News [Video] La spaventosa caduta di Gee Atherton


  • Trova gli itinerari vicino a te con un click e navigali dal tuo Garmin o direttamente dal telefono con le mappe OpenStreetMaps!
    Scarica l'ultima versione dell'app Android (link) o iOS (link).

    Domande? Falle QUI.

gek9a

Biker novus
2/19/13
36
51
0
Val della Torre (TO)
Visit site
Bike
Mtb
Non credo sia corretto ridurre certe prestazioni sportive alla realizzazione di un video per ottenere fama o simili o ancora meno pensare che la bibita ti metta sotto contratto solo se rischi la vita...qualche minuto di immagine sono il frutto di anni di lavoro fisico e tecnico,non sono improvvisazioni, è un bagaglio di capacità che ti porta inevitabilmente a voler provare cose più difficili, è una dimensione personale che son convinto verrebbe affrontata anche senza sponsor... è pericoloso?di sicuro... è irresponsabile?se lo faccio io certamente
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,020
2,930
0
-
Visit site
Bike
-
Personalmente credo che questi commenti su un sito di mtb siano semplicemente fuori luogo.

Concordo e oltre che fuori luogo aggiungo anche ipocriti e incoerenti se espressi da persone che vanno in MTB.

Come se chiunque vada in bici in montagna non sia comunque soggetto allo stesso rischio pur facendo un 50esimo di quello che fa Gee ma con un 200esimo della sua tecnica.
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,020
2,930
0
-
Visit site
Bike
-
Vittimismo? Solo perché mi permetto di mi permetto di non avere l’opinione che tu definisci “non molto condivisa”? Il mio pensiero è tale, prescindendo dal main stream. Vale per qualunque sport in cui ci siano condizioni tali da porre a rischio la vita, fosse anche come tu affermi la Formula 1, e’ così difficile da accettare? Dobbiamo necessariamente essere tutti ammirati di fronte al prossimo salto chiuso con maestria dall’ultimo “acrobata” (preferisci questo a Rambo?). Chiudo solamente dicendo che sei tu ad utilizzare il termine “irresponsabile”, io non l’ho mai fatto, avrei scritto altro… adesso vado a chiedere perdono per essere stato contrario ai temi condivisi.

Il vittimismo è nato quando ti sei lamentato di non poter esprimere un'opinione solo perché qualcuno ha osato controbattere... torna con i piedi per terra, se devi necessariamente esprimere la tua opinione sii pronto al confronto, soprattutto se esprimi opinioni contrastanti. In ogni caso il termine irresponsabile l'ha usato e abusato il tuo "collega di crociata" e la mia risposta era rivolta a entrambi.

Domanda: tra queste “imprese” con la bicicletta e chi si scatta un selfie prima che passi il treno o sopra una balaustra a 200 metri di altezza cosa cambia? Forse chi scatta la foto?… ognuno di noi ha il proprio limite, in ogni ambito, la domanda vera è: per cosa vale la pena di cercarlo? Denaro? Fama? Like? O forse cercare il limite a volte è eticamente sbagliato? Non possiamo accettarlo? Oppure dobbiamo comunque provare a noi stessi ed agli altri che non ci rispettiamo? Tiro il ragionamento per i capelli: ma se tutti intasassimo i PS con le nostre “imprese”…

Ecco, ci mancavano i PS intasati. Come se Gee o altri professionisti degli sport action in ospedale ci finissero regolarmente... ci finiscono moooolto ma molto più spesso i calciatori allora, sia i professionisti che i ragazzini che giocano al campetto e i panzerotti che giocano a calcetto il mercoledì sera, ma scommetto che quelli, non facendo parte delle categorie che TU ritieni degli acrobati o, riassumendo il tuo post, degli imbecilli che si prendono rischi inutili alla ricerca di popolarità e denaro facile (madonna che brutta considerazione che hai della gente che alza il livello del potenziale fisico umano), allora va bene se si fracassano ossa e legamenti a calci gli uni contro gli altri. Che brutto dover stigmatizzare la vita degli altri fermandosi esclusivamente al proprio (a volte miope) punto di vista e usando solo sé stessi come riferimento di ciò che è giusto o sbagliato.

Inoltre ribadisco che paragonare un professionista con 25 anni di preparazione tecnica e fisica (Gee è noto per essere probabilmente il biker con la migliore preparazione muscolare al mondo e uno dei migliori talenti della storia della MTB), a un qualsiasi coglioncello che rischia la vita per 5 minuti di pseudo-popolarità facendosi selfie davanti a un treno in corsa o facendo balconing o qualsiasi altra stronzata figlia di una società disturbata, sia veramente un insulto che va ancora oltre il fatto di definirlo irresponsabile. Qualcosa di meschino e totalmente offensivo nei confronti di un atleta del suo livello e di ciò che ha fatto per l'evoluzione dello sport che si presume pratichi anche tu. Se non ci fossero i Gee Atherton, i Darren Berrecloth, i Sam Hill e tutte le decine di fuoriclasse come loro, la MTB sarebbe ancora una brutta copia del gravel come negli anni '90.
 

pk71

Biker velocissimus
12/15/08
2,395
2,254
0
Vicopisano
Visit site
Bike
Nicolai G16
Domanda: tra queste “imprese” con la bicicletta e chi si scatta un selfie prima che passi il treno o sopra una balaustra a 200 metri di altezza cosa cambia? Forse chi scatta la foto?… ognuno di noi ha il proprio limite, in ogni ambito, la domanda vera è: per cosa vale la pena di cercarlo? Denaro? Fama? Like? O forse cercare il limite a volte è eticamente sbagliato? Non possiamo accettarlo? Oppure dobbiamo comunque provare a noi stessi ed agli altri che non ci rispettiamo? Tiro il ragionamento per i capelli: ma se tutti intasassimo i PS con le nostre “imprese”…
Io ringrazio chi al mio posto rischia e supera i propri limiti al mio posto, sia in ambito sportivo (che non sono quei coglioni dei selfie) che in ambito lavorativo. Ho sempre sostenuto che solo superando i limiti si progredisce, e chi ha il carattere, la capacità e l'opportunità di farlo deve farlo.
 
  • Like
Reactions: frenk

Koroviev

Il Re dei Troll / Il Signore delle forcelle
8/25/17
13,787
8,361
0
Krukkolandia
Visit site
Bike
Trollbike senza ruote
Non riesco davvero a capire perchè un professionista come Gee debba essere trattato "a pesci infaccia" solo perchè si è fatto male mentre faceva il suo lavoro. Vorrei proprio vedervi andare a criticare i vari soldati, camonisti, gente che lavora in fabbrica e tantissimi altri che fanno lavori più o meno pericolosi.
E uno come Gee non farebbe vera mtb? Di sícuro non come la facciamo noi. Mi sembrate la volpe che non arriva all'uva, che vorebbe andare in discesa ma ha paura, che vorrebbe saltare ma se la fa nel pannolone. E allora andare forte in discesa e saltare diventa imprudente e non è fare mtb ma solo circo. Ma che tenerezza che mi fate! Di gente così, terrorizzata davanti a droppetti o doppietti ne ho incontrati a centinaia nella mia brevissima esperienza in mtb, e ogni volta che vedevano qualcuno saltare esclamavano: "ma quello è matto!" :smile:
 

AlfreDoss

Biker electrificatus
9/2/08
15,938
9,305
0
Sotto il Canto (BG)
Visit site
Bike
Specy Turbo Levo
Non riesco davvero a capire perchè un professionista come Gee debba essere trattato "a pesci infaccia" solo perchè si è fatto male mentre faceva il suo lavoro. Vorrei proprio vedervi andare a criticare i vari soldati, camonisti, gente che lavora in fabbrica e tantissimi altri che fanno lavori più o meno pericolosi.
E uno come Gee non farebbe vera mtb? Di sícuro non come la facciamo noi. Mi sembrate la volpe che non arriva all'uva, che vorebbe andare in discesa ma ha paura, che vorrebbe saltare ma se la fa nel pannolone. E allora andare forte in discesa e saltare diventa imprudente e non è fare mtb ma solo circo. Ma che tenerezza che mi fate! Di gente così, terrorizzata davanti a droppetti o doppietti ne ho incontrati a centinaia nella mia brevissima esperienza in mtb, e ogni volta che vedevano qualcuno saltare esclamavano: "ma quello è matto!" :smile:
Che dici, andiamo a iscriverci in qualche forum di appassionati di paracadutismo o tuta alare, per dire loro che sono tutti da curare perché hanno tendenze al suicidio? :mrgreen:
 
  • Haha
Reactions: Koroviev

Koroviev

Il Re dei Troll / Il Signore delle forcelle
8/25/17
13,787
8,361
0
Krukkolandia
Visit site
Bike
Trollbike senza ruote
Che dici, andiamo a iscriverci in qualche forum di appassionati di paracadutismo o tuta alare, per dire loro che sono tutti da curare perché hanno tendenze al suicidio? :mrgreen:

Non ho nominato di proposito sport estremi perchè non vale nemmeno la pena scomodarli vista l'assurdità di certe affermazioni su un forum di mtb e per di più in un topic specifico.
Ma alcuni stanno sempre là a cercare il pelo nell'uovo quando potrebbero pensare alle loro di "uova" :mrgreen: :smile:
 
Last edited:

Blackmouse78

Geronto-biker Albionicus
6/21/04
1,537
2,079
0
45
London Town
www.flickr.com
Bike
Inspired Fourplay Pro
Mah....non mi par vero leggere certi commenti, fossimo su facebook nel gruppo delle massaie frustrate capirei anche, ma fino a prova contraria dovrebbe essere un forum di MTB questo.

Quando si fa male seriamente un motociclista in gara o un pilota di F1 dubito che gli diano dell'incosciente sui forum di moto/automobilismo, ma qui è praticamente la regola ogni volta che è riportato un infortunio di un qualsiasi pro che per l'appunto fa cose da pro in Mountain bike.

Spero solo che Atherton si riprenda presto e bene!
 

Barons

~ Beer & Beer ~
10/19/13
24,453
27,047
0
~BS~
Visit site
Bike
Marin El Roy
Mah....non mi par vero leggere certi commenti, fossimo su facebook nel gruppo delle massaie frustrate capirei anche, ma fino a prova contraria dovrebbe essere un forum di MTB questo.

Quando si fa male seriamente un motociclista in gara o un pilota di F1 dubito che gli diano dell'incosciente sui forum di moto/automobilismo, ma qui è praticamente la regola ogni volta che è riportato un infortunio di un qualsiasi pro che per l'appunto fa cose da pro in Mountain bike.

Spero solo che Atherton si riprenda presto e bene!
Chi scrive certe cose non sa nemmeno cosa è la Mtb probabilmente, o meglio lo sa ma va a farci la spesa
 

luca19721

Biker forumensus
9/28/03
2,021
1,011
0
Brianza
Visit site
vivere è pericoloso sempre, anche se non te le cerchi..Solo che ci sono persone che vogliono e possono fare esperienze che altri non sono in grado di fare, per coraggio, perseveranza e coerenza.. Si, coraggio, non pazzia.. e di coraggio in giro se ne vede poco. Questi atleti sanno benissimo cosa rischiano ma lo fanno ugualmente. Noi comuni mortali facciamo cose molto più irresponsabili e nemmeno ci rediamo conto..Il rispetto per la vita qui non c'entra un tubo. Anzi....credo che uno come Gee ami la vita molto più di tanti pecoroni che passano la propria vita a non fare mai un singolo gesto positivo verso se stessi e gli altri..
W il coraggio degli eroi, dello sport, dello spazio, delle rivoluzioni e della medicina.. e imparate a rialzarvi come sta facendo lui..anziché fare le pittime..
 

JKR

Biker serius
6/25/10
260
265
0
canavese
Visit site
Bike
two4player
Domanda: tra queste “imprese” con la bicicletta e chi si scatta un selfie prima che passi il treno o sopra una balaustra a 200 metri di altezza cosa cambia? Forse chi scatta la foto?… ognuno di noi ha il proprio limite, in ogni ambito, la domanda vera è: per cosa vale la pena di cercarlo? Denaro? Fama? Like? O forse cercare il limite a volte è eticamente sbagliato? Non possiamo accettarlo? Oppure dobbiamo comunque provare a noi stessi ed agli altri che non ci rispettiamo? Tiro il ragionamento per i capelli: ma se tutti intasassimo i PS con le nostre “imprese”…
Ciao, io ho 38 anni e pratico freeride, dirt e bmx da circa vent'anni.

Nel mio piccolo anni fa ho avuto la fase "dropposa" in cui andavamo a costruire drop nel bosco, imitando in piccola scala le gesta dei video di freeride, ero arrivato a droppare circa 4 metri di dislivello verticale. Devo dire che quando trovi una lunga discesa tipo frana di terra senza pietre,alberi o radici in traiettoria droppare quattro metri di altezza è più sicuro che droppare un metro e mezzo in una linea stretta in mezzo a massi e sconnesioni varie. Da questo punto di vista, personalmente negli ultimi video di Atherton ho notato tanti passaggi troppo 'RAW' come questo dove si è fatto male con tante rocce vicine alla linea..ma ripeto è un'opinione puramente personale ma secondo me sono passaggi forse troppo richiosi..(Atherton avrebbe rischiato molto meno droppando 8-10 metri con landing di terra impeccabile che tentare questo passaggio tra gli spuntoni)

Sull'esempio del treno il paragone è forzato perchè se sbagli muori senza appello ma se proprio vogliamo dare un senso al tuo paragone ti risponderei così:

Per arrivare a fare un salto di una certa dimensione in dirt o un drop di una certa dimensione in freeride ci sono arrivato per gradi. Tanto tempo speso su un saltino da un metro prima di buttarmi su un saltino da 2 metri, poi tanto tempo sul saltino da 2 metri prima di passare a quello da 3 e via dicendo.

Chi si butta direttamente dal salto da 1 metro a quello da 10 metri è un inconsciente tanto quanto il pazzo che prova a passare di corsa di fronte ad un treno in corsa.

Se volessi provare a passare "con metodo" davanti ad un treno in corsa dovrei chiedere alle ferrovie di farmi allenare prima con un treno che si muove a bassa velocità e di incrementare la velocità man mano che mi sento pronto.

Dato che questo allenamento per gradi, nell'attraversare i treni in corsa, non è fattibile non si può catalogarlo come sport (estremo) ma va catalogato come puro e semplice gesto incosciente..
 
Last edited:

P1EMO

Va plan ca lè dut un veri!
6/15/20
254
141
0
Milano
Visit site
Bike
RR AM100S
Quanta irresponsabilità in un solo video :smile:
Oggettivamente lo ammette anche lui che sia stata un'idea di m****, non avendola provata in nessun modo.
Quindi sì, in questo caso un certo coefficiente di irresponsabilità ce li metterei.
Un conto è fare un lavoro rischioso con dei rischi calcolati (dubito che Gee si sia lanciato a rotta di collo per il dirupo senza prima averlo studiato), qui invece racconta di aver provato il "one-shot-one-try", che penso sia il riassunto di irresponsabilità.. specie a quei livelli.

Ci è andato vicino, eh ci mancherebbe... ci sono rischi peggiori. Ma rischiare di chiudere la stagione (se non peggio) per una roba del genere provata così alla cieca, sì, personalmente lo riterrei un po' irresponsabile da parte di un atleta
 

Classifica mensile dislivello positivo