Chi va in MTB è un vero ciclista?

BlastStiff

Biker serius
18/6/16
234
76
0
Bike
Radon Skeen Trail CF 9.0
Appunto. Esistono diritti e doveri, i primi senza i secondi è impossibile.

Piccola precisazione sulle norme anticovid, a viaggiare affiancati si sta perlomeno ad un metro di distanza, ma va anche detto che la dinamica fa sì che la posizione meno sicura sia a ruota, non a lato.

ti assicuro che quelli affiancati non erano a un metro di distanza, la strada era abbastanza stretta, un tentativo di stare a destra c'era, quindi stavano molto vicini. Ma se stai affiancato in una carreggiata non molto larga, la corsia la occupi per metà. L'auto che ti vuole superare, dove si mette? Mi è toccato stare dietro, al passo, finché non è arrivato un rettilineo abbastanza lungo.

Poi, se non sbaglio, in caso di attività fisica intensa, la distanza dovrebbe essere 2 metri. O questo non vale più?
 

 

avalonice

Biker velocissimus
2/4/09
2.395
1.153
0
Lecco
Come dire: segnaletica, distanze ecc. tutto ok, ma se non passa la cultura di andare piano ovunque tranne che in autostrada non ne usciamo.
e non credo che mtb o bdc cambi qualcosa.
Non è questione di cultura ma questione di multe se al nord delle Alpi sgarri la prima volta ti va bene, se sei fortunato anche la seconda alla terza ti 'appioppano' una multa da farti piangere per la prima, la seconda volta e per tutte quelle future.
 
  • Mi piace
Reactions: Hot and ant

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
48.532
5.482
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
ti assicuro che quelli affiancati non erano a un metro di distanza...
Certo è possibile, ma al minimo scarto per una buca o una sconnessione ti prendi.

Poi, se non sbaglio, in caso di attività fisica intensa, la distanza dovrebbe essere 2 metri. O questo non vale più?
Mi risulta che la distanza di due metri valga all'interno degli impianti al chiuso. Ma ripeto, per quella che è la meccanica della trasmissione del virus è meno pericoloso essere affiancati che in fila indiana. Il che non può essere in nessun modo una giustificazione per viaggiare in doppia (o tripla) fila , è un'infrazione al CdS ed un modo per irritare (talvolta inutilmente) gli altri utenti della strada.

Poi ci si potrebbe chiedere dove vada così urgentemente la gente la domenica mattina da non poter perdere dieci secondi, o come mai se al posto della coppia di ciclisti trova un Ape non gli strombazza nè gli fa gestacci nè lo minaccia. Ma sarebbe un discorso troppo lungo ;-)
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
48.532
5.482
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Non è questione di cultura ma questione di multe se al nord delle Alpi sgarri la prima volta ti va bene, se sei fortunato anche la seconda alla terza ti 'appioppano' una multa da farti piangere per la prima, la seconda volta e per tutte quelle future.
Il problema non è l'entità della multa ma la sua probabilità. Ne abbiamo parlato molte volte, il rischio viene valutato moltiplicando la probabilità di un evento (la multa) moltiplicato per l'entità del danno (la sanzione). Se la probabilità tende a zero, qualsiasi entità della multa non aumenta la deterrenza.
 

Zac36100

Biker superis
30/9/11
404
125
0
Vicenza
Bike
HongFu 056 - XX1
Lo conoscevi?
No perché, ad esempio un mio amico con la sua biciclettina (non è una sworks, ma il discorso non cambia...) ci va a lavorare, ma ci fa anche le ultramaraton da 3/400km, magari lo vedi nel tragitto casa bottega, con il casco e i baggy e ti metti a ridere...
;-)

Occhio a giudicare dalle apparenze...

E' vero,sono tutti "preconcetti".
Magari stava andando al parchetto a comprare un pò di fumo...
 

giosimario

Biker serius
4/7/19
243
81
0
46
Frosinone
Bike
RR8.1
Il problema non è l'entità della multa ma la sua probabilità. Ne abbiamo parlato molte volte, il rischio viene valutato moltiplicando la probabilità di un evento (la multa) moltiplicato per l'entità del danno (la sanzione). Se la probabilità tende a zero, qualsiasi entità della multa non aumenta la deterrenza.
in effetti in italia è abbastanza difficile essere presi anche se si stende qualcuno per strada, figuriamoci per cose meno gravi...
In generale mi pare che la probabilità di avere una multa che non sia la sosta senza parcheggio in fascia blu o i 150 fissi in autostrada col tutor attivato sia abbastanza bassa.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
48.532
5.482
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
In generale mi pare che la probabilità di avere una multa che non sia la sosta senza parcheggio in fascia blu o i 150 fissi in autostrada col tutor attivato sia abbastanza bassa.
Appunto per questo l'entità della sanzione è quasi irrilevante o perlomeno poco efficace. Ed infatti il tutor ha funzionato proprio perchè la probabilità di essere pizzicati era molto alta.
 
  • Mi piace
Reactions: Multilepro

ossarotte

Biker popularis
2/6/14
46
10
0
Bike
Specialized Enduro Comp 29
Se l'essere umano fosse civilmente intelligente non ci sarebbe bisogno di dover spiegare perché non devi sfiorare un ciclista e ancora meno servirebbero regole leggi e punizioni.
Io vado in mtb su percorsi con discese da paura, paura che non è niente rispetto a quella che provo appena mi avvicino all'asfalto dove circolano "quelle brave persone" con le loro auto. Mai nessuno rallenta un kmh quando li sento arrivare da dietro. I ciclisti su strada sono davvero coraggiosi o più pazzi di me. E io volo Parapendio da competizione, scalo pareti e mtb da enduro. La strada con gli umani è il vero pericolo e non c'è soluzione con l'inciviltà, in italia in modo particolare.
Ovviamente un mio mero parere cresciuto nel lungo percorso di confronto con i miei simili "umani".
 
  • Mi piace
Reactions: cbet

whybob71

Biker serius
15/5/19
214
77
0
49
Napoli
Bike
Scott Scale 910 2019
È una questione di mentalità, educazione e rispetto, che da noi sono universalmente carenti.
Questa estate ho fatto tante uscite in mtb, sempre insieme ad un amico. Non è mai capitato (non una sola volta) che tornassimo a casa senza un vaffanculo. Una volta un tipo con l'auto che procedeva in senso opposto si è preso la briga (alle 7 del mattino, strada in centro urbano deserta) di mandarci a fanculo prima e poi di fare inversione, inseguirci e costringermi a fermarci. Ne è nato un diverbio feroce, noi rei di pedalare affiancati. Non c'è stato verso di fargli capire che era in torto, abbiamo solo collezionato male parole e improperi.
Ecco perché appena vediamo un sentiero di sterrato vi ci infiliamo dentro. Al massimo può nascere un diverbio con una vacca.
 
  • Mi piace
Reactions: kokos

andy_g

Biker perfektus
27/4/06
2.802
500
0
Roma
Bike
Giant Trance
diciamo che MTB e bici da strada sono una spanna sopra le e-bike e le gravel.

Le une perchè "sono una presa in giro", le altre perchè non sanno cosa sono
Con questo non voglio denigrare le ebike che invece hanno avuto il meritevole ruolo di far fare attività fisica a molti che in alternativa sarebbero stati seduti sul divano. Inoltre, hanno fatto girare un pò di soldi e i muscolose ne hanno tratto conseguente vantaggio.

Sabato in ciclabile mi sono messo a ridere: specialized sworks gravel allestita bike packing con borse vuote e ciclista vestito con casco e pantaloni da freeride e canottiera.:razz:
Se lo dici tu...
 

fontafox

Biker serius
1/9/11
101
137
0
Bressanone
Bike
Propain Spindrift
Veri ciclisti o no...io dico solo che i bitumari non li capisco perchè per fare sport se ne stanno sull'asfalto in mezzo alle auto, quando potrebbero fare la stessa gamba e lo stesso fiato con una xc su una bella stradina sterrata in mezzo alla natura.

Per me una componente fondamentale dello sport è lo stare nella natura...quindi...MTB tutta la vita.

Poi il rispetto ci deve stare sempre, tu sali in fila (e non a grupponi che manco il Giro) e io ti lascio anche 2 metri di spazio.
 
  • Mi piace
Reactions: MauroPS

Zac36100

Biker superis
30/9/11
404
125
0
Vicenza
Bike
HongFu 056 - XX1
Veri ciclisti o no...io dico solo che i bitumari non li capisco perchè per fare sport se ne stanno sull'asfalto in mezzo alle auto, quando potrebbero fare la stessa gamba e lo stesso fiato con una xc su una bella stradina sterrata in mezzo alla natura.

Per me una componente fondamentale dello sport è lo stare nella natura...quindi...MTB tutta la vita.

Poi il rispetto ci deve stare sempre, tu sali in fila (e non a grupponi che manco il Giro) e io ti lascio anche 2 metri di spazio.


c'è chi va in bici da corsa in mezzo alle strade asfaltate in collina e montagna per trovare la quiete, guardare il paesaggio e sentire il profumo del bosco
 

Albert85

Biker serius
13/8/18
190
83
0
35
Como
Bike
Da comprare
La differenza principale secondo me è che a parte il fatto di pedalare su strada in mezzo alle auto cosa che non amo, la BDC ha più senso per giri lunghi di almeno 3 ore dove riesci a mettere insieme un po' di kilometraggio e dislivello mentre con la MTB puoi anche uscire un'oretta (a me capita) ma farla bella intensa magari 15-16 km con 400/450 metri di dislivello su sterrato o ciottolato.
 

fontafox

Biker serius
1/9/11
101
137
0
Bressanone
Bike
Propain Spindrift
c'è chi va in bici da corsa in mezzo alle strade asfaltate in collina e montagna per trovare la quiete, guardare il paesaggio e sentire il profumo del bosco

Eh si giusto, non tutti comunque. Vabbè dai...de gustibus...

La domanda "vero ciclista" mi pare comunque mal posta...ognuno fa quel che può, e quel che gli pare. Il mio gusto personale mi porta ad evitare l'asfalto quanto più possibile, e basta.
 
  • Mi piace
Reactions: Albert85

Zac36100

Biker superis
30/9/11
404
125
0
Vicenza
Bike
HongFu 056 - XX1
sono d'accordo con te, io in mezzo ai colli sono sempre solo mentre in statale trovo un sacco di gente

eppoi...sto post sembra fatto apposta per scrivere catzate!:}}}:
 

zortan

Biker superis
7/5/08
367
12
0
Maranello
Fare 30 volte il paganella a cannone con la mia front in acciaio è molto piu sicuro del ciclista della domenica che si spara 100Km di statali.
Ma non solo per il pericolo di venire investiti, ma anche per l'aria. Come è possibile restare ore sotto sforzo con l'aria APPESTATA di puzzo di diesel ? io mi chiedo come si può. Mi piacerebbe tantissimo farmi una bici da corsa, ma sono frenato per questi gravi limiti. Con la mia mtb sto in mezzo al bosco e male che vada mi punge un tafano... al limite potrei farmi una gravel, e girare per strade basse e bianche. Ma mai e poi mai in città o su strade con un traffico diverso dal "quasi deserto"
Per rispondere alla domanda, si, sono tutti ciclisti. Anche se quest'anno con gli incentivi ce n'è sicuro troppi, dal prossimo anno vedremo chi regge e chi cede al divano. penso all'usato che inonderà il mercato...
 
  • Mi piace
Reactions: cbet

kraken90

Biker tremendus
17/3/13
1.081
177
0
ti assicuro che quelli affiancati non erano a un metro di distanza, la strada era abbastanza stretta, un tentativo di stare a destra c'era, quindi stavano molto vicini. Ma se stai affiancato in una carreggiata non molto larga, la corsia la occupi per metà. L'auto che ti vuole superare, dove si mette? Mi è toccato stare dietro, al passo, finché non è arrivato un rettilineo abbastanza lungo.

Poi, se non sbaglio, in caso di attività fisica intensa, la distanza dovrebbe essere 2 metri. O questo non vale più?
Non capisco perchè ci si arrabbia perchè dei ciclisti ti fanno rallentare, se invece trovi il pensionato che va a 20 km/h, uno con l'ape o peggio con il trattore non vi fate problemi ad aspettare? fino a quando si sta in massimo 2 più a destra possibile non vedo problemi invece se occupano tutta la carreggiata e sono anche tanti creano effettivamente dei problemi
 

SP57921

Biker novus
16/7/20
17
2
0
63
Cirie' (TO)
Bike
Scott G ZERO FX2+Cinelli PRO ESTRADA+ Scapin Diesis R8+Sintesi Vertigo
Io uso tutte le bici, quando uso BDC mica giro in tangenziale quando è l'ora di punta! anche in BDC esistono le strade secondarie verso le montagne, si rischia lo stesso per le auto ma l'aria non è male...e generalmente lo spettacolo è più bello perchè se giri in un bosco respiri bene ma cosa vedi? ed a volte certi paesaggi (esempio quando vado nelle Langhe) sono meravigliosi anche se respiri qualche gas di scarico....
Quindi direi ad ognuno la sua scelta.....meglio se tutte....
Oscar
 

Dandy.23

Biker ciceronis
25/7/18
1.546
628
0
...
Bike
cn
ti assicuro che quelli affiancati non erano a un metro di distanza, la strada era abbastanza stretta, un tentativo di stare a destra c'era, quindi stavano molto vicini. Ma se stai affiancato in una carreggiata non molto larga, la corsia la occupi per metà. L'auto che ti vuole superare, dove si mette? Mi è toccato stare dietro, al passo, finché non è arrivato un rettilineo abbastanza lungo.

Poi, se non sbaglio, in caso di attività fisica intensa, la distanza dovrebbe essere 2 metri. O questo non vale più?
Mettiti il cuore in pace.. che se si decidono finalmente (speriamo presto) a passare il decreto salva ciclisti bisogna prendere un metro e mezzo per sorpassare un ciclista (in poche parole non li potrai passare se non in presenza di linea tratteggiata e carreggiata opposta libera)
 
  • Mi piace
Reactions: cbet