Dolomiti superbike 2016

bongha

Biker serius
25/9/12
197
0
figline v.no
in quello che dici c'è del vero, anche se, a mio parere, c'è qualche errore di fondo....anch'io faccio parte della grande famiglia dei "pacarri":smile: e, infatti, ho chiuso in 8:37 con la media di 12.6, però sotto la Croda Rossa viaggiavo ancora vicino ai 15; la media è ovviamente scesa con quella salita, ma è nuovamente aumentata nei chilometri seguenti, sino a S. Candido. Il "tracollo" ed il conseguente definitivo aumento dei tempi è stato dovuto sicuramente all'ultima salita, da Versciaco a Piazza san Silvestro.....
In effetti, credo che gli organizzatori abbiano ragionato correttamente, grazie anche alla lunga esperienza: è ben raro che un biker del nostro genere (da seconda parte della classifica) possa tenere una media costante per un tempo ed una distanza tanto lunghi; nella stragrande maggioranza dei casi, chi fa i primi 60 km a 12 di media, non ha benzina sufficiente per affrontare in sella le difficoltà della seconda parte e, quindi, è destinato ad andare fuori tempo massimo :medita: (troppi ne ho incontrati che, nelle ultime salite, spingevano la biga a piedi...). Magari tu sei uno di quei pochissimi che avrebbero potuto riuscirci, ma chi organizza un evento del genere ragiona sui grandi numeri e cerca di evitare, per quanto possibile, di trovarsi con concorrenti da dover recuperare prima che faccia notte, piantati nell'ultima parte del percorso e, effettivamente, in questo modo penalizza quei fondisti (molto pochi, per quello che mi risulta) che sarebbero capaci di tenere il medesimo ritmo per l'intera gara che, quantunque lento, li porterebbe comunque a chiuderla nei tempi previsti.
A mio avviso, la cosa dovrebbe servirti da stimolo: ora sai cosa aspettarti, quindi preparati nel modo giusto e, il prossimo anno, vinci la sfida!
Tra l'altro, con le tue gambe lunghe, non ti dovrebbe essere difficile imparare a fare velocità in pianura e, in questa gara, di tratti adatti ai "passisti" ce ne sono diversi....
in parte è vero, il fatto è che mi ero gestito (forse troppo) per fare tutti i 120 km più o meno allo stesso ritmo, ma ho sottovalutato i cancelli, se tiravo di più e mi fermavo meno ai ristori ce l'avrei fatta anche se avrei sofferto di più nella seconda parte, colpa mia che non conoscevo la gara.
 

 

SCUBIKER

Biker poeticus
14/10/08
3.661
7
Sinalunga (SI)
in parte è vero, il fatto è che mi ero gestito (forse troppo) per fare tutti i 120 km più o meno allo stesso ritmo, ma ho sottovalutato i cancelli, se tiravo di più e mi fermavo meno ai ristori ce l'avrei fatta anche se avrei sofferto di più nella seconda parte, colpa mia che non conoscevo la gara.
Ciao bongha, mi spiace che la tua prima esperienza con la DSB si sia conclusa così, purtroppo a differenza di altre gare, lassù i cancelli temporali allo scadere li chiudono davvero.
Se vai indietro nei post vedrai che avevo scritto più volte che chi parte dalle ultime griglie (anche se non ricordo da quale sei partito), purtroppo non può risparmiarsi più di tanto, perchè il tempo che danno è sufficiente a patto di un discreto allenamento, quindi c'è poco da risparmiarsi. Il Baranci in particolare è molto rognoso e se è vero che sei passato alle 11:15, considera che già lì sono stati abbastanza elastici (considerando quanto sono fiscali) visto che quel cancello chiudeva alle 11:00.
Comunque non te la prendere, capisco l'amarezza, ma riprova l'anno prossimo, vedrai che con l'esperienza di quest'anno ce la farai sicuramente.
 

Pasquale_73

Biker superioris
27/8/14
813
383
47
Pomezia
www.pasqualenicolardi.it
Bike
Crossfire 428 / Tarmac SL4 Pro
Premesso che sono pienamente d'accordo con te, infatti ho seguito molti dei tuoi consigli :-)
Essendo in un forum molto eterogeneo, il discreto allenamento è molto opinabile, mi spiego meglio. Dal mio punto di vista, che vado in MTB da circa 2 anni, per affrontare la lunga della DSB, ci vorrebbe un ottimo allenamento, soprattutto su quel tipo di salite e su percorsi così lunghi.
Io partendo dalla 4a griglia, per arrivare in un discreto anticipo al bivio, ho dovuto spingere molto. Ci sono arrivato con circa 20 min. di anticipo, ma avendo provato giorni prima l'intero percorso, sapevo cosa mi aspettava e non me la sono sentita, soprattutto per la salita del Croda Rossa, dove l'ho sofferta particolarmente arrivando a Monte Croce completamente vuoto, quindi ho preferito optare per il corto.

Ora so cosa mi aspetta il prossimo anno, quindi cercherò di prepararmi meglio e facendo più spesso dei lunghi per abituarmi alle lunghe distanze. Non è una gara semplice, soprattutto a livello mentale.

il tempo che danno è sufficiente a patto di un discreto allenamento, quindi c'è poco da risparmiarsi. Il Baranci in particolare è molto rognoso e se è vero che sei passato alle 11:15, considera che già lì sono stati abbastanza elastici (considerando quanto sono fiscali) visto che quel cancello chiudeva alle 11:00.
Comunque non te la prendere, capisco l'amarezza, ma riprova l'anno prossimo, vedrai che con l'esperienza di quest'anno ce la farai sicuramente.
 

watamu

Biker ultra
5/10/12
643
58
cambiago
ciao ragazzi sono rientrato oggi dal trentino. HO finito la mia sesta DSB in 7H55. Dopo la discesa dal Croda Rossa ho perso un po' di tempo causa crampi, ma poi mi sono ripreso bene e sono riuscito a chiudere bene senza mollare. Sono sceso solo 100 mt nella parte centrale di san Silvestro.
Sono contento perchè ho retto di testa fino alla fine. Mi è servita più quella che le gambe.
Io mi sono divertito, per fortuna il meteo ci ha aiutato; per farvi capire stamattina mi sono svegliato con la neve sulle montagne e temperatura intorno agli 8°. Non ho lamentele con gli organizzatori, credo che sia filato tutto liscio.
credo che ci sarò anche l'anno prossimo.......almeno ci spero
 

watamu

Biker ultra
5/10/12
643
58
cambiago
dimenticavo: è stata la prima vera gara con monocorona con il 30 davanti.
E' stata tutta fattibile per le mie gambe, anche il falsopiano da Carbonin a Dobbiaco mi sono salvato dato che l'ho fatto quasi tutto da solo e siccome non sono un passista non ho avuto grandi noie (anche perchè se fossi andato più forte l'avrei pagata nel finale)
 

SCUBIKER

Biker poeticus
14/10/08
3.661
7
Sinalunga (SI)
... il discreto allenamento è molto opinabile, mi spiego meglio. Dal mio punto di vista, che vado in MTB da circa 2 anni, per affrontare la lunga della DSB, ci vorrebbe un ottimo allenamento, soprattutto su quel tipo di salite e su percorsi così lunghi....
...Non è una gara semplice, soprattutto a livello mentale.
Dipende dalla concezione di discreto, per me che ho come riferimento compagni di squadra che hanno uno stato di forma eccellente e raggiungono risultati veramente altissimi per tempi e piazzamenti, un allenamento discreto è comunque un allenamento che consente delle prestazioni più che buone.
Per quanto riguarda l'importanza della testa in questo tipo di gare lunghissime e faticose è davvero importante. Io per esempio coi problemi di salute che ho e che condizionano fortemente le mie prestazioni, non sarei riuscito a completarla se non l'avessi fortemente voluto a livello mentale.
 

Pasquale_73

Biker superioris
27/8/14
813
383
47
Pomezia
www.pasqualenicolardi.it
Bike
Crossfire 428 / Tarmac SL4 Pro
Io non avendo questi riferimenti, il tuo discreto, per me è ottimo allenamento. Per me è stata un'esperienza molto positiva, in quanto oltre ad apprezzare l'ottima organizzazione, mi sono reso conto di come bisogna allenarsi per affrontare questa gara e anche gare similari, mi si è aperto un mondo. Ho fatto molta esperienza e cercherò di farne tesoro per il futuro.
A prescindere da tutto, sono molto soddisfatto della mia prestazione, seppur sul corto, ho avuto la miglior media stagionale :loll:

Dipende dalla concezione di discreto, per me che ho come riferimento compagni di squadra che hanno uno stato di forma eccellente e raggiungono risultati veramente altissimi per tempi e piazzamenti, un allenamento discreto è comunque un allenamento che consente delle prestazioni più che buone.
Per quanto riguarda l'importanza della testa in questo tipo di gare lunghissime e faticose è davvero importante. Io per esempio coi problemi di salute che ho e che condizionano fortemente le mie prestazioni, non sarei riuscito a completarla se non l'avessi fortemente voluto a livello mentale.
 

Wlaia

Biker ciceronis
29/5/13
1.464
2
Pordenone
Ora so cosa mi aspetta il prossimo anno, quindi cercherò di prepararmi meglio e facendo più spesso dei lunghi per abituarmi alle lunghe distanze. Non è una gara semplice, soprattutto a livello mentale.
L'anno prossimo ti aspetta tutt'altro perchè si fa il giro inverso ... :spetteguless:
Primo cancello più largo, ma anche più vicino (quindi bisogna scegliere subito), fino a San Candido si va in serenità senza particolari sforzi, poi però arrivo l'Elmo ... salita molto più tosta di tutte quelle di quest'anno. E poi il tratto dal Carbonin a Dobbiaco in salita .... :omertà::omertà:
 

MassimoPampaloni

Biker superioris
23/4/07
862
0
48
Firenze
digilander.libero.it
L'anno prossimo ti aspetta tutt'altro perchè si fa il giro inverso ... :spetteguless:
Primo cancello più largo, ma anche più vicino (quindi bisogna scegliere subito), fino a San Candido si va in serenità senza particolari sforzi, poi però arrivo l'Elmo ... salita molto più tosta di tutte quelle di quest'anno. E poi il tratto dal Carbonin a Dobbiaco in salita .... :omertà::omertà:[/QUO\
Confermo, fatti entrambe e il giro dell' anno prossimo e' meno duro. Comunque Dobbiaco Carbonin sembra poco salita, ma ti consuma dentro pian piano :-).
 

SCUBIKER

Biker poeticus
14/10/08
3.661
7
Sinalunga (SI)
L'anno prossimo ti aspetta tutt'altro perchè si fa il giro inverso ... :spetteguless:
Primo cancello più largo, ma anche più vicino (quindi bisogna scegliere subito), fino a San Candido si va in serenità senza particolari sforzi, poi però arrivo l'Elmo ... salita molto più tosta di tutte quelle di quest'anno. E poi il tratto dal Carbonin a Dobbiaco in salita .... :omertà::omertà:
E da Carbonin la salita fino a Prato Piazza che quest'anno abbiamo fatto in discesa! Poi però è praticamente tutta discesa tranne qualche strappetto da fare di slancio.
 

marsx

Biker serius
28/8/10
255
0
prov. Varese
È possibile che sul monte Elmo ci fosse un tratto di salita fianco pista da Sci praticamente verticale e sfasciato? Ho un vago ricordo dello scorso anno. Poi anche l'ultimo tratto per Baranci non è agevole.
Queste mi sembrano le due difficoltà maggiori che ricordi

Inviato dal mio GT-I9060I utilizzando Tapatalk
 

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.442
1.360
Bike
Tante
il giro dell anno prossimo in senso opposto a quello di quest anno, dovrebbe essere piu corto di qualche km e con leggermente meno disl, confermate? in tempi di percorrenza si dovrebbe guadagnare una mezz ora circa?
 

Sonic_ITA

Biker tremendus
1/4/13
1.359
514
Gradisca d'Isonzo
Bike
Marin Team CXR 29er custom 2x (racing bike) - Marin Team CXR 29er custom 3x (training bike)
Confermo, fatti entrambe e il giro dell' anno prossimo e' meno duro. Comunque Dobbiaco Carbonin sembra poco salita, ma ti consuma dentro pian piano :-).
Mah, meno duro...
La salita dell'Elmo è ripida e interminabile, il Baranci dall'altro lato è più corto ma l'ultima parte smossa è una sofferenza, per non parlare del falsopiano in salita fino al Carbonin, soprattutto se non trovi un trenino giusto. Lo scorso anno mi ha fatto soffrire come un cane. E manca ancora la salita a Pratopiazza, che non è lunghissima nè troppo impegnativa, ma a quel punto ormai hai finito anche le bestemmie...
 

Sonic_ITA

Biker tremendus
1/4/13
1.359
514
Gradisca d'Isonzo
Bike
Marin Team CXR 29er custom 2x (racing bike) - Marin Team CXR 29er custom 3x (training bike)
il giro dell anno prossimo in senso opposto a quello di quest anno, dovrebbe essere piu corto di qualche km e con leggermente meno disl, confermate? in tempi di percorrenza si dovrebbe guadagnare una mezz ora circa?
Come dislivello il Garmin nel 2014 e 2015 (quest'anno l'ho scordato in albergo...) mi ha dato pressapoco gli stessi valori.
 

Wlaia

Biker ciceronis
29/5/13
1.464
2
Pordenone
Mah, meno duro...
La salita dell'Elmo è ripida e interminabile, il Baranci dall'altro lato è più corto ma l'ultima parte smossa è una sofferenza, per non parlare del falsopiano in salita fino al Carbonin, soprattutto se non trovi un trenino giusto. Lo scorso anno mi ha fatto soffrire come un cane. E manca ancora la salita a Pratopiazza, che non è lunghissima nè troppo impegnativa, ma a quel punto ormai hai finito anche le bestemmie...
Tanti dicono che il percorso dispari è meno duro. Io personalmente, pur essendo più corto e con meno dislivello lo reputo invece più tosto, con salite più impegnative e soprattutto il tratto dobbiaco - carbonin che ti prosciuga. Sei invogliato a spingere e senza accorgertene quella pendenza al 2-3% ti ciuccia ogni energia. Tanto più se c'è il sole, visto che lo si fa nelle ore più calde L'anno scorso sono arrivato al baranci fresco come una rosa ed all'inizio della salita per Prato Piazza prosciugato ...
 

MassimoPampaloni

Biker superioris
23/4/07
862
0
48
Firenze
digilander.libero.it
Mah, meno duro...
La salita dell'Elmo è ripida e interminabile, il Baranci dall'altro lato è più corto ma l'ultima parte smossa è una sofferenza, per non parlare del falsopiano in salita fino al Carbonin, soprattutto se non trovi un trenino giusto. Lo scorso anno mi ha fatto soffrire come un cane. E manca ancora la salita a Pratopiazza, che non è lunghissima nè troppo impegnativa, ma a quel punto ormai hai finito anche le bestemmie...

puo darsi sia un fatto mentale, perche' a 20 km dall' arrivo hai solo discesa e te la godi alla grande.
 

pavlinko80

Biker grossissimus
7/1/14
5.442
1.360
Bike
Tante
per me e' meno impegnativo il giro opposto, alla fine fai il carbonin in falso piano e la salita di prato piazza e tutta continua e costante ( non come quest anno dove trovi le salite piu dure e lunghe e irregolari dal 90km in poi fino all arrivo), poi ti godi i 20 km di tutta discesa finale in tranquillita' e in piu sono 8km in tot in meno se non erro!!!!!!!! non dimenticate che quest anno fino all ultimo km c erano tratti di salita molto impegnativi. ho visto moltissima gente sdraiata coi crampi gli ultimi 5-8 km perche' e' un tratto abbastanza tecnico di discese e poi ti trovi quei strappi improvvisi che sfiancano ed ecco che arrivano i crampi, poi puo essere che mi sbaglio. l anno prossimo verifichero'