Club Propain Tyee e Spindrift

The Riccio Returns

Biker velocissimus
23/11/10
2.527
42
0
Prov. VC
Bike
Mondraker Dune RR carbon
1500 si fanno anche con un triciclo...basta avere gamba...io li faccio a fatica anche in ebike mi sa...ahahahahaha

No seriamente, credo di averli fatti già 1500 perfino con la torque.
alla faccia della gamba, io arrivo a stento a 1200...
Grazie mille! Quindi comunque dici che anche facendo 1.500 di dislivello sia pedalabile? Per la salita non mi importerebbe andare su in fretta (ovvio senza arrivare sfinito), l’importante è arrivare su per poi godersi la discesa!
L’unica pecca di queste due Propain sarebbero i tempi, per la Tyee dovrei aspettare fine Aprile e per la Spindrift addirittura Maggio
guardando lo schema sospensivo ecc, direi che quel che ti dico fontafox sia esatto. la Torque dovrebbe essere più stile Capra quindi molto morbido dietro. mentre la Tyee dovrebbe essere più reattiva in discesa.. quindi una ti perdona di più mentre l'altra è leggermente più nervosa.. sinceramente se hai in mente di pedalare direi che la Torque non è il massimo.. dipende cosa cerchi in discesa e quale caratteristica ha più importanza per te.
io ad esempio preferisco si pedali bene piuttosto che sia un cuscino in discesa, fino a qualche tempo fa invece la pensavo al contrario.. ma dipende molto soprattutto dalla gamba che hai, e dal manico.. se portartela su non è un grosso problema e preferisci una che perdona di più ed è bella morbida fai bene con la Torque ad esempio..
 

 

Giegoz

Biker popularis
22/3/13
48
0
0
Verona
Buonasera a tutti, sto valutando l'acquisto di una Spindrift 29, sono 175 in piena taglia M, che escursione del reggisella consigliate? Qualcuno che l'ha provata per bene potrebbe scrivere qualche dettaglio in più? hanno capito tutti che va bene in salita ma in discesa? l'anteriore? il posteriore? confronto con altre bici pari categoria? Scusate ma fa ridere leggere le impressioni degli acquirenti di questo mezzo con tanta escursione che parlano solo di come si pedala.
 

Gigimarca

Biker novus
9/3/18
38
36
0
42
Crema
Bike
Propain Spindrift
Buonasera a tutti, sto valutando l'acquisto di una Spindrift 29, sono 175 in piena taglia M, che escursione del reggisella consigliate? Qualcuno che l'ha provata per bene potrebbe scrivere qualche dettaglio in più? hanno capito tutti che va bene in salita ma in discesa? l'anteriore? il posteriore? confronto con altre bici pari categoria? Scusate ma fa ridere leggere le impressioni degli acquirenti di questo mezzo con tanta escursione che parlano solo di come si pedala.

Ciao, io ti spiegherei volentieri come si comporta in discesa, purtroppo però, vivendo in un paese con una grave epidemia ed essendo bloccato nei pressi di casa da decreti ballerini, posso solo raccontarti come si comporta nel tragitto casa panettiere.
Magari chi ha acquistato una Spindrift, cerca anche un mezzo che gli (mi) consenta di portarlo in cima senza perdere niente in discesa, evitando navette o seggiovie varie.

P.S. Sono arrivato a fare quasi 150 km ( due uscite di 37, una di 47, più il fornaio) tra fango e neve. Sto rifacendo la gamba dopo un lungo periodo di fermo e devo dire che in pianura si pedala bene. (scusa)

P.P.S. A me era sfuggito, ma sul sito Propain, se non ricordo male alla pagina della Spindrift, in fondo c'è una tabella con le misure consigliate dei reggisella in base al telaio e all'altezza del ciclista. Magari ti può essere utile.
 
  • Mi piace
Reactions: pecke29

D-Lock

Biker dantescus
13/1/07
4.570
2.954
0
45
Varese
Bike
Ibis Ripley 4 + SC Stigmata
Io onestamente, in qualsiasi bici, ho sempre cercato di metterci il telescopico più lungo che ci stia, meno ho la sella a dar fastidio in discesa meglio è. Nel loro configuratore io metterei semplicemente il più lungo che propongono.
 

Pitaro

Biker infernalis
13/9/07
1.997
558
0
33
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
Io onestamente, in qualsiasi bici, ho sempre cercato di metterci il telescopico più lungo che ci stia, meno ho la sella a dar fastidio in discesa meglio è. Nel loro configuratore io metterei semplicemente il più lungo che propongono.

Anche io sono per il reggisella più lungo possibile, bisogna però stare attenti anche che poi da tutto esteso non risulti la sella troppo alta
 
  • Mi piace
Reactions: Etien

The Riccio Returns

Biker velocissimus
23/11/10
2.527
42
0
Prov. VC
Bike
Mondraker Dune RR carbon
Buonasera a tutti, sto valutando l'acquisto di una Spindrift 29, sono 175 in piena taglia M, che escursione del reggisella consigliate? Qualcuno che l'ha provata per bene potrebbe scrivere qualche dettaglio in più? hanno capito tutti che va bene in salita ma in discesa? l'anteriore? il posteriore? confronto con altre bici pari categoria? Scusate ma fa ridere leggere le impressioni degli acquirenti di questo mezzo con tanta escursione che parlano solo di come si pedala.
sul sito riporta questo;:

1610112631613.png

quindi prima cosa da fare è misurare il cavallo che hai, e da li metti quello più lungo che vada bene con la tua gamba..
 
  • Mi piace
Reactions: D-Lock

Jachk

Biker serius
1/3/20
145
89
0
37
Brivio
Bike
KTM Ultra Ride 2018
Recensione semi seria di un principiante allo sbaraglio - Spindrift CF 29 2021

Premessa: vengo da 3 anni su una front KTM Ultra Ride (decisamente entry level). Posso dire che questo 3 anni sono stai un’inferno, da oggi sono entrato in paradiso. Andiamo con ordine...

Dopo 3 lunghe settimane, oggi è stata la giornata di inaugurazione della Spindrift CF 29 2021.

Per lo shakedown ho deciso di fare un giro che conosco bene, sicuramente non enduristico ma con una bella salita, una bella discesa comoda e alcuni passaggi tecnici che con la front mi hanno sempre messo ansia. In totale 34 km per 760 mt di dislivello.

Posizione in sella_Appena salito in sella ero spaesato. La ruota anteriore è là, buttata avanti. Dopo l’iniziale strana sensazione ci ho preso confidenza e tutto ha avuto più senso.

Gli unici momenti in cui la bici mi ricorda che ha un angolo sterzo da 64,5 gradi sono quelli delle manovre molto lente. Sopratutto in salite tecniche, effettivamente si sente la differenza e la bici bisogna proprio farla voltare.
3 anni di front hanno lasciato il mio nobile e delicato deretano a pezzi. Rientravo dopo 3 ore di uscita con le chiappe in frantumi. Ogni singolo sassolino o buca si ripercuotevano sulla mia regal seduta. Per non parlare della schiena e spalle.

Oggi ho trovato il nirvana. Mi sembra di pedalare su un cuscino, la bici copia alla perfezione ogni singolo ostacolo e lo appiattisce.
Anche braccia, spalle e schiena ringraziano. Zero, ma dico zero dolori o indolenzimenti.

Sarà che la front non ha il telescopico e ha geometrie più chiuse, sta di fatto che le discese le accusavo parecchio a causa della tensione che accumulavo e la sensazione di non essere padrone del mezzo. Oggi sono rientrato a casa fresco, certo le gambe affaticate ma per il resto “sano”. Direi quindi che queste famose “geometrie moderne” di cui ho tanto letto hanno avuto risvolti positivi su di me.

Indubbiamente c’è anche la sella da tenere in considerazione: su entrambe le bici c’è quella “di fabbrica”, le ho misurate ed hanno misure equiparabili per larghezza seduta e lunghezza.
Per ovviare al problema dolori avevo preso una Selle Italia dopo aver preso le doverose misure. Purtroppo non aveva sortito gli effetti sperati, dopodiché si è rotta in una caduta.
Ora sono in attesa di una Ergon SM Enduro Comp.

Salita_Per battezzare la bici ho deciso di portarla su una salita di circa 4km, 9% pendenza media. Strada forestale, nulla di esagerato.

Guardiamo i tempi: con la front il mio best è 26 minuti e 46 secondi, 178 bpm di frequenza cardiaca (a luglio 2020, quando ero al top della forma, prima di rompermi un braccio).
Oggi con la Spindrift 30 minuti e 52 secondi, 175 bpm.
Ho pagato 4 minuti a fronte di 2,5 kg di bici in più e terreno decisamente più pesante. Stesso tempo che ho fatto fino ad ora con la front dopo quel famoso best.

Ma la verità è un’altra: se guardo a COME sono arrivato in cima c’è un abisso, il giorno e la notte. Oggi sono arrivato in cima fresco (le temperature polari hanno aiutato :-o), le altre volte quella salita era una tortura.

Ero obbligato a cercare la linea più pulita possibile per evitare di prendere legnate sul culo e schiena. Oggi invece cercavo appositamente la linea più sporca perché non mi capacitavo di come potesse essere vero: la Spindrift appiattisce tutto, anche in salita.
Ovviamente con ammo aperto. Trazione incredibile, sempre.
Promossa a pieni voti.

Discesa_No vabbè, è uno scherzo? Cioè...si può andare così in discesa? Ma allora cosa cavolo ho fatto in questi ultimi 3 anni e mezzo?!

La discesa principale che ho scelto per prendere confidenza con la bici è una forestale comoda, un po’ segnata ma decisamente semplice. Ci sono alcuni tratti un po’ malmessi ma nulla di che.
Inoltre nel giro che ho fatto ci sono un altro paio di discesine scassate che con la front mi mettevano un’ansia e agitazione da non crederci. Un paio di volte le ho fatte a piedi.

Bene, detto questo...non sapevo di aver comprato un tappeto volante. Sono ancora sotto shock.
Nei tratti dove con la front frenavo e andavo con super cautela, con la Spindrift basta fare una cosa semplicissima: scegliere una linea, mollare i freni e godere da matti.
Ma davvero?!?!
Nei due tratti scassati (radici e rock garden) la bici è stata un mostro: prevedibile, aiuta tantissimo e perdona tutto. Sono ancora senza parole, mi si è aperto un mondo. Per non parlare del fatto che finalmente non ho più quella terribile sensazione di essere sempre lì lì per farmi catapultare nello spazio volando sopra al manubrio.

Aggiungo infine dei brevi pareri sulla componentistica.

Sospensioni_La Zeb Ultimate e il SuperDeluxe Coil Ultimate si sono rivelati una coppia stellare. Soprattutto per un principiante inesperto come me. Non ho parametri per paragonarli ad altri, sta di fatto che sono riuscito a farmi un iniziale setup da solo e la reputo non poca cosa (sicuramente migliorabile, ma da qualche parte bisogna pur sempre iniziare. Grazie @fontafox per i consigli).

Trasmissione_SRAM GX Eagle 1x12. Vengo da una 2x11 SLX/XT, ero propio curioso di provare SRAM. Ottime sensazioni, sempre preciso e puntuale. Il pignone da 52 ti porta ovunque anche se non si ha “gamba”.
Unica nota relativa alla possibilità di cambiare con l’indice che avevo con Shimano: devo farci l’abitudine, ogni tanto lo cercavo.

Freni_Magura MT7. Una parola: pazzeschi. Fanno quello che dovrebbero fare dei freni: frenano. Ma lo fanno davvero bene.
Su fondo scivoloso (ghiaccio/neve/fango) sono sempre riuscito a fare quello che volevo senza accusare alcun scivolamento, sbandamento o altro. Chirurgici.

Reggisella telescopico_Bikeyoke Revive 2.0 185mm. Vabbè allora ditelo. Questo componente dovrebbe diventare come gli airbag nelle auto: di serie, sempre.

A parte il peso e il prezzo (ma anche lì, parliamone...) onestamente non capisco come mai non sia di serie su ogni mtb. È un elemento che aumenta esponenzialmente la sicurezza in discesa, è da folli non averlo.

Conclusione. Sono pazzamente innamorato della mia Spindrift, oggi sono rinato “ciclisticamente” (non credo esista ma vabbè, licenza poetica). Tanti auguri a me.

Ps. Se qualcuno potesse tornare indietro nel tempo, aprile 2018. Fermatemi, datemi una bastonata nella schiena e fatemi rinsavire: no front, solo full (non me ne vogliano gli amici XCisti). :soffriba:

098BE6D2-DA11-4827-9864-9DF452DFDE9A.jpeg
18B594DF-A869-42B6-B1E3-A525F03A61E3.jpeg
B96126AC-7637-4BC7-864B-CE1CBD3982E9.jpeg
 
Ultima modifica:

Koroviev

Il Re dei Troll / Il Signore delle forcelle
25/8/17
12.241
5.497
0
Krukkolandia
Bike
Trollbike perculantis
Recensione semi seria di un principiante allo sbaraglio - Spindrift CF 29 2021

Premessa: vengo da 3 anni su una front KTM Ultra Ride (decisamente entry level). Posso dire che questo 3 anni sono stai un’inferno, da oggi sono entrato in paradiso. Andiamo con ordine...

Dopo 3 lunghe settimane, oggi è stata la giornata di inaugurazione della Spindrift CF 29 2021.

Per lo shakedown ho deciso di fare un giro che conosco bene, sicuramente non enduristico ma con una bella salita, una bella discesa comoda e alcuni passaggi tecnici che con la front mi hanno sempre messo ansia. In totale 34 km per 760 mt di dislivello.

Posizione in sella_Appena salito in sella ero spaesato. La ruota anteriore è là, buttata avanti. Dopo l’iniziale strana sensazione ci ho preso confidenza e tutto ha avuto più senso.

Gli unici momenti in cui la bici mi ricorda che ha un angolo sterzo da 64,5 gradi sono quelli delle manovre molto lente. Sopratutto in salite tecniche, effettivamente si sente la differenza e la bici bisogna proprio farla voltare.
3 anni di front hanno lasciato il mio nobile e delicato deretano a pezzi. Rientravo dopo 3 ore di uscita con le chiappe in frantumi. Ogni singolo sassolino o buca si ripercuotevano sulla mia regal seduta. Per non parlare della schiena e spalle.

Oggi ho trovato il nirvana. Mi sembra di pedalare su un cuscino, la bici copia alla perfezione ogni singolo ostacolo e lo appiattisce.
Anche braccia, spalle e schiena ringraziano. Zero, ma dico zero dolori o indolenzimenti.

Sarà che la front non ha il telescopico e ha geometrie più chiuse, sta di fatto che le discese le accusavo parecchio a causa della tensione che accumulavo e la sensazione di non essere padrone del mezzo. Oggi sono rientrato a casa fresco, certo le gambe affaticate ma per il resto “sano”. Direi quindi che queste famose “geometrie moderne” di cui ho tanto letto hanno avuto risvolti positivi su di me.

Indubbiamente c’è anche la sella da tenere in considerazione: su entrambe le bici c’è quella “di fabbrica”, le ho misurate ed hanno misure equiparabili per larghezza seduta e lunghezza.
Per ovviare al problema dolori avevo preso una Selle Italia dopo aver preso le doverose misure. Purtroppo non aveva sortito gli effetti sperati, dopodiché si è rotta in una caduta.
Ora sono in attesa di una Ergon SM Enduro Comp.

Salita_Per battezzare la bici ho deciso di portarla su una salita di circa 4km, 9% pendenza media. Strada forestale, nulla di esagerato.

Guardiamo i tempi: con la front il mio best è 26 minuti e 46 secondi, 178 bpm di frequenza cardiaca (a luglio 2020, quando ero al top della forma, prima di rompermi un braccio).
Oggi con la Spindrift 30 minuti e 52 secondi, 175 bpm.
Ho pagato 4 minuti a fronte di 2,5 kg di bici in più e terreno decisamente più pesante. Stesso tempo che ho fatto fino ad ora con la front dopo quel famoso best.

Ma la verità è un’altra: se guardo a COME sono arrivato in cima c’è un abisso, il giorno e la notte. Oggi sono arrivato in cima fresco (le temperature polari hanno aiutato :-o), le altre volte quella salita era una tortura.

Ero obbligato a cercare la linea più pulita possibile per evitare di prendere legnate sul culo e schiena. Oggi invece cercavo appositamente la linea più sporca perché non mi capacitavo di come potesse essere vero: la Spindrift appiattisce tutto, anche in salita.
Ovviamente con ammo aperto. Trazione incredibile, sempre.
Promossa a pieni voti.

Discesa_No vabbè, è uno scherzo? Cioè...si può andare così in discesa? Ma allora cosa cavolo ho fatto in questi ultimi 3 anni e mezzo?!

La discesa principale che ho scelto per prendere confidenza con la bici è una forestale comoda, un po’ segnata ma decisamente semplice. Ci sono alcuni tratti un po’ malmessi ma nulla di che.
Inoltre nel giro che ho fatto ci sono un altro paio di discesine scassate che con la front mi mettevano un’ansia e agitazione da non crederci. Un paio di volte le ho fatte a piedi.

Bene, detto questo...non sapevo di aver comprato un tappeto volante. Sono ancora sotto shock.
Nei tratti dove con la front frenavo e andavo con super cautela, con la Spindrift basta fare una cosa semplicissima: scegliere una linea, mollare i freni e godere da matti.
Ma davvero?!?!
Nei due tratti scassati (radici e rock garden) la bici è stata un mostro: prevedibile, aiuta tantissimo e perdona tutto. Sono ancora senza parole, mi si è aperto un mondo. Per non parlare del fatto che finalmente non ho più quella terribile sensazione di essere sempre lì lì per farmi catapultare nello spazio volando sopra al manubrio.

Aggiungo infine dei brevi pareri sulla componentistica.

Sospensioni_La Zeb Ultimate e il SuperDeluxe Coil Ultimate si sono rivelati una coppia stellare. Soprattutto per un principiante inesperto come me. Non ho parametri per paragonarli ad altri, sta di fatto che sono riuscito a farmi un iniziale setup da solo e la reputo non poca cosa (sicuramente migliorabile, ma da qualche parte bisogna pur sempre iniziare. Grazie @fontafox per i consigli).

Trasmissione_SRAM GX Eagle 1x12. Vengo da una 2x11 SLX/XT, ero propio curioso di provare SRAM. Ottime sensazioni, sempre preciso e puntuale. Il pignone da 52 ti porta ovunque anche se non si ha “gamba”.
Unica nota relativa alla possibilità di cambiare con l’indice che avevo con Shimano: devo farci l’abitudine, ogni tanto lo cercavo.

Freni_Magura MT7. Una parola: pazzeschi. Fanno quello che dovrebbero fare dei freni: frenano. Ma lo fanno davvero bene.
Su fondo scivoloso (ghiaccio/neve/fango) sono sempre riuscito a fare quello che volevo senza accusare alcun scivolamento, sbandamento o altro. Chirurgici.

Reggisella telescopico_Bikeyoke Revive 2.0 185mm. Vabbè allora ditelo. Questo componente dovrebbe diventare come gli airbag nelle auto: di serie, sempre.

A parte il peso e il prezzo (ma anche lì, parliamone...) onestamente non capisco come mai non sia di serie su ogni mtb. È un elemento che aumenta esponenzialmente la sicurezza in discesa, è da folli non averlo.

Conclusione. Sono pazzamente innamorato della mia Spindrift, oggi sono rinato “ciclisticamente” (non credo esista ma vabbè, licenza poetica). Tanti auguri a me.

Ps. Se qualcuno potesse tornare indietro nel tempo, aprile 2018.
Fermatemi, datemi una bastonata nella schiena e fatemi rinsavire: no front, solo full (non me ne vogliano gli amici XCisti). :soffriba:

Vedi l'allegato 419666
Vedi l'allegato 419668
Vedi l'allegato 419670
Della Spindrift sempre tutti contenti.
Buon divertimento quindi :-?:
 
  • Mi piace
Reactions: Jachk

Gigimarca

Biker novus
9/3/18
38
36
0
42
Crema
Bike
Propain Spindrift
Recensione semi seria di un principiante allo sbaraglio - Spindrift CF 29 2021

Premessa: vengo da 3 anni su una front KTM Ultra Ride (decisamente entry level). Posso dire che questo 3 anni sono stai un’inferno, da oggi sono entrato in paradiso. Andiamo con ordine...

Dopo 3 lunghe settimane, oggi è stata la giornata di inaugurazione della Spindrift CF 29 2021.

Per lo shakedown ho deciso di fare un giro che conosco bene, sicuramente non enduristico ma con una bella salita, una bella discesa comoda e alcuni passaggi tecnici che con la front mi hanno sempre messo ansia. In totale 34 km per 760 mt di dislivello.

Posizione in sella_Appena salito in sella ero spaesato. La ruota anteriore è là, buttata avanti. Dopo l’iniziale strana sensazione ci ho preso confidenza e tutto ha avuto più senso.

Gli unici momenti in cui la bici mi ricorda che ha un angolo sterzo da 64,5 gradi sono quelli delle manovre molto lente. Sopratutto in salite tecniche, effettivamente si sente la differenza e la bici bisogna proprio farla voltare.
3 anni di front hanno lasciato il mio nobile e delicato deretano a pezzi. Rientravo dopo 3 ore di uscita con le chiappe in frantumi. Ogni singolo sassolino o buca si ripercuotevano sulla mia regal seduta. Per non parlare della schiena e spalle.

Oggi ho trovato il nirvana. Mi sembra di pedalare su un cuscino, la bici copia alla perfezione ogni singolo ostacolo e lo appiattisce.
Anche braccia, spalle e schiena ringraziano. Zero, ma dico zero dolori o indolenzimenti.

Sarà che la front non ha il telescopico e ha geometrie più chiuse, sta di fatto che le discese le accusavo parecchio a causa della tensione che accumulavo e la sensazione di non essere padrone del mezzo. Oggi sono rientrato a casa fresco, certo le gambe affaticate ma per il resto “sano”. Direi quindi che queste famose “geometrie moderne” di cui ho tanto letto hanno avuto risvolti positivi su di me.

Indubbiamente c’è anche la sella da tenere in considerazione: su entrambe le bici c’è quella “di fabbrica”, le ho misurate ed hanno misure equiparabili per larghezza seduta e lunghezza.
Per ovviare al problema dolori avevo preso una Selle Italia dopo aver preso le doverose misure. Purtroppo non aveva sortito gli effetti sperati, dopodiché si è rotta in una caduta.
Ora sono in attesa di una Ergon SM Enduro Comp.

Salita_Per battezzare la bici ho deciso di portarla su una salita di circa 4km, 9% pendenza media. Strada forestale, nulla di esagerato.

Guardiamo i tempi: con la front il mio best è 26 minuti e 46 secondi, 178 bpm di frequenza cardiaca (a luglio 2020, quando ero al top della forma, prima di rompermi un braccio).
Oggi con la Spindrift 30 minuti e 52 secondi, 175 bpm.
Ho pagato 4 minuti a fronte di 2,5 kg di bici in più e terreno decisamente più pesante. Stesso tempo che ho fatto fino ad ora con la front dopo quel famoso best.

Ma la verità è un’altra: se guardo a COME sono arrivato in cima c’è un abisso, il giorno e la notte. Oggi sono arrivato in cima fresco (le temperature polari hanno aiutato :-o), le altre volte quella salita era una tortura.

Ero obbligato a cercare la linea più pulita possibile per evitare di prendere legnate sul culo e schiena. Oggi invece cercavo appositamente la linea più sporca perché non mi capacitavo di come potesse essere vero: la Spindrift appiattisce tutto, anche in salita.
Ovviamente con ammo aperto. Trazione incredibile, sempre.
Promossa a pieni voti.

Discesa_No vabbè, è uno scherzo? Cioè...si può andare così in discesa? Ma allora cosa cavolo ho fatto in questi ultimi 3 anni e mezzo?!

La discesa principale che ho scelto per prendere confidenza con la bici è una forestale comoda, un po’ segnata ma decisamente semplice. Ci sono alcuni tratti un po’ malmessi ma nulla di che.
Inoltre nel giro che ho fatto ci sono un altro paio di discesine scassate che con la front mi mettevano un’ansia e agitazione da non crederci. Un paio di volte le ho fatte a piedi.

Bene, detto questo...non sapevo di aver comprato un tappeto volante. Sono ancora sotto shock.
Nei tratti dove con la front frenavo e andavo con super cautela, con la Spindrift basta fare una cosa semplicissima: scegliere una linea, mollare i freni e godere da matti.
Ma davvero?!?!
Nei due tratti scassati (radici e rock garden) la bici è stata un mostro: prevedibile, aiuta tantissimo e perdona tutto. Sono ancora senza parole, mi si è aperto un mondo. Per non parlare del fatto che finalmente non ho più quella terribile sensazione di essere sempre lì lì per farmi catapultare nello spazio volando sopra al manubrio.

Aggiungo infine dei brevi pareri sulla componentistica.

Sospensioni_La Zeb Ultimate e il SuperDeluxe Coil Ultimate si sono rivelati una coppia stellare. Soprattutto per un principiante inesperto come me. Non ho parametri per paragonarli ad altri, sta di fatto che sono riuscito a farmi un iniziale setup da solo e la reputo non poca cosa (sicuramente migliorabile, ma da qualche parte bisogna pur sempre iniziare. Grazie @fontafox per i consigli).

Trasmissione_SRAM GX Eagle 1x12. Vengo da una 2x11 SLX/XT, ero propio curioso di provare SRAM. Ottime sensazioni, sempre preciso e puntuale. Il pignone da 52 ti porta ovunque anche se non si ha “gamba”.
Unica nota relativa alla possibilità di cambiare con l’indice che avevo con Shimano: devo farci l’abitudine, ogni tanto lo cercavo.

Freni_Magura MT7. Una parola: pazzeschi. Fanno quello che dovrebbero fare dei freni: frenano. Ma lo fanno davvero bene.
Su fondo scivoloso (ghiaccio/neve/fango) sono sempre riuscito a fare quello che volevo senza accusare alcun scivolamento, sbandamento o altro. Chirurgici.

Reggisella telescopico_Bikeyoke Revive 2.0 185mm. Vabbè allora ditelo. Questo componente dovrebbe diventare come gli airbag nelle auto: di serie, sempre.

A parte il peso e il prezzo (ma anche lì, parliamone...) onestamente non capisco come mai non sia di serie su ogni mtb. È un elemento che aumenta esponenzialmente la sicurezza in discesa, è da folli non averlo.

Conclusione. Sono pazzamente innamorato della mia Spindrift, oggi sono rinato “ciclisticamente” (non credo esista ma vabbè, licenza poetica). Tanti auguri a me.

Ps. Se qualcuno potesse tornare indietro nel tempo, aprile 2018.
Fermatemi, datemi una bastonata nella schiena e fatemi rinsavire: no front, solo full (non me ne vogliano gli amici XCisti). :soffriba:

Vedi l'allegato 419666
Vedi l'allegato 419668
Vedi l'allegato 419670
Recensione 10
Spindrift 10
Entusiasmo 10
Fantastico, complimenti.
Con quello che hai scritto mi hai fatto salire ancora di più la scimmia, non vedo l'ora di poterla usare per quello che è nata
 
  • Mi piace
Reactions: Jachk

D-Lock

Biker dantescus
13/1/07
4.570
2.954
0
45
Varese
Bike
Ibis Ripley 4 + SC Stigmata
Recensione semi seria di un principiante allo sbaraglio - Spindrift CF 29 2021

Premessa: vengo da 3 anni su una front KTM Ultra Ride (decisamente entry level). Posso dire che questo 3 anni sono stai un’inferno, da oggi sono entrato in paradiso. Andiamo con ordine...
Praticamente, hai scoperto che una freeride con 180mm scende molto meglio di una front :-D

Scherzi a parte, in discesa ovviamente c'è un abisso, mi fa specie la salita. Al netto del copiare meglio le asperità, ma tra gommone, angolo sterzo e peso, mi suona difficile dire che salga meglio. Lo farebbe una full da xc paragonata alla tua, ma una freeride?
E' vero che nelle recensioni di questa bici dicono che è molto bilanciata anche in salita, ma solitamente è riferito al paragone con bici della stessa categoria, non in assoluto. Non è che sei ancora vittima dell'eccitazione da prima uscita?

PS: riconosco benissimo l'effetto che fa l'angolo sterzo aperto, ho pensato la stessa cosa quando presi la hightower anni fa "La ruota anteriore è là, buttata avanti." :loll:

PS2: comunque la bici è bellissima!
 
  • Mi piace
Reactions: pecke29

Jachk

Biker serius
1/3/20
145
89
0
37
Brivio
Bike
KTM Ultra Ride 2018
Praticamente, hai scoperto che una freeride con 180mm scende molto meglio di una front :-D

Scherzi a parte, in discesa ovviamente c'è un abisso, mi fa specie la salita. Al netto del copiare meglio le asperità, ma tra gommone, angolo sterzo e peso, mi suona difficile dire che salga meglio. Lo farebbe una full da xc paragonata alla tua, ma una freeride?
E' vero che nelle recensioni di questa bici dicono che è molto bilanciata anche in salita, ma solitamente è riferito al paragone con bici della stessa categoria, non in assoluto. Non è che sei ancora vittima dell'eccitazione da prima uscita?

PS: riconosco benissimo l'effetto che fa l'angolo sterzo aperto, ho pensato la stessa cosa quando presi la hightower anni fa "La ruota anteriore è là, buttata avanti." :loll:

PS2: comunque la bici è bellissima!
Non ho detto che salga meglio di una XC. Ieri, ad esempio, sono stato bellamente passato da 3 hardtail che andavano il doppio di me (ovviamente al netto del fatto che io sono uno scoppiato a prescindere). Gamba e bici fanno la differenza per ogni applicazione che se ne fa.
Quello che volevo condividere è che sono rimasto piacevolmente sorpreso dal fatto che con una bici più pesante e meno dedicata alla salita, sono riuscito ad arrivare in cima meglio (molto meno stanco) e più o meno con gli attuali tempi della mia front entry level.
Da lì in poi, in discesa, non c'è nemmeno paragone.

Detto questo, sono certo che una XC full da 10kg salga al doppio della velocità: molto probabilmente non con con le mie gambe. Perché di base c'è questo: una bici va avanti solo se fai girare le gambe, sia che pesi 10 o 20 kg.
:mrgreen:

La vera scoperta è stata la discesa, che fino a ieri mi impauriva.
Anche qui, come per la salita, sono certo che uno col manico e la mia front farebbe le stesse discese senza problemi e con gran classe.
Aspetta...forse ho capito. Non ho manico.:cry:

Scherzi a parte, sono semplicemente molto soddisfatto del mio acquisto che per l'utilizzo che ne farò sarà una valida compagna di avventure. Sia in salita che (soprattutto) in discesa.
 
Ultima modifica:

The Riccio Returns

Biker velocissimus
23/11/10
2.527
42
0
Prov. VC
Bike
Mondraker Dune RR carbon
bella recensione, bravo.. molto emozionante, nel senso che hai trasmesso bene le tue emozioni..
sabato sono andato a vedere dal vivo una Tyee CF 29, che ha preso un ragazzo che gira con me.. azzurra scritte cromate.. molto molto bella.
provata nel cortile di casa mi ha impressionato perché è un razzo terra aria.. accelerazione veramente notevole.. la sua fa storia a se, in quanto si è preso il telaio e montato secondo quello che aveva in casa e alcuni gusti personali.
ad esempio, forcella da 160 mm invece di 170, dietro ammo ad aria, ruota posteriore carbon, 11v light con corona davanti 34.. e gomme da 900 gr invece che le mie classiche da 1200..

tutto bello, provata sulla salitella del garage e arrampicava benissimo anche con quella corona davanti. io metterò una 32T.
quello che non mi è piaciuto è il comportamento praticamente vuoto dietro per metà corsa e poi abbastanza progressivo..
purtroppo non ho avuto modo ne la volontà di stare li a smanettarle la bici di un altro tra pressione spessori o altro( lui l'ha impostato 30% sag e più lineare possibile). la sensazione che ho avuto è che sicuramente lo userei più duro, e la molla dovrebbe lavorare molto bene.
penso che imposterò il 25% dietro e il 20% davanti.
al momento non l'ho ancora confermata e mi viene male vedere che la danno per il 23 aprile, e questo è quello che mi blocca abbastanza.
senza contare che Propain non mi risponde alla domanda che ho fatto. lapongo anche a voi, sul sito Fox, la 36 2021 da 170 mm non la fanno più, hanno deciso di fare la 36 fino a 160 mm, e la 38 da 170-180.. a sto punto la 36 da 170 mm che ti vendo è la 2020? perché se è così non mi sta bene e prendo la lyrik.. piuttosto che mi diano una 36 da 160 2021..
 

The Riccio Returns

Biker velocissimus
23/11/10
2.527
42
0
Prov. VC
Bike
Mondraker Dune RR carbon
Non ho detto che salga meglio di una XC. Ieri, ad esempio, sono stato bellamente passato da 3 hardtail che andavano il doppio di me (ovviamente al netto del fatto che io sono uno scoppiato a prescindere). Gamba e bici fanno la differenza per ogni applicazione che se ne fa.
Quello che volevo condividere è che sono rimasto piacevolmente sorpreso dal fatto che con una bici più pesante e meno dedicata alla salita, sono riuscito ad arrivare in cima meglio (molto meno stanco) e più o meno con gli attuali tempi della mia front entry level.
Da lì in poi, in discesa, non c'è nemmeno paragone.

Detto questo, sono certo che una XC full da 10kg salga al doppio della velocità: molto probabilmente non con con le mie gambe. Perché di base c'è questo: una bici va avanti solo se fai girare le gambe, sia che pesi 10 o 20 kg.
:mrgreen:

La vera scoperta è stata la discesa, che fino a ieri mi impauriva.
Anche qui, come per la salita, sono certo che uno col manico e la mia front farebbe le stesse discese senza problemi e con gran classe.
Aspetta...forse ho capito. Non ho manico.:cry:

Scherzi a parte, sono semplicemente molto soddisfatto del mio acquisto che per l'utilizzo che ne farò sarà una valida compagna di avventure. Sia in salita che (soprattutto) in discesa.
beh diciamo che comunque tu hai fatto un passaggio spaziale da un mezzo all'altro.. è come se fossi passato dal Ciao al ktm 250 4 tempi.. il paragone è un pò quello.. :smile:
 
  • Mi piace
  • Haha
Reactions: D-Lock and Jachk

fontafox

Biker popularis
1/9/11
97
125
0
Bressanone
Bike
Propain Spindrift
@Jachk grande vecchio !!! finalmente hai capito cosa significa godere !!! :-D
condivido in pieno la tua recensione (e tra l'altro hai ordinato la sella che voglio prendere io...ma siccome sono alle prese con troppa neve e troppi sci...rimando).
 
  • Mi piace
Reactions: Jachk

Jachk

Biker serius
1/3/20
145
89
0
37
Brivio
Bike
KTM Ultra Ride 2018
@Jachk grande vecchio !!! finalmente hai capito cosa significa godere !!! :-D
condivido in pieno la tua recensione (e tra l'altro hai ordinato la sella che voglio prendere io...ma siccome sono alle prese con troppa neve e troppi sci...rimando).
Sella appena montata. Decisamente più duretta della Sixpack Kamikaze. Già che c'ero ho rifatto anche l'altezza sella perché mi sembrava di essere troppo basso. Sabato la provo.

IMG_4202.jpg

ps. prometto che questo weekend lavo anche la povera KTM...:bollicine:
 

Giegoz

Biker popularis
22/3/13
48
0
0
Verona
Ragazzi come è la situazione tempi di attesa? ho letto di attese abbastanza lunghe, le tempistiche riportate sul sito in fase di configurazione sono attendibili?
Grazie
 

Gigimarca

Biker novus
9/3/18
38
36
0
42
Crema
Bike
Propain Spindrift
Ragazzi come è la situazione tempi di attesa? ho letto di attese abbastanza lunghe, le tempistiche riportate sul sito in fase di configurazione sono attendibili?
Grazie
Ciao, con me sono stati puntualissimi. Doveva arrivare a cavallo tra novembre e dicembre, il 25/11 è arrivato il corriere.
 

Jachk

Biker serius
1/3/20
145
89
0
37
Brivio
Bike
KTM Ultra Ride 2018
Ragazzi come è la situazione tempi di attesa? ho letto di attese abbastanza lunghe, le tempistiche riportate sul sito in fase di configurazione sono attendibili?
Grazie
Ciao, anche con me sono stati puntuali. Questa la cronistoria:
  • Ho ordinato la Spindrift il 28 Ottobre, sul sito la davano in consegna tra il 14 e il 18 dicembre.
  • Il 2 di Novembre mi hanno mandato una mail per dirmi che pianificavano la produzione nella settimana dell'11 Dicembre.
  • Dopo un silenzio di quasi un mese e mezzo, il 14 Dicembre mi hanno informato che:
    • la bici era in produzione
    • la bici era pronta
    • la bici era al controllo qualità
    • la bici era stata spedita
  • Il 17 Dicembre l'ho ricevuta a casa con DHL.
 
  • Mi piace
Reactions: pecke29