News Yeti cancella la parola "Tribe" dai suoi raduni per rispetto dei nativi americani

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,757
9,163
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
inginocchiarsi, non è un atto di per sé di "sottomissione" verso qualcun'altro?
Il gesto è nato nell'NFL, al momento dell'inno nazionale alcuni giocatori (il più famoso: Colin Kaepernick, allora quarterback dei San Francisco 49rs: poi licenziato ed ostracizzatotanto da aver fatto e vinto una causa miliardaria) hanno iniziato a non rimanere più in piedi come d'uso ma ad inginocchiarsi in segno di protesta. E' un gesto di protesta, non di sottomissione.

io NON CREDO affatto che siano i neri a volere questo
No, certo. Ai neri piace essere fermati a caso dalla polizia e scaraventati su un cofano , ai genitori neri piace dover dire ai figli di non portare felpe col cappuccio e a non rispondere mai alla polizia, ai neri piace farsi sforacchiare o strangolare. Immagino cosa diresti se questo capitasse a te, ai tuoi amici, parenti, vicini di casa da almeno 150 anni.

...credo invece che sia una certa parte politica americana, che ha spinto i media a caricare quanto accaduto, per spingere le masse a farsi guerra tra di loro, e a screditare l'immagine di trump, che come sappiamo tutti e chiaramente contro gli immigrati clandestini.
ma credo che ci sia dell'altro. forse si prende ogni scusa per far sentire il cittadino sempre piu in colpa e impaurito, cosi da controllarlo meglio.
ogni scusa e buona dalrazzismo, al covid, all'omofobia, al sessismo. ormai non si puo piu dire niente, che si viene subito attaccati e accusati di essere dei sovversivi. orwell e sempre piu vicino.
Ah, certo, è un complotto contro Trump. Evidentemente gli hanno anche hackerato l'accont Twitter.
 
  • Like
Reactions: andre77 and Hot

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
Il gesto è nato nell'NFL, al momento dell'inno nazionale alcuni giocatori (il più famoso: Colin Kaepernick, allora quarterback dei San Francisco 49rs: poi licenziato ed ostracizzatotanto da aver fatto e vinto una causa miliardaria) hanno iniziato a non rimanere più in piedi come d'uso ma ad inginocchiarsi in segno di protesta. E' un gesto di protesta, non di sottomissione.

I gesti hanno significato nei contesti (che possono essere ristretti o amplissimi) in cui per una serie di ragioni, viene dato quel significato
In Europa l'inginocchiarsi ha un significato completamente differente (chi cazzo è l'NFL ???? ci si potrebbe chiedere) ed è cosi per tutti i gesti
Sai fai il gesto della L con la mano vicino alla fronte nel Bronx, ti inseguono, se lo fai a Scampia pensano che tu sia rincoglionito...
Se al mercato il fruttivendolo sbandiera una banana non è esattamente la stessa cosa che se lo fa un tifoso allo stadio, eppure il gesto è identico.
Nella nostra cultura Europea l'inginocchiarsi non è certo gesto di protesta, se poi lo vogliono utilizzare gli Americani con quel significato affari loro, ma non possono pretendere che io mi inginocchi per protesta, oltretutto a casa mia.
Quindi a mio avviso bene ha fatto Leclerc a non farlo, cosi bene hanno fatto gli altri a farlo se veramente sapevano quello che facevano...

sid
 

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
No, certo. Ai neri piace essere fermati a caso dalla polizia e scaraventati su un cofano , ai genitori neri piace dover dire ai figli di non portare felpe col cappuccio e a non rispondere mai alla polizia, ai neri piace farsi sforacchiare o strangolare. Immagino cosa diresti se questo capitasse a te, ai tuoi amici, parenti, vicini di casa da almeno 150 anni.


Ah, certo, è un complotto contro Trump. Evidentemente gli hanno anche hackerato l'accont Twitter.

permettimi Sembola, ma questo è giocare con le parole,
penso che a nessuno di noi (spero) piaccia l'ingiustizia che stanno subendo, quello che giustamente intende giovi@ è che quando si passa da un eccesso all'altro (vedi quello che sta accadendo ora) non sempre porta giovamento alla causa, anzi la storia insegna che il più delle volte porta maggiori tensioni e conflittualità
Sopra si dice che al nero americano più che aver tolto dal mercato i cioccolatini o discutere se il bianco debba continuare a muove prima il pedone, importi di leggi concrete e fatti concreti e non queste puttanate ipocrite che non fanno altro che aumentare la tensione e la confittualità.

Perchè alla persona "normale" (la chiamo normale perchè per me chi pensa che vi siano razze superiori o inferiori per me non sono normali) gli vai dire che deve muovere prima il pedone nero in un gioco che ha anni ed anni di storia, giustamente si incazza, cosi come quando vede dei depensanti imbrattare o tirare giù le statue di Cristoforo Colombo.
Ricordo che gli americani furono i primi a scandalizzarsi quando i Talebani distrussero un pezzo di storia MONDIALE a Bamiyan...

sid
 
  • Like
Reactions: D-Lock

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,757
9,163
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
I gesti hanno significato nei contesti (che possono essere ristretti o amplissimi) in cui per una serie di ragioni, viene dato quel significato
In Europa l'inginocchiarsi ha un significato completamente differente (chi cazzo è l'NFL ???? ci si potrebbe chiedere)
Due precisazioni: la F1 non è uno sport solamente europeo, anzi ha avuto un'enorme spinta verso una diffusione fuori dall' Europa (a caccia di mercati da spremere). La seconda: la NFL è la prima lega professionistica al mondo per fatturato (13 miliardi di euro, la F1 arriva a poco più di mezzo miliardo di euro ), la cui finale è l'avvenimento televisivo dell' anno in Usa e Canada è viene trasmessa in chiaro anche in Italia da anni.

Tutto questo per spiegare il contesto del gesto, della cui spontaneità è lecito avere dubbi, visto che è stato proposto da chi nel Circus della F1 è il padrone sportivo (e di riflesso, politico e tecnico) indiscusso. Mi limito però a far notare che non è stato solo Leclerc, ma anche altri sei piloti (quindi 7 su 20) a non inginocchiarsi, per cui mi pare onestamente difficile gridare al "pensiero unico".
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,757
9,163
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
permettimi Sembola, ma questo è giocare con le parole,
penso che a nessuno di noi (spero) piaccia l'ingiustizia che stanno subendo, quello che giustamente intende giovi@ è che quando si passa da un eccesso all'altro (vedi quello che sta accadendo ora) non sempre porta giovamento alla causa, anzi la storia insegna che il più delle volte porta maggiori tensioni e conflittualità
Sopra si dice che al nero americano più che aver tolto dal mercato i cioccolatini o discutere se il bianco debba continuare a muove prima il pedone, importi di leggi concrete e fatti concreti e non queste puttanate ipocrite che non fanno altro che aumentare la tensione e la confittualità.

Perchè alla persona "normale" (la chiamo normale perchè per me chi pensa che vi siano razze superiori o inferiori per me non sono normali) gli vai dire che deve muovere prima il pedone nero in un gioco che ha anni ed anni di storia, giustamente si incazza, cosi come quando vede dei depensanti imbrattare o tirare giù le statue di Cristoforo Colombo.
Ricordo che gli americani furono i primi a scandalizzarsi quando i Talebani distrussero un pezzo di storia MONDIALE a Bamiyan...

sid
In linea di teoria sono d'accordo con te.
La pratica, come diceva un famosissimo (da loro, qua "chi cazz'è";-)) allenatore di baseball putroppo è tutt'altra cosa.
E la pratica è che i cambiamenti non sono possibili, se non probabilmente a livello epidermico.

Mi limito a fare un esempio sulla questione della violenza. Le armi sono un diritto, sancito dal quarto emendamento, e non c'è alcun modo che qusto possa essere eliminato o cambiato. Questo significa che qualsiasi poliziotto che fa un controllo stradale sia costretto a operare con il colpo in canna (il successo delle Glock dipende molto dall'assenza di una sicura meccanica...) e che in qualsiasi caso tende a sparare per primo, dal suo punto di vista per ottimi motivi. Non solo, ma l'enorme quantità di armi da guerra (ufficialmente per caccia o difesa, ma trasformabili con poca spesa) costringe le forze di polizia ad attrezzarsi di conseguenza, quindi armi da guerra, che in caso di conflitto a fuoco fanno facilissimamente vittime collaterali, ed addestramento di tipo militare ma solo a livello di squadre speciali, per cui il poliziotto ha l'AR15 ma non ha addestramento specifico, salvo i corsi (a pagamento) dei guru che insegnano "to kill people and break things" e non "tio protect and serve". Mentre ai marines ed i "grunts" invece fanno i corsi sulla "deescalation" dei conflitti...

Come lo cambi questo stato di cose? con quale leggi, quando non puoi rimuovere lo scudo civile dalla polizia se no ti bloccano una città per mesi?
 
Last edited:

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,757
9,163
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Consentimi poi una considerazione sulle statue. Giustamente scrivi che i simboli vanno contestualizzati per chi fa parte di una comunità, e ciò che può essere insignificante qua può essere offensivo là. Il punto è proprio questo, non è facile fare delle valutazioni razionali "da lontano", senza vivere il quotidiano di una comunità. Per dire, a me pare eccessivo chiedere la rimozione delle statue di Colombo, ma non ho sufficiente conoscenza dei programmi scolastici e della cultura popolare USA per escludere che possa essere divenuto un simbolo considerato negativamente. Ad ogni modo la questione Colombo (di cui i nostri giornali manco avrebbero scritto se fosse stato portoghese...) è marginale, il grosso del dibattito riguarda altro, vale a dire soprattutto statue di generali Confederati negli stati del Sud, vale a dire condottieri di quella parte che si separò dagli Stati Uniti perchè rifiutava qualsiasi revisione della questione della schiavitù. Per noi è solo un uomo a cavallo, per altri è il simbolo si un sistema di schiavitù, oppressione e morte che non è finito con la Guerra Civile, tanto è vero che il Civil Rights Act è arrivato 99 anni dopo; ed è difficile valutare la questione senza uno sforzo di empatia, senza mettersi nei panni dell'altro. Per me le statue di Lepoldo II Re dei Belgi sono dei bronzi di un uomo a cavallo, per chi ha studiato la storia del Congo è l'artefice forse della peggiore carneficina coloniale. Tanto per capirci, le gendarmerie private di Leopoldo mozzavano le mani ai congolesi che si ribellavano o non volevano più fornire la quota richiesta di lattice, cioè facevano davvero ad altri quello di cui poi avrebbero accusato (falsamente) le truppe tedesce di occupazione nella prima guerra mondiale ("la storia non si cambia"?) . Ecco, se la statua prende una secchiata di vernice non è un dramma, come non lo è che la statua finisca in un museo, cosa che in effetti han fatto a Kinshasa.
 
  • Like
Reactions: Hot

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
Due precisazioni: la F1 non è uno sport solamente europeo, anzi ha avuto un'enorme spinta verso una diffusione fuori dall' Europa (a caccia di mercati da spremere). La seconda: la NFL è la prima lega professionistica al mondo per fatturato (13 miliardi di euro, la F1 arriva a poco più di mezzo miliardo di euro ), la cui finale è l'avvenimento televisivo dell' anno in Usa e Canada è viene trasmessa in chiaro anche in Italia da anni.

Tutto questo per spiegare il contesto del gesto, della cui spontaneità è lecito avere dubbi, visto che è stato proposto da chi nel Circus della F1 è il padrone sportivo (e di riflesso, politico e tecnico) indiscusso. Mi limito però a far notare che non è stato solo Leclerc, ma anche altri sei piloti (quindi 7 su 20) a non inginocchiarsi, per cui mi pare onestamente difficile gridare al "pensiero unico".
Tutto quello che scrivi è assolutamente corretto, che non era solo Leclerc lo avevo specificato pure io precedentemente, si vede che per 6 persone inginocchiarsi ha un altro significato dato che hanno comunque partecipato all’evento composti in piedi.
Bene ha fatto a fine gara Leclerc a sventolare la maglietta nera per fugate ogni possibile dubbio (che a mio avviso non dovrebbe nemmeno affacciarsi nell’anticamenra del cervello) sull’interpretazione dell’inginocchiamento
 

mcpelo68

BIKER SKLEROTIK
1/6/05
12,828
4,965
0
55
Cherries City
Visit site
Bike
na Fury inferis , na Aspis damnatio , HellBoy
hai ragione a dir che è difficile far valutazioni razionali da lontano.. infatti personalmente preferisco guardar qui in italia...pensando solo a non più di qualche tempo fà quando c'era chi a più riprese... voleva togliere il crocifisso dai luoghi pubblici o il presepe solo.. perché offensivo x qualcun'altro.
 

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
In linea di teoria sono d'accordo con te.
La pratica, come diceva un famosissimo (da loro, qua "chi cazz'è";-)) allenatore di baseball putroppo è tutt'altra cosa.
E la pratica è che i cambiamenti non sono possibili, se non probabilmente a livello epidermico.

Mi limito a fare un esempio sulla questione della violenza. Le armi sono un diritto, sancito dal quarto emendamento, e non c'è alcun modo che qusto possa essere eliminato o cambiato. Questo significa che qualsiasi poliziotto che fa un controllo stradale sia costretto a operare con il colpo in canna (il successo delle Glock dipende molto dall'assenza di una sicura meccanica...) e che in qualsiasi caso tende a sparare per primo, dal suo punto di vista per ottimi motivi. Non solo, ma l'enorme quantità di armi da guerra (ufficialmente per caccia o difesa, ma trasformabili con poca spesa) costringe le forze di polizia ad attrezzarsi di conseguenza, quindi armi da guerra, che in caso di conflitto a fuoco fanno facilissimamente vittime collaterali, ed addestramento di tipo militare ma solo a livello di squadre speciali, per cui il poliziotto ha l'AR15 ma non ha addestramento specifico, salvo i corsi (a pagamento) dei guru che insegnano "to kill people and break things" e non "tio protect and serve". Mentre ai marines ed i "grunts" invece fanno i corsi sulla "deescalation" dei conflitti...

Come lo cambi questo stato di cose? con quale leggi, quando non puoi rimuovere lo scudo civile dalla polizia se no ti bloccano una città per mesi?

Si ma qui si va sul quarto emendamento americano, c’entra poco con il razzismo, le armi in mano a tutti hanno trucidato intere classi scolastiche di ragazzi bianchi (oltre che neri).
Potremmo stare a parlarne da oggi all’infinito sulle armi, ma è talmente alto l’interesse economico che non ne è piu una questione del se e’ giusto o no.
Che il mondo sia governato dall’economia mi sembra appurato, non è che i migranti arrivano in Italia perché decidono di venire, arrivano perché qualcuno che ci guadagna tantissimo li organizza per venire e li trasporta...
Non è rimuovendo un nome dal cioccolatino o imbrattando la statua di colombo che risolvi il problema, anzi nello specifico con quei gesti lo complichi e non di poco
(Oltretutto senza colombo non ci sarebbero stati ne bianchi ne neri in america e qui si vede proprio la mancanza di cultura storica e rispetto per la storia )
 

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
Consentimi poi una considerazione sulle statue. Giustamente scrivi che i simboli vanno contestualizzati per chi fa parte di una comunità, e ciò che può essere insignificante qua può essere offensivo là. Il punto è proprio questo, non è facile fare delle valutazioni razionali "da lontano", senza vivere il quotidiano di una comunità. Per dire, a me pare eccessivo chiedere la rimozione delle statue di Colombo, ma non ho sufficiente conoscenza dei programmi scolastici e della cultura popolare USA per escludere che possa essere divenuto un simbolo considerato negativamente. Ad ogni modo la questione Colombo (di cui i nostri giornali manco avrebbero scritto se fosse stato portoghese...) è marginale, il grosso del dibattito riguarda altro, vale a dire soprattutto statue di generali Confederati negli stati del Sud, vale a dire condottieri di quella parte che si separò dagli Stati Uniti perchè rifiutava qualsiasi revisione della questione della schiavitù. Per noi è solo un uomo a cavallo, per altri è il simbolo si un sistema di schiavitù, oppressione e morte che non è finito con la Guerra Civile, tanto è vero che il Civil Rights Act è arrivato 99 anni dopo; ed è difficile valutare la questione senza uno sforzo di empatia, senza mettersi nei panni dell'altro. Per me le statue di Lepoldo II Re dei Belgi sono dei bronzi di un uomo a cavallo, per chi ha studiato la storia del Congo è l'artefice forse della peggiore carneficina coloniale. Tanto per capirci, le gendarmerie private di Leopoldo mozzavano le mani ai congolesi che si ribellavano o non volevano più fornire la quota richiesta di lattice, cioè facevano davvero ad altri quello di cui poi avrebbero accusato (falsamente) le truppe tedesce di occupazione nella prima guerra mondiale ("la storia non si cambia"?) . Ecco, se la statua prende una secchiata di vernice non è un dramma, come non lo è che la statua finisca in un museo, cosa che in effetti han fatto a Kinshasa.

Ho scritto prima di Colombo senza aver letto questo.
Alloraa a mio avviso non puoi contestualizzare, altrimenti ad oggi non avremmo avuto il Colosseo ad esempio, simbolo di schiavitù, avrebbero dovuto buttarlo di sotto alla caduta dell’impero, o tante statue di condottieri dell’epoca, tante tombe avrebbero dovuto essere rase al suolo e con loro tante chiese, non parliamo poi dei dipinti o arazzi...cosa ci resterebbe? Non sapremo nemmeno come andò la storia.... La stessa idiozia italiana sulla statua per Montanelli....come è che quando Montanelli attaccava Berlusconi quella statua non dava noia a nessuno, ora ad un tratto rappresenta un pedofilo??? (Oltretutto in altri tempi ed in altre culture). Siamo ai limiti dell’ipocrisia...perché è tutta ipocrisia.

Prendiamo le femministe uno dei movimenti piu ipocriti che vi sia... una come la Boldrini che fa ricorso se il modulo dell’autocertificazione e’ rivolto al maschile (e fa ricorso al tempo in cui per covid morivano come mosche) pero non fa un fiato quando l’eroina di Sanremo la Jebreal dichiara che la condizione delle donne in Italia è pari a quella in Pakistan o Afganistan....la Jebreal stessa nel suo paese quello non avrebbe mai potuto pronunciarlo. Oppure vogliamo parlare di Silvia Romano e del velo simbolo di liberta’???
E le femministe? Mute
Oramai al giorno d’oggi ogni battaglia che parte da contenuti buoni e condivisibili, di enta poi solo una battaglia politica, i veri principi si lasciano per strada facendo spazio solo all’ipocrisia imperante ed al raggiungere l’obiettivo politico o economico.

Sid
 
  • Like
Reactions: oblomov

Hot

Biker nirvanensus
9/30/12
28,772
15,008
0
MI
Visit site
Bike
Varie
la Jebreal stessa nel suo paese quello non avrebbe mai potuto pronunciarlo
Rula Jebreal è cittadina israeliana. E italiana
Israele non è l'Arabia Saudita, l'Afganistan o il Pakistan, ma piuttosto un paese tra i più avanzati nella parità di genere
 
Last edited:

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
Rula Jebreral è cittadina israeliana.
Israele non è l'Arabia Saudita, l'Afganistan o il Pakistan, ma piuttosto un paese tra i più avanzati nella parità di genere

Daje... :-|
finalmente hai trovato un appiglio...:hail:
che non sposta di una virgola i concetti...
...diciamo che in un "contesto" Palestinese non so se godrebbe (occhio al condizionale...:spetteguless: ) di tutte le libertà di cui si giova in Italia, paese che lei tanto critica e accusa...

sid
 

D-Lock

Biker dantescus
1/13/07
4,744
3,308
0
49
Varese
Visit site
Bike
Ibis Ripley 4 + SC Stigmata
Oramai al giorno d’oggi ogni battaglia che parte da contenuti buoni e condivisibili, di enta poi solo una battaglia politica, i veri principi si lasciano per strada facendo spazio solo all’ipocrisia imperante ed al raggiungere l’obiettivo politico o economico.

Sid

Si ma , tornando a bomba su Yeti, qui non siamo nemmeno alla politicizzazione dell'iniziativa, questa è una marchettata unicamente economica. Yeti è stata tirata in ballo, e per uscirne con una faccia che le permetta di continuare a vendere, si è piegata alla richiesta idiota.

E non sono gli unici, ho ricevuto ieri da un vendor americano di informatica una mail intitolata "Offensive Terminology Effort", dove dicono che sostituiranno blacklist con denylist, abort (di un task) con stop, blackout con outage. Gli ho risposto chiedendo loro (in tono sarcastico, ma pare non l'abbiano colto) quanto ritengono che questa iniziativa fermerà il razzismo dilagante nel loro Paese.

E credo/temo che nei prossimi mesi di buffonate di facciata come queste ne vedremo sempre di più.
 
  • Like
  • Wow
Reactions: Maiella and Etien

AlexV

Biker paradisiacus
1/22/16
6,021
5,036
0
Como
Visit site
Bike
Radon Slide 140
Si ma , tornando a bomba su Yeti, qui non siamo nemmeno alla politicizzazione dell'iniziativa, questa è una marchettata unicamente economica. Yeti è stata tirata in ballo, e per uscirne con una faccia che le permetta di continuare a vendere, si è piegata alla richiesta idiota.

E non sono gli unici, ho ricevuto ieri da un vendor americano di informatica una mail intitolata "Offensive Terminology Effort", dove dicono che sostituiranno blacklist con denylist, abort (di un task) con stop, blackout con outage. Gli ho risposto chiedendo loro (in tono sarcastico, ma pare non l'abbiano colto) quanto ritengono che questa iniziativa fermerà il razzismo dilagante nel loro Paese.

E credo/temo che nei prossimi mesi di buffonate di facciata come queste ne vedremo sempre di più.

Di sto passo per gli evasori sarà un casino fare del nero :via!:

E il Pinot Nero? chi ci pensa al pinot nero???
 
  • Like
  • Haha
Reactions: oblomov and sideman

sideman

Biker pazzescus
9/19/05
13,243
6,539
0
Firenze/Castelfranco di Sopra
Visit site
Bike
Giant e.Trance SX0
Si ma , tornando a bomba su Yeti, qui non siamo nemmeno alla politicizzazione dell'iniziativa, questa è una marchettata unicamente economica. Yeti è stata tirata in ballo, e per uscirne con una faccia che le permetta di continuare a vendere, si è piegata alla richiesta idiota.

E non sono gli unici, ho ricevuto ieri da un vendor americano di informatica una mail intitolata "Offensive Terminology Effort", dove dicono che sostituiranno blacklist con denylist, abort (di un task) con stop, blackout con outage. Gli ho risposto chiedendo loro (in tono sarcastico, ma pare non l'abbiano colto) quanto ritengono che questa iniziativa fermerà il razzismo dilagante nel loro Paese.

E credo/temo che nei prossimi mesi di buffonate di facciata come queste ne vedremo sempre di più.
appunto...capisci che a dare spago alle minime cazzate poi si arriva ai deliri che mi hai appena citato...
renditi conto come siamo messi (o come sono messi...)
cambiare la parola blackout... nemmeno negli anni più bui del Medioevo...
pensa quando non potrai più comprarti una bicicletta nera perchè è simbolo di oppressione (tu che pedali la bici nera)
 

D-Lock

Biker dantescus
1/13/07
4,744
3,308
0
49
Varese
Visit site
Bike
Ibis Ripley 4 + SC Stigmata
pensa quando non potrai più comprarti una bicicletta nera perchè è simbolo di oppressione (tu che pedali la bici nera)

Parafrasando Shakespeare, possono anche chiamare quel colore li "pippo", ma sempre quello resta. Io avrò la bici color pippo, e un razzista dirà che gli immigrati che arrivano coi barconi sono dei pippi di merda. E cosa abbiamo risolto?
 
  • Like
Reactions: Sailman and oblomov

Hot

Biker nirvanensus
9/30/12
28,772
15,008
0
MI
Visit site
Bike
Varie
Daje... :-|
finalmente hai trovato un appiglio...:hail:
che non sposta di una virgola i concetti...
...diciamo che in un "contesto" Palestinese non so se godrebbe (occhio al condizionale...:spetteguless: ) di tutte le libertà di cui si giova in Italia, paese che lei tanto critica e accusa...

sid
Ripeto: è una cittadina israeliana, con tutti i diritti di una cittadina israeliana. Ma anche italiana
E te lo ripeto: la condizione della donna in Israele non ha bisogno che sia paragonata a quella italiana.
Laggiù sono una cinquantina di anni avanti su questi temi
Ma sembri ottenebrato dalle tue convinzioni più che avere voglia di cercare di capire
 

giovi@

Biker forumensus
12/30/16
2,153
1,045
0
Visit site
Bike
Rockrider 560 "milanista"
Il gesto è nato nell'NFL, al momento dell'inno nazionale alcuni giocatori (il più famoso: Colin Kaepernick, allora quarterback dei San Francisco 49rs: poi licenziato ed ostracizzatotanto da aver fatto e vinto una causa miliardaria) hanno iniziato a non rimanere più in piedi come d'uso ma ad inginocchiarsi in segno di protesta. E' un gesto di protesta, non di sottomissione.


No, certo. Ai neri piace essere fermati a caso dalla polizia e scaraventati su un cofano , ai genitori neri piace dover dire ai figli di non portare felpe col cappuccio e a non rispondere mai alla polizia, ai neri piace farsi sforacchiare o strangolare. Immagino cosa diresti se questo capitasse a te, ai tuoi amici, parenti, vicini di casa da almeno 150 anni.


Ah, certo, è un complotto contro Trump. Evidentemente gli hanno anche hackerato l'accont Twitter.
non hai capito cosa intendevo dire. intendevo dire che non e di certo il popolo nero a volere che i bianchi si inginocchino davanti a loro. parla con persone nere e vedrai che e cosi. io conosco tante persone di colore, e posso assicurarti che non e affatto come vogliono far intendere i MEDIA. dai non puoi asserire che un nero vuole che un bianco si inginocchi davanti a lui.
per quanto riguarda trump, ho solo citato uno dei possibili motivi di questi casini insorti negli stati uniti.
ma scusami, ma se inginocchiarsi e un segno di protesta, allora uno quando entra in chiesa e si inginocchia davanti a dio, vuol dire che e un segno di protesta verso lui? no dai, non e credibile. ti prego non dirmi che questo gesto deriva da una protesta avvenuta nella NFL, perche non e credibile come motivazione. la verita e che il mondo e pieno di pecore che ubbidiscono a qualunque cosa gli proponga la tv. e poi ci sono quelli che pensano e ragionano con la loro testa, come LECLERC per esempio. e che non si inginocchiano e si prostrano, come a dire: io sono COLPEVOLE. se te ti senti colpevole di qualcosa che non hai fatto, inginocchiati pure, ma io non lo faccio di sicuro. io mi inginocchio solo davanti a dio. magari come per dirgli: si ho peccato e mi inginocchio. ma non di certo per queste baracconate mediatiche.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo