Opinione Razzi e piume: come il settore ciclo tenta di uscire dalla crisi

  • La Pinarello Dogma XC è finalmente disponibile al pubblico! Dopo averla vista sul gradino più alto del podio dei campionati del mondo di XC 2023 con Tom Pidcock (con la full) e Pauline Ferrand-Prevot (con la front), Stefano Udeschini ha avuto modo di provarla sui sentieri del Garda
    Iscriviti al canale se non l'hai ancora fatto (clicca qui).


marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
42,927
18,168
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Razzi e piume è un modo di dire degli economisti che descrive come i prezzi salgano veloci come dei razzi nel caso di aumenti dei costi delle materie prime/produzione e scendano lenti come delle piume quando i costi scendono. Un esempio su tutti: il prezzo della benzina, sempre prontissimo a...
Leggi tutto...
 

Blackmouse78

Geronto-biker Albionicus
6/21/04
1,549
2,102
0
45
London Town
www.flickr.com
Bike
Inspired Fourplay Pro
Il mio sospetto è che i prezzi pre-pandemia non li vedremo mai più.

La mia ipotesi è che a prenderselo più dolorosamente nel didietro sarà chi non ha scelta, ovvero i rivenditori che hanno già fatto magazzino o che sono costretti dalle case madri a fare grossi ordini per tenere il marchio in negozio.

Potrebbe essere il colpo di grazia per il modello produttore-distributore-negozio, non c'è più trippa per gatti per tenere in piedi una catena così lunga e che aggiunge poco valore.

Vendita diretta online e centri di assistenza sul territorio potrebbe essere l'unico modello sostenibile in futuro, nel frattempo il cliente finale può scegliere di non comprare (o farlo solo online), mentre sono i negozi e distributori a essere schiacciati tra i due fuochi (clienti riluttanti e produttori che spingono per chiudere ordini e fare magazzino)
 

federic000

rompiballsmaximus
6/17/20
2,512
2,023
0
roma
Visit site
Bike
FM936
poi sembra che non si rendano conto che i prezzi sono saluti per i beni di prima necessità, la bici è passata in secondo piano, anche terzo o quarto. io nel 2023, in 6 mesi, ho speso di corrente come tutto il 2022, spazio per cambi robotizzati o telaio full non ce n'è...
 

Etien

Biker superioris
4/14/08
927
639
0
Roma
Visit site
Bike
Transition Sentinel
Purtroppo la questione abbraccia tutti i prodotti e finché ci saranno persone disposte a spendere una cifra 5 per prodotti che valgono forse 1, la situazione non cambierà, senza contare che i vari media giustificano i rialzi con fantasiose idee di ricerca, sviluppo marketing ecc. ed i vari utonti abboccano felici. C'è un negozio dalle mie parti che molto lentamente sta svendendo le rimanenze ed ha deciso di non fare più magazzino impegnandosi nelle riparazioni, che ancora hanno margini decenti, e nell'usato con la classica garanzia di un anno.
 

Makkio

Biker dantescus
6/30/10
4,987
875
0
HighMurgia
motografando.altervista.org
Bike
GT Zaskar Carbon 9r - Wilier Evasion '06
poi sembra che non si rendano conto che i prezzi sono saluti per i beni di prima necessità, la bici è passata in secondo piano, anche terzo o quarto. io nel 2023, in 6 mesi, ho speso di corrente come tutto il 2022, spazio per cambi robotizzati o telaio full non ce n'è...
cosi magari la gente ritorna a pedalare anzichè cambiare bici ogni anno.
Poi chi deve chiudere chiudesse, ma almeno, forse, ritorneremo ad avere beni "durevoli"
 

Deroma

Biker ciceronis
6/12/07
1,558
164
0
lontano da casa
Visit site
Il mio sospetto è che i prezzi pre-pandemia non li vedremo mai più.

La mia ipotesi è che a prenderselo più dolorosamente nel didietro sarà chi non ha scelta, ovvero i rivenditori che hanno già fatto magazzino o che sono costretti dalle case madri a fare grossi ordini per tenere il marchio in negozio.

Potrebbe essere il colpo di grazia per il modello produttore-distributore-negozio, non c'è più trippa per gatti per tenere in piedi una catena così lunga e che aggiunge poco valore.

Vendita diretta online e centri di assistenza sul territorio potrebbe essere l'unico modello sostenibile in futuro, nel frattempo il cliente finale può scegliere di non comprare (o farlo solo online), mentre sono i negozi e distributori a essere schiacciati tra i due fuochi (clienti riluttanti e produttori che spingono per chiudere ordini e fare magazzino)
secondo me hai toccato il punto focale e non solo per il settore ciclo, "una catena così lunga che aggiunge poco valore". Se il valore di un venditore fisico rispetto ad un on-line è praticamente 0 (ho avuto esperienze di negozi che ne sapevano meno di me rispetto al modello di bici che mi interessava o che volevano vendermi qualcosa chiaramente inadatta alle mie esigenze) questo modello è destinato al fallimento. Se invece il valore è molto elevato (vedi centri di assistenza) allora il discorso cambia, lì non esiste la competizione con l'on-line. la mia visione è che rimarranno solo negozi con una robusta e strutturata officina, che in più vendono qualche componente/bici o meglio fanno consulenza prendendotela loro direttamente on-line
 

g.f.

Biker assatanatus
1/28/18
3,390
1,058
0
Pinerolo
Visit site
Bike
YT Jeffsy AL 2018 29"; Santa Cruz Tallboy v5 cc 2023 (custom build)
E da un pò che si aspetta il ribaltone post pandemia, con negozi bici in fallimento e merce tirata dietro ed ancora non succede.
Qua e là c'è qualche sconto ma tolti alcuni modelli dei marchi online scontati per bene, non mi sembra di aver visto affaroni.
Credo che la situazione si assesterà sui volumi/prezzi attuali per un pò, ogni tanto qualche sconto ma né un crollo né un aumento di prezzi o negozi che chiudono la serranda per sempre
 

fafnir

Biker meravigliosus
11/9/13
15,203
14,228
0
36
Padova
Visit site
Bike
Warden, Hightower, Venge
Non so a livello di bici completa, ma io ho comprato qualche giorno fa un gruppo sram force axs nuovo da negozio online a 1050 euro completo, praticamente a metà prezzo, roba mai vista.
I listini sono alti, ma gli sconti sono alle stelle
 

fafnir

Biker meravigliosus
11/9/13
15,203
14,228
0
36
Padova
Visit site
Bike
Warden, Hightower, Venge
  • Like
Reactions: Gigispeed3

Marklenders

Fissatus Biker
11/25/16
2,954
1,397
0
Un pustaz
Visit site
Bike
Qualcuna
La situazione attuale razzi e piume vale per tutto praticamente, aumenti in tutti i settori giustificati dai caro materie prime ma poi i prezzi una volta aumentati non diminuiscono più riducendo ulteriormente il potere di acquisto, ho una macchina a metano e se pur scesi i prezzi attualmente si sono stabilizzati più alti di quelli prima dell'aumento datato 1 ottobre 2021, speculazione? Chissà!!!!!
 

quorthon

Biker cesareus
9/1/08
1,605
540
0
roma
Visit site
Bike
scott spark 60/720/RC Team Black, bianchi
Cito dall'articolo
"Fino a novembre 2022 sentivo previsioni di grossi marchi completamente staccate dalla realtà. Se uno osava mettere in dubbio tali previsioni fondate solo sul whishful thinking, veniva tacciato di eresia."

In pratica qui in questo forum siamo un po' tutti eretici in fin dei conti.....:mrgreen:, se non mi sembra di ricordare male....
 

Blackmouse78

Geronto-biker Albionicus
6/21/04
1,549
2,102
0
45
London Town
www.flickr.com
Bike
Inspired Fourplay Pro
secondo me hai toccato il punto focale e non solo per il settore ciclo, "una catena così lunga che aggiunge poco valore". Se il valore di un venditore fisico rispetto ad un on-line è praticamente 0 (ho avuto esperienze di negozi che ne sapevano meno di me rispetto al modello di bici che mi interessava o che volevano vendermi qualcosa chiaramente inadatta alle mie esigenze) questo modello è destinato al fallimento. Se invece il valore è molto elevato (vedi centri di assistenza) allora il discorso cambia, lì non esiste la competizione con l'on-line. la mia visione è che rimarranno solo negozi con una robusta e strutturata officina, che in più vendono qualche componente/bici o meglio fanno consulenza prendendotela loro direttamente on-line

Ma infatti, il valore di una officina è il know-how e la disponibilità di spazi e attrezzature che la maggior parte dei potenziali clienti non ha a casa.

Lasciando perdere i brillanti meccanici fai-da-te con l'officina a casa (che comunque sono una esigua minoranza) un negozio di bici sportive in futuro secondo me sopravviverà solo con revisioni/riparazioni sui motori delle assistite, revisione sospensioni e altri lavori più o meno importanti che la maggior parte dei biker non sanno o non vogliono fare a casa.

Sulla vendita ormai il rischio di non rientrare delle spese per tenere le bici in negozio è troppo alto e i margini non ci sono, secondo me è solo questione di tempo perchè il modello tradizionale imploda.
 

andy_g

Biker poeticus
4/27/06
3,773
1,111
0
Roma
Visit site
Bike
Giant Trance
@marco , dici bene: i potenziali neofiti sono andati a fare altro, ieri per l'indisponibilità del prodotto, oggi per i prezzi.
Questo è un doppio problema, per il mercato di primo acquisto oggi e per il mercato di sostituzione, che è già in crisi oggi per i prezzi, anche per la mancanza di potenziali clienti domani. Dopodomani sarà la volta del mercato della manutenzione, che oggi è l'unico che tira.
 
Last edited:

solid gas

Biker ciceronis
7/13/05
1,506
69
0
Montegrappa
Visit site
Mai come i BAR... so che sono off-topic, ma PD, se esci con la morosa e offri due americani e due tramezzini passi 30 euro ! anche 35.
Da un po sono come il neofita che entra nel negozio di bici e vede i prezzi e gira i tacchi.....
Tornando Topic, la questione era prevedibilissima e tenere i listini alti e sconti da paura fa passare auomaticamente da poco seri tutti quelli della catena.
 

Classifica mensile dislivello positivo