Tech Corner I segreti contro il fango

BRS1978

Biker serius
17/3/20
170
154
0
42
Prato
Bike
Xc
Sarà che sono parecchio rustico ma a me, ogni tanto, una bella "smotata" come si dice a Pisa non dispiace, ovviamente voglio pedalare non rimanerci piantato quindi evito le colline, ma se devo scegliere se stare a casa o tornare lercio (io e la bici) scelgo lercio per sempre, poi se devo lavare tutto pace e pace anche se si usurano i componenti, esistono perché mi facciano divertire mica per stare in vetrina.
Anche a me garba smotarmi. Però un conto è il fango, che di solito raccatto solo in discesa e che lavo subito senza problemi, un conto l'argilla che si attacca manco una sanguisuga e che si leva veramente male. Bisogna comunque considerare il tipo di fondo.
 
  • Mi piace
Reactions: pk71

 

pk71

Biker tremendus
15/12/08
1.154
720
0
Vicopisano
Bike
Nicolai G16
Anche a me garba smotarmi. Però un conto è il fango, che di solito raccatto solo in discesa e che lavo subito senza problemi, un conto l'argilla che si attacca manco una sanguisuga e che si leva veramente male. Bisogna comunque considerare il tipo di fondo.

Ovvio.Bisogna anche considerare le rispettive consorti che ci aspettano in abitazioni impeccabili e profumate:paur::sculacci:
 

Valtrompia1970

Biker ciceronis
8/1/15
1.413
509
0
Brescia
Ma io non ho scritto che dovete utilizzare i prodotti che dico io. Ho solo detto che a me dà fastidio vedere tutta questa pubblicità. Si può parlare di manutenzione senza necessariamente parlare di uno specifico marchio.

Mi spiace, ma hai toppato, non uso fb.
beh puoi sempre iscriverti ed andare a fare polemica li ;)
 

Etien

Biker urlandum
14/4/08
505
277
0
Roma
Bike
Trek Remedy 9.7
In effetti il fango può essere un problema, specialmente se argilloso, come nel posto in cui mi alleno. Purtroppo c'è poco da fare, quando il terreno è zuppo, o si resta sul divano (nel mio caso a stressarmi per la mancata uscita) o si esce e tanto vale inzaccherarsi a dovere, che tutto sommato può essere anche divertente. Certo poi, non avendo un giardino né un box, mi toccano secchio, spugna e pelle per lavare e asciugare la bici, oltre a svestirmi prima di entrare in casa, se non voglio dormire sul divano per almeno un mese... la mtb è faticosa non solo da guidare ma la amo lo stesso :-)
 

picca

Biker forumensus
24/6/14
2.207
1.377
0
Bike
Frontino zoppo
Sarà che sono parecchio rustico ma a me, ogni tanto, una bella "smotata" come si dice a Pisa non dispiace, ovviamente voglio pedalare non rimanerci piantato quindi evito le colline, ma se devo scegliere se stare a casa o tornare lercio (io e la bici) scelgo lercio per sempre, poi se devo lavare tutto pace e pace anche se si usurano i componenti, esistono perché mi facciano divertire mica per stare in vetrina.

Nessuno sta dicendo di NON uscire, ma di scegliere dove uscire.
 
  • Mi piace
Reactions: Boro and ant

reddummies

Biker extra
2/10/17
720
227
0
34
bergamo
Bike
Canyon Spectral 2019 e Giant Glory 2018
io adoro uscire con il fango, mi diverte tantissimo dover controllare la bici che parte da tutti le parti! Giusto domenica ho fatto un uscita in park con tanto di nevicata e una marea di fango! giornata epica!
 
  • Mi piace
Reactions: nothingman

Boro

Biker imperialis
25/8/04
10.452
5.127
0
Reggio Emilia
Cmq se proprio posso dare un consiglio banale, se proprio dovete uscire col fango, meglio farlo dopo poco che ha piovuto rispetto a quando è già passato un pò di tempo. Specie con l'argilla, la presenza di molta acqua evita le situazioni di incollaggio delle foto postate sopra, vi sporcherete cmq a bestia e rovinerete sempre tutto, ma almeno le ruote gireranno. Quando invece si crea il pastone colloso è impossibile la marcia, c'e' il rischio di lasciarci le scarpe attaccate, non solo la bici. Si possono creare situazioni davvero difficoltose da dipanare.
 

vassanam

Biker tremendus
23/6/10
1.343
351
0
Maderno
Bike
la zoppa
eh...considerato che tra famiglia e lavoro non ho mai una ceppa di tempo per fare manutenzione, in caso di condizioni atmosferiche promettenti fango io opto sempre per una soluzione vergognosa: mtb appesa all'asciutto in cantina e magicabula bidibibodibibu, ecco che spunta la bdc e da mtbiker divento stradista! :beautifu: non biasimatemi, oltre la mancanza di tempo per la manutenzione se torno a casa infangato la dolce metà mi fa il prelavaggio con i vestiti addosso e la canna dell'acqua...non sposatevi, non fatelo!!
 

Moebius

Biker superioris
24/3/14
890
278
0
Reggio Emilia
Bike
Rotwild E1+, Stumpy Expert 2010
Cmq se proprio posso dare un consiglio banale, se proprio dovete uscire col fango, meglio farlo dopo poco che ha piovuto rispetto a quando è già passato un pò di tempo. Specie con l'argilla, la presenza di molta acqua evita le situazioni di incollaggio delle foto postate sopra, vi sporcherete cmq a bestia e rovinerete sempre tutto, ma almeno le ruote gireranno. Quando invece si crea il pastone colloso è impossibile la marcia, c'e' il rischio di lasciarci le scarpe attaccate, non solo la bici. Si possono creare situazioni davvero difficoltose da dipanare.
Tipo la terribile carraia dall'apparenza innocua tra S. Polo e Ciano, che tutti i reggiani conoscono e temono... una volta davvero credevo che non ne sarei uscito, nemmeno a piedi. Secondo me scavando lì si troverebbero resti di bikers scomparsi da anni.
 
  • Haha
Reactions: Guxx and Boro

Boro

Biker imperialis
25/8/04
10.452
5.127
0
Reggio Emilia
Tipo la terribile carraia dall'apparenza innocua tra S. Polo e Ciano, che tutti i reggiani conoscono e temono... una volta davvero credevo che non ne sarei uscito, nemmeno a piedi. Secondo me scavando lì si troverebbero resti di bikers scomparsi da anni.
O come la costa Bercemme. Una la vede d'estate e ci sono solo sassi ovunque. Poi magicamente quando piove i sassi paiono non essere più così tanti e l'argilla domina incontrastata...
 
  • Haha
Reactions: MilSpec

Boro

Biker imperialis
25/8/04
10.452
5.127
0
Reggio Emilia
Poi, è chiaro che se uno abita in certi posti particolari, pieni di granito, come la Sardegna, quando piove il grip aumenta e si va meglio che col secco. Quindi c'è fango e fango.
 
Ultima modifica:

nothingman

Biker serius
20/3/10
206
84
0
Verona
Bike
TRANCE 29 1 (GE) 2020
Un amatore quando c'e' fango, specie in contesti argillosi come l'appennino, o sa molto bene dove girare, o meglio che stia a casa.
Passi la fatica, ci si può anche divertire, ma una sola uscita sul fango, parlo per esperienza diretta, causa un livello di usura tale dei componenti, che rende l'attività poco sostenibile.
Già il fatto di dover poi usare l'acqua a pressione per pulire tutto se non si vuole far fatica col secchio, completa l'opera: nel giro di un annetto scarso, tutte le parti ossidabili saranno compromesse. Le bici non sono ben protette da sporco e acqua, poco da fare.

Mi sembra di sentire mia suocera che ha comprato una una batteria di pentole e non la usa perchè ha paura di rovinarla... Certo il fango aumenta l'usura ma spendere migliaia di euro per una bici che poi deve rimanere ferma in garage tutti i giorni in cui c'è pioggia mi sembra altrettanto un controsenso.