[FOTO] in azione delle nostre enduro/AM, parte quinta

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.869
2.651
57
piacenza
Bike
.
COLLE DELLE FINESTRE - COLLE DELL'ASSIETTA (TO)

Con noi in questo giro c'è Camillo che si è spostato in Val Susa x percorrere le strade su cui sono state scritte pagine epiche del Giro d'Italia. Sono sincero, non so nulla di tappe, di asfalto, di ciclisti che si chiamano Froome o De Luca, del Colle delle Finestre...
Camillo invece sa tutto, tempi, classifiche e pare che il Colle delle Finestre sia un luogo magico x chi va con le ruote strette.
Pronti via, si parte x il Colle delle Finestre abbinandolo con il Colle dell'Assietta con discesa finale non proprio da ruote strette ;-)

Partiamo da Balboutet ed iniziamo la "scalata" al famoso Colle passando x il Pian dell'Alpe



Camillo all'arrivo:



Ora inizia il giro mtb prendendo la sterrata per il Gran Serin passando alla base della Cima Ciantiplagna:

sterrata militare che dolcemente guadagna quota, senza difficoltà tecniche ma a tratti molto esposta:



















Tra una chiacchiera e l'altra, oltrepassiamo il Colle della Vecchia, la Stazione Eliografica a Punta Mezzodì sino a raggiungere i quasi 2.800 mt slm :





con alcuni tagli su sentiero e su sterrata poi arriviamo al Gran Serin:







Sempre su sentiero raggiungiamo il Colle dell'Assietta:









ed ora il tocco di Ila al giro, troppo semplice scendere dalla sterrata meglio un bel sentiero GTA che arriva in prox delle auto.

....nel frattempo nuvoloni neri si addensano sopra le nostre teste :nunsacci:

Inizialmente il sentiero parte molto bene x poi diventare molto freeride:











nel frattempo i nuvoloni neri iniziano a scaricare acqua mista a grandine; un pò la prendiamo (tanto è estate) ma poi decidiamo saggiamente di ripararci:



dopo mezz'ora smette e in parte a piedi e in parte in sella chiudiamo l'anello.

Gran terra il Piemonte x la mtb, sono tre settimane che andiamo quasi tutti i giorni facendo giri sempre diversi e sempre sopra i 2400/2500 mt slm sino a superare i 3000!!
 

 

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.869
2.651
57
piacenza
Bike
.
MONTE JAFFERAU mt 2.805

Ed eccoci arrivati all'ultima escursione del nostro intenso soggiorno in Val Susa.

La meta è il Monte Jafferau con il suo forte a 2.805 mt slm. La fortezza + alta d'Italia, non considerando lo Chaberton ora in territorio francese.

Lo start del giro è da Gleise, un sobborgo sopra Bardonecchia che ci permette di risparmiare qualche centinaio di mt di dislivello.
Saliamo x poco + di un km su asfalto sino ad iniziare la sterrata, appena prima dei Bacini, in direzione Fort Foens
La sterrata sale con tornanti impegnativi per poi spianare in prossimità del Forte:



Ora la sterrata guadagna quota pur essendo praticamente in piano grazie alla perizia del Genio Militare che l'ha costruita fine 800 pur non disponendo delle attuali tecnologie.

Intercettiamo la strada che sale da Salbetrand con una bella veduta sulle Grotte dei Saraceni:



Svoltati a sx la strada militare sale con pendenze più marcate ma sempre pedalabili:





Uno sguardo alla Valle Fredda, percorsa in discesa nell'itinerario che ci ha portato al Passo Forneaux Settentrionale:





Oltrepassato il Col Basset continuiamo a salire:



in prossimità dei Baraccamenti:



ancora un piccolo sforzo e siamo ai 2.805 mt di Fort Jafferau:





Consumiamo il nostro panino con una veduta a 360° sulle cime circostanti da urlo con un occhio al cielo.
Nuvole scure si alternano a sprazzi di sole.

Un breve tratto tra le rovine del Forte e sulla cresta:









Su ripido sentiero che taglia la sterrata fatta in salita ci portiamo al colletto sottostante:



Da qui inizia una picchiata su Gleise, dove abbiamo l'auto, da leccarsi i baffi.

La prima parte sino al Fort Foens è su un bel sentiero aperto ed esposto dove è vietato sbagliare:















Giunti a Fort Foens inizia un sentiero a tratti su moquette di aghi di pino che sembra costruito apposta x le bici:





qualche tratto dove occorre prestare un po' di attenzione:





...e quasi senza accorgercene ci ritroviamo alle auto.

Tirando le somme possiamo dire che la Val Susa è un comprensorio con svariati km e km di sentieri x tutti i gusti. In particolar modo Bardonecchia è la location ideale che ti permette di intraprendere giri sempre diversi senza doversi spostare x lunghi tragitti in auto.
Io e Ila in 3 settimane siamo riusciti a fare 14 escursioni x oltre ventimila mt D+ più una via ferrata.
....e non siamo riusciti, per limite di età e per mancanza di forze, a percorrere tutti gli itinerari che ci eravamo prefissati!!:il-saggi:
Ringrazio tutti coloro che hanno apprezzato i fotoreport ed ora passo e chiudo. :celopiùg:
 

salitomania

Biker serius
25/10/05
179
84
BORGOMANERO
Bike
specialized stumpjumper fsr expert
LACS LARAMON ET DU SERPENT (VAL CLARE') FRANCE

Anche con questo giro ho potuto appurare che in Francia i sentieri sono veramente mantenuti,
...forse sarà perchè i Francesi in montagna ci vanno anche.
Abbiamo trovato veramente un mare di gente sui sentieri ed era giovedì!!
ciao, una info riguardo a questo giro. avete fatto il Chemin de Ronde a scendere dal lac Laramon ? Guardavo adesso le IGN e da come lo descrivi parrebbe di sì... GRazie mille!
 

miciolo

Biker obiettivus
15/6/08
1.869
2.651
57
piacenza
Bike
.

 

Discussioni simili

A
Risposte
5K
Visite
375K
Domingosh
D
A
Risposte
5K
Visite
468K
tostarello
T