EpicTrail La scala di difficoltà dei sentieri: Singletrail Scala

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,356
1,415
0
Torino
Visit site
.
Infine è realmente possibile valutare un trail di diversi km con un unico indice? Faccio un esempio estremo come si valuta un trail di 10km pianeggianti e con terreno compatto (quindi S0) con solo 20m di S4, tanto per dire.
Già differenziare la difficoltà obbligatoria da quelle media sarebbe d’aiuto.
La regola sarebbe mettere un difficoltà media. Io se sono presenti tratti con difficoltà diversa e continuativa spezzetto il sentiero e mappo una porzione con difficoltà diversa.
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,356
1,415
0
Torino
Visit site
Grazie mille per le tue precisazioni, per sicurezza ho chiesto direttamente a Komoot e non appena mi rispondono ve lo confermo, eppure ne ero convinto, non ricordo dove ho ricevuto queste informazioni so solo che l’avevo in memoria
Fidati, in OSM non esiste un tag per inserire la difficoltà massima. Solo salita e discesa. :-o

Sulle mappe digitali ce ne sarebbe da dire, una cosa che potrebbe essere utile divulgare è che esistono livelli di difficoltà anche per i pedoni. In assenza di info sulle difficoltà mtb possono dare una indicazione grossolana.
 
Last edited:

mirc0

Biker cesareus
9/26/09
1,655
1,221
0
BG
Visit site
Bike
.
Secondo me la scala di valutazione è molto soggettiva.. x esempio (x chi la conosce) la discesa dal rifugio sellerie a selleiraut è segnata s3/s4 nella prima parte ed s2/s4 nella seconda.. ed io la faccio tutta in bici.. nel giro fatto sabato all'invergneux la parte sulla sx del fiume scendendo (dove iniziano i gradoni) è segnata s2 ed è molto più difficile della discesa dal sellerie..
Troppo soggettiva la cosa..
In realtà non mi pare che sia la scala ad essere soggettiva visto che fornisce molto dettagli sulle caratteristiche che il sentiero dovrebbe avere.
Poi c'è qualcuno che mappa in modo errato rispetto a tali criteri; mettici pure che sei sei a metà devi scegliere un livello (e ad es tra S2 e S3 c'è una certa differenza) e a volte effettivamente ti trovi con valutazioni incoerenti
 

Burìk

Biker prudens
7/29/15
1,953
1,104
0
Monte Musinè
Visit site
Bike
Fat+xc+full
@steve-U La freccia in su in Komoot indica la difficoltà in salita, non la massima. In pratica Koomot visualizza il tag di OpenStreetmap mtb:scale:uphill, spiegato qui: https://wiki.openstreetmap.org/wiki/Key:mtb:scale

Quella parte del video la taglierei (si può fare a posteriori, chi vi gestisce il canale, è sicuramente in grado di farlo)

Poi, le sequenze mostrate per S3 sono probabilmente un poco troppo semplici. Meglio fare riferimento al sito ufficiale della scala STS. Le immagini per S3 mi paiono decisamente più toste: https://www.singletrail-skala.de/

Aggiungo anche la versione tradotta per comodità: https://www.mtblivigno.eu/it/scala-difficolta-sentieri-livelli

Ho sempre trovato curioso che in questa scala manchi un S6 o altra denominazione tipo SX, ad indicare un passaggio oggettivamente impossibile in sella.
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,356
1,415
0
Torino
Visit site
Tieni conto che la.scala in questione vale per sentieri naturali. Quelli "pettinati" si valutano con altri criteri.
Openstreetmap il secret lo da S3 (la parte finale). Mai fatto ma ho dato un'occhiata perché vorrei fare un salto in zona per fare il bear trail
Quello è un bel dilemma , personalmente mappo in base alle linea più semplice che consenta di arrivare in fondo.
Ignoro cioe' le difficoltà evitabili e quelle generate artificialmente dal voler scendere il più veloce possibile.
 

mirc0

Biker cesareus
9/26/09
1,655
1,221
0
BG
Visit site
Bike
.
Aggiungo anche la versione tradotta per comodità: https://www.mtblivigno.eu/it/scala-difficolta-sentieri-livelli

Ho sempre trovato curioso che in questa scala manchi un S6 o altra denominazione tipo SX, ad indicare un passaggio oggettivamente impossibile in sella.
La scala Openstreetmap prevede la s6 che corrisponde a quello che dici.
Personalmente credo fosse meglio nominarla sx o altro...
Poi per me dopo S3 finisce il mondo :-)
 

BAROLO71

Biker tremendus
7/5/06
1,049
209
0
GENOVA
Visit site
Bike
Pivot
Secondo me la scala di valutazione è molto soggettiva.. x esempio (x chi la conosce) la discesa dal rifugio sellerie a selleiraut è segnata s3/s4 nella prima parte ed s2/s4 nella seconda.. ed io la faccio tutta in bici.. nel giro fatto sabato all'invergneux la parte sulla sx del fiume scendendo (dove iniziano i gradoni) è segnata s2 ed è molto più difficile della discesa dal sellerie..
Troppo soggettiva la cosa..
Il pregio della Single Trail Scala è proprio quello di dare delle indicazioni oggettive descrivendo la situazione naturale del sentiero, quindi se chi assegna la difficoltà legge bene e non và a sentimento, dovrebbe dare delle indicazione abbastanza corrette.
 

BAROLO71

Biker tremendus
7/5/06
1,049
209
0
GENOVA
Visit site
Bike
Pivot
Confermo che la freccia di Komot è per la salita.
Personalmente ritengo la Singletrail Scala la migliore gradazione per i trail naturali perchè appunto specifica abbastanza dettagliatamente le condizioni, rendendole meno interpretabile dal singolo.
Ovvio che c'e' sempre margine di discrezionalità individuale, c'è gente che non ha il minimo senso obiettivo, ma non a caso i siti migliori di itinerari tipo vttour.fr o singletrail.fr usano la Singletrail Scala e addirittura la integrano con altre scale relative all'esposizione e pericoli vari.
Anche io ho sempre interpretato l' S3 per sentieri più tecnici ma di fatto vedo che S3 son gradati sentieri relativamente semplici in cui pero' secondo me ci possono stare trail dove è necessario ad es.il nose press ma su pendenze modeste e con buon fondo.
Spero che anche la sezioni itinerari del forum adotti questa scala perchè quella delle stelline è abbastanza ridicola !
mi correggo....vttour e altri siti adottano una scala per la discesa T1/T5 + che però è molto simile alla S.Scala
 

VINS61

Biker perfektus
10/15/20
2,876
3,174
0
62
GHEMME
Visit site
Bike
CANNODALE FLASH 29 SI
Tenendo in considerazione quello che dice nel filmato ,la difficolta è alta se non volete farla a piedi parlando della discesa ovviamente ,la salita è un discorso diverso ,ho come l'impressione che tante difficoltà e passaggi dove non ci sono esposizioni particolari il "grado" sia in verità dettato dal farla in modo pulito ,come in arrampica sportiva senza sedersi e o tirare il chiodo, qui senza mettere giù i piedi o appoggiarsi con il piede per girare stretto e o scendere un gradone ,quello che voglio dire è che comunque se si vuole provare a scendere anche facendo qualche pezzo a piedi
si impara o si riprova ,non è come arrampicare in trad o in montagna dove su certe vie tecniche se non passi non puoi nemmeno scendere
qui pedoni e risali
Ovvio che i pericoli oggettivi esistono in montagna e non vanno sottovalutati ,altrettanto da evitare di affrontare sentieri comunque troppo al di sopra delle proprie difficoltà in quanto diventa una via crucis solo che invece della croce hai in spalla la bici
 

Warlock

Biker infernalis
9/3/04
1,911
120
0
47
Trento town
Visit site
Chiaramente è una scala approssimativa e spesso riduttiva, perchè riassumere tutte le caratteristiche di un trail in soli 6 numeri è limitante per definizione. Ha dei difetti perchè, come rilevato da molti, dipende dal giudizio di un tracciatore che, volente o meno, è influenzato dalle sue doti di guida e dal suo stile di riding.
Ma ricordo, per chi magari non arrampica, che anche la scala UIAA alpinistica, era nata con massimo 6 gradi di difficoltà, da I a VI, pensando che fosse il limite, a cui poi aggiunsero per differenziare il + e - , per poi riconoscere, negli anni '70, che il limite fosse stato superato "sbloccando" gradi del VII, VIII ormai alla portata di molti alpinisti.
Stessa cosa per la classificazione dei tiri in arrampicata sportiva della Scala Francese, con 6 gradi iniziali (con gli intermezzi a-b-c) che oggi è arrivata a 9c; o la scala americana YDS con il grado massimo teorico a 6... superato negli anni '70 il 5.9, dovettero sbloccare i decimali con il fatidico 5.10 (si... quello delle Five-Ten), oggi polverizzato dal 5.15d
Chi arrampica lo sa, ci sono dei 6c che fai ad "occhi chiusi", e magari incappi in un 5c che ti frusta male...
Ci sono delle giornate in cui il sentiero sopra casa ti tratta male e ti ricorda chi comanda, ci sono giornate dove scendi la scala dell'inferno e ti vien voglia di tornare su e rifarla...
Secondo me la varietà di interpretazione, mantenendo la funzione di sapere prima a che rischi vai incontro (rapportati alle tue doti), rende la scala utile ed intrigante allo stesso tempo.

...se so gia tutto tutto di un sentiero, forse, mi interessa poco andare a provarlo...

E poi chissa che un Ude o un Ironmike, un domani, non ci facciano vedere che l'S6 in realtà è percorribile e tocca creare un un S7 come limite invalicabile? :-)
 

amadvance

Biker superis
2/7/16
428
309
0
52
www.mtbbergamo.it
Bike
ROOT MILLER / TRANCE E+2
Il secondo problema è l'obbiettività della classificazione, le valutazioni sono personali e non c'è una contro-verifica da terzi, questo crea una poca uniformità delle valutazioni.
Infine è realmente possibile valutare un trail di diversi km con un unico indice? Faccio un esempio estremo come si valuta un trail di 10km pianeggianti e con terreno compatto (quindi S0) con solo 20m di S4, tanto per dire.
Già differenziare la difficoltà obbligatoria da quelle media sarebbe d’aiuto.
Il problema principale, come dici, è l'obbiettività della valutazione. Le descrizioni testuali sono di fatto molto libere a interpretazioni soggettive, è capita spesso che utenti di OpenStreetMap mappino in modo errato per mancanza di esperienza.

Come parametro assoluto, io considero S1 con ostacoli fino a 10cm, S2 fino a 20cm, e S3 fino a 40cm, S4 oltre 40cm. Non è perfetto, ma si avvicina.

Ma il riferimento migliore sono sempre le immagini sul sito ufficiale. La scala l'hanno inventata loro, e come si dice, una immagine vale più di mille parole: http://www.singletrail-skala.de

Un altro riferimento utile è un video di Alexis Righetti. Usa la scala francese Tx, ma basta ricordare che T1=S0, T2=S1, T3=S2, T4=S3 e cosi via. Anche il video è in francese, ma si deve solo guardare. La parte interessante inizia a 6:30.


Questo senza nulla togliere al video di Steve :-) L'accoppiata difficoltà media e massima che utilizza, è anche quella che uso io sul mio sito.

Per quanto riguarda percorsi lunghi, in OpenStreetmap, (e a cascata su OpenMTBMap/Koomot/etc) si spezzano i percorsi in più tronconi e si assegna a ciascuno una difficoltà differente. Se il mappatore è capace, riesce a darti una idea molto precisa di quello che ti aspetta.
 

VINS61

Biker perfektus
10/15/20
2,876
3,174
0
62
GHEMME
Visit site
Bike
CANNODALE FLASH 29 SI
c’è qualcosa che non capisco… sfido chiunque a salire in bici pedalando un sentiero s1 al 39% di pendenza, che significa 39 m di dislivello ogni 100 m di percorso
Hai ragione la salita secondo me va un pochino vista in modo diverso anche in collina su un S0 se bagnato non sali manco a piedi
al 39% qualche sasso smosso e pedoni ,non ha senso fare salite fermandosi ogni 10 metri
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,356
1,415
0
Torino
Visit site
c’è qualcosa che non capisco… sfido chiunque a salire in bici pedalando un sentiero s1 al 39% di pendenza, che significa 39 m di dislivello ogni 100 m di percorso
La classificazione in salita utilizza pendenze diverse. Un S1 assegnato al verso di salita significa max 20% con media sotto il 15%
 
Last edited:

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,421
1,848
0
Visit site
La classificazione in salita utilizza pendenze diverse. Un S1 assegnato al verso di salita significa max 20% con media sotto il 15%
Che è una salita bella dura... niente a che vedere con un S1 in discesa.
Questa classificazione non considera le combinazioni: nel livello facile pende poco e il terreno è buono, in quello difficile c'è il 30% di media e gli scaglioni.
Invece magari c'è il tratto col fondo buono al 30% e quello al 5% cogli scaglioni.
 

Goldstein

Biker ciceronis
1/20/18
1,483
815
0
Brianza
Visit site
Bike
Low cost
Gran bel video Steve, molto utile! come questo tantissimi altri ovviamente ;-)

Per la pendenza credo che la classificazione si riferisca alla "pendenza istantanea" giusto? come la retta tangente alla curva (in questo caso il sentiero) in uno specifico punto.
Faccio fatica a crede un trail con una pendenza media di quell'ordine di grandezza (parlo per tutte le categorie).
Dico bene?

EDIT: 70% di pendenza media sono circa 35°, per cui per un S4/S5 credo sia verosimile.

P.S. io il like sul tubo te l'ho messo! dai che arriva a 1000!!!! Grande Steve "trasudi" passione, amore e competenza tecnica per la nostra amata mtb! in tutti i video :):):)
Chapeau!!!
 
Last edited:

Maxxxce

Biker superis
8/12/14
333
224
0
Abbiategrasso
Visit site
Bike
Yeti Sb 6
Secondo me la scala di valutazione è molto soggettiva.. x esempio (x chi la conosce) la discesa dal rifugio sellerie a selleiraut è segnata s3/s4 nella prima parte ed s2/s4 nella seconda.. ed io la faccio tutta in bici.. nel giro fatto sabato all'invergneux la parte sulla sx del fiume scendendo (dove iniziano i gradoni) è segnata s2 ed è molto più difficile della discesa dal sellerie..
Troppo soggettiva la cosa..

Bel video, molto esplicativo, esattamente il mese scorso era emerso nel nostro gruppo proprio questo discorso…

dopo aver fatto l’Invergneux, dove condivido l‘analisi di Freesby, molti passaggi erano tecnici anche da s4…

a mio parere dando un livello medio del single trail si tende ad abbassare un po’ il livello, stimando s2 molti più percorsi…

penso che la modalitá proposta da Steve nel caricare le sue tracce sia la migliore( con il gruppo di amici sostenevo proprio questa modalitá) cioé dare una valutazione generale, MEDIA DEL SINGLE TRAIL, MA poi inserendo magari anche posizionandoli nella mappa i passaggi di grado superiore alla media, prendiamo ad esempio invergneux dove va bene classificarlo S2 ma poi é necessario specificare che si incontreranno Tratti S3 e qualche s4, se non si segnalano chi é meno avanzato si trova di fronte a passaggi che anche a piedi potrebbero metterlo in difficoltá.

chiudo condividendo che gli S5 praticamente sono percorsi NON CICLABILI… che anche i veri trialisti come Stefan Eberharter, fanno diversi passaggi ma non si fanno il trail..continuo.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo