Punt ...non solo piacenza.......

 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
1,921
2,904
0
57
piacenza
Bike
.
bellissimo!, ha publicato la traccia da qualche parte?

...mi da del lei?? :smile:
sono proprio vecchio allora!!! :il-saggi:

In allegato trovi la traccia che abbiamo registrato.

Qualche info in + in merito:
  1. E' basilare che ci sia il meteo favorevole, non farlo con meteo incerto.
  2. La salita iniziale sulla Via del Latte presenta tratti mooolto ripidi su cementata.
  3. C'è da spallare x circa 600 mt, con il tratto sotto il Passo Pozzera abbastanza duro
  4. Dalla Cappella Savina noi abbiamo fatto la discesa nella Valle dell'Ombra; sarà perché siamo vecchi ma molti tratti li abbiamo fatti a piedi sino al Cassinelli (ci sono altre discese tipo il Calvario ma non so come siano).
  5. Dal Cassinelli sino alla strada asfaltata che porta al Passo della Presolana discesa sul sentiero Cornetto bello.
  6. Ignora A/R che vedi nella traccia a Bratto perché il sentiero è chiuso da un cancello e siamo ritornati indietro.
  7. Tratto finale su mulattiera molto bello.
  8. L'ascesa alla grotta dei pagani almeno una volta nella vita va fatta.
 

Attachments

  • PRESOLANA.zip
    95.1 KB · Views: 5
  • Like
Reactions: SID65 and gaddo

sahara

Biker serius
4/2/07
234
117
0
Insubria
Le ho dato del lei solo perché ho dimenticato la "i"... tra anziani va bene anche il "voi" :) :) grazie mille per la TUA dettagliatissima descrizione!
 
  • Like
Reactions: miciolo

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
1,921
2,904
0
57
piacenza
Bike
.
GALBIGA-TREMEZZO-B.DI NAVA (CO)

Altra trasferta in terra lombarda, non + ciclopirlistica come quella della settimana scorsa in Presolana ma molto ma molto panoramica.

Siamo sul Lago Como dove lasciamo l'auto ad Argegno (210 mt); 5 minuti di funicolare e voilà siamo a Pigra (881 mt) evitando così + di 600 mt di dislivello di palloso asfalto.

La salita sino al Rifugio Venini (mt 1576 mt) è tranquilla su asfalto con pendenze che non ci impensieriscono.

Ora inizia il giro con la risalita al Monte Galbiga ( 1698 mt) primo delle tre cime in programma oggi che, metro + metro -, hanno tutte la stessa altezza.



bella veduta sul sottostante Lago di Lugano:



e sulle cime imbiancate oltre il Lago di Como:



discesa freeride verso il Rifugio Venini:





Raggiunto il Rifugio brevissimo tratto sulla panoramica sterrata e poi altra breve risalita sul Monte di Tremezzo (mt 1700 mt) da cui si gode di una ampia veduta:



grazie a @NONNOALDO e gianfranco (biker incontrati in funivia e poi sul Tremezzo) x le due foto successive:





...che crinale!!!









Arriviamo anche sul Monte Crocione ( 1641 mt) ma, vuoi perchè ampiamente visto nelle volte scorse vuoi x gli assembramenti di escursionisti, abbandoniamo subito.

Altra bella discesa freeride sulla traccia che dall'Alpe di Tremezzo ti catapulta al sentiero sottostante:



alcuni tratti sono belli ripidi e con erba scivolosa.



Ora inizia un sentiero fatto di lunghi tratti rettilinei raccordati da tornanti che degrada dolcemente con vista mozzafiato sul Lago di Como:





Scendendo incontriamo diversi tagli un po' + tecnici ma nulla rispetto a quello che dovremo affrontare sul sentiero delle Bocchette di Nava (848 mt):

sentiero stretto, esposto dove in alcuni punti non c'è margine d'errore e purtroppo trovato anche molto scavato.
Diversi tratti fatti a piedi ma con vedute super!!!







Ritroviamo la civiltà a Griante; ora ci restano circa 10 km di asfalto sulla pericolosa statale x arrivare ad Argegno dove abbiamo l'auto. Ci bastano poche centinaia di metri percorsi e qualche pelo delle auto e delle moto in sorpasso x farci abbandonare la "comoda" statale x una + faticosa ma tranquilla "Green Way del lago di Como".

Credo sia molto + pericoloso un km di Statale che la discesa dalle Bocchette di Nava; i veri eroi sono gli stradisti che non so come facciano a divertirsi pur rischiando la pelle ad ogni curva.....

Con continui su e giù passiamo in angoli nascosti molto caratteristici:





Ad Argegno tappa obbligata.....



In una giornata dove alle quote + alte neve e fango la fanno da padrone questo itinerario ci ha permesso di trovare sentieri perfettamente asciutti e ciclabili (discorso a parte il trail delle Bocchette di Nava dove su alcuni passaggi devi avere un bel pelo x portarli a casa!!).
...ma come sempre, a noi va bene così!! :}}}:
 

windfed

Biker urlandum
7/6/14
586
216
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
Bobbio/Aserei
ieri con alcuni amici siamo partiti da Bobbio, salita di Telecchio (molto tecnica x chi pedala ) poi calanchi verso Aserei e... rientro in discesa verso Faraneto e poi da Coli per il sentiero Cai159 che scende al Ponte Gobbo ....bella impestata e molto scavata in alcuni punti.
Spettacolare il panorama per la giornata limpida.
Poche foto.... mica sono così bravo e paziente come Miciolo :-)

20201017_114843.jpg
20201017_100209.jpg 20201017_114302.jpg
IMG_20201017_183914_520.jpg
 
Last edited:

NONNOALDO

Biker novus
2/16/09
4
3
0
Vimercate
GALBIGA-TREMEZZO-B.DI NAVA (CO)

Altra trasferta in terra lombarda, non + ciclopirlistica come quella della settimana scorsa in Presolana ma molto ma molto panoramica.

Siamo sul Lago Como dove lasciamo l'auto ad Argegno (210 mt); 5 minuti di funicolare e voilà siamo a Pigra (881 mt) evitando così + di 600 mt di dislivello di palloso asfalto.

La salita sino al Rifugio Venini (mt 1576 mt) è tranquilla su asfalto con pendenze che non ci impensieriscono.

Ora inizia il giro con la risalita al Monte Galbiga ( 1698 mt) primo delle tre cime in programma oggi che, metro + metro -, hanno tutte la stessa altezza.



bella veduta sul sottostante Lago di Lugano:



e sulle cime imbiancate oltre il Lago di Como:



discesa freeride verso il Rifugio Venini:





Raggiunto il Rifugio brevissimo tratto sulla panoramica sterrata e poi altra breve risalita sul Monte di Tremezzo (mt 1700 mt) da cui si gode di una ampia veduta:



grazie a @NONNOALDO e gianfranco (biker incontrati in funivia e poi sul Tremezzo) x le due foto successive:





...che crinale!!!









Arriviamo anche sul Monte Crocione ( 1641 mt) ma, vuoi perchè ampiamente visto nelle volte scorse vuoi x gli assembramenti di escursionisti, abbandoniamo subito.

Altra bella discesa freeride sulla traccia che dall'Alpe di Tremezzo ti catapulta al sentiero sottostante:



alcuni tratti sono belli ripidi e con erba scivolosa.



Ora inizia un sentiero fatto di lunghi tratti rettilinei raccordati da tornanti che degrada dolcemente con vista mozzafiato sul Lago di Como:





Scendendo incontriamo diversi tagli un po' + tecnici ma nulla rispetto a quello che dovremo affrontare sul sentiero delle Bocchette di Nava (848 mt):

sentiero stretto, esposto dove in alcuni punti non c'è margine d'errore e purtroppo trovato anche molto scavato.
Diversi tratti fatti a piedi ma con vedute super!!!







Ritroviamo la civiltà a Griante; ora ci restano circa 10 km di asfalto sulla pericolosa statale x arrivare ad Argegno dove abbiamo l'auto. Ci bastano poche centinaia di metri percorsi e qualche pelo delle auto e delle moto in sorpasso x farci abbandonare la "comoda" statale x una + faticosa ma tranquilla "Green Way del lago di Como".

Credo sia molto + pericoloso un km di Statale che la discesa dalle Bocchette di Nava; i veri eroi sono gli stradisti che non so come facciano a divertirsi pur rischiando la pelle ad ogni curva.....

Con continui su e giù passiamo in angoli nascosti molto caratteristici:





Ad Argegno tappa obbligata.....



In una giornata dove alle quote + alte neve e fango la fanno da padrone questo itinerario ci ha permesso di trovare sentieri perfettamente asciutti e ciclabili (discorso a parte il trail delle Bocchette di Nava dove su alcuni passaggi devi avere un bel pelo x portarli a casa!!).
...ma come sempre, a noi va bene così!! :}}}:
Siete dei GRANDI! Diesel e Miciolo, e' stato bello incontrarvi ! buona continuazione! ciaooo, nonnoaldo 20201017_091026-1[1].jpg 20201017_091026-1[1].jpg
 

beep beep

Biker serius
4/7/13
164
200
0
prov. Piacenza
Bike
bici a due ruote
Bobbio/Aserei
ieri con alcuni amici siamo partiti da Bobbio, salita di Telecchio (molto tecnica x chi pedala ) poi calanchi verso Aserei e... rientro in discesa verso Faraneto e poi da Coli per il sentiero Cai159 che scende al Ponte Gobbo ....bella impestata e molto scavata in alcuni punti.
Spettacolare il panorama per la giornata limpida.
Poche foto.... mica sono così bravo e paziente come Miciolo :-)

View attachment 394507
View attachment 394501 View attachment 394505
View attachment 394500
C'ero anch'io in zona Bobbio, da solo, però io sono salito verso Collegio e sono sceso versante Carlone.... bello bagnato e fangoso nel bosco..:-)

Pietranera
IMG_20201018_101002.jpg

:-?:

IMG_20201018_102019.jpg


IMG_20201018_111418.jpg Al solito parcheggio, sia alla partenza che all'arrivo ho salutato dei ragazzi in e-bike che transitavano in strada.. ma per educazione..perchè con la mia supervista e la distanza non ho riconosciuto nessuno.... :pirletto:
Magari eravate voi??
 

windfed

Biker urlandum
7/6/14
586
216
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
C'ero anch'io in zona Bobbio, da solo, però io sono salito verso Collegio e sono sceso versante Carlone.... bello bagnato e fangoso nel bosco..:-)

.....Al solito parcheggio, sia alla partenza che all'arrivo ho salutato dei ragazzi in e-bike che transitavano in strada.. ma per educazione..perchè con la mia supervista e la distanza non ho riconosciuto nessuno.... :pirletto:
Magari eravate voi??
no, ero in un gruppo di MTB....siamo partiti alle 9 e rientrati verso le 15.
avrei preferito il Carlone....a scendere dall'Aserei.... fangone tremendo :nunsacci:
speriamo che il sole asciughi un po ...
 
  • Like
Reactions: beep beep

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
1,921
2,904
0
57
piacenza
Bike
.
GROPPO ROSSO (PC-PR-GE)

Quando le previsioni meteo non sono ottimali e visto tutto quello che sta succedendo decidiamo x un itinerario sui nostri monti.

Il giro che andremo a fare è uno dei nostri preferiti opportunamente accorciato viste le previsioni meteo in peggioramento x il pomeriggio. Sono circa 20 km di single track mai difficile, ci sono diversi tratti a spinta e solo 8/9 mt di asfalto.

Alle 8:00 (approfittando anche del cambio ora) siamo in sella al Passo dello Zovallo (1405 mt) al confine tra le province di Piacenza e Parma.

Iniziamo a percorrere il bel sentiero CAI che ci porta al Lago Nero (1540 mt):







La risalita verso il Monte Bue (mt 1775) alterna tratti a spinta a tratti pedalati:



Purtroppo come spesso succede in montagna le condizioni cambiano repentinamente e ci troviamo immersi nelle nuvole basse:

Ila rimpiange le braghe lunghe:paur:



Basta però cambiare versante e salire sul Monte Maggiorasca (mt 1799, cima dell'Appennino Ligure che divide le Province di Piacenza, Parma e Genova) che si ritrova il sole:



...o quasi:





bel single trail tra due muri di faggi:







Arriviamo a Prato Cipolla (1592 mt) con l'omonimo Dente sullo sfondo:



Transitiamo anche x il Rifugio Astass ( mt 1555):



ed arriviamo al Groppo Rosso (mt 1597) con le sue pareti strapiombanti:









Ultima "fatica" la breve risalita sul Monte Roncalla ( mt 1683):





Discesa goduriosa su Fontana gelata ed in un attimo siamo alle auto:



E' un giro che pur non raggiungendo quote elevate (si sta sempre tra i 1400 mt e di 1800 mt) non va sottovalutato x la variabilità del meteo che caratterizza questa zona. Se fatto in una giornata limpida è il Top. Chi conosce la zona lo può confermare.

Grazie Paolino @beep beep x la compagnia.
 

windfed

Biker urlandum
7/6/14
586
216
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
bellissimo!
a guardare dalle foto... nemmeno un po di portage....allora....lo posso fare anch'io?
temo solo temperature rigidine la mattina.... farlo da soli.....è un azzardo?
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
1,921
2,904
0
57
piacenza
Bike
.
bellissimo!
a guardare dalle foto... nemmeno un po di portage....allora....lo posso fare anch'io?
temo solo temperature rigidine la mattina.... farlo da soli.....è un azzardo?
...ho omesso un paio di foto:

questo è il tratto dove un'e-bike va in crisi, tra il Lago Nero ed il Bue
....però è un tratto breve, saranno un 100 mt D+ :mrgreen:



qui vai su di motore, ...ma consumi:



e anche qui vai su, ultimo tratto della salita sul Maggiorasca, ... non certo in eco però



farlo da soli può essere un azzardo se non conosci i posti; i sentieri sono ben segnati ma con nuvole basse e problemi con il GPS è un attimo stare in giro tutto il giorno.

Comunque si può allungare nella versione XL aggiungendo Passo Crociglia, Ciapa Liscia e Valle Tribolata. Fatto così è un bel giro!!
 

windfed

Biker urlandum
7/6/14
586
216
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
...ho omesso un paio di foto:

questo è il tratto dove un'e-bike va in crisi, tra il Lago Nero ed il Bue
....però è un tratto breve, saranno un 100 mt D+ :mrgreen:



qui vai su di motore, ...ma consumi:



e anche qui vai su, ultimo tratto della salita sul Maggiorasca, ... non certo in eco però



farlo da soli può essere un azzardo se non conosci i posti; i sentieri sono ben segnati ma con nuvole basse e problemi con il GPS è un attimo stare in giro tutto il giorno.

Comunque si può allungare nella versione XL aggiungendo Passo Crociglia, Ciapa Liscia e Valle Tribolata. Fatto così è un bel giro!!
infatti...mi sembrava bene che non ci fossero.... spallate...
aspetto la primavera.. ma vorrei andarci!
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
1,921
2,904
0
57
piacenza
Bike
.
UN ISOLA TRA I MONTI
Monti Aiona e Trevine (Ge-Pr)




Bella escursione, in una calda giornata di fine ottobre, nel Parco dell'Aveto sui collaudati sentieri che circondano il Monte Penna (cima dell'Appennino Ligure) in compagnia di Paolino (@beep beep ).

Abbiamo scelto questa zona x sfuggire alla fangazza che potrebbe esserci a quote + basse e soprattutto x non incontrare le squadre di cacciatori impegnata in qualche battuta al cinghiale.

Lo start è dal Rifugio Casermette del Monte Penna (mt 1400 mt) dove su comoda sterrata raggiungiamo il Passo della Spingarda (mt 1551), in compagnia di Dario di Portofino Bike.



La nostra prima meta è il Monte Aiona (mt 1701) che raggiungiamo alternando tratti pedalati a tratti spallati/a spinta:





Sotto di noi un mare di nuvole da dove emergono le cime dei monti:



Raggiunta la sommità del Monte Aiona:



ci spostiamo verso la vicina Cima sud su un terreno dove bisogna scegliere la traiettoria migliore x evitare i numerosi massi:







Mettiamo i "paramenti da discesa" e giù:

inizialmente all'aperto:







poi in faggeta:





Le foglie sono tutte a terra e coprono tutti gli ostacoli. Per questo motivo evitiamo la tecnica discesa sul Lago della Lame; non è salutare in questo periodo finire al Pronto Soccorso. :il-saggi:

Restiamo quindi in quota e su un bel sentiero mangia e bevi raggiungiamo il Passo del Cirighetto sul versante nord del monte Aiona:







Ed il primo anello è andato.

Ora, sempre in faggeta, ci trasferiamo verso il Monte Trevine (mt 1651) in territorio parmense.





l'ascesa presenta tratti duri, soprattutto l'ultimo canalino:





ma, una volta in cima, si è ricompensati dalla splendida veduta sul monte Penna:



sulle Alpi Apuane:



La successiva discesa verso il Rifugio Faggio dei tre comuni ed il relativo anello verso il Passo del Chiodo sono iper scorrevoli:



Ultima foto di Ila di una giornata passata interamente sopra le nuvole: