Opinione Il XC sta diventando troppo tecnico?

Barons

~ Dh Enduro & Beer ~
10/19/13
8,288
3
4,880
0
☮️
Bike
Giant Reign
Un po di scuola l'ho fatta, e in certe discese io "crosscrauntista" degli anni '90, mi difendo ancora...ovvio non come 20 anni fa, ora dopo un paio di costole, abrasioni allucinanti e rottura di 2 caschetti...sono moooolto, ma moolto più calmo e attento...ma scendo ancora...:-)
Chi va in mtb ta tanto come te impara la tecnica in discesa anche con la xc ma molti la tecnica non sanno cosa sia e per questo si fermano all xc.
 

Fbf

Biker paradisiacus
9/23/06
6,055
559
0
knifeville
Bike
Diverse!
Un po di scuola l'ho fatta, e in certe discese io "crosscrauntista" degli anni '90, mi difendo ancora...ovvio non come 20 anni fa, ora dopo un paio di costole, abrasioni allucinanti e rottura di 2 caschetti...sono moooolto, ma moolto più calmo e attento...ma scendo ancora...:-)
Io ho fatto un corso del mitico Jack Bisi, mi è sicuramente servito e mi sono divertito però un bel ripidone l'ho fatto a piedi, corso o non corso: la paura di sperimentare gli effetti della gravità ed il mio innato senso di conservazione hanno avuto la meglio! Probabilmente mi servirebbe uno psicologo (o psichiatra, sia mai...)
 

 

Barons

~ Dh Enduro & Beer ~
10/19/13
8,288
3
4,880
0
☮️
Bike
Giant Reign
Dico la mia: anzitutto dividerei bene le categorie PRO o puramente agonistiche (come juniores ecc...) dagli AMATORI.
I pro sono effettivamente su un altro pianeta per allenamento, condizioni psico-fisiche e chi più ne ha ne metta, è il loro lavoro e sono la massima espressione dell'xc, giusto che si cimentino su percorsi adatti alle loro capacità. Le categorie giovanili invece proprio perché sono giovani (beati loro!) hanno tutto il tempo di maturare ed evolversi...d'altronde da piccoli siamo tutti più "incoscienti"ed elastici e predisposti ad imparare cadendo e sbagliando (si rimbalza meglio!) :loll:
Il grosso degli amatori invece sono la categoria dei ciclisti della domenica (non in senso dispregiativo) ma quelli che pedalano per il gusto di farlo, allenandosi cercando di incastrare i mille casini familiari e lavorativi per mettersi in competizione con se stessi e con gli altri, consapevoli dei propri limiti e che tengono in piedi "la baracca" come massa critica con le iscrizioni alle gare; se queste sono troppo toste e difficili è anche normale che vengano disertate visto che chi organizza cerca di emulare i percorsi che si vedono in coppa ma con un altro "pubblico". Quindi ok per i professionisti percorsi alla loro altezza basta che questo non si ripercuota sulle gare minori (amatoriali)
Non si ripetercuote alle gare minori o non si iscrive più nessuno e a chi le organizza interessa fare cassa non fare un percorso super tecnico
 

Fbf

Biker paradisiacus
9/23/06
6,055
559
0
knifeville
Bike
Diverse!
Non si ripetercuote alle gare minori o non si iscrive più nessuno e a chi le organizza interessa fare cassa non fare un percorso super tecnico
non sempre è la regola: qualche organizzatore ci tiene ad avere una gara tecnica (diciamo più della media) per richiamare i più forti e fare "nome"
 
  • Like
Reactions: iaco70

Tc70

Entomobiker
4/20/11
21,598
8,043
0
51
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Chi va in mtb ta tanto come te impara la tecnica in discesa anche con la xc ma molti la tecnica non sanno cosa sia e per questo si fermano all xc.
Esatto...ho incontrato dei ragazzi poco più che 20enni qualche anno fa, a fine di una discesa corta, (ma impestata, che 5 volte su 10, mi costringere a scendere a piedi in certi passaggi), con delle full e telescopico...mi hanno chiesto come ho fatto a xcendere con una frontina e senza telescopico...io ho risposto scherzando..."ghif de maian amò de polenta"... :loll: :loll:
 

Barons

~ Dh Enduro & Beer ~
10/19/13
8,288
3
4,880
0
☮️
Bike
Giant Reign
non sempre è la regola: qualche organizzatore ci tiene ad avere una gara tecnica (diciamo più della media) per richiamare i più forti e fare "nome"
È si ma il primo anno i forti e i comuni ci vanno e il secondo anno ci vanno solo i forti e il terzo la gara torna x tutti....... Ho corso molti anni così è la storia, non serve far polemica sulle gare che fanno i pro, non sono da paragonare ai ciclisti comuni..
 
  • Like
Reactions: Maiella and sembola

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
48,703
5,757
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Nel ciclocross non hai single track, lo spazio per passare gli altri lo trovi sempre
Lo trovi, ma non necessariamente subito, e quelli davanti intanto allungano...

Quello che voglio dire è che scendere (o salire) a piedi ostacoli troppo difficili non è un'onta, a patto che lo si faccia in modalità almeno minimamente "agonistica" e non come se si fosse nel giro domenicale.
 

Barons

~ Dh Enduro & Beer ~
10/19/13
8,288
3
4,880
0
☮️
Bike
Giant Reign
Lo trovi, ma non necessariamente subito, e quelli davanti intanto allungano...

Quello che voglio dire è che scendere (o salire) a piedi ostacoli troppo difficili non è un'onta, a patto che lo si faccia in modalità almeno minimamente "agonistica" e non come se si fosse nel giro domenicale.
È si perché c'è chi scende a piedi e ne ha tutto il diritto ma non titubante e a passo di lumaca in traiettoria di quello che arriva in sella..... Magari non lo fa apposta ma non ci pensa e scenderebbe lo stesso a piedi ma a lato percorso...
 
  • Like
Reactions: fafnir

stefano86

Biker serius
7/13/08
227
88
0
35
Pinerolo TO
Bike
banshee darkside - rocky altitude
In una gara in circuito che quindi si può provare il tecnico è giusto che ci sia soprattutto a certi livelli, secondo me il problema è invece che in tante granfondo in Italia si punta a fare percorsi troppo troppo troppo facili per attrarre gente anche completi incapaci che magari usano la mtb 1 volta all'anno. Ok che le gf. spesso si fanno a vista soprattutto se è la prima volta che corri però è anche giusto che uno che in discesa sa andare un po si possa avvantaggiare, se no tanto vale fare solo gare in pianura senza ne salita ne discese così non si mette in crisi nessuno. E pensare che con i frontini di una volta con 80mm vbrake e gomme finte facevano gare che ora sarebbero da arresto per gli organizzatori. Della serie si stava meglio quando si stava peggio, poche menate e pedalare
 
  • Like
Reactions: lthgpes

Maiella

Biker Maiellensis
2/3/15
941
774
0
39
Maiella/Abruzzo
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
Non ci vedo niente di male nei nuovi percorsi xc; l'aumento del livello tecnico dei percorsi non é dovuto tanto alla ricerca di spettacolo, ma a delle bici che sono migliorate moltissimo. Un altro fattore che nessuno ha considerato é la paura: i professionisti non hanno paura e da un punto di vista psicologico questo aiuta parecchio. Non credo che per un Braidot o un Avancini affrontare certi passaggi sia un problema.
 
  • Like
Reactions: Patrunne

lthgpes

Biker serius
4/26/20
198
141
0
28
Valdagno (VI)
Bike
Olympia F1 team 2s
E' impressionate le botte da morte certa che danno...incoscienza pura.
Cmq se guardi tutto in fondo si vedono quelli che guidano bene. Gente molto brava e coraggiosa, perchè oggi se metti un biker medio moderno (che magari con la sua endurona viaggia e pensa di saperci fare) su uno di quei trespoli senza freni, senza gomme, senza sospensioni e nemmeno con un manubrio decente, non scende nemmeno dal marciapiede intorno a casa sua.... :mrgreen:
Oggigiorno abbiamo delle mezze moto, non delle biciclette. Siamo abituati molto bene.
ti dirò, visto che sono in attesa della bici nuova ho ripreso in mano la bianchi del 91 di mio padre, se impari un po' di tecnica riesci a fare cose che non ti aspetteresti da una 26 un percorso non troppo tecnico lo puoi fare, comunque la cosa più brutta di una bici di di 30 anni fa è il manubrio stretto il resto, peso compreso (20kg) ti ci abitui anzi fai anche gamba :sumo: magari le cose le fai con un margine di sicurezza inferiore rispetto alle bici attuali
 
  • Like
Reactions: Maiella and Boro

fkm_rc

Biker popularis
1/12/11
68
4
0
bari
Secondo me si stanno confondendo 2 cose importanti se non fondamentali , stiamo paragonando atleti elite con normali amatori......
I percorsi più tecnici che vediamo oggi sono belli per lo spettacolo , quindi ci sarà più gente a guardare -sponsor -soldi etc. ma non sono proponibili in una gara amatoriale .
Capisco l'evoluzione ma qui sta diventando un'altra disciplina , per assecondare lo spettacolo , pensando che questa evoluzione sia poi trasmessa alle persone normali ma ci si dimentica che in gare amatoriali il 90% ancora va in giro col 32 o 30 addirittura e non sa fare una discesa con 2 sassi in mezzo e pensate che dando loro una bici con forcella da 120 ,telescopico e gomme da 2.4 le cose cambino?
 

Fenix17

Biker ultra
7/5/17
611
233
0
38
Piacenza
Bike
Giant Trance 1 2018 - (precedentemente Scott Genius MC 30 26")
Vedrete che quando il primo si sbriciola un ginocchio (e prima o poi capiterà) tornano a fare percorsi classici.
 

dang67

Biker superioris
3/19/17
864
782
0
53
Desio
Bike
Orbea Oiz M60
Chi va in mtb ta tanto come te impara la tecnica in discesa anche con la xc ma molti la tecnica non sanno cosa sia e per questo si fermano all xc.

Guarda che girano tanti fermoni anche con le bici da enduro.
E io sono uno di quelli.
Per non parlare dei neo ciclisti motorizzati.

Questi sono discorsi che lasciano il tempo che trovano.
Mi ricordano quelli degli alpinistoni che pigliavano per il culo i falesti salvo poi pigliare sonore legnate non solo in falesia.
 

Maiella

Biker Maiellensis
2/3/15
941
774
0
39
Maiella/Abruzzo
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
ti dirò, visto che sono in attesa della bici nuova ho ripreso in mano la bianchi del 91 di mio padre, se impari un po' di tecnica riesci a fare cose che non ti aspetteresti da una 26 un percorso non troppo tecnico lo puoi fare, comunque la cosa più brutta di una bici di di 30 anni fa è il manubrio stretto il resto, peso compreso (20kg) ti ci abitui anzi fai anche gamba :sumo: magari le cose le fai con un margine di sicurezza inferiore rispetto alle bici attuali
Concordo. Se affronti certe situazioni un minimo di crescita c'é sempre a prescindere dalla tipologia di bici impiegata. Sono convinto, però, che oggi le specificità delle bici sono determinanti e, proprio per questo, escludo che i percorsi da xc sono orientati alla ricerca dello spettacolo, ma semplicemente si sono adeguati a bici più performanti. Fino a 5-10 anni fa un percorso da xc e uno da cx erano praticamente identici per l'80-90% del tracciato, mentre oggi non é cosí. Per renderci conto della forte specificità delle bici é utile guardare alle bici da corsa impiegate su strada: sembrano tutte uguali e invece in base al percorso si impiegano telai, ruote, trasmissioni e assetti diversi. Addirittura avvengono cambi di bici in gara, quando magari per 100km di pianura si va con una aero per poi sostituirla per gli ultimi km di salita. Tornando ai percorsi xc, tutta questa pericolosità non la vedo.
 
  • Like
Reactions: lthgpes and Boro

cikin

Biker superis
6/7/10
392
26
0
san damiano d'asti
in molti abbiamo fatto il Muretto di Alassio, il trofeo Laigueglia, la Clavierissima, la Roc, ecc... mi pare che in pochi si siano lamentati, anzi. E non avevamo delle 29 con forche da 120mm e gomme da 2.4.
Fossero tutte così le gare (inteso come coefficiente tecnico). Dove tecnico non vuol dire pericoloso, drop da 2m o ripidoni inutili. Stesso discorso vale per gli XCO.
Personalmente ho smesso proprio di correre e fare certi tipi di percorsi perchè mi annoiano e le trovo inutili. E per fare le suddette gare ho pagato pure.
Cerchiamo di guardare anche l'altro lato della medaglia, cioè che tanti si sono anche rotti di fare dei percorsi inutili alla domenica. Tanto vale che vado a fare le gare su strada.
Mi dispiace dirlo ma con il moltiplicarsi dei biker, elettrici e non, che è una cosa fantastica per tutto il movimento e dovrebbe essere così sempre, il livello tecnico medio si è parecchio abbassato.
Si allungano le lingue e si accorciano le gambe
 

sepica

Biker velocissimus
8/27/03
2,423
66
0
Roma
ti dirò, visto che sono in attesa della bici nuova ho ripreso in mano la bianchi del 91 di mio padre, se impari un po' di tecnica riesci a fare cose che non ti aspetteresti da una 26 un percorso non troppo tecnico lo puoi fare, comunque la cosa più brutta di una bici di di 30 anni fa è il manubrio stretto il resto, peso compreso (20kg) ti ci abitui anzi fai anche gamba :sumo: magari le cose le fai con un margine di sicurezza inferiore rispetto alle bici attuali
embhe insomma...ovvio ci siamo andati per 20 anni sulle 26, e non è "morto" nessuno, pero dai dei limiti ce li hanno...prima tipreoccupavi di come superare tratti con radici o sassosi ora le 29 grazie al miglior angolo di attacco e alle nuove forke non ci vadi piu...questo va in contraddizione con quanto ho detto prima , pero distingiamo quello che sono le radici o sassi e i veri rock garden spettacolari si ma ripeto anche pericolosi
 

torakiki.gt

lupus in bicycla
2/16/11
1,609
1
1,135
0
pavia
Bike
gt fury carbon
Chi va in mtb ta tanto come te impara la tecnica in discesa anche con la xc ma molti la tecnica non sanno cosa sia e per questo si fermano all xc.
Molti si bloccano semplicemente x la paura di farsi male o insicurezza,.
Conosco un sacco di gente che non ostante è anni che va in Mtb, si blocca alla prima discesa o a fare un tratto su rocce o radici (o sassolini e rametti x il mio standard..! )
Stessa cosa posso dirlo x gente che va in moto, in macchina ecc.. C'è semplicemente chi è più portato x certe cose che qualcun altro non raggiungerà lo stesso livello nemmeno dopo anni di pratica!