Piscina

  • Pianifica i tuoi itinerari sulle migliori cartine! Clicca qui.

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
Premetto che ho già utilizzato il tasto cerca e qualcosina ho letto...
Solo che le risposte stanno un po' sparse quà e là e pensavo potesse essere utile anche ad altri un 3d in cui si riassuma un po' tutto quello che riguarda l'allenamento in piscina comprendendo così nuoto idroBike e quant'altro...

In particolare io sarei interessato a conoscere esercizi da fare nell'oretta di piscina che mi ritaglio settimanalmente.
Per ora, e vado da circa 4 mesetti anche se non con costanza impeccabile, mi faccio una media di 80 vasche (da 25m)metà a stile libero e metà a rana. Il fiato, ciclisticamente parlando ovviamente, è migliorato rispetto alle poche uscite fatte l'anno scorso, ma non esageratamente....Il peso invece è sensibilmente calato e questo non può che giovare credo.
Ora io chiedo a voi se qualcuno ha da proporre esercizi più specifici (ad esempio con la tavoletta per migliorare la muscolatura degli arti inferiori o il bombolino per migliorare tonco-braccia) o delle sessioni rimiche-tempistice che consentano uno sviluppo fisico più mirato all'MTB o al ciclismo in generale...

Attendo vostr risposti carissimi biker :medita:
 

guapo73

Biker grossissimus
2/3/08
5,134
453
0
Provincia di Roma
Bike
RM Instinct BC Edtion e Moterra
Premetto che ho già utilizzato il tasto cerca e qualcosina ho letto...
Solo che le risposte stanno un po' sparse quà e là e pensavo potesse essere utile anche ad altri un 3d in cui si riassuma un po' tutto quello che riguarda l'allenamento in piscina comprendendo così nuoto idroBike e quant'altro...

In particolare io sarei interessato a conoscere esercizi da fare nell'oretta di piscina che mi ritaglio settimanalmente.
Per ora, e vado da circa 4 mesetti anche se non con costanza impeccabile, mi faccio una media di 80 vasche (da 25m)metà a stile libero e metà a rana. Il fiato, ciclisticamente parlando ovviamente, è migliorato rispetto alle poche uscite fatte l'anno scorso, ma non esageratamente....Il peso invece è sensibilmente calato e questo non può che giovare credo.
Ora io chiedo a voi se qualcuno ha da proporre esercizi più specifici (ad esempio con la tavoletta per migliorare la muscolatura degli arti inferiori o il bombolino per migliorare tonco-braccia) o delle sessioni rimiche-tempistice che consentano uno sviluppo fisico più mirato all'MTB o al ciclismo in generale...

Attendo vostr risposti carissimi biker :medita:

Ciao guarda qui troverai sicuramente l'allenamento + congeniale.....
http://www.nuotomania.it/nuotoallenamenti2.htm

Se vuoi fare degli allenamenti in funzione della MTB o del ciclismo si dovranno eseguire sessioni finalizzate all'aumento della capacità aerobica e alla forza resistente (capacità di protrarre lo sforzo per tempi maggiori).
Per gli arti inferiori si dovrà migliorare la tolleranza all'acido lattico utilizzando la tavoletta, rana ecc......
Sarebbe opportuno fare 2 allenamenti settimanali alternando sessioni di FR a quelli di velocità.
Personalmente seguo la seguente tabella (vasca 25m)

1a seduta (50min) Forza Resistenza:
  1. riscaldamento: 1X200 stile stile libero;
  2. 1X200 stile libero con bombolotto e guanti palmati;
  3. 1X200 con tavoletta gambe stile ritorno gambe rana;
  4. 4X100 stile libero (rec. 30 sec)
  5. 8X50 stile libero (rec 15 sec)
  6. 1X200 stile libero con bombolotto e guanti palmati
  7. defaticamento
2a seduta (50 min) Velocità+Gambe
  1. riscaldamento: 1X200 stile stile libero
  2. scatti 10X25 stile libero (rec 10 sec);
  3. 1X200 tavoletta gambe stile
  4. 1X200 dorso;
  5. scatti 10X25 stile libero (rec 15 sec);
  6. 1X200 tavoletta gambe rana;
  7. 10X25 andata stile libero ritorno farfalla (rec 20 sec)
  8. defaticamento
Avvertenze: la tabella indicata si riferisce allo stato di forma raggiunto dal sottoscritto e non è detto che si "cuce" a perfezione su altre persone.....
I vari esercizi si possono modificare in funzione del proprio fisico ed aspettative....

Una cosa è sicura: vedrai un sensibile miglioramentoi n bici soprattutto per la capacità di sopportare lo sforzo e il fiato...

Ciao
 

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
Grazie mille per la risposta...
Forse non sono ancora sufficientemente preparato a tutto quel trantran ma appena ci torno provo di sicuro.
L'unica cosa che non mi è chiaro è in quanto sono da effettuare le varie vasche. Ok che è specificato il tempo di recupero tra una serie e l'altra, ma non trovo specificato il tempo di esecuzione della serie.
Ad esempio:
1a seduta - Punto 4:
4. 4X100 stile libero (rec. 30 sec)
Il recupero di 30 secondi si fa ogni 100m (4 vasche) ma non da indicazione sui tempi in cui eseguire le 4 vasche...
E' solo perchè è troppo variabile in base alla preparazione del singolo???
Grazie ancora
 

lele 71

Biker poeticus
6/23/05
3,995
5
0
51
Varese
lele71.blogspot.com
Il recupero di 30 secondi si fa ogni 100m (4 vasche) ma non da indicazione sui tempi in cui eseguire le 4 vasche...
E' solo perchè è troppo variabile in base alla preparazione del singolo???

Ci sono diverse variabili, la prima e' sicuramente lo stato di forma, la seconda e' il tipo di allenamento che stai facendo.
L'ideale sarebbe lavorare guardando la frequenza cardiaca, ma in acqua non e' molto facile.
In maniera abbastanza grossolana potresti fare delle prove di velocita' sui 100 mt per determinare quanto tempo impieghi a percorrere la distanza (una sorta di massimale diciamo), diciamo ad esempio 2 minuti.
A questo punto quando fai gli allenamenti di forza resistente potresti tenere un tempo attorno ai 2'05"/2'10" ed un recupero di 30 sec, mentre quando alleni la velocita' puntare a mantenere i 2' con un recupero adeguatamente lungo (1 volta/1 volta e mezzo la durata dello scatto), ovviamente non puoi fare molti scatti, in questo tipo di lavori sei sempre fuori soglia.

Se non sei molto allenato (come mi e' parso di capire) non fare allenamenti per la velocita' con scatti da 100mt, parti con quelli da 25 per passare gradualmente ai 50 e poi ai 100 col tempo, massacrarsi non serve a nulla, soprattutto se non si ha una tecnica piu' che valida il rischio e' quello di andare a nuotare male mettendo a rischio spalle e schiena.
IMHO la tecnica e la rilassatezza in acqua sono gli aspetti ai quali bisogna puntare se si vogliono trarre i maggiori benefici possibili dal nuoto.
 

Pedalapedala

Biker superis
Ciao, ti parlo da ex semiprofessionista, facevo 3 sedute a settimana, allora in tutti i punti (che mi paiono molto ben pensati ed adattabili a chiunque), sono da fare seguendo delle semplici regole:
-recupero alla fine della serie;
-farle in modo continuativo;
-eseguire bene le virate;
-falle con il tuo tempo e con i tuoi modi.
non sforzarti troppo specie se esci cmq in bici e nn hai velleità agonistiche; conta che il nuoto sviluppa tutti i muscoli ma non ti fa perdere peso.

ciao ciao
 

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
lele 71 said:
  1. l'ideale sarebbe lavorare guardando la frequenza cardiaca, ma in acqua non e' molto facile.
  2. in maniera abbastanza grossolana potresti fare delle prove di velocita' sui 100 mt per determinare quanto tempo impieghi a percorrere la distanza (una sorta di massimale diciamo), diciamo ad esempio 2 minuti.
  3. ...massacrarsi non serve a nulla, soprattutto se non si ha una tecnica piu' che valida il rischio e' quello di andare a nuotare male mettendo a rischio spalle e schiena.
Pedalapedala said:
4. eseguire bene le virate;
5. conta che il nuoto sviluppa tutti i muscoli ma non ti fa perdere peso

Vista la vostra esperienza ne approfitto analizzando i punti tratti dalle vostre risposte precedenti:

  1. Ho un cardio che è impermeabile e quindi adatto anche all'uso in piscina; lo proverei ma non voglio fare la figura del super pro mentre in realtà sono una mezza schiappetta. Se riuscirò ad andare in una pausa pranzo in cui non c'è praticamente nessuno proverò a tenerlo indossato.
  2. Stasera ho provato ad autocronometrarmi sui 100 stile e ho segnato 1'.45''...è buonino o scarsissimo??? Boooooh ! ! !
  3. La tecnica non è pessima: 5 anni fa ho nuotato una stagione con i ragazzi della preagonistica e lì la tecnica era buona. Il passare del tempo e la mancanza della messa in pratica si vedono, ma non tutto è andato perduto ! ! ! :bollicine:
  4. Ecco, questo è un tasto dolente perchè non ho mai imparato a farle...stasera ho fatto un paio di tentativi ma.....:omertà::omertà::omertà::omertà: Forse è il caso che mi faccia un'oretta con un istruttore e mi faccia insegnare correttamente; già che ci sono potrei approfitare per rimettere bene a punto anche gli stili.
  5. A dire il vero io sto registrando proprio il contrario: in bici perdo poco o nulla, col nuoto, anche solo un'ora alla settimana, riesco a calare qualcosina. L'anno sorso sono uscito poco in MTB ma andavo abbastanza spesso in BDC e il peso restava costante...da quando ho iniziato a fare anche l'oretta di nuoto questo autunno ho perso 7/8 chili...ma qui ognuno credo scriva la sua storia...fisici diversi, storie e abitudini diverse...troppe variabili.
E ora che mi raccontate??? Altri consigli?? Varà la pena di fare un'oretta di lezione privata per la virata??? Non mi pare difficilissimo, ma proprio non mi ci sono mai messo...e nelle ore di nuoto libero non posso che provarla negli ultimi minuti in cui non c'è nessuno...non è che posso mettermi a fare prove random rischiando di tirare piedate a destra e a manca.....
 

lele 71

Biker poeticus
6/23/05
3,995
5
0
51
Varese
lele71.blogspot.com
Ho un cardio che è impermeabile e quindi adatto anche all'uso in piscina; lo proverei ma non voglio fare la figura del super pro mentre in realtà sono una mezza schiappetta. Se riuscirò ad andare in una pausa pranzo in cui non c'è praticamente nessuno proverò a tenerlo indossato.

Il problema non e' l'impermeabilita' ma la trasmissione del segnale in acqua e la distanza alla quale si viene a trovare il cardio rispetto alla fascia ad ogni bracciata, magari il cardio segna comunque qualcosa, ma avere un valore non affidabile e' forse peggio che non averlo.

Stasera ho provato ad autocronometrarmi sui 100 stile e ho segnato 1'.45''...è buonino o scarsissimo??? Boooooh ! ! !

E' un buon tempo, non solo buonino!

Per la virata non e' difficile, vai per gradi (e magari fatti una cultura su youtube...):
1. capriola da fermo in vasca dove si tocca (braccia aperte sull'acqua, magari tenendo un pull-buoy per ogni mano, mento appoggiato al torace, gambe unite raccolte fai un giro completo tornando nella posizione iniziale )
2. arrivi a stile verso il bordo vasca e riprovi l'esercizio di prima (sempre a braccia larghe ma senza pull-buoy in mano), capriola che termini nella posizione in piedi
3. capriola con appoggio sulla parete della vasca e uscita a dorso (arrivi a stile, fai come prima ma piu' vicino al bordo in modo da trovarti "accosciato" in orizzontale sulla parete della vasca, hai la schiena parallela al fondo ed a questo piunto "esplodi" spingendo con le gambe ed esci a dorso)
4. come prima ma con uscita a stile (nella fase di spinta con le gambe imprimi al corpo una rotazione sull'asse verticale verso destra per raddrizzarti)

good luck! :celopiùg:
 

guapo73

Biker grossissimus
2/3/08
5,134
453
0
Provincia di Roma
Bike
RM Instinct BC Edtion e Moterra
Grazie mille per la risposta...
Forse non sono ancora sufficientemente preparato a tutto quel trantran ma appena ci torno provo di sicuro.
L'unica cosa che non mi è chiaro è in quanto sono da effettuare le varie vasche. Ok che è specificato il tempo di recupero tra una serie e l'altra, ma non trovo specificato il tempo di esecuzione della serie.
Ad esempio:
1a seduta - Punto 4:
4. 4X100 stile libero (rec. 30 sec)
Il recupero di 30 secondi si fa ogni 100m (4 vasche) ma non da indicazione sui tempi in cui eseguire le 4 vasche...
E' solo perchè è troppo variabile in base alla preparazione del singolo???
Grazie ancora



Ciao,
il recupero per l'esercizio 4X100 si riferisce ad ogni 100m (4 vasche nel caso di vasca corta)...
Concordo su quanto affermato dagli altri in merito ai tempi di esecuzione: non li ho specificati in quanto non avevo informazioni sul tuo stato di forma...
Per ora concentrati sulla correttezza di esecuzione e sulla respirazione.....
Hai fatto bene a cronometrarti per provare il tempo e questo ti aiuterà a prendere le misure............ma non forzare....le tabelle non si riferiscono necessariamente a scatti........almeno nella fase iniziale...
E' importante in questa fase cercare completare le serie senza strafare.....con il tempo ed il fiato gradualmente potrai aumentare l'intensità e la velocità: è preferibile fare + vasche possibili al 70% anzichè la metà al 90% perchè stremati...
Ciao
 

Tanino

Biker superis
4/13/07
388
0
0
Cagliari - Bologna
Se ti può aiutare da 5 anni ho ripreso a far nuoto con costanza.
Oltre alle uscite in mtb, io vado in piscina 2 volte a settimana...sempre, la costanza è fondamentale!!
I benefici si sentono: oltre a non soffrire più di dolori alla schiena, ho sviluppato fiato e tonificato tutta la muscolatura, cosa impossibile da ottenere in mtb.
Ti riporto il mio allenamento standard:
1x200 stile->riscaldamento
1x200 tavola gambe stile
1x200 tavola gambe rana
1x250 solo braccia stile con pullboy (io le faccio senza)
2x500 stile libero (partenza lenta e fine veloce)
1x250 rana
1x250 dorso
un paio di vasche defaticanti
Fra una serie e l'altra di solito faccio 1 minuto di recupero.

Non avendo velleità agonistiche, punto più sulla resistenza che sulla velocità...a volte però faccio anche delle ripetute da 25 o 50 con pausa di 15 secondi.
 

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Sono intervenuti veri esperti (in confronto a me), ma credo di poterti fornire un grande aiuto semplicemente indicandoti di ragionare come per la bici....

Nessuno può permettersi di prendere una bici e fare ripetute in salita con rapporto duro...occorre un bel periodo di "adattamento", sia al gesto tecnico, sia al gesto atletico, sia al fatto che il nuovo innesca meccanismi aerobici ed anaerobici lattacidi (è veramente uno sport "che non lascia respiro".....ahahahaha).

Quindi punta alla costanza nei miglioramenti e non saltare le tappe.

NB: il nuoto, se preso seriamente (e per essere serio bastano 2 allenamenti a settimana) risulta essere molto impegnativo e necessita di scrupoloso recupero se si affianca (come nei nostri casi) ad un'altra attività!

Inserendo una seduta di nuoto a settimana all'interno del mio normale piano di allenamento (una uscita di downhill a settimana + due sedute di palestra settimanali (prima erano 3 sedute in palestra, ma ho sostituito la seduta in palestra dedicata alle sole gambe con l'allenamento in piscina) ho notato che la mia forza in palestra è scesa di circa il 10% (tranne su dorso e spalle)).
Se pratico nuoto il giorno prima dell'uscita in downhill, le forze si esauriscono prima.

Ho 36 anni, mi alleno da 30 anni, non sono sovrappeso, in piscina faccio un allenamento specifico su c.ca 1.600mt per sviluppare potenza aerobica (B1) e tolleranza al lattato (C1 e C2)

PS: ne approfitto per una domanda: mi sto allenando in una piscina con vasca da 33mt (è vicina al lavoro e comoda come orari), quali sono i pro e contro dei 25 vs 33 ???
Ciao a tutti!
 

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
PS: ne approfitto per una domanda: mi sto allenando in una piscina con vasca da 33mt (è vicina al lavoro e comoda come orari), quali sono i pro e contro dei 25 vs 33 ???
Ciao a tutti!
33 metri????:nunsacci::nunsacci::nunsacci::nunsacci::nunsacci:
Mai sentita una vasca da 33 metri: sarà un'americanata costruita in piedi??Per questo avrà misure strane?? Boh...
Comunque non credo che pohci metri possano influire pesantemente; un conto è avere la vasca lunga (50m) che praticamente ti toglie un po di "pause" concesse dall'inversione di marcia a favore però di un'uniformità di allenamento maggiore...ma infondo credo si tratti proprio di sottigliezze per noi amatori..

Comunque son contento che il 3d sia popolato, mi sento meno stupido quando la sera preparo la sacca con il costume mentre i miei divorano la cena hehehe :celopiùg:
 

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
Oltre alle uscite in mtb, io vado in piscina 2 volte a settimana...sempre, la costanza è fondamentale!!
I benefici si sentono: oltre a non soffrire più di dolori alla schiena, ho sviluppato fiato e tonificato tutta la muscolatura, cosa impossibile da ottenere in mtb.
Ti riporto il mio allenamento standard:
1x200 stile->riscaldamento
1x200 tavola gambe stile
1x200 tavola gambe rana
1x250 solo braccia stile con pullboy (io le faccio senza)
2x500 stile libero (partenza lenta e fine veloce)
1x250 rana
1x250 dorso
un paio di vasche defaticanti
Fra una serie e l'altra di solito faccio 1 minuto di recupero.

Non avendo velleità agonistiche, punto più sulla resistenza che sulla velocità...a volte però faccio anche delle ripetute da 25 o 50 con pausa di 15 secondi.
Mi piace anche questa di tabella di allenamento, magari settimana prossima la provo ! ! ! !
Io 2 volte a settimana non riesco ad andarci e comunque preferisco farmi una sera sui rulli mentre mi vedo un film...per la costanza beh, faccio il possibile: da settembre ho saltato pochissime volte l'appuntamento del martedì sera (anche se la mia ragazza inizia a pensare che mi sia fatto l'amante......:omertà::omertà::omertà::omertà:)
 

albert64

Biker velocissimus
7/24/08
2,435
1
0
Lonato del Garda
Mi piace anche questa di tabella di allenamento, magari settimana prossima la provo ! ! ! !
Io 2 volte a settimana non riesco ad andarci e comunque preferisco farmi una sera sui rulli mentre mi vedo un film...per la costanza beh, faccio il possibile: da settembre ho saltato pochissime volte l'appuntamento del martedì sera (anche se la mia ragazza inizia a pensare che mi sia fatto l'amante......:omertà::omertà::omertà::omertà:)

Ti consiglio, se non hai problemi di schiena e hai un poco di tecnica, di variare con la tavoletta inserendo anche 100 m. a farfalla.
Ad esempio, 4 serie da 25 per stile (nella sezione dorso puoi andare anche a stile) per 4 volte.
Fatichi da bestia, (all'inizio puoi alternare le gambate con la rana), ma la potenza delle gambe ne risente positivamente. ;-)
 

kikkoz85

Biker extra
1/28/09
728
0
0
Endine Gaiano - BG
e' semplicemente una vasca regolamentare da PALLANUOTO!!!! :smile::smile::smile::smile:
So' 'gnorante, che ve devo dì......:smile::smile::smile::smile:

@ albert64:
problemi di schiena ne ho...ma mai a causa di attività sportiva. Anzi, solitamente mi viene nei periodi in cui tocca metter giù la capoccia e studiare duro...
....fortunatamente non soffro spesso di mal di schiena :smile::smile::smile::smile:.
Scherzi a parte, anche quello delle gambe a farfalla è un esercizio che può essere indubbiamente utile...vedo in sti giorni di redarre una mia tabellina personale tenendo conto delle mie (scarse) qualità di provetto nuotatore e sottoporla a vostro onorevole giudiizo...poi martedì o mercoledì la provo ! ! ! !
:i-want-t::i-want-t::i-want-t:
 

noise

Biker velocissimus
5/16/06
2,453
1
0
36
Lucca
Bike
Yeti SB5.5
Dopo qualche anno in cui mi sono fermato a causa dello studio, ho ricominciato da circa un mese e mezzo con costanza ad andare in piscina per cercare di fare del movimento anche durante la settimana (e non andare solo in bike nel week end) dato che la mia schiena, a forza di stare alla scrivania a studiare, iniziava a reclamare un pò di attività.

Sto seguendo un programma di allenamenti che si adatta bene alle mie capacità (qualche anno fa ero in una squadra a livelli pre-agonistici) e devo dire che adesso inizio a sentirne i benefici anche in mountain bike, sia a livello di fiato sia a livello di resistenza. Un consiglio che posso dare con la mia piccola esperienza è che, come è stato detto prima, in piscina è fondamentale la costanza, saltare anche un solo allenamento si sente!

Domanda per i più esperti: quale stile è migliore in ottica mtb quando si fanno le gambe con la tavoletta?
 

Tanino

Biker superis
4/13/07
388
0
0
Cagliari - Bologna
Dopo qualche anno in cui mi sono fermato a causa dello studio, ho ricominciato da circa un mese e mezzo con costanza ad andare in piscina per cercare di fare del movimento anche durante la settimana (e non andare solo in bike nel week end) dato che la mia schiena, a forza di stare alla scrivania a studiare, iniziava a reclamare un pò di attività.

Se ti può essere di aiuto io ho ripreso ad andare in piscina proprio per questo motivo e a distanza di anni non soffro più di mal di schiena.

Domanda per i più esperti: quale stile è migliore in ottica mtb quando si fanno le gambe con la tavoletta?

Non sono un esperto, ma provo a risponderti.
Sicuramente per potenziare le gambe, la tavola con gambe solo delfino è meglio della tavola con gambe solo stile.
Se però hai problemi alla schiena è meglio lasciar stare....io per andare sul sicuro lo faccio molto raramente...in ogni caso puoi sempre provare, magari alternando una vasca gambe stile e una gambe delfino.
 
  • Like
Reactions: noise

noise

Biker velocissimus
5/16/06
2,453
1
0
36
Lucca
Bike
Yeti SB5.5
Io ho iniziato parecchi anni fa, nel 2000 per la precisione, perchè nel momento della crescita sono cresciuto molto in fretta ed i muscoli non erano allineati alla mia "nuova" corporatura. Perciò il medico mi spedì dritto in acqua e devo dire che piano piano mi sono appassionato fino ad arrivare alla squadra pre-agonistica. La schiena mi sente quando sto molto alla scrivania (per diverso tempo) o comunque quando assumo posizioni non corrette, per il resto in acqua non ho nessun problema (la piscina mi ha aiutato molto con la schiena, sia quando iniziai a nuotare 9 anni fa sia ora che ho ripreso con costanza). Proverò con le gambe delfino, vediamo l'effetto che fa! :-)
 

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Per la bici le gambe a stile sono a mio parere meglio che a delfino...ma è quasi un "invariante"...mi spiego....

Come in tutti gli sport, anche nel nuoto sono i recuperi, l'intensità e le distanze percorse tra i recuperi a fare la differenza tra una preparazione e l'altra...

Estremi:
- fare ad es, 2.500mt mila quasi senza recupero;
- fare 4 serie da 10 ripetute da 25mt l'una, con recupero di 40 secondi tra gli scatti e di 3 minuti tra le ripetute.

Il primo allenameno è pura resistenza aerobica.....il secondo è pura velocità/anaerobico lattacido con picco di lattato.

Ottimo il sito http://www.nuotomania.it/, citato da Guapo e consigliatomi 3 mesi fa dal grande Lele71!.....

Basta un minimo di esperienza pregressa, ed è possibile combinare i vari tipi di allenamento (dall'A1 al C3) per poter perseguire i propri obiettivi nella biga.

Io dalle ripetute con la tavoletta e gambe a stile ho trovato molto molto giovamento in DH.
 

lele 71

Biker poeticus
6/23/05
3,995
5
0
51
Varese
lele71.blogspot.com
Per la bici le gambe a stile sono a mio parere meglio che a delfino...

Concordo con te, le gambe a delfino sono comunque un movimento che parte da addominali e lobari, la sgambata dovrebbe essere "quasi una conseguenza" del movimento del corpo che da' una sorta di "frustata", nello stile invece si lavora piu' con la gamba.
 

Ultimi itinerari e allenamenti

  • trial
    Thu, 01 Dec 2022 20:45:13 CET
    [Training] 1,05 km +2 mt 00:24:52 ...
  • IL MONTE BESTONE ED IL N.110 HARD
    Thu, 01 Dec 2022 17:00:22 CET
    [Routes] Italy - Lombardia, BS 29,14 km +1 100 mt Il tour di oggi lo classifico sicuramente ...
  • LA FORRA E IL MONTE BESTONE
    Thu, 01 Dec 2022 16:50:43 CET
    [Routes] Italy - Lombardia, BS 29,59 km +900 mt Eccoci con un tour davvero spettacolare non ...
  • 196) Roma Mountain bike
    Thu, 01 Dec 2022 15:19:07 CET
    [Training] 33,91 km +1 035 mt 02:42:50 ...
  • Sorgenti del Tesina
    Thu, 01 Dec 2022 14:46:02 CET
    [Training] 50,28 km +205 mt 02:33:32 ...