Tech Corner Come migliorare il nostro impianto frenante

 

jimmy27

Biker forumensus
28/9/04
2.008
198
45
como
DIpende molto da come uno frena e cosa vuole dai propri freni:
io attualmente monto cura 4 con disco galfer da 203mm all'anteriore e cura 2 al posteriore con disco da 180.
il mio posteriore da 180 va benone e con le giuste pastiglie non brucio il disco neanche nelle discese piu lunghe.
l'anteriore lo tengo di "riserva" preferisco pelare la leva del freno anteriore e sapere che se lo strizzo posso fermarmi in un fazzoletto piuttosto che fruttarlo al massimo e rischiare poi di arrivare lungo quando serve.
MTB magazine nel suo articolo spiega che si usa tanto il freno posteriore per regolare la velocità con conseguente surriscaldamento, si lo faccio anche io ma se devo fermarmi quello che conta è il freno anteriore!
in passato quando ero un po' piu sciappa cuocevo i dischi dietro ma oggi con le gomme giuste e le forcelle che lavorano bene uso meglio e di piu il freno anteriore.
 

Shadow.Rider

Biker forumensus
14/5/17
2.034
622
46
Monterotondo (RM)
Bike
Custom Ghost 29er front - Custom Trek FuelEX 29er full
domanda: come mai il disco davanti è sempre più grande di quello dietro?
facendo All-mountain abbastanza spinto, sui sentieri molto ripidi mi trovo sempre a stressare molto il freno dietro e dover dosare al minimo l'anteriore per non capottare. Ho già dovuto cambiare un paio di dischi dietro in quanto si erano "bruciati".
Non sarebbe più corretto montare dischi al posteriore di diametro almeno pari a quello anteriore? o addirittura più grande?
quale altro parametro non ho considerato?
In pratica ci stai dicendo che scendi solitamente sgommando con la ruota dietro bloccata, corretto?
Semplicemente perchè il grip all'anteriore in frenata è maggiore di quello al posteriore dove appena tocchi il freno in discesa è normalissimo inchiodare come accennava fafnir. E' semplice fisica. Vale anche in pianura e su asfalto.
Per problema del ribaltamento frenando con l'anteriore, quando eccessivo, si può ridurre ad esempio spostando il proprio peso all'indietro (un reggisella telescopico aiuta molto), alzando le manopole (spostando il manubrio in alto o prendendone uno con più rise) oppure prendendo un bici con un angolo di sterzo minore.
 

shrubber83

Biker infernalis
31/3/17
1.894
906
37
Sesto Fiorentino
Bike
Spectral, Smuggler, Trance E+
cmq per la diatriba anteriore vs posteriore dipende tanto dove si gira... su tracciati flow il posteriore lo usi molto poco. la staccata la fai con l'anteriore...

su tracciati molto scassati e lenti è più difficile usare l'anteriore e anzi lo usi meno per evitare impuntamenti indesiderati... se questi tratti sono molto lunghi il posteriore potrebbe surriscaldarsi... poi quando si aumenta il ritmo e si diventa "più capaci" si riesce a gestire meglio entrambi i freni

sui miei tracciati di casa non ho bisogno di molta potenza all'anteriore. poche staccate, molto guidati.
in park il discorso cambia parecchio
 

OZZY1982

Biker tremendus
28/3/16
1.011
142
Sui formula in generale .....come si comportano i monolitic??

Ho dei Cr3 con dischi sram...non vanno male...ma pensavo cmq ad un upgrade
 

Luke_Brixia

Biker ultra
22/11/08
612
176
Brescia
Semplicemente perchè il grip all'anteriore in frenata è maggiore di quello al posteriore dove appena tocchi il freno in discesa è normalissimo inchiodare come accennava fafnir. E' semplice fisica. Vale anche in pianura e su asfalto.
Per problema del ribaltamento frenando con l'anteriore, quando eccessivo, si può ridurre ad esempio spostando il proprio peso all'indietro (un reggisella telescopico aiuta molto), alzando le manopole (spostando il manubrio in alto o prendendone uno con più rise) oppure prendendo un bici con un angolo di sterzo minore.
non sono un neofita, sto parlando di scendere 600/800 mt di dislivello di fila senza pause su percorsi molto vert, quelli dove l'anteriore lo accarezzi solo altrimenti sull'infinito susseguirsi di gradoni prima o poi ti ribalti, e semmai lo usi sono ai tornantini per scaricare il posteriore e fare un nose press.
ecco che lì il disco dietro da 180 si scurisce, e se sbagli pastiglie o esageri col non fermarti lo bruci e poi non sarà più efficace come prima. io di serie su bici da AM/enduro oltre la taglia M monterei quantomeno un disco post con la stesso diametro dell'anteriore
 

valerio_vanni

Biker velocissimus
5/12/14
2.355
227
non sono un neofita, sto parlando di scendere 600/800 mt di dislivello di fila senza pause su percorsi molto vert, quelli dove l'anteriore lo accarezzi solo altrimenti sull'infinito susseguirsi di gradoni prima o poi ti ribalti, e semmai lo usi sono ai tornantini per scaricare il posteriore e fare un nose press.
Se il percorso è molto verticale e accarezzi solo l'anteriore, prendi parecchia velocità. La ruota dietro si blocca con facilità.
Certo, ci sono i punti in cui devi mollarlo perché se no ti ribalti. Ma la maggior parte dello sforzo frenante è lì.

Preferiresti che si rompesse l'anteriore o il posteriore?

ecco che lì il disco dietro da 180 si scurisce, e se sbagli pastiglie o esageri col non fermarti lo bruci e poi non sarà più efficace come prima. io di serie su bici da AM/enduro oltre la taglia M monterei quantomeno un disco post con la stesso diametro dell'anteriore
Tutti i veicoli montano freni più potenti all'anteriore.
 
  • Like
Reactions: rolly

ci-clo

Biker tremendus
22/10/04
1.006
155
Alto Adige
Bike
Ancillotti FRY, MDE Damper
non sono un neofita, sto parlando di scendere 600/800 mt di dislivello di fila senza pause su percorsi molto vert, quelli dove l'anteriore lo accarezzi solo altrimenti sull'infinito susseguirsi di gradoni prima o poi ti ribalti, e semmai lo usi sono ai tornantini per scaricare il posteriore e fare un nose press.
ecco che lì il disco dietro da 180 si scurisce, e se sbagli pastiglie o esageri col non fermarti lo bruci e poi non sarà più efficace come prima. io di serie su bici da AM/enduro oltre la taglia M monterei quantomeno un disco post con la stesso diametro dell'anteriore
A parte che non ci piove che si debba frenare con il freno della ruota dove è concentrato la maggior parte del peso = quindi anteriore.
Inoltre negli ultimi anni per guidare attivamente la bici, anche per le nuove geometrie, si deve stare molto di più sull'anteriore.
Se nonostante ciò ti ritrovi ad andare in posti dove sei obbligato a pinzare e bloccare il post sempre per 600/800 metri di fila, lasciami dire che forse hai sbagliato un po percorso.
Uno dei migliori motivi del non bloccare la ruota posteriore sui sentieri naturali è proprio quello di non distruggere tali sentieri.
Bisogna rispettare i sentieri perchè altrimenti si da adito a chi legifera di chiuderli alla bici.
Chi blocca sempre la post (sui trail naturali) è un rider alle prime armi oppure è un rider irrispettoso e maleducato
 
Ultima modifica:

mattia_83

Biker serius
3/7/18
247
47
37
San Pietro in Cariano (VR)
Bike
Btwin Rockrider
non sono un neofita, sto parlando di scendere 600/800 mt di dislivello di fila senza pause su percorsi molto vert, quelli dove l'anteriore lo accarezzi solo altrimenti sull'infinito susseguirsi di gradoni prima o poi ti ribalti, e semmai lo usi sono ai tornantini per scaricare il posteriore e fare un nose press.
ecco che lì il disco dietro da 180 si scurisce, e se sbagli pastiglie o esageri col non fermarti lo bruci e poi non sarà più efficace come prima. io di serie su bici da AM/enduro oltre la taglia M monterei quantomeno un disco post con la stesso diametro dell'anteriore
Cmq anche io ho il tuo stesso problema all'incirca, ma penso che sia dato + dalla mia tecnica mediocre che altro essendo solo da 2 anni che faccio mtb seriamente e nei tratti + ripidi andando giù sempre con un po' di timore e quindi freni (soprattutto il posteriore ) tirato. Ieri ho fatto per la prima volta un percorso famoso nella mia zona. L’ho fatto piano essendo la prima volta e quindi dovevo impararlo. Percorso tecnicamente difficile in almeno 4-5 punti. Sono andato giù con il posteriore parecchio strizzato perché usando l’anteriore nei vert noto anche io una tendenza all’impuntamento della ruota davanti. So che dovrei mollare di + i freni, ma l’inesperienza e il timore mi dicono tutt’altro.
 

andrea.zucchini

Biker serius
5/1/10
129
78
40
Rimini
Bike
oggi mondraker domani boh
non sono un neofita, sto parlando di scendere 600/800 mt di dislivello di fila senza pause su percorsi molto vert, quelli dove l'anteriore lo accarezzi solo altrimenti sull'infinito susseguirsi di gradoni prima o poi ti ribalti, e semmai lo usi sono ai tornantini per scaricare il posteriore e fare un nose press.
ecco che lì il disco dietro da 180 si scurisce, e se sbagli pastiglie o esageri col non fermarti lo bruci e poi non sarà più efficace come prima. io di serie su bici da AM/enduro oltre la taglia M monterei quantomeno un disco post con la stesso diametro dell'anteriore
a volte si danno colpe ai freni quando un pò di responsabilità ce l'hanno le sospensioni. I freni frenano il carico che è sulla ruota , ma se il carico è distribuito male, i freni di conseguenza non possono fare miracoli.
Sembrerebbe una mancanza di supporto idraulico alle basse velocità di compressione. Quindi una forcella che ha le basse troppo aperte non supporta il trasferimento di carico in frenata, e scarica tutto il tuo peso sulla ruota anteriore.
In questo modo se tocchi il freno davanti come dici tu ti cappotti anche perchè probabilmente la forcella ha mangiato troppo travel e ti ha cambiato l'angolo di incidenza dell'anteriore e il posteriore non ha carico quindi nn ha aderenza quindi non frena.
prima di cambiare freni potresti provare a chiudere tutte le basse sulla forcella
 

CarlCarl

Biker urlandum
9/6/17
528
100
56
Messina
Bike
Trek Fuel EX 9
Secondo me dischi veramente flottanti non ce ne sono in commercio, per quello che mi riguarda in ambito bici, il vantaggio del flottante (finto) è che avendo uno spider in allumnio, dissipano meglio il calore, ma la funzione flottante è veramente minima, le pastiglie quando spingono su un disco così sottile come quelli della bici alla fine spostano per flessione il disco senza problemi.
qualcuno, Hope ad es., sembra flottante...
 

ci-clo

Biker tremendus
22/10/04
1.006
155
Alto Adige
Bike
Ancillotti FRY, MDE Damper
qualcuno, Hope ad es., sembra flottante...
Appunto, io ho avuto gli hope, ma non è che flottassero molto. Su auto e moto dove il disco è bello spesso e non flette nulla, ci sono sia pinze flottanti che dischi flottanti, ma li le forze gli attriti e le varie inerzie sono molto diversi
 

gargasecca

Biker meravigliosus
17/8/05
15.500
3.138
44
--Roma--
Bike
Orbea Rallon M-Team 2020 - Cinelli The Machine 1992
Appunto, io ho avuto gli hope, ma non è che flottassero molto. Su auto e moto dove il disco è bello spesso e non flette nulla, ci sono sia pinze flottanti che dischi flottanti, ma li le forze gli attriti e le varie inerzie sono molto diversi
Beh...il disco Hope che io sappia "flette" quel poco che serve...o mi sbaglio?
Mai sentito a fine discesa che i dischi facessero tin tin per "recuperare" dilatazione...quando quelli di altre marche non lo fanno?:nunsacci:
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: francescoMTB1