Test MDE Damper 29 2020

mataius

Biker novus
4/1/13
11
5
0
Mutina
Bike
Knolly Fugitive LT
Sono in arrivo diverse novità da parte di Formula nel settore forcelle, occorre attendere solo pochi mesi, e come sempre avrete puntualmente tutti i dettagli su MTB-Mag, con presentazioni e test approfonditi. Ho già in mano uno di questi prodotti e gli altri arriveranno. Nel frattempo, ci sono discussioni dedicate alle sospensioni Formula, mentre qui si parla della MDE Damper...

:prost:
Ciao Frenk,
Non è che hai misurato l’altezza da terra del movimento centrale in versione 29/29 con forca da 170mm (AC?), sia in condizione statica che in sag?
 

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
Ciao, no sinceramente non l'ho mai verificato direttamente con la bici montata e non posso farlo nemmeno ora perché ho il telaio smontato dato che nei prossimi giorni andrò a rimontarlo con altri componenti rispetto a quelli delle foto di questo test. Comunque il valore dichiarato da MDE con le geometrie che ho richiesto è di 349mm, con forcella da 170mm con 580mm di altezza A2C. Considera però che ogni marchio, a parità di escursione, ha un suo A2C. Il valore di 580mm utilizzato da MDE come riferimento, se ricordo bene, è quello medio di una RockShox da 170mm, ma la Suntour da 170 che montavo inizialmente era da 588mm mentre la Formula da 170mm che monterò ora è da 576mm, quindi inizialmente avevo un BB più alto del dichiarato mentre ora lo avrò più basso.
 

Pan-Bagnat

Biker superis
8/13/05
471
131
0
50
Torino
www.mtbconnection.com
Bike
Orbea Rallon X-ltd 2014
Ho messo le chiappe oggi sulla Damper montata Formula, taglia L. Non l'ho pedalata, il meteo non lo permetteva. Ammortizzatore MOD e forcella Selva C 170 mm (dunque a molla). Finitura Brushed + clear coating, cioè alluminio grezzo verniciato trasparente. Da vedere è un bel mezzo, almeno a me piace parecchio, è molto snello. Però il bello è quando si mettono le chiappe sulla sella. La sospensione sembra molto sensibile e reattiva, è notevole sapendo che il carro è molto efficiente in pedalata. Poi seduto in modo statico, cioè non con il peso avanti come quando si scende, la sospensione posteriore affonda ma anche la forca. Super sensibilità. Mi ha dato l'impressione di una bici molto divertente, da pompare su ogni gobba. Il peso con pedali, ruote da 2 kg (quelle originali MDE, non quelle Formula) e copertoni EXO era di 15,7 kg. Veramente a prenderla in mano il peso sembra molto equilibrato. Con ruote più leggere dovrebbe essere un gran bel mezzo da enduro ma anche da trail. Un po' più di 15 kg per un mezzo così performante in discesa mi sembra accettabile.
 

gargasecca

Biker meravigliosus
8/17/05
17,634
1
4,570
0
45
--Roma--
Bike
Orbea Rallon M-Team 2020 - Cinelli The Machine 1992
Ho messo le chiappe oggi sulla Damper montata Formula, taglia L. Non l'ho pedalata, il meteo non lo permetteva. Ammortizzatore MOD e forcella Selva C 170 mm (dunque a molla). Finitura Brushed + clear coating, cioè alluminio grezzo verniciato trasparente. Da vedere è un bel mezzo, almeno a me piace parecchio, è molto snello. Però il bello è quando si mettono le chiappe sulla sella. La sospensione sembra molto sensibile e reattiva, è notevole sapendo che il carro è molto efficiente in pedalata. Poi seduto in modo statico, cioè non con il peso avanti come quando si scende, la sospensione posteriore affonda ma anche la forca. Super sensibilità. Mi ha dato l'impressione di una bici molto divertente, da pompare su ogni gobba. Il peso con pedali, ruote da 2 kg (quelle originali MDE, non quelle Formula) e copertoni EXO era di 15,7 kg. Veramente a prenderla in mano il peso sembra molto equilibrato. Con ruote più leggere dovrebbe essere un gran bel mezzo da enduro ma anche da trail. Un po' più di 15 kg per un mezzo così performante in discesa mi sembra accettabile.

Beh...per un mezzo così il peso ci sta...ma le EXO sono proprio la base per poter scendere tranquilli fino a 75kg... :roll:
 

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
Ho messo le chiappe oggi sulla Damper montata Formula, taglia L. Non l'ho pedalata, il meteo non lo permetteva. Ammortizzatore MOD e forcella Selva C 170 mm (dunque a molla). Finitura Brushed + clear coating, cioè alluminio grezzo verniciato trasparente. Da vedere è un bel mezzo, almeno a me piace parecchio, è molto snello. Però il bello è quando si mettono le chiappe sulla sella. La sospensione sembra molto sensibile e reattiva, è notevole sapendo che il carro è molto efficiente in pedalata. Poi seduto in modo statico, cioè non con il peso avanti come quando si scende, la sospensione posteriore affonda ma anche la forca. Super sensibilità. Mi ha dato l'impressione di una bici molto divertente, da pompare su ogni gobba. Il peso con pedali, ruote da 2 kg (quelle originali MDE, non quelle Formula) e copertoni EXO era di 15,7 kg. Veramente a prenderla in mano il peso sembra molto equilibrato. Con ruote più leggere dovrebbe essere un gran bel mezzo da enduro ma anche da trail. Un po' più di 15 kg per un mezzo così performante in discesa mi sembra accettabile.

Con pochi accorgimenti si scende tranquillamente con il peso. A breve rimonterò il telaio con altri componenti rispetto a quelli del test, con ammortizzatore MOD e Selva C da 170 di escursione e secondo i calcoli che ho fatto (addizione e sottrazione del peso dei singoli componenti che vado a sostituire, e di norma il risultato finale rispecchia sempre i calcoli che faccio) dovrei stare sui 14.1... ovviamente SENZA pedali (come vanno pesate le bici), ma con tutto al suo posto comprese gomme da enduro e relativo lattice (precisazione per i soliti rosiconi), protezioni e accessori vari. Sarei potuto stare appena sotto i 14 se avessi mantenuto le ruote Newmen del test, ma le ho destinate alla Carve che monterò a breve. Occorre dire che c'è un discreto quantitativo di carbonio che fa calare il peso ma che ovviamente fa aumentare il prezzo, ma alla fine ciò che assume un ruolo determinante sia per quanto riguarda il risparmio di peso che la spesa, sono sempre le ruote (2kg oggettivamente è tanto, dal mio punto di vista troppo) e la trasmissione (guarnitura e cassetta). Tutto il resto dei componenti contribuisce a tenere basso il peso semplicemente stando attenti ai singoli prodotti che si scelgono, senza necessariamente spendere di più... e il risparmio di peso complessivo ottenuto dalla maggior parte dei componenti consente di concedersi sospensioni a molla su un telaio in alluminio che hanno come risultato finale una bici più leggera della media delle attuali enduro in carbonio.
 
  • Like
Reactions: Pan-Bagnat

shrubber83

Biker velocissimus
3/31/17
2,625
1,510
0
38
Sesto Fiorentino
Bike
Smuggler, Lux, Trance E+
Più che altro riesci a stare basso perché il telaio è leggero per essere in alluminio

Propain, Commencal e tante altre siamo sopra i 4kg
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Pan-Bagnat

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
Poi che altro riesci a stare basso perché il telaio è leggere per essere in alluminio

Propain, Commencal e tante altre siamo sopra i 4kg

Chiaro, hai fatto bene a precisarlo, io lo davo per scontato come punto chiave.
 

Mostro

Biker extra
10/2/04
753
288
0
Cossato (BI)
Bike
frankenwheeled bikes dal 2017
Sempre rimanendo in tema di peso, non vorrei dire una sciocchezza, ma mi sembra che anche la scelta della vernice può avere la sua valenza.
Tipo: da anodizzato a vernice bianca che richiede più mani, su taglie grandi, ci ballano anche 200g di differenza. Tra colori scuri o trasparente già molto meno...
Per chi ci tiene, forse ne dovrebbe tenere conto a discapito della varietà cromatica e gusto proprio.
...poi, ooh ! Prendete con le “pinze” l’informazione perché magari le vernici di oggi son cambiate:-)
 

Pan-Bagnat

Biker superis
8/13/05
471
131
0
50
Torino
www.mtbconnection.com
Bike
Orbea Rallon X-ltd 2014
Sempre rimanendo in tema di peso, non vorrei dire una sciocchezza, ma mi sembra che anche la scelta della vernice può avere la sua valenza.
Tipo: da anodizzato a vernice bianca che richiede più mani, su taglie grandi, ci ballano anche 200g di differenza. Tra colori scuri o trasparente già molto meno...
Per chi ci tiene, forse ne dovrebbe tenere conto a discapito della varietà cromatica e gusto proprio.
...poi, ooh ! Prendete con le “pinze” l’informazione perché magari le vernici di oggi son cambiate:-)
Da quello che mi ha detto Federico l'anodizzazione non da sempre buoni risultati in termine di uniformità del colore, e riesce meglio sui colori molto scuri. Anche sul nero non è del tutto perfetto. E sempre possibile ordinare il telaio grezzo, rimane più opaco della versione con vernice trasparente detta 'clear coating', e dopo un paio d'anni potenzialmente l'alluminio si ossiderà. I telai grezzi in alluminio non mi sono mai particolarmente piaciuti, ma sono rimasto colpito della versione 'clear coating' che da al telaio una lucentezza che valorizza la lavorazione, le saldature, e protegge il telaio.
 

Mostro

Biker extra
10/2/04
753
288
0
Cossato (BI)
Bike
frankenwheeled bikes dal 2017
Da quello che mi ha detto Federico l'anodizzazione non da sempre buoni risultati in termine di uniformità del colore, e riesce meglio sui colori molto scuri. Anche sul nero non è del tutto perfetto. E sempre possibile ordinare il telaio grezzo, rimane più opaco della versione con vernice trasparente detta 'clear coating', e dopo un paio d'anni potenzialmente l'alluminio si ossiderà. I telai grezzi in alluminio non mi sono mai particolarmente piaciuti, ma sono rimasto colpito della versione 'clear coating' che da al telaio una lucentezza che valorizza la lavorazione, le saldature, e protegge il telaio.
..mmmh!... sarò fortunato ma su 4 telai anodizzati neri, il risultato è sempre stato impeccabile. In questo caso devo smentire lo stesso venditore :-) :-) :-)
 

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
@frenk ma dal test nn mi sembra di averlo letto ,ma in frenata come si comporta la bici ???

Il valore di anti-rise è piuttosto buono quindi la sospensione è abbastanza neutra, si comprime solo leggermente, che a mio avviso è la condizione migliore, piuttosto che una leggera estensione, perché aiuta a conservare le geometrie in frenata e mantiene grip sulla ruota posteriore quando necessario.
 
  • Like
Reactions: pecke29

artico784

Biker novus
3/31/14
4
0
0
@frenk io ho una remedy 27,5 e il grip in frenata e' eccellente ,volevo cambiarla e prendere o una nuova remedy o la Damper sempre 27,5 ,tu che le hai provate entrambi cosa mi dici in generali delle due bici ??? Grazie !!!!
 

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
@frenk io ho una remedy 27,5 e il grip in frenata e' eccellente ,volevo cambiarla e prendere o una nuova remedy o la Damper sempre 27,5 ,tu che le hai provate entrambi cosa mi dici in generali delle due bici ??? Grazie !!!!

Sono passati un sacco di anni da quando ho provato entrambe le bici... onestamente non saprei darti indicazioni precise. In generale comunque il sistema ABP di Trek è eccellente in discesa ma paga un po' di bobbing in salita mentre l'i-Link di MDE è forse un filo meno performante in discesa ma decisamente migliore in salita.
 
  • Like
Reactions: artico784

Jack 76

Biker novus
9/2/07
33
0
0
Bologna
Io vengo da una fuel ex 9.7 29 del 2017 e sono riuscito a fare un primo giro sulla Damper 29 2020 che ho appena acquistato (allestita all mountain). In discesa, causa troppo fango, non sono in grado di fare ancora paragoni. In salita, come prima impressione, posso dire che la differenza in termini di trazione e quindi "sostegno" da parte della sospensione posteriore è davvero enorme in favore della Damper. Con la Trek in salita mi sono sempre trovato troppo "seduto" e con la spiccata tendenza ad impennare... con la Damper invece mi sono sentito sempre molto ben bilanciato. Devo davvero fare i complimenti a Federico oltre che per la bici che è riuscito ad assemblarmi anche per la disponibilità e la competenza.
 

fab82

Biker urlandum
10/31/16
543
271
0
castagnole piemonte
Bike
Trek fuel ex + verenti gravel
Freni,secondo te il damper lavora meglio con un ammortizzatore a molla o con quello ad aria?
Differenze tra il suntur e il super Deluxe?
Grazie per le risposte
 

enzo steppa

Biker cesareus
2/6/04
1,645
152
0
teramo-roma
Impazzendo per cercare di capire da dove provenisse quello "scattino" sulla guarnitura in fase di spinta sui pedali (anche da seduto), dopo tante osservazioni, mi sono accorto che la pedivella destra tocca sul fodero orizzontale del carro. IMG_20210420_200012.jpg
Fodero destro (in basso):
IMG_20210420_192555.jpg
Fodero sinistro:
IMG_20210420_192634.jpg
Pedivella destra "flessa"
IMG_20210420_192617.jpg

La scatola del movimento centrale è esattamente di 73mm.
Le pedivelle sono perfettamente installate e regolate (senza giochi o problemi di sorta).
La guarnitura è una Truvativ Descendand 6000k (non rigidissima, ma nemmeno un pezzo di burro...).
Sono installati boot di protezione della Raceface (che aumentano l'ingombro sì, ma non mi sembra che sia un'accoppiata tanto insolita...)

Ai possessori del Damper 2020 (e qui lo chiedo anche a @frenk )è capitato un inconveniente del genere?
In ogni caso, la luce tra pedivelle e carro è veramente risicata e una leggera curvatura dei foderi orizzontali in quella zona, non sarebbe una cattiva idea... (PS: consiglio non richiesto per i ragazzi di MDE ;))
 
Last edited:

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,378
1
2,099
0
-
Bike
-
Mi sta capitando sulla Carve dove ho montato pedivelle XX1 che hanno un fattore Q abbastanza stretto essendo destinate prevalentemente al XC, mentre sulla Damper con le pedivelle XT lo spazio è maggiore e infatti non mi succedeva. In questi giorni mi metterò a studiare una soluzione che possibilmente non preveda di dover sostituire le pedivelle e nemmeno di dover togliere la protezione della pedivella o del carro.
 
  • Like
Reactions: pecke29

enzo steppa

Biker cesareus
2/6/04
1,645
152
0
teramo-roma
Io ho mitigato la situazione sfruttando le tolleranze di regolazione del gioco della guarnitura.
Cioè: la ghiera che regola il gioco dei cuscinetti del movimento centrale si stringe per circa 2-3 mm (dal tutto-svitata a battuta sul cuscinetto).
Ho interposto quindi degli spessori da 0,7 mm tra le calotte del BB DUB e telaio per "allargare" il movimento centrale e quindi anche la battuta esterna dei cuscinetti e quindi, in ultimo, la distanza delle pedivelle.
La situazione è migliorata (senza stravolgere Fattore Q e linea catena), ma sotto spinta ogni tanto c'è sempre contatto...
Dato che MDE ha una produzione artigianale ampiamente flessibile (vedi Tuned Geometry) la soluzione sarebbe di fare una modifica ai foderi bassi curvandoli in quella zona
 
Last edited: