Opinione Il killer silenzioso di cui nessuno parla

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,334
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Non è un segreto che esistano posti più salubri della Pianura Padana, ma ogni volta che mi capita di dare un'occhiata ai siti che controllano la qualità dell'aria, mi chiedo perché non si faccia abbastanza per combattere lo smog. In particolare durante le giornate invernali con alta pressione, cioé bel...
Leggi tutto...
 

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,822
13,617
0
Reggio Emilia
Visit site
Senza inquinamento niente benessere, niente pil, niente società basata sui consumi, niente file di auto in vacanza, no gente sugli impianti a sciare, nei bike park, niente ciclisti per hobby con bici costosissime, ma solo pedalatori per necessità come faceva mio nonno negli anni 40.
Siamo pronti?
Vediamo chi propone la ricetta alle elezioni se vince... :mrgreen:
Poi anche facessimo noi europei i gretini gli altri 7/8 miliardi gasano come pazzi senza ritegno.
Quindi credo la soluzione sia come sempre imposta dagli eventi quando questi saranno catastrofici.
 

monorotula

Moderatur
Staff member
Moderatur
11/13/03
27,599
3,555
0
58
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
Per avere un quadro più obiettivo bisognerebbe avere un analogo report relativo gli anni 60, quando la densità abitativa era leggermente inferiore ma c'erano molte più industrie, molto più inquinanti, per non parlare dei sistemi di riscaldamento.
Ad ogni modo è un problema che non figura in nessuna agenda perchè non è risolvibile; forse può essere attenuato, ma con provvedimenti impopolari e in tempi biblici, e attualmente i tempi cui puntano le agende dei politici e degli amministratori sono i mesi.
Ai cittadini poi non si può chiedere nulla: si aspettano tutto, ma senza fare niente.
Il botto verrà comunque fuori combinando questa situazione ambientale con lo smantellamento del servizio pubblico sanitario.
Tanti auguri!
 

Alone

Biker perfektus
9/21/06
2,681
22
0
61
Poggibonsi (SI)
Visit site
Bike
SCOR
non è catastrofismo, è una triste realta'..mia figlia si è trasferita per lavoro prima a Milano e adesso a Torino da ormai 7/8 anni..e ogni volta che pedalo sulle mie colline e respiro l'aria "decente" che abbiamo qui, mi auguro di cuore che si riavvicini a luoghi piu' "AMENI".
 

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,334
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Senza inquinamento niente benessere, niente pil, niente società basata sui consumi, niente file di auto in vacanza, no gente sugli impianti a sciare, nei bike park, niente ciclisti per hobby con bici costosissime, ma solo pedalatori per necessità come faceva mio nonno negli anni 40.
Siamo pronti?
Vediamo chi propone la ricetta alle elezioni se vince... :mrgreen:
Poi anche facessimo noi europei i gretini gli altri 7/8 miliardi gasano come pazzi senza ritegno.
Quindi credo la soluzione sia come sempre imposta dagli eventi quando questi saranno catastrofici.

il benaltrismo non ci porta da nessuna parte, anche perché questo è un problema che localmente (pianura Padana) è molto accentuato, mentre in altre parti d'Italia quasi non esiste. Quindi, invece di sperare che gli altri 7 miliardi la smettano di inquinare, va trovato qualche rimedio locale.

Per esempio, come è possibile che l'energia solare non venga sfruttata per il riscaldamento? Ogni tetto del Sudeuropa dovrebbe avere dei pannelli solari.
 

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,822
13,617
0
Reggio Emilia
Visit site
Io ho i pannelli, ma per scaldare una casa d'inverno, non servono quasi a nulla. Dovresti avere un impianto da 20 kw nominali con una batteria da almeno 10 con costi esorbitanti e sperare non piova o faccia nebbia (o neve) troppo spesso. Aiutano un pò nelle mezze stagioni e a rinfrescare d'estate.
Ma aldilà di questo, mica tutti hanno la casa singola, la maggioranza vive in condominio e i pannelli possono bastare per gli ascensori.
 

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,334
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Io ho i pannelli, ma per scaldare una casa d'inverno, non servono quasi a nulla. Dovresti avere un impianto da 20 kw nominali con una batteria da almeno 10 con costi esorbitanti e sperare non piova o faccia nebbia (o neve) troppo spesso. Aiutano un pò nelle mezze stagioni e a rinfrescare d'estate.
Ma aldilà di questo, mica tutti hanno la casa singola, la maggioranza vive in condominio e i pannelli possono bastare per gli ascensori.

È un inizio: chi ha case singole può avere l'acqua calda dall'energia solare, o ricaricare l'eventuale auto elettrica. L'unica cosa certa è che rimanere fermi è l'opzione peggiore.
 

Pietro.68

...estiqaatsi...
9/14/10
16,725
10,308
0
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
due...
Io ho i pannelli, ma per scaldare una casa d'inverno, non servono quasi a nulla. Dovresti avere un impianto da 20 kw nominali con una batteria da almeno 10 con costi esorbitanti e sperare non piova o faccia nebbia (o neve) troppo spesso. Aiutano un pò nelle mezze stagioni e a rinfrescare d'estate.
l'accumulo deve sempre essere pari ad almeno 1,5 ma meglio 2 volte la potenza dei pannelli, altrimenti non ti serve a nulla.,
Ma aldilà di questo, mica tutti hanno la casa singola, la maggioranza vive in condominio e i pannelli possono bastare per gli ascensori.
concordo.
 
  • Like
Reactions: marpa and ant

samuelgol

Bürgermeister des Waldes
7/17/07
16,879
1,500
0
Bozen
Visit site
Bike
Methanol
il benaltrismo non ci porta da nessuna parte, anche perché questo è un problema che localmente (pianura Padana) è molto accentuato, mentre in altre parti d'Italia quasi non esiste. Quindi, invece di sperare che gli altri 7 miliardi la smettano di inquinare, va trovato qualche rimedio locale.

Per esempio, come è possibile che l'energia solare non venga sfruttata per il riscaldamento? Ogni tetto del Sudeuropa dovrebbe avere dei pannelli solari.
Energia solare? Ok. Ma non basta per il nostro fabbisogno. Sopra casa tua magari riesci a suon di pannelli sul tetto a starci dentro, ma un condominio a 5/6 piani di Milano non ha un tetto abbastanza grande.
Sarà un caso che i paesi meglio messi molti sono quelli che usano (anche) il nuclerare?

1708332990855.png
Ma in Italia nemmeno a parlarne. Poco importa se poi ce le abbiamo pochi km di là dal confine.
 

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,334
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Energia solare? Ok. Ma non basta per il nostro fabbisogno. Sopra casa tua magari riesci a suon di pannelli sul tetto a starci dentro ma un condominio a 8 piani di Milano non ha un tetto abbastanza grande.
Sarà un caso che i paesi meglio messi molti sono quelli che usano (anche) il nuclerare?
View attachment 635981
Ma in Italia nemmeno a parlarne.

certamente, con me sfondi una porta aperta sul nucleare, ma la vedo dura installare una centrale in cantina. Almeno per il momento.
 
  • Like
Reactions: tol_emi

Sam Cooper

Biker grossissimus
Anche se la mia MTB è appesa ad un chiodo da un pezzo, la situazione ambientale della pianura padana sta seriamente preoccupando anche il sottoscritto.
Ma in tutti i siti che monitorano la situazione non posso fare a meno di notare che non esiste nulla di lontanamente paragonabile in tutta Europa. Pare che tutto lo smog e l'inquinamento si concentrino qui e stazionino permanentemente, peggiorando di giorno in giorno fino alla pioggia successiva, per poi riprendere da dove era stato interrotto.
Possibile che tutte le peggiori fonti di inquinamento ambientale si concentrino nell'area geografica che meglio di qualunque altra trattiene l'aria? E possibile che non ci sia proprio nulla da fare? Con tutte le caldaie nuove, le case in classe A, le auto Euro 6, quelle ibride, quelle elettriche, le ristrutturazioni ex 110, le normative antinquinamento per le industrie, nonostante tutto questo rimaniamo i più grandi produttori di smog d'Europa.
E ad incuriosirmi maggiormente c'è il fatto che capita spesso che i livelli peggiori si registrino lungo le coste dell'alto adriatico in pieno inverno, quando cioè le principali località balneari sono pressoché deserte o comunque con un traffico ed un livello abitativo al minimo assoluto. Quindi, se non il traffico ed il riscaldamento, chi produce tutto questo smog in quelle zone? O semplicemente si accumula lì tutto quello prodotto altrove?
 

Pietro.68

...estiqaatsi...
9/14/10
16,725
10,308
0
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
due...
Per avere un quadro più obiettivo bisognerebbe avere un analogo report relativo gli anni 60, quando la densità abitativa era leggermente inferiore ma c'erano molte più industrie, molto più inquinanti, per non parlare dei sistemi di riscaldamento.
Ad ogni modo è un problema che non figura in nessuna agenda perchè non è risolvibile; forse può essere attenuato, ma con provvedimenti impopolari e in tempi biblici, e attualmente i tempi cui puntano le agende dei politici e degli amministratori sono i mesi.
Ai cittadini poi non si può chiedere nulla: si aspettano tutto, ma senza fare niente.
Il botto verrà comunque fuori combinando questa situazione ambientale con lo smantellamento del servizio pubblico sanitario.
Tanti auguri!
direi che è presente in ogni agenda europea. a partire da kyoto.
che poi serva a qualcosa farlo in europa mentre altri paesi con miliardi di persone e sistemi industriali con zero regole non ne fanno parte questo è un altro discorso.
 

samuelgol

Bürgermeister des Waldes
7/17/07
16,879
1,500
0
Bozen
Visit site
Bike
Methanol
certamente, con me sfondi una porta aperta sul nucleare, ma la vedo dura installare una centrale in cantina. Almeno per il momento.
Soluzioni a breve non ce ne sono. Bisogna iniziare adesso e subito per avere i primi frutti tra tot anni. Una bacchetta magica non l'abbiamo Marco. Siamo già indietro di anni già in rincorsa. Se mai cominciamo mai recuperiamo.
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Domenic - B

Pietro.68

...estiqaatsi...
9/14/10
16,725
10,308
0
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
due...
il FV non può risolvere il problema. almeno con i rendimenti di oggi.
Ci sono aziende energivore che hanno bisogno di decine di megawatt per funzionare. E condomini con centinaia di unità che devono essere alimentati e riscaldati.
Il nucleare (almeno allo stato attuale) è l'unica soluzione. Poi l'idrogeno se la tecnologia lo renderà possibile.
 
Last edited:

Robibz

Biker perfektus
3/17/21
2,758
1,350
0
36
Bolzano
Visit site
Bike
una
Anche se la mia MTB è appesa ad un chiodo da un pezzo, la situazione ambientale della pianura padana sta seriamente preoccupando anche il sottoscritto.
Ma in tutti i siti che monitorano la situazione non posso fare a meno di notare che non esiste nulla di lontanamente paragonabile in tutta Europa. Pare che tutto lo smog e l'inquinamento si concentrino qui e stazionino permanentemente, peggiorando di giorno in giorno fino alla pioggia successiva, per poi riprendere da dove era stato interrotto.
Possibile che tutte le peggiori fonti di inquinamento ambientale si concentrino nell'area geografica che meglio di qualunque altra trattiene l'aria? E possibile che non ci sia proprio nulla da fare? Con tutte le caldaie nuove, le case in classe A, le auto Euro 6, quelle ibride, quelle elettriche, le ristrutturazioni ex 110, le normative antinquinamento per le industrie, nonostante tutto questo rimaniamo i più grandi produttori di smog d'Europa.
E ad incuriosirmi maggiormente c'è il fatto che capita spesso che i livelli peggiori si registrino lungo le coste dell'alto adriatico in pieno inverno, quando cioè le principali località balneari sono pressoché deserte o comunque con un traffico ed un livello abitativo al minimo assoluto. Quindi, se non il traffico ed il riscaldamento, chi produce tutto questo smog in quelle zone? O semplicemente si accumula lì tutto quello prodotto altrove?
Penso si accumuli li. Un grosso problema è dato anche dal fatto che d'inverno ci sono sempre meno precipitazioni e che c`è poco vento che pulisce l'aria. Oltrettutto gli italiani usano la macchina per ogni cavolata, al nord la bici, trasporti pubblici, etc. vengono usati molto di pìù
 
  • Like
Reactions: rolly

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo