Opinione Perché il mondo del ciclismo è così conservativo?

B

boliviano

Ospite
“Il riscaldamento a sedile è molto più efficiente di quello a bocchettoni (nell’auto)“. Da allora compro solo macchine con Sitzheizung.

Dal momento però che il motore si scalda di suo per portare in giro le chiappe di chi la guida, trovo sia più efficiente utilizzare quel calore piuttosto che generarne di nuovo con una resistenza elettrica che inevitabilmente comporta un aumento del consumo del motore.

Questo per dire che chi fa le cose alla vecchia
maniera non è necessariamente stupido o retrogrado
 

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,335
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
“Il riscaldamento a sedile è molto più efficiente di quello a bocchettoni (nell’auto)“. Da allora compro solo macchine con Sitzheizung.

Dal momento però che il motore si scalda di suo per portare in giro le chiappe di chi la guida, trovo sia più efficiente utilizzare quel calore piuttosto che generarne di nuovo con una resistenza elettrica che inevitabilmente comporta un aumento del consumo del motore.

Questo per dire che chi fa le cose alla vecchia
maniera non è necessariamente stupido o retrogrado

per scaldarti col motore devi scaldare tutto l'abitacolo. E devi aspettare che il motore sia caldo. Se apri una portiera se ne va in 3 secondi.
Il riscaldamento a sedile è una resistenza elettrica immediata o quasi. Ti fa venire le emorroidi, ma è indubbiamente molto più efficiente
 

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,822
13,617
0
Reggio Emilia
Visit site
Un mio amico stradista mi ha dato due spiegazioni, più razionali:
1. in caso di cadute di gruppo, il pericolo costituito dai bordi taglienti dei dischi;
2. il fatto che è più facile avere un disco regolato male che un v-brake regolato male, e lo sfregamento del disco regolato male sottrae watts.
A voi i commenti, per me il ciclismo su strada è terra incognita.
Diciamo che sono tutte valutazioni corrette, puoi aggiungere che i freni classici a pattini pesano meno, hanno meno manutenzione, e se esci con l'asciutto su asfalto buono anche un ottima efficienza.
 

Il_Tasso

ᛒᛅᚱᚢᚴ᛫ᚴᚼᛅᛦᛆᛏ
5/19/17
1,702
3,323
0
48
Perugia
Visit site
Bike
Cube Acid 2012, Dartmoor Hornet 2020
Si, ma il riscaldamento a sedile genera calore per effetto Joule, aumentando il carico elettrico sull'alternatore e quindi il freno meccanico sull'albero.
Per vincere quel freno, il motore deve bruciare una -seppur piccola- maggiore quantità di carburante.
Il riscaldamento ad aria sfrutta invece il calore residuo della combustione, energia termica "degradata" che andrebbe altrimenti dispersa nell'ambiente.
 

Ivo

Biker paradisiacus
2/21/04
6,400
5,016
0
Bassa modenese
Visit site
Bike
Enduro Expert 2010
In genere sono sempre molto attratto dalle innovazioni tecniche. Non è sempre facile capire quando queste possono avere applicazione in una qualche attività (salita, discesa o altro ancora) o se è utile solo a chi la propone. Il mercato è pieno di proposte che promettono miglioramenti epocali ma non sempre si dimostrano tali o almeno non sempre ripagano dei denari spesi.
Mettere un motorino da tergicristallo su una bici è stato senz'altro una innovazione così come lo è stata metterci le sospensioni prima e i freni a disco poi nonchè la sella che si abbassa con una levetta o un diverso diametro delle ruote. Pure una nuova geometria che migliora la fruibilità del mezzo è una innovazione.
 
B

boliviano

Ospite
per scaldarti col motore devi scaldare tutto l'abitacolo. E devi aspettare che il motore sia caldo. Se apri una portiera se ne va in 3 secondi.
Il riscaldamento a sedile è una resistenza elettrica immediata o quasi. Ti fa venire le emorroidi, ma è indubbiamente molto più efficiente
No ti sbagli. È più efficace ma a costo energetico infinitamente maggiore (infinitamente perché l’altro è a costo quasi zero… ). Quindi meno efficiente. Scusa ma su queste cose sono pignolo.

A meno che tu vada in auto a motore spento


In pratica il riscaldamento, quello retrogrado che usa i bocchettoni, utilizza uno scarto del funzionamento del motore. Quindi fa di un rifiuto una risorsa.
 

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,822
13,617
0
Reggio Emilia
Visit site
In realtà bisogna valutare quali "progressi" suggeriti dall'industria del ciclo cambino veramente la qualità dell'uscita in bici, in base anche allo specifico settore ed alle relative criticità (non è che le modifiche del settore moto siano tutte applicabili al settore ciclo).

Le ruote da 29"? Si
Il telescopico? Si
I dischi? Si
Doppio ammortizzatore? No
Cambio elettronico? Ni
...

Però non diciamo che una Trail bike di 2 anni fa non sia più valida...forse in 3 in questo sito capiscono la differenza tra la nuova Fuel Ex e la mia...
Aggiungerei fra i tanti il sistema tubeless, le mousse, forcelle e ammortizzarori con idraulica sofisticata, i perni passanti, gli angoli aperti, le gomme bi o trimescola.
 
  • Like
Reactions: bughy1978 and Ivo

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,335
18,732
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
No ti sbagli. È più efficace ma a costo energetico infinitamente maggiore (infinitamente perché l’altro è a costo quasi zero… in pratica il riscaldamento, quello retrogrado che usa i bocchettoni, utilizza uno scarto del funzionamento del motore). Quindi meno efficiente. Scusa ma su queste cose sono pignolo.

A meno che tu vada in auto a motore spento


In pratica il riscaldamento, quello retrogrado che usa i bocchettoni, utilizza uno scarto del funzionamento del motore. Quindi fa di un rifiuto una risorsa.

d'accordo, ma penso si riferisse al fatto che per scaldarti a bocchettoni hai bisogno di una quantità di energia maggiore (ok, esiste già e proviene dal motore) rispetto ai sedili.

Ai tempi non c'erano auto elettriche, ma credo che nel loro caso il tuo ragionamento non funzioni, ma non me ne intendo quindi potrei sbagliare. Se la mia ipotesi fosse giusta, e visto che l'energia delle batterie è limitata, i sedili riscaldati sarebbero l'opzione migliore.
 

gazpo

Biker serius
8/29/19
271
490
0
prato
Visit site
Bike
Ragley big al, Ibis ripmo af
Premesso che non uso quasi mai il riscaldamento in auto, personalmente non mi sento così tanto conservativo.
Ammetto che mi piacerebbe avere la "trail bike fighissima" da 14kg, e perché no anche quella con il motorino dei tergicristalli.
Per me il problema è soprattutto economico, non ce la faccio proprio a spendere almeno 5000€ per avere la bici dei sogni, quindi mi "accontento" della mia che mi sono montato da solo spendendo poco più di 2000€ (che per me sono già tanti) con la quale mi diverto comunque moltissimo, concedendomi anche qualche garetta di enduro, pensate un pò senza ammortizzatore posteriore, e nonostante questo lascio indietro molti con la full fighissima pur non essendo un fenomeno.
Le innovazioni ci sono state sicuramente, ma ci possiamo godere il nostro sport preferito anche facendo a meno di tante cose.
 
B

boliviano

Ospite
A parte l’off topic energetico di cui sopra, credo che la mtb non sia retrograda per definizione. Altrimenti staremmo ancora qui a pedalare su bitume.
Poi molte innovazione restano vetrini luminosi per acchiappare fashion-victims… questo purtroppo esiste.
Io adoro le innovazioni nuove e vecchie. La mia collezione di mtb contiene solo pezzi che hanno in qualche modo utilizzato in maniera innovativa un materiale (es telaio con foderi flessibili) o uno schema (es. forcella a parallelogramma, lefty) etc.
Pedalo abitualmente le mie vecchie bici innovative e vengo inevitabilmente tacciato per un curioso retrogrado. Ma ne sono fiero!
 
  • Like
Reactions: Giocody and ymarti
B

boliviano

Ospite
d'accordo, ma penso si riferisse al fatto che per scaldarti a bocchettoni hai bisogno di una quantità di energia maggiore (ok, esiste già e proviene dal motore) rispetto ai sedili.

Ai tempi non c'erano auto elettriche, ma credo che nel loro caso il tuo ragionamento non funzioni, ma non me ne intendo quindi potrei sbagliare. Se la mia ipotesi fosse giusta, e visto che l'energia delle batterie è limitata, i sedili riscaldati sarebbero l'opzione migliore.
D’accordo. Su auto elettriche certamente meglio il sedile riscaldato. Meglio ancora il sedile freddo e una buona coperta
 

andy_g

Biker poeticus
4/27/06
3,789
1,121
0
Roma
Visit site
Bike
Giant Trance
Il titolo mi sembra un po' esagerato, stiamo parlando di qualche commento avverso alla presentazione di un prodotto che ben pochi hanno avuto modo di provare? In tutta franchezza, non riesco a vederci un fenomeno sociale di cui abbiamo bisogno di occuparci.
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Rasta

marpa

Biker dantescus
12/29/08
4,756
1,000
0
Poirino (TO) Piemonte
Visit site
Bike
TYEE CF 29
Io sono sempre incuriosito dalle novità e cerco di analizzarle dal punto di vista tecnico , talvolta e‘ evidente che dietro c’e’ stato uno studio complesso, test eccetera , alcune volte sono soluzioni che lasciano il tempo che trovano. Detto questo il KIS mi sembra che possa migliorare la guida ma come detto da Stefano in particolari situazioni e se penso al vantaggio o la sicurezza che potrebbe darmi nella guida credo che sarebbe trascurabile, ovviamente il mio e’ un commento che potrebbe essere confermato o smentito esclusivamente da un test.
Il problema di coloro che mal digeriscono le novità nella maggior parte di casi e’ dovuto dalla paura delle novità e dalla necessità che talvolta cambiare significa uscire dalla “comfort zone” mettersi in discussione resettare ciò che si fa magari da anni e che e’ diventato automatico e imparare nuovamente a fare la stessa cosa ma in modo diverso. Ben vengano gli innovatori e coloro che affrontano il cambiamento con entusiasmo altrimenti saremmo ancora dei cavernicoli .
 
  • Like
Reactions: lollo72

lthgpes

Biker urlandum
4/26/20
579
378
0
31
Valdagno (VI)
Visit site
Bike
Olympia F1 team 2s
Scusate il mezzo off topic, ma davvero gli stradisti hanno snobbato o impiegato una vita per accettare i freni a disco?
per via del peso?
Mi fa sorridere sta cosa :mrgreen:
Per via del peso, dell’areodinamica, della resistenza strutturale del telaio (o del mozzo) ho sentito alcuni tirare in ballo addirittura la questione estetica.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo