News Nuovi freni Braking INCAS 2.0 con disco da 3mm di spessore

 

Maiella

Biker Maiellensis
3/2/15
703
524
0
38
Maiella/Abruzzo
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
Quindi prima dei direttissima o dei braking ogni uscita ci si schiantava? Dai su, il discorso che fai ha senso in gara dove il secondo fa la differenza, ma un’amatore che si diverte la domenica “per me” può anche frenare con un impianto che ti costa meno della metà senza rischiare la vita.. e ripeto lo dico pur ammirando molto i direttissima.. sarei curioso di provare entrambi, ma non esageriamo per giustificare prezzi altissimi..
Quoto. Anche secondo me la componentistica ad un certo livello trova giustificazioni solo sulla prestazione. Un esempio che mi viene da fare fa riferimenti alle bici da corsa; l'avvento del disco sulle bici da strada ha alimentato non si sa quanti improbabili meriti: più sicuri, staccate al limite, discese più veloci ec.. A certi livelli, però, i freni rim o caliper non é che siano scadenti e quest'anno le tre bici ITALIANE che hanno trionfato ai 3 grandi giri (Pinarello, Colnago, Bianchi) erano equipaggiate con freni tradizionali. Per l'amatore, però, c'é la convinzione assoluta che il disco sia meglio.
 
  • Mi piace
Reactions: malus796

reddummies

Biker extra
2/10/17
781
277
0
35
bergamo
Bike
Canyon Spectral 2019 e Giant Glory 2018
Giusto per curiosità... e cosa avresti montato? Solo due pinze Brembo M4, che non sono neanche il top di gamma, costano 600€... poi manca la pompa freno, i tubi, i dischi.....
adesso ho venduto la moto da qualche anno, ma con 800 euro 2 pinze M4, pompa Brembo e tubi escono senza problemi...trovo un po sproporzionato il prezzo di questo impianto Braking
 

marco

Баба Яга
Diretur
29/10/02
36.729
3
7.607
113
48
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Nell'articolo non si accenna a un'altra caratteristica di customizzazione, secondo me interessante.
Cioè che possono essere montati con due diametri del pompante differente:

9 mm di serie ( più modulazione )
10 mm ( più frenata on-off ).
Marco che pompa monti?

Immagino quella standard. Hanno potenza da vendere comunque.

60/70% posteriori dipende anche su che trail giri

Se non usi bene entrambi i freni, sul ripido non ti fermi
 

DoubleT

Biker ultra
4/4/11
645
130
0
italia
ma per evitare il frrr frrr frrr dopo una frenata... qualcuno mi può spiegare perché 'ste cacchio di pastiglie devono stare così vicine ai dischi? non saranno mica uno/due decimi di millimetro in più di spazio tra pastiglie e disco a far sì che un pompante abbia tanta più corsa? ovvero, non è possibile inventare un sistema con cui i pistoncini rientrino sempre e del tutto nella pinza dopo la frenata? magari inserendo nella pinza una coppia di semplici magneti che attirino le pastiglie per riportare i pistoncini nelle proprie sedi.
poi... per i dischi così spessi, mi ripeto... robaccia per biciclettoni elettroassistiti
e aggiungo... a quando i dischi solidali a telaio e forcella?
 
  • Mi piace
Reactions: uomoscarpia

lollo72

Biker tremendus
25/7/12
1.120
344
0
48
Romagnano Sesia
Sono di primo montaggio sulle versioni Factory ! e non sono quelli nuovi con il kit 3mm .
Non ho ben compreso se con 850 euro ti danno un kit con una pinza , un pompante e un disco oppure il prezzo è riferito alla coppia (anteriore + posteriore) perchè ad esempio in commercio si trova una coppia di freni mod.2019 a poco più di 700 euro ? https://www.probikeshop.it/coppia-d...m0QYwnsYUPSxYc8-SfBDAbLrGBoMaAtOOEALw_wcB:G:s
 

pistola74

Biker serius
11/3/10
132
101
0
46
Belluno
Bike
Trek ex 9.8 2020
Nell'articolo non si accenna a un'altra caratteristica di customizzazione, secondo me interessante.
Cioè che possono essere montati con due diametri del pompante differente:

9 mm di serie ( più modulazione )
10 mm ( più frenata on-off ).
Marco che pompa monti?

Il disco 3 mm mi pare una boiata. Soprattutto dietro. Il carico è davanti, il grip è davanti..che senso ha montarlo dietro di serie?
Semmai era maglio all'anteriore, il posteriore una volta che lo blocchi derapa e non lo tieni più.
Le moto montano il doppio disco anteriore, non posteriore. Anzi, dietro è pure parecchio sottodimensionato rispetto a quello davanti.
Sicuro leggeranno i commenti...sarebbe bello capire da braking il perchè di tale scelta.
Ho i trickstuff direttissima, ma i braking saranno i miei prossimi freni su una dh che monto per il 2021, quindi sto avendo qualche problema a reperirli.
Si sono accorti che come rete vendita mtb son scarsini?
Dove vendono il loro marchio settore moto non li trattano, on-line ci son tre negozi in croce che li vendono.
I negozianti o non li conoscono o propongono altro.... non si da dove comprarli!
Inoltre le pagine bici sul loro sito son penose, scarne e poco fruibili.
Si son accorti inoltre che il pompante da 10 mm in teoria da acquistare a parte non si sa come e dove averlo? Boh.
Insomma secondo me il prodotto c'è, ma bisogna lavorare su altro anche.
Montare un disco di grosso spessore e, aggiungerei, di diametro maggiore al posteriore ha perfettamente senso, la MTB non è come le moto, non ha il freno motore che ti permette di mantenere la velocità più controllata in discesa, con la MTB l'unico modo x rallentare è frenare (anche piantarsi contro un albero potrebbe funzionare ma non so quanto consigliabile ;-) ) e su terreni sconnessi e sdrucciolevoli devi utilizzare maggiormente in freno posteriore x mantenere una "velocità controllabile", l'anteriore lo utilizzi più ad intermittenza per le decelerazioni (vedi staccate...) più forti, ma il freno che lavora di più in termini di tempo (in MTB) è il posteriore (quindi è quello che si scalda di più, x tutti, anche x quelli che "frenano bene", sempre considerando discese impegnative...lo si vede anche dal colore del disco che quasi sempre è più"cotto"al posteriore) un disco più spesso soffre meno il calore, e anche il diametro maggiore aiuta, però questa seconda opzione incrementa la potenza e bisogna avere maggiore sensibilità x impedire il bloccaggio...
 

marco

Баба Яга
Diretur
29/10/02
36.729
3
7.607
113
48
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Montare un disco di grosso spessore e, aggiungerei, di diametro maggiore al posteriore ha perfettamente senso, la MTB non è come le moto, non ha il freno motore che ti permette di mantenere la velocità più controllata in discesa, con la MTB l'unico modo x rallentare è frenare (anche piantarsi contro un albero potrebbe funzionare ma non so quanto consigliabile ;-) ) e su terreni sconnessi e sdrucciolevoli devi utilizzare maggiormente in freno posteriore x mantenere una "velocità controllabile", l'anteriore lo utilizzi più ad intermittenza per le decelerazioni (vedi staccate...) più forti, ma il freno che lavora di più in termini di tempo (in MTB) è il posteriore (quindi è quello che si scalda di più, x tutti, anche x quelli che "frenano bene", sempre considerando discese impegnative...lo si vede anche dal colore del disco che quasi sempre è più"cotto"al posteriore) un disco più spesso soffre meno il calore, e anche il diametro maggiore aiuta, però questa seconda opzione incrementa la potenza e bisogna avere maggiore sensibilità x impedire il bloccaggio...

mi sembra che in tanti dimentichiate che in discesa i pesi sono distribuiti ben diversamente che in pianura. Puoi frenare quanto vuoi con il posteriore, ma non ti fermerai mai, al massimo rallenti. Non per niente i dischi con diametro maggiore sono sempre davanti, mai dietro.
Lo stesso vale se il terreno è sdrucciolevole, ma ripido: dovrai dosare meglio la potenza, ma senza l'anteriore non controllerai la bici.
 

pistola74

Biker serius
11/3/10
132
101
0
46
Belluno
Bike
Trek ex 9.8 2020
Nell'articolo non si accenna a un'altra caratteristica di customizzazione, secondo me interessante.
Cioè che possono essere montati con due diametri del pompante differente:

9 mm di serie ( più modulazione )
10 mm ( più frenata on-off ).
Marco che pompa monti?

Il disco 3 mm mi pare una boiata. Soprattutto dietro. Il carico è davanti, il grip è davanti..che senso ha montarlo dietro di serie?
Semmai era maglio all'anteriore, il posteriore una volta che lo blocchi derapa e non lo tieni più.
Le moto montano il doppio disco anteriore, non posteriore. Anzi, dietro è pure parecchio sottodimensionato rispetto a quello davanti.
Sicuro leggeranno i commenti...sarebbe bello capire da braking il perchè di tale scelta.
Ho i trickstuff direttissima, ma i braking saranno i miei prossimi freni su una dh che monto per il 2021, quindi sto avendo qualche problema a reperirli.
Si sono accorti che come rete vendita mtb son scarsini?
Dove vendono il loro marchio settore moto non li trattano, on-line ci son tre negozi in croce che li vendono.
I negozianti o non li conoscono o propongono altro.... non si da dove comprarli!
Inoltre le pagine bici sul loro sito son penose, scarne e poco fruibili.
Si son accorti inoltre che il pompante da 10 mm in teoria da acquistare a parte non si sa come e dove averlo? Boh.
Insomma secondo me il prodotto c'è, ma bisogna lavorare su altro anche.
Montare un disco di grosso spessore e, aggiungerei, di diametro maggiore al posteriore ha perfettamente senso, la MTB non è come le moto, non ha il freno motore che ti permette di mantenere la velocità più controllata in discesa, con la MTB l'unico modo x rallentare è frenare (anche piantarsi contro un albero potrebbe funzionare ma non so quanto consigliabile ;-) ) e su terreni sconnessi e sdrucciolevoli devi utilizzare maggiormente in freno posteriore x mantenere una "velocità controllabile", l'anteriore lo utilizzi più ad intermittenza per le decelerazioni (vedi staccate...) più forti, ma il freno che lavora di più in termini di tempo (in MTB) è il posteriore (quindi è quello che si scalda di più, x tutti, anche x quelli che "frenano bene", sempre considerando discese impegnative...lo si vede anche dal colore del disco che quasi sempre è più"cotto"al posteriore) un disco più spesso soffre meno il calore, e anche il diametro maggiore aiuta, però incrementa la potenza e bisogna avere maggio sensibilità x impedire il bloccaggio...
mi sembra che in tanti dimentichiate che in discesa i pesi sono distribuiti ben diversamente che in pianura. Puoi frenare quanto vuoi con il posteriore, ma non ti fermerai mai, al massimo rallenti. Non per niente i dischi con diametro maggiore sono sempre davanti, mai dietro.
Lo stesso vale se il terreno è sdrucciolevole, ma ripido: dovrai dosare meglio la potenza, ma senza l'anteriore non controllerai la bici.
Marco, se leggi bene è quello che ho scritto (non ho mai scritto che si usa il freno posteriore per fermarsi!): il freno posteriore lo usi per controllare la velocità, l'anteriore lo usi x rallentare veramente la bici, immagino che anche tu (come tutti), in discesa, tenga più tempo frenato il posteriore (parlo di tempo e non di forza sulla leva), ed è soprattutto il tempo di contatto delle pastiglie sul disco che innalza la temperatura, infatti il fenomeno del fading è normalmente più presente al posteriore rispetto al anteriore (che viene usato appunto più ad "intermittenza" dando il tempo al freno di raffreddare).
 

Big Steak One

Big Stairs One
10/7/18
14.204
1
3.421
0
43
Napoli
www.youtube.com
Bike
Ex Giant Dirt-E 2+ - Merida One Sixty 2
Hope, Tune, Trickstuff tutti belli e funzionali (e costosi) :smile:
Mi rammarica sempre leggere quando comincia una lista di freni performanti e non trovare mai scritto Hayes Dominion A4 :-(
Per quanto riguarda invece, se non sbaglio @AlexV, e "l'uscita della domenica" (no gare/cronometro) è vero che (alcuni) non si va alla ricerca dei tempi.
Io si, e scusate...
Ad ogni modo 800 e dispari € per questo impianto non li spenderei mai (attualmente). Per adesso coi miei Hayes, rispetto a quelli che ho avuto fino adesso, c'è un universo di differenza.
Poi, quando imparerò a frenare anche io, passerò a freni di livello successivo. Gli INCAS 2.0?
Eh beh no...perchè avrò imparato ;-)
 

marco

Баба Яга
Diretur
29/10/02
36.729
3
7.607
113
48
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Marco, se leggi bene è quello che ho scritto (non ho mai scritto che si usa il freno posteriore per fermarsi!): il freno posteriore lo usi per controllare la velocità, l'anteriore lo usi x rallentare veramente la bici, immagino che anche tu (come tutti), in discesa, tenga più tempo frenato il posteriore (parlo di tempo e non di forza sulla leva), ed è soprattutto il tempo di contatto delle pastiglie sul disco che innalza la temperatura, infatti il fenomeno del fading è normalmente più presente al posteriore rispetto al anteriore (che viene usato appunto più ad "intermittenza" dando il tempo al freno di raffreddare).

non direi di tenere il posteriore tirato più a lungo. Se freno, freno, e doso ant e post nello stesso momento. L'errore di tenere il post tirato è proprio di chi non sa frenare bene e non lo molla mai, surriscaldandolo.
 

pistola74

Biker serius
11/3/10
132
101
0
46
Belluno
Bike
Trek ex 9.8 2020
non direi di tenere il posteriore tirato più a lungo. Se freno, freno, e doso ant e post nello stesso momento. L'errore di tenere il post tirato è proprio di chi non sa frenare bene e non lo molla mai, surriscaldandolo.
Mai avuto problemi di fading? Se lo hai avuto ti capitava più al anteriore o al posteriore? Bene o male nelle discese impegnative dove sei "impiccato" il freno che usi per più tempo (o meglio che mantiene per più tempo il contatto pastiglie/disco) è il posteriore, anche se sai frenare bene, chiedilo a qualunque esperto di impianti frenanti x mtb!
 

marco

Баба Яга
Diretur
29/10/02
36.729
3
7.607
113
48
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Mai avuto problemi di fading? Se lo hai avuto ti capitava più al anteriore o al posteriore? Bene o male nelle discese impegnative dove sei "impiccato" il freno che usi per più tempo (o meglio che mantiene per più tempo il contatto pastiglie/disco) è il posteriore, anche se sai frenare bene, chiedilo a qualunque esperto di impianti frenanti x mtb!

posso tirare di più quello dietro, a livello di forza, ma non a livello di tempo, proprio perché è meno potente dell'anteriore visto che il peso va sull'avantreno, e qui spesso e volentieri c'è un disco più grande.
Però ti ripeto, o freno o non freno, ma non tengo il posteriore tirato e l'anteriore aperto.
Il fading mi capita sui Guide, per esempio, e lì sono entrambi ad indebolirsi con il tempo, di certo non solo il posteriore.
 
  • Mi piace
Reactions: rolly

AlexV

Biker marathonensis
22/1/16
4.377
3.169
0
Como
Bike
Radon Slide 140
Per quanto riguarda invece, se non sbaglio @AlexV, e "l'uscita della domenica" (no gare/cronometro) è vero che (alcuni) non si va alla ricerca dei tempi.
Non credo di aver scritto su questo punto (o sono completamente andato, che non escludo per niente) :pirletto:

Ma tu fai gare? Andare alla ricerca del tempo vuol dire quello, non confrontarsi con sé stessi ;-)
 

Big Steak One

Big Stairs One
10/7/18
14.204
1
3.421
0
43
Napoli
www.youtube.com
Bike
Ex Giant Dirt-E 2+ - Merida One Sixty 2
....un’amatore che si diverte la domenica...

Non credo di aver scritto su questo punto (o sono completamente andato, che non escludo per niente) :pirletto:

Ma tu fai gare? Andare alla ricerca del tempo vuol dire quello, non confrontarsi con sé stessi ;-)
No no tranquillo Alex, l'andato sono io:pirletto::pirletto:
Comunque no, non faccio gare ma ultimamente sto facendo e ripetendo più e più volte un solito trail. E li non mi confronto con me stesso e basta ma faccio davvero a "gara" contro il tempo.
Come ho letto INCAS 2.0/3mm sono rimasto colpito, però il prezzo...cavolo:cry:(no doppio pistone :cry:)
 

pistola74

Biker serius
11/3/10
132
101
0
46
Belluno
Bike
Trek ex 9.8 2020
posso tirare di più quello dietro, a livello di forza, ma non a livello di tempo, proprio perché è meno potente dell'anteriore visto che il peso va sull'avantreno, e qui spesso e volentieri c'è un disco più grande.
Però ti ripeto, o freno o non freno, ma non tengo il posteriore tirato e l'anteriore aperto.
Il fading mi capita sui Guide, per esempio, e lì sono entrambi ad indebolirsi con il tempo, di certo non solo il posteriore.
Per quel che mi riguarda non sono persona che stressa molto i freni (sia per il mio peso di poco superiore ai 70Kg che per come uso i freni: come te li uso contemporaneamente, ma in alcune discese (anch'io abito in montagna) dove tira dall'inizio alla fine il freno che strizzo di più (in termini di tempo e di forza ma non di forza massima) è il posteriore, e non vedo come possa essere diversamente, più o meno come farei con la moto inserendo una marcia più corta, forse sono "duro di comprendomio" (o faccio l'avvocato del diavolo...) ma io la vedo e son convinto sia così, malgrado tu dica altro (le tue argomentazioni non mi hanno convinto). Comunque è solo per confrontarci e parlare di qualcosa che ci appassiona. Buona serata
 
Ultima modifica: