sarebbe molto figo e utile se fosse per il monocorona 1x12,io la doppia io non la montero' mai piu' su una mtb da xc, e' scomoda e ingombrante per il mio utilizzo 11 o max 12 rapporti sono piu che sufficenti

per un anno resterà un gruppo per pochi (così come lo è stato l'xx1 11v all'uscita) ma non mi pare che costi così tanto di manutenzione (catene a parte il pacco pignoni quanto durerà mai ? Tra l'altro in giro ne ho già visti diversi di questi gruppi ma ben pochi xtr di2, anzi nessuno purtroppo).
Mi fa comunque strano il commento sul prezzo in un thread dove si parla di Xtr elettronico.
 
Upvote 0

valentino67

Biker superioris
25/12/12
828
63
0
In vari posti
Bike
Strive e Spectral
Si puoi scegliere il momento in cui farlo deragliare da solo, ad esempio stabilire se deve arrivare all'ultimo pignone prima di farlo oppure molto prima, ossia avere molti incroci e poche deragliate o viceversa.

In ogni caso dopo la deragliata lui ti offrirà il rapporto con lo sviluppo metrico successivo a quello che avevi.
Questo é molto interessante, potresti spiegarmelo con un altro esempio? Non credo di aver capito bene.
Potrei quindi scegliere i rapporti in base alla cadenza? Oppure solo la sequenza della cambiata? Il software aiuta nella scelta della strategia di cambiata?
Grazie

Huawei P8
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Questo é molto interessante, potresti spiegarmelo con un altro esempio? Non credo di aver capito bene.
Potrei quindi scegliere i rapporti in base alla cadenza? Oppure solo la sequenza della cambiata? Il software aiuta nella scelta della strategia di cambiata?
Grazie

Huawei P8

Per il momento le mappature che si possono impostare sono piuttosto banali, nel senso che puoi stabilire, ad esempio, che una volta giunto sull'11 e trovandoti sulla corona piccola, premendo ancora a scendere deragli da solo sulla corona grande.
Analogamente se arrivi al 40 stando.sulla grande se premi ancora deraglia sulla piccola.
In entrambi i casi verranno scalati il numero necessario di pignoni posteriori per darti il rapporto successivo a quello che avevi.prima della deragliata.
In tal caso sfrutti i massimi incroci possibili e lo fai deragliare un numero relativamente basso di volte.
Se gli.incroci non ti piacciono puoi stabilire che la deragliata avvenga ad esempio sul terzultimo pignone, quindi incroci meno e deragliatore più volte.

Si è più volte parlato di sw per cambiata automatica per tenere una cadenza ottimale in base alle caratteristiche dell'atleta.
Il sw non è molto complesso e penso che Shimano lo abbia anche pronto.
Il fatto è che per un buon funzionamento è necessario tenere conto nell'algoritmo del programma anche del valore della potenza espressa.
Per ora, soprattutto in mtb, mi pare che i powermeter non li abbiano in tanti per cui forse il discorso è prematuro.
Va detto che tra qualche mese Shimano entrerà nel mercato dei misuratori di potenza con un suo dispositivo che promette di essere il migliore del lotto e può darsi allora che si abbia un impulso verso l'ampliamento dell'offerta di sw di gestione dei gruppi.
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
potresti gentilmente postare le pesate della batteria e della centralina?

Ecco le pesate, la centralina pesa troppo poco, la bilancia non la "prende".
Che poi è definita "centralina" impropriamente in quanto si tratta in realtà di una "ciabatta" a 4 prese e serve solo per smistare i cavi dentro al telaio.
La centralina vera dove vengono memorizzate le logiche di funzionamento si trova nella batteria, qualcosa c'è nelle centraline esterne (o nello schermo per le mtb), il resto sono "semplici" attuatori elettromeccanici.

Batteria:



Centralina:

 
  • Mi piace
Reactions: valentino67
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Come anticipato l'XTR Di2 può "dialogare" con i Garmin recenti.
In realtà la funzione è pensata per i gruppi stradali dove nell'ambito del gruppo non sono previsti monitor di alcun tipo.

Nell'XTR (ma anche nell'XT) Di2 c'è lo schermo dove vengono mostrate diverse info come ho già scritto al primo post.

L'informazione del livello batteria nello schermo è in forma grafica e l'indicatore del rapporto inserito è numerico ordinale, nel senso di "1°", 2"°" ecc.
Per le corone anteriori viene indicata una poco intuitiva lettera, ad esempio "T" per la moltiplica grande.

Inoltre in modalità standard lo schermo si attiva solo per alcuni secondi ad ogni cambiata.

Ovviamente nella pratica queste funzionalità sono largamente soddisfacenti per l'uso che se ne fà.

Per chi volesse invece avere sempre sott'occhio queste informazioni, soprattutto il rapporto inserito in termini di numero di denti (tipo 36-11) è possibile farli comparire in un campo del Garmin con un piccolo escamotage.
Il livello della batteria viene invece mostrato sul Garmin in percentuale, ma cosa più interessate, quando la carica scende al di sotto del 20%, cominciano ad apparire sullo schermo (sempre del Garmin) degli avvisi molto evidenti che sollecitano una ricarica.
Tranquilli, se vi compare alla partenza di una gara avete ancora diverse ore di funzionamento garantito, quindi a meno che non sia una marathon da 500km siete a posto....
L'importante è che vi ricordiate di ricaricare quanto tornate a casa.
Quello che si vedrebbe è quello qui sotto (ultimo campo in basso a dx del Garmin dove c'è scritto "Combo-attr." che è una traduzione ad [email protected] dei Jap di "Combinazione rapporti". :sculacci:):



Per fare questo bisogna procurarsi una centralina "D-Fly" codice EWW01, oppure la nuova WU101 che sarebbe il blocchetto nero che si vede in foto tra Garmin e Schermo Di2 con la scritta "Shimano".

Basta che la colleghiate nel circuito in un punto che vi resta comodo, ad esempio anche in serie con la batteria dentro al tubo sella, tanto come vedete ha due prese, quindi in una innestate il cavetto che andava alla batteria e dall'altra fate partire un nuovo cavetto che ritorna alla batteria stessa. Oppure la attaccate al manubrio se volete che si veda ed i cavetti li fate entrare ed uscire da una porta dello schermetto...
 
  • Mi piace
Reactions: franz_quattro
Upvote 0

valentino67

Biker superioris
25/12/12
828
63
0
In vari posti
Bike
Strive e Spectral
Per il momento le mappature che si possono impostare sono piuttosto banali, nel senso che puoi stabilire, ad esempio, che una volta giunto sull'11 e trovandoti sulla corona piccola, premendo ancora a scendere deragli da solo sulla corona grande.
Analogamente se arrivi al 40 stando.sulla grande se premi ancora deraglia sulla piccola.
In entrambi i casi verranno scalati il numero necessario di pignoni posteriori per darti il rapporto successivo a quello che avevi.prima della deragliata.
In tal caso sfrutti i massimi incroci possibili e lo fai deragliare un numero relativamente basso di volte.
Se gli.incroci non ti piacciono puoi stabilire che la deragliata avvenga ad esempio sul terzultimo pignone, quindi incroci meno e deragliatore più volte.

Si è più volte parlato di sw per cambiata automatica per tenere una cadenza ottimale in base alle caratteristiche dell'atleta.
Il sw non è molto complesso e penso che Shimano lo abbia anche pronto.
Il fatto è che per un buon funzionamento è necessario tenere conto nell'algoritmo del programma anche del valore della potenza espressa.
Per ora, soprattutto in mtb, mi pare che i powermeter non li abbiano in tanti per cui forse il discorso è prematuro.
Va detto che tra qualche mese Shimano entrerà nel mercato dei misuratori di potenza con un suo dispositivo che promette di essere il migliore del lotto e può darsi allora che si abbia un impulso verso l'ampliamento dell'offerta di sw di gestione dei gruppi.
Era proprio quello che speravo facesse. Penso sia molto comodo avere sempre il rapporto immediatamente superiore o inferiore a disposizione "scordandosi" il deragliatore. Credo che in qualsiasi momento però si possa ripristinare la condizione simil meccanica vero?
Perdonami un altra domanda, (mi sta salendo la scimmia) ma il sistema tiene conto della velocità di marcia proponendo la cambiata corretta, oppure si limita ad eseguire i comandi impartiti?
Grazie per la pazienza

Huawei P8
 
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
Era proprio quello che speravo facesse. Penso sia molto comodo avere sempre il rapporto immediatamente superiore o inferiore a disposizione "scordandosi" il deragliatore. Credo che in qualsiasi momento però si possa ripristinare la condizione simil meccanica vero?
Perdonami un altra domanda, (mi sta salendo la scimmia) ma il sistema tiene conto della velocità di marcia proponendo la cambiata corretta, oppure si limita ad eseguire i comandi impartiti?
Grazie per la pazienza

Huawei P8

Ciao,
alla prima domanda la risposta è affermativa, si c'è un pulsantino dedicato con il quale durante la marcia puoi scegliere tra "Manuale" o "Synchro1" oppure "Synchro2" che sono due mappature che hai predisposto prima di partire in funzione di quello che ritenevi ti potesse servire.

Alla seconda purtroppo la risposta è, per ora, negativa.
Come ho già accennato in precedenza non si tratta di un problema di sw, il quale sarebbe ampiamente implementabile, ma del fatto che per funzionare in maniera razionale un tale sistema dovrebbe conoscere quanto stai spingendo perché se sei a spasso dovrebbe avere una certa logica e se stai menando di bruto un'altra, con tutti gli stadi intermedi del caso.
Il dato della frequenza cardiaca (che è quasi sempre disponibile) non è sufficientemente affidabile per un sistema del genere in quanto, come è noto, i battiti non sono un valore assoluto ma, a parità di potenza erogata, sono funzione dello stato fisico dell'atleta in quel momento.

Quindi sarebbe necessario disporre del dato della potenza, quindi di un powermeter.
Io uso gli SRM sulle stradali da parecchi anni e posso testimoniare che questo dato è l'indicatore assolutamente oggettivo di quanto stai realmente pestando sui pedali.
Questo dispositivo è però ancora poco diffuso, con un suo auspicabile abbassamento dei pressi (per questo l'imminente ingresso di Shimano sul mercato dovrebbe aiutare) ed una conseguente maggiore diffusione vedrai che sarà resa disponibile anche questa funzionalità.

Tanto in definitiva si tratta si aggiornare un fw, per l'utente sono pochi secondi e zero fatica.
Già sugli stradali abbiamo "aggiunto" molte funzionalità che quando questi sono stati introdotti non c'erano, ovviamente senza cambiare i componenti fisici del gruppo ma eventualmente aggiungendone qualcuno tipo la centralina "D-Fly" che ha reso disponibili delle funzionalità wireless che prima non c'erano.
 
Upvote 0

lillux82

Biker popularis
14/3/16
69
8
0
scusa...lancio una provocazione.....cambiate in base al powermeter fatte da una centralina programmata.......sbaglio o mi sembra la descrizione di un cambio automatico?
basta che sostituisci powermeter con giri motore...

ovviamente è una provocazione "estrema"...ahahahaha
 
  • Mi piace
Reactions: latecomer
Upvote 0

Ipercool

Biker serius
30/9/16
114
1
0
Atina (Fr)
scusa...lancio una provocazione.....cambiate in base al powermeter fatte da una centralina programmata.......sbaglio o mi sembra la descrizione di un cambio automatico?
basta che sostituisci powermeter con giri motore...

ovviamente è una provocazione "estrema"...ahahahaha

No no, è proprio quello..... :smile:

Di là (dagli stradisti - quale anch'io sono) quando ho prospettato questa possibilità mi volevano impiccare in pubblico. :))):
 
Upvote 0