Opinione Il killer silenzioso di cui nessuno parla

ant1606

Biker superis
12/16/14
359
222
0
Torino
Visit site
Bike
Scott Scale Premium
Premetto che ritengo la mobilita' elettrica utile e praticamente perseguibile solo per brevi percorrenze in ambito urbano. Ma ancora prima di chiedermi quando finiranno di intortarci con fuffa monumentale, penso al solo trasporto commerciale su gomma. Certo, abbiamo la necessita' di approvvigionarci quotitianamente o quasi di beni di ogni tipo e la modalita' di trasporto piu' "facile" e' quella su gomma. Capisco la distribuzione capillare ma una parte di quanto mosso su gomma potrebbe essere trasportato diversamente almeno su lunghe distanze. Se, se e se, ovviamente, le infrastrutture (rotaie, marittimo) fossero pensate e/o utilizzate allo scopo. Sospetto che nella mancata volonta' decisionale in tal senso ci sia anche il dolo dato che la "gomma" genera entrate considerevoli.
Con riferimento limitato all'autostrada A4 questi sono i dati del 2021. Fonte: https://www.adriaports.com/it/logis...poi così lontano da quello pre-Covid (-10,8%)
"La A4 Venezia-Trieste mostra un recupero notevole delle percorrenze rispetto al periodo pre-pandemia. Infatti, il traffico pesante è già oltre i livelli 2019, con 832 milioni di km (+2% rispetto a due anni fa)".
Oltre all'inquinamento da scarichi ovviamente si aggiungono polveri create da usura gomma, freni, frizione.

Supponiamo che un mezzo pesante percorra mediamente 4 Km con un litro. 832 / 4 = 208 milioni di litri di carburante. Accise e IVA, ma anche entrate per le casse statali derivanti da materiali di consumo, pedaggi, reddito da lavoro. Entrate irrinunciabili? Meglio poi spendere in costi di sanita' (affezioni polmonari, cancro, incidentalita'/mortalita')?

Sul totale, che percentuale di riduzione del traffico merci su gomma potrebbe essere realisticamente perseguibile? 2%? 5%? Di piu'? Eh, ma e' come per il telelavoro. Chi non si muove non fa girare l'economia, non va bene.
 

AlfreDoss

Biker electrificatus
9/2/08
16,522
10,163
0
Sotto il Canto (BG)
Visit site
Bike
Specy Turbo Levo
Premetto che ritengo la mobilita' elettrica utile e praticamente perseguibile solo per brevi percorrenze in ambito urbano. Ma ancora prima di chiedermi quando finiranno di intortarci con fuffa monumentale, penso al solo trasporto commerciale su gomma. Certo, abbiamo la necessita' di approvvigionarci quotitianamente o quasi di beni di ogni tipo e la modalita' di trasporto piu' "facile" e' quella su gomma. Capisco la distribuzione capillare ma una parte di quanto mosso su gomma potrebbe essere trasportato diversamente almeno su lunghe distanze. Se, se e se, ovviamente, le infrastrutture (rotaie, marittimo) fossero pensate e/o utilizzate allo scopo. Sospetto che nella mancata volonta' decisionale in tal senso ci sia anche il dolo dato che la "gomma" genera entrate considerevoli.
Con riferimento limitato all'autostrada A4 questi sono i dati del 2021. Fonte: https://www.adriaports.com/it/logis...poi così lontano da quello pre-Covid (-10,8%)
"La A4 Venezia-Trieste mostra un recupero notevole delle percorrenze rispetto al periodo pre-pandemia. Infatti, il traffico pesante è già oltre i livelli 2019, con 832 milioni di km (+2% rispetto a due anni fa)".
Oltre all'inquinamento da scarichi ovviamente si aggiungono polveri create da usura gomma, freni, frizione.

Supponiamo che un mezzo pesante percorra mediamente 4 Km con un litro. 832 / 4 = 208 milioni di litri di carburante. Accise e IVA, ma anche entrate per le casse statali derivanti da materiali di consumo, pedaggi, reddito da lavoro. Entrate irrinunciabili? Meglio poi spendere in costi di sanita' (affezioni polmonari, cancro, incidentalita'/mortalita')?

Sul totale, che percentuale di riduzione del traffico merci su gomma potrebbe essere realisticamente perseguibile? 2%? 5%? Di piu'? Eh, ma e' come per il telelavoro. Chi non si muove non fa girare l'economia, non va bene.
Si potrebbero effettivamente potenziare le infrastrutture ferroviarie e magari i canali di navigazione tipo i Navigli per il trasporto merci e persone, così da utilizzare meno auto e trasporti su gomma in generale.
Poi arrivano gli ambientalisti a bloccare tutti i progetti e mi sveglio tutto sudato...
 

lorenzom89

Biker dantescus
10/23/10
4,688
6,385
0
emilia romagna
Visit site
Bike
mtb
Rimanderesti solo il problema, se la popolazione continuasse a crescere come nell'ultimo secolo.
beh insomma, le differenze sono importanti, ad esempio un cubano emette 2 tollellate annue di co2 pro-capite, un americano 14.
il che vuol dire che ci vogliono 7 cubani per emettere come una americano.

le emissioni mondiali medie pro-capite sono circa 5 tonnellate, quindi se domani tutti vivessimo come i cubani (è un esempio) le emissioni si più che dimezzerebbero

quindi se tutti vivessimo da cubani per ritornare alle emissioni di oggi la popolazione mondiale dovrebbe appunto più che raddoppiare, quindi passare da 8 a 16 miliardi

https://lab24.ilsole24ore.com/cop27-dati-CO2-mondo/
 

Kostola

Biker ultra
1/15/07
623
146
0
Bergassana
Visit site
quindi ha nevicato perchè c'erano meno auto in giro ...????

:smile: :smile: :smile: :smile: :smile: :smile: :smile: :smile:

da me anno scorso ci siamo riempiti di neve... eppure le auto circolavano....:-|
Comunque sarebbe un bel consiglio da dare alle zone sciistiche...
Guarda che il blocco è stato da marzo in avanti quindi un periodo già ostico per eventuali nevicate
Mi sarebbe piaciuto vedere si fosse chiuso inizi dicembre ….
 

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
Non è necessario, ma limitare o "controllare" le nascite cozza pesantemente con il concetto di libertà.
E' vero anche questo... vuol dire che saremo liberi di accalcarci.

Per questo parlo di consapevolezza. Ma per fare un esempio in Italia, già di fatto ci siamo "regolamentati" da soli con il costo della vita e l'instabilità lavorativa.
In realtà siamo già "figli di chi faceva pochi figli".
Chi ne fa tanti è più povero di noi.
 
  • Like
Reactions: MarcoGal

Fermo80

Biker forumensus
5/4/22
2,116
1,303
0
Brescia
Visit site
Bike
Scarsa
Sul totale, che percentuale di riduzione del traffico merci su gomma potrebbe essere realisticamente perseguibile? 2%? 5%? Di piu'? Eh, ma e' come per il telelavoro. Chi non si muove non fa girare l'economia, non va bene.
Dipende da quanto vuoi investire in infrastrutture. In Italia si può contare sul mare per determinati trasporti su determinate direttrici e sul treno per il resto, ma per rendere quest'ultima modalità competitiva devi (oltre a far fuori tutte le teste attuali tanto in RFI quanto in ANSFISA) investire parecchio in infrastrutture dedicate. Perché anche in ferrovia, come in altri settori del mondo dei trasporti, le modalità diverse non vanno necessariamente d'accordo tra loro e bisogna trovare il modo di incastrare tutto senza incasinare tutto (che è esattamente quello che fanno oggi, anche con il traffico merci ridotto al lumicino).
Più spendi (ovviamente in maniera logica e sensata, altro grosso problema che abbiamo in Italia, con modelli di esercizio rimasti ad oltre un secolo fa) e più ottieni, al netto del fatto che comunque una quota sensibile resterà sempre su strada.
Ma se non spendi non si va lontano...

Ps: avanzo qualche dubbio sullo stile di vita indonesiano "earth frendly", ma se lo dicono loro...:nunsacci:
 

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
Ps: avanzo qualche dubbio sullo stile di vita indonesiano "earth frendly", ma se lo dicono loro...:nunsacci:
Anch'io.
Per lo più, chi inquina poco è perché non ha i mezzi per farlo.

Io ricordo che la generazione dei miei nonni non aveva alcun istinto "ecologico", per loro il fiume era il posto naturale in cui buttare le cose. Il fattore mitigante era che ai loro tempi c'era poco da buttare (confezioni per alimenti, roba usa e getta etc) e i materiali erano meno problematici.
 

lorenzom89

Biker dantescus
10/23/10
4,688
6,385
0
emilia romagna
Visit site
Bike
mtb
Anch'io.
Per lo più, chi inquina poco è perché non ha i mezzi per farlo.

Io ricordo che la generazione dei miei nonni non aveva alcun istinto "ecologico", per loro il fiume era il posto naturale in cui buttare le cose. Il fattore mitigante era che ai loro tempi c'era poco da buttare (confezioni per alimenti, roba usa e getta etc) e i materiali erano meno problematici.
certo però se hai i mezzi per inquinare e inquini , a questo punto dovresti iniziare a rivedere la tua posizione... in modo da non andare verso la catastrofe..

faccio poi presente che lo stile di vita "inquinante" non è che porta a persone più felici, più serene rispetto a chi ha stili di vita meno inquinanti.
anzi spesso e volentieri è vero il contrario, lo stile di vita USA spesso fa rima con depressione, suicidi, stress, ansia, uso di psicofarmaci..
 
  • Like
Reactions: Domenic - B

Andrea7576

Biker superis
2/8/23
326
282
0
48
Ostra
Visit site
Bike
Cannondale Scalpel HT Carbon 3
Anch'io.
Per lo più, chi inquina poco è perché non ha i mezzi per farlo.

Io ricordo che la generazione dei miei nonni non aveva alcun istinto "ecologico", per loro il fiume era il posto naturale in cui buttare le cose. Il fattore mitigante era che ai loro tempi c'era poco da buttare (confezioni per alimenti, roba usa e getta etc) e i materiali erano meno problematici.

Dai ricordi di mia madre da giovane (anni 50/60), col fiume si viveva in simbiosi per cui c'era interesse a mantenerlo pulito. Non si pensava all'ecologia, ma alle necessità. Ci si lavavano i panni o nei pressi esistevano i lavandai pubblici. Si tenevano sempre puliti ed in ordine. Si prelevava la ghiaia in eccesso per le strade, costruzioni, ecc... e le piante, arbusti, per scaldarsi o sfamare gli animali, ecc... Oggi prima dell'alluvione del 2022 che ha colpito maggiormente il mio paese, senza manutenzione, il fiume era uno schifo lasciato a se stesso completamente ricolmo di piante in eccesso dentro e fuori l'alveo.
Si può dire che col progresso, abbiamo perso un po' troppo il contatto con la natura.
Aggiungo una foto trovata su un libro della storia del mio comune, che avevo cercato al tempo dell'alluvione per confermare una delle cause di quello che accaduto e di cui tutti sospettavano. Nella foto sotto, il fiume si vede a malapena ed il mio paese è quadruplicato di dimensioni in 80 anni.
IMG_20221109_195624024.jpg
 
  • Like
Reactions: lucjekyll

Domenic - B

Old Biker
10/27/19
50
25
0
68
Forlì
Visit site
Bike
Specialized
Queste uscite bizzarre sull'eliminazione del genere umano mi lasciano sempre perplesso...Ad iniziare da chi? Da quelli che lo scrivono, lo affermano e si fanno (immagino) dei cenni di consenso, con aria di saggezza e superiorità? Vi invito a riflettere sulle idiozie che postate. Sterminare il genere umano per lasciare libero e puro il pianeta terra? Anzi "Madre Natura"? Procedete pure...noi vi seguiamo...Avanti i Gretini...

Chi ha aperto la discussione penso che l'abbia fatto perché si sta preoccupando della situazione ambientale, che si sente in dovere di sensibilizzare l'opinione pubblica non di continuare a fare finta di nulla ,
della pianura padana in questo caso .
Mi spiace vedere ancora questi interventi sul nulla perché non hanno altri argomenti se non i soliti slogan di chi ignora la situazione .
Stendo un velo pietoso sul tono ,i termini usati , l'offesa a terze persone ( Greta Thumberg) e la saccenza degli altri... a suo dire.
 

MarcoGal

Biker serius
2/28/22
195
93
0
63
Palazzolo sull’Oglio BS
Visit site
Bike
Fuel EX 9.7 2022, RR ST530, Remedy 7
Chi ha aperto la discussione penso che l'abbia fatto perché si sta preoccupando della situazione ambientale, che si sente in dovere di sensibilizzare l'opinione pubblica non di continuare a fare finta di nulla ,
della pianura padana in questo caso .
Mi spiace vedere ancora questi interventi sul nulla perché non hanno altri argomenti se non i soliti slogan di chi ignora la situazione .
Stendo un velo pietoso sul tono ,i termini usati , l'offesa a terze persone ( Greta Thumberg) e la saccenza degli altri... a suo dire.
Inizia a prenotare per Marte…
 

tostarello

Moderatur ologrammaticus
Staff member
Moderatur
11/15/05
39,129
5,212
0
67
roma
Visit site
Bike
Stereo hybrid One55 slx
altro tipo di inquinamento dell'aria, da Il Messaggero di oggi


Roma, dalla coca alla marijuana, sempre più droghe nell’aria: «Crescita del 60 per cento»

L’aumento delle sostanze stupefacenti nell’atmosfera è relativo agli ultimi 10 anni. I test effettuati su tre centraline: Cipro, Corso Francia e Cinecittà (la più alta)

 

AlfreDoss

Biker electrificatus
9/2/08
16,522
10,163
0
Sotto il Canto (BG)
Visit site
Bike
Specy Turbo Levo
altro tipo di inquinamento dell'aria, da Il Messaggero di oggi


Roma, dalla coca alla marijuana, sempre più droghe nell’aria: «Crescita del 60 per cento»

L’aumento delle sostanze stupefacenti nell’atmosfera è relativo agli ultimi 10 anni. I test effettuati su tre centraline: Cipro, Corso Francia e Cinecittà (la più alta)

Avevo letto che si trovavano tracce nelle acque fognarie delle grandi città come Roma appunto e Milano,ma nell'aria mi è nuova, bisognerebbe incrociare i dati delle mortalità con quelli della Jamaica e Colombia per capire il loro impatto sulle morti :-)
 

tostarello

Moderatur ologrammaticus
Staff member
Moderatur
11/15/05
39,129
5,212
0
67
roma
Visit site
Bike
Stereo hybrid One55 slx
Avevo letto che si trovavano tracce nelle acque fognarie delle grandi città come Roma appunto e Milano,ma nell'aria mi è nuova, bisognerebbe incrociare i dati delle mortalità con quelli della Jamaica e Colombia per capire il loro impatto sulle morti :-)
in caso di crisi di astinenza, magari durante un bel giro in montagna... :smile:

 
  • Haha
Reactions: AlfreDoss

67inside

Biker superis
11/26/09
456
54
0
Roma
Visit site
Bike
Cannondale Scalpel + BMC towstroke
in caso di crisi di astinenza, magari durante un bel giro in montagna... :smile:

Come quella della Tiburtina centro dove sono io :freeride:
 

marcstr

Biker superioris
3/5/22
905
1,294
0
filippide
Visit site
Bike
santacruz
chi si ricorda il tipo nel video ? . che poi dopo 15 gg venne giu il diluvio e l'A dige ha rischiato di uscire dall'argine per colpa di quel sasso tolto ? l'avra' riportato ancora al suo posto? ahahh
chissa' se il tipo Bonelli ha restituito i sassi all'Adige , ora come ora, dopo aver rimesso i sassi nel fiume, sara' straripato? se si la colpa e' tutta sua .non dell'Adige ,ma di Bonelli. Chissa' cosa fuma di cattivo . :mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen:
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo