News Notte all'addiaccio nella neve per due biker dispersi nel Savonese

avalonice

Biker forumensus
2/4/09
2.237
1.033
0
Lecco
domanda , ( principalmente penso che questi due siano stati degli emeriti stupidi ) ma quando si va in ''certi posti con la neve ,zone pericolose ,specialmente ora con il covid in atto e gli ospedali pieni, a nessuno viene in mente che anche chi soccorre e' in pericolo? . sinceramente metto sullo stesso piatto questi con quelli che vanno in africa e poi li rapiscono ..M iverrebbe da dire caxxi loro .dopo
Questione molto dibattuta ma quelli del soccorso hanno una risposta univoca.
Per i soccorritori ogni intervento pone dei rischi a prescindere dal COVID, un intervento con elicottero e verricello in parete ad esempio sottopone i soccorritori a rischi ben più grandi di una infezione per COVID.
I soccorritori non si pongono questo problema sono tutti alpinisti o di formazione alpinistica ed è normale dare soccorso anche mettendo a repentaglio la propria sicurezza quindi per loro la risposta è univoca e quindi non si pongono neanche il problema.
Incidenti durante i soccorsi non sono rari, è una eventualità che si mette in conto ma non mi risulta che nessun soccorritore abbia mai rifiutato un intervento anche per salvare il "cretino" di turno a 4000mt con i sandali.
Capisco per chi non ha una mentalità alpinistica sia difficile da capire ma è difatto così.
 

 

VINS61

Biker extra
15/10/20
703
580
0
59
GHEMME
Bike
CANNODALE FLASH 29 SI
Sai che conosco un medico con moglie e figli che ha preso l'epatite C operando un tossico che si era fracassato in auto? Vai a dirlo lui se sarebbe il caso o no di filtrare gli accessi? Ovviamente le cure non si negano a nessuno anche in casi estemi ma quando succedono queste cose ti girano le palle
L'incidente è sempre comprensibile durante la pratica dello sport specie in montagna ,ma specie nel soccorso alpino hanno dovuto cambiare le regole e mettere a pagamento i servizi nei casi di "superficialità"
Un conto è l'incidente ,un conto è guardare le nuvole e inciampare in un sasso :-)
 

macbond

Biker ultra
3/10/08
614
81
0
Bergamo
Bike
Le run
chi è senza peccato scagli la prima pietra....... tutti quelli che si fanno male dicono che sono caduti in maniera stupida, ma vorrei sapere chi cade in maniera intelligente... l'imprevisto è sempre dietro l'angolo e il pensare che i problemi capitino agli altri e non a noi stessi fa parte della sopravvivenza del genere umano.... poi ognuno di noi si sceglie il lavoro o l'occupazione che più gli aggrada e se assume i rischi come i piloti di formula1
 
  • Mi piace
Reactions: agi62

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.828
1.569
0
.
Bike
.
L'incidente è sempre comprensibile durante la pratica dello sport specie in montagna ,ma specie nel soccorso alpino hanno dovuto cambiare le regole e mettere a pagamento i servizi nei casi di "superficialità"
Un conto è l'incidente ,un conto è guardare le nuvole e inciampare in un sasso :-)
E un conto è uscire in mtb d'inverno con un metro di neve al pomeriggio con 3 ore di luce....Questo non è un incidente ma una mossa azzardata...Pensa che io mi faccio scrupoli ad uscire se non ho valutato tutti gli aspetti come essere in forma, aver mangiato giusto, le camere d'aria di scorta ecc, le luci se viene buio e la giacca antipoggia...Piuttosto torno a casa se mi accorgo di non essere a posto che rischiare di trovarmi in difficoltà e questi vanno in montagna con un metro di neve al pomeriggio d'inverno? la cosa minore che poteva capitargli è successa, la peggiore non pensiamoci nemmeno
 

VINS61

Biker extra
15/10/20
703
580
0
59
GHEMME
Bike
CANNODALE FLASH 29 SI
Ma sicuramente come ho scritto facendo sport ti puoi fare male
ma sapere dove vai e come tornare portare due cose da coprirti e non rischiare la pelle stupidamente ...non so
guarda è un pò come nel freeride dove arrivano gli impianti di risalita ,quanta gente si infila su discese molto al di sopra del loro livello tecnico ?
tantissimi e dove si fermano ?
nei posti sbagliati ..è un classico non so come chiamarle queste situazioni ,idem quelli che seguono un sentiero in salita e non sanno dove arriva
questa estate non mi ricordo quanti ne ho trovati ,qui abbiamo zone che se ti perdi veramente non ti trovano più
 

Mar-cello

Biker urlandum
31/8/10
507
170
0
Tra la Brianza e il Lago
Bike
Specialized Epic Comp
Direi che in taluni casi le azioni dovrebbero essere poste in analisi ad un giudice che stabilirà la responsabilità e come in questo caso, farà pagare interamente l'intervento: Personale/mezzi di soccorso/assistenza ospedaliera ai due cog...i, quando prendi alcune migliaia di euro di multa l'imprinting sarà eterno, si spera.
Soldi poi da devolvere agli enti incaricati del soccorso.
 
  • Mi piace
Reactions: Velocity

Tronicox

Biker tremendus
27/4/12
1.010
219
0
54
Giussano
Bike
Intense Recluse Red 2017 Stumpjumper FSR 650b Comp M5
E un conto è uscire in mtb d'inverno con un metro di neve al pomeriggio con 3 ore di luce....Questo non è un incidente ma una mossa azzardata...Pensa che io mi faccio scrupoli ad uscire se non ho valutato tutti gli aspetti come essere in forma, aver mangiato giusto, le camere d'aria di scorta ecc, le luci se viene buio e la giacca antipoggia...Piuttosto torno a casa se mi accorgo di non essere a posto che rischiare di trovarmi in difficoltà e questi vanno in montagna con un metro di neve al pomeriggio d'inverno? la cosa minore che poteva capitargli è successa, la peggiore non pensiamoci nemmeno
Scusa @Velocity che i due abbiano fatto una mossa azzardata nessuno lo mette in dubbio. Comunque non sappiamo realmente cosa è accaduto e fidarsi delle notizie stampa è come credere a Giuda.
Prima si scriveva se queste persone potevano meritare o no l'intervento dei soccorsi, e dei rischi che i soccorritori possono incontrare durante l'intervento. Ma non esiste il "se la sono andata a cercare", chi soccorre non si tira mai indietro, a prescindere dal motivo.
Se dovesse valere quel principio, tutte le attività che racchiudono dei rischi poco ponderabili sarebbero da evitare. Perchè se mi succede qualcosa e non ho un motivo valido nessuno mi aiuterà.
 

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.828
1.569
0
.
Bike
.
Scusa @Velocity che i due abbiano fatto una mossa azzardata nessuno lo mette in dubbio. Comunque non sappiamo realmente cosa è accaduto e fidarsi delle notizie stampa è come credere a Giuda.
Prima si scriveva se queste persone potevano meritare o no l'intervento dei soccorsi, e dei rischi che i soccorritori possono incontrare durante l'intervento. Ma non esiste il "se la sono andata a cercare", chi soccorre non si tira mai indietro, a prescindere dal motivo.
Se dovesse valere quel principio, tutte le attività che racchiudono dei rischi poco ponderabili sarebbero da evitare. Perchè se mi succede qualcosa e non ho un motivo valido nessuno mi aiuterà.
Mi sembra impossibile che ogni volta che si va su questo argomento non si può dire che " se la sono andata a cercare" perchè di fatto è cosi e nessuno ha detto che non si meritavano l'intervento dei soccorsi nè che chi soccorre si tira o si dovrebbe tirare indietro di fronte a situazioni simili.. E' stato solo detto che grazie al comportamento azzardato, incosciente di questi due...alcune persone hanno rischiato la propria incolumità per metterli in salvo STOP. Non si possono metter sullo stesso piano tutte le attività che celano rischi imponderabili (praticamente tutte) con la scelta di questi due di andare in montagna d'inverno nel pomeriggio in bici...Non è la stessa cosa fare un incidente in bici mentre sei a passeggio con un incidente del genere dove consapevolmente sai che i rischi sono alti e ci puoi rimettere la pelle anche solo per un guasto alla bici o una caduta banale che t'impedisce di procedere con il buio che arriva presto
 

sirc57

Biker superis
12/12/09
438
303
0
terra di mezzo libera
Bike
trek 8700 carbon , vektor full , piton carbon front scott spark carbon
Lascia perdere stai parlando con un ex Soccorso Alpino e Speleologico e l'ultima cosa che un soccorritore ha in mente è il presunto rischio che deve affrontare per effettuare un recupero. Questo vale per tutti glia ambiti del soccorso a prescindere dal motivo per cui l'infortunato si è cacciato nei guai.
Se prevalesse il tuo ragionamento, non bisognerebbe fare nulla in assoluto e starsene fermi a casa. No! Neanche quello, perchè se arrivasse un terremoto poi qualcuno potrebbe rischiare la vita per tirami fuori dalle macerie.
forse non hai capito cosa intendevo .'' Onore'' a chi fa quello che fai tu . Ma precisavo che magari '' e dico magari ' chi si avventura a fare escursioni in montagna dove'' ha nevicato '' abbondantemente e dove i pericoli sono dietro l'angolo e gli imprevisti ci sono sempre . Magari un minimo di riflessione atta a non dover mettere in pericolo altri o anche solo per non andare incontro a seri pericoli per se' stessi ,o a problemi famigliari dopo non guasterebbe .Magari dico . Da un punto di vista questi due bikers la prossima volta ci penseranno bene prima di fare ancora la stessa esperienza ,.Un conto farla in altre stagioni .,un conto farla con problematiche come successo a loro .( tempo, freddo . neve alta , il buio che si avvicina . eccecc e senza una visione fuori dal bosco .)
 
  • Mi piace
Reactions: Velocity

sirc57

Biker superis
12/12/09
438
303
0
terra di mezzo libera
Bike
trek 8700 carbon , vektor full , piton carbon front scott spark carbon
Questione molto dibattuta ma quelli del soccorso hanno una risposta univoca.
Per i soccorritori ogni intervento pone dei rischi a prescindere dal COVID, un intervento con elicottero e verricello in parete ad esempio sottopone i soccorritori a rischi ben più grandi di una infezione per COVID.
I soccorritori non si pongono questo problema sono tutti alpinisti o di formazione alpinistica ed è normale dare soccorso anche mettendo a repentaglio la propria sicurezza quindi per loro la risposta è univoca e quindi non si pongono neanche il problema.
Incidenti durante i soccorsi non sono rari, è una eventualità che si mette in conto ma non mi risulta che nessun soccorritore abbia mai rifiutato un intervento anche per salvare il "cretino" di turno a 4000mt con i sandali.
Capisco per chi non ha una mentalità alpinistica sia difficile da capire ma è difatto così.
infatti non intendevo andare contro il servizio del soccorso alpino .Era solo una considerazione in merito al fatto che tante volte non pensiamo a cio' che andiamo incontro a fare certe cose .Cioe' in questo caso ,a parte la sfiga che ci vede benissimo per i due bikers in questione , forse non pensiamo alla gravita' dei fatti che ci saranno dopo. So come ragionano i ''montanari ' grazie del tuo aiuto .
 

Burnout111

Biker tremendus
17/1/20
1.315
1
668
0
30
Lazio
Bike
Graziella 1964
Lascia perdere stai parlando con un ex Soccorso Alpino e Speleologico e l'ultima cosa che un soccorritore ha in mente è il presunto rischio che deve affrontare per effettuare un recupero. Questo vale per tutti glia ambiti del soccorso a prescindere dal motivo per cui l'infortunato si è cacciato nei guai.
Se prevalesse il tuo ragionamento, non bisognerebbe fare nulla in assoluto e starsene fermi a casa. No! Neanche quello, perchè se arrivasse un terremoto poi qualcuno potrebbe rischiare la vita per tirami fuori dalle macerie.

Se un soccorritore l’ultima cosa che ha in mente è il presunto rischio che deve affrontare, stiamo freschi... la prima cosa che insegnano quando si inizia un percorso del genere è “stare in sicurezza” e la “valutazione del rischio” e lo ripetono talmente tante volte che quel concetto ti entra dentro anche se non vuoi.
Poi se volevi intendere altro è un altro discorso...
 
  • Mi piace
Reactions: sirc57

lorenzomartinelli

Biker ultra
9/9/20
634
1
349
0
50
Treviglio
Bike
Coppi
ma specie nel soccorso alpino hanno dovuto cambiare le regole e mettere a pagamento i servizi nei casi di "superficialità"
Questo è quello che vige da sempre nel codice della navigazione: se chiami la Guardia Costiera, col 1530 o sul canale 16, perché sei rimasto senza carburante ti si incapretta a sabbia. Sono multe salatissime.
 

Tc70

Entomobiker
20/4/11
21.050
7.265
0
50
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Non so se vero...tempo fa una famiglia di tedeschi qui sul lago di Garda, si eran avventurati in infradito e shorts lungo un sentiero roccioso di livello E che agli occhi di chi sa è piuttosto semplice, basta un paio di scarponcini, abbigliamento idoneo e un minimo di preparazione...probabilmente lo sapevano anche questi turisti, che verso sera con figli piccoli non eran più stati in grado di scendere, fortuna per loro sono riusciti a farsi soccorrere...ma credo e per questo non vorrei dire una fesseria, gli sia arrivato un conticino da elisoccorso da pagare una volta arrivati a casa...ecco in questi casi, dove c' è una completa superficialità, un indennizzo o obolo o chiametelo come volete sia giusto farlo pagare...ora io non so cosa costi un elicottero al minuto, ma sempre " paga il Nino" no...non so come funzioni da altri stati, ma credo che in caso di soccorso per leggerezze causate per ignoranza di chi le ha commesse le facciano pagare, in Italia perché no??
Mi sembra, non vorrei dire altra fesseria, che in Trentino funzioni cosi o almeno è stato proposto, sono troppi ormai che danno tutto per scontato o dovuto è giusto che ognuno si prenda la propria responsabilità, i vari enti montani, sportivi et similia, mettono a disposizione in via cautelativa un' assicurazione, perché non farla allora...io ne ho 2 e per fortuna mia non ne ho mai avuto bisogno, e li pago volentieri quei 120/150 eur l'anno...:-)
 
  • Mi piace
Reactions: sirc57

lorenzomartinelli

Biker ultra
9/9/20
634
1
349
0
50
Treviglio
Bike
Coppi
Non so se vero...tempo fa una famiglia di tedeschi qui sul lago di Garda, si eran avventurati in infradito e shorts lungo un sentiero roccioso di livello E che agli occhi di chi sa è piuttosto semplice, basta un paio di scarponcini, abbigliamento idoneo e un minimo di preparazione...probabilmente lo sapevano anche questi turisti, che verso sera con figli piccoli non eran più stati in grado di scendere, fortuna per loro sono riusciti a farsi soccorrere...ma credo e per questo non vorrei dire una fesseria, gli sia arrivato un conticino da elisoccorso da pagare una volta arrivati a casa...ecco in questi casi, dove c' è una completa superficialità, un indennizzo o obolo o chiametelo come volete sia giusto farlo pagare...ora io non so cosa costi un elicottero al minuto, ma sempre " paga il Nino" no...non so come funzioni da altri stati, ma credo che in caso di soccorso per leggerezze causate per ignoranza di chi le ha commesse le facciano pagare, in Italia perché no??
Mi sembra, non vorrei dire altra fesseria, che in Trentino funzioni cosi o almeno è stato proposto, sono troppi ormai che danno tutto per scontato o dovuto è giusto che ognuno si prenda la propria responsabilità, i vari enti montani, sportivi et similia, mettono a disposizione in via cautelativa un' assicurazione, perché non farla allora...io ne ho 2 e per fortuna mia non ne ho mai avuto bisogno, e li pago volentieri quei 120/150 eur l'anno...:-)
Non so se per la montagna la cosa è normata come per il mare (due cose bellissime ma che possono diventare un incubo anche per le persone più preparate).
Come scrivevo sopra le cazzate in mare si pagano duramente: soccorso + sanzione. Inoltre la GC, come chiunque presti soccorso, è tenuta a salvare solo le persone mentre per l’imbarcazione è a discrezione di chi è al comando dell’operazione: se le condizioni lo permettono in sicurezza te la trainano in porto ma si paga pure quello.
 
  • Mi piace
Reactions: sirc57

Tronicox

Biker tremendus
27/4/12
1.010
219
0
54
Giussano
Bike
Intense Recluse Red 2017 Stumpjumper FSR 650b Comp M5
Se un soccorritore l’ultima cosa che ha in mente è il presunto rischio che deve affrontare, stiamo freschi... la prima cosa che insegnano quando si inizia un percorso del genere è “stare in sicurezza” e la “valutazione del rischio” e lo ripetono talmente tante volte che quel concetto ti entra dentro anche se non vuoi.
Poi se volevi intendere altro è un altro discorso...
Vedo che hai capito tutto. Se accetti di fare del soccorso in montagna, ma anche in altri ambiti del soccorso, accetti il fatto di dover correre dei rischi, perchè andrai ad operare in ambienti generalmente difficili. Dove ovviamente farai di tutto per muoverti e operare in sicurezza, ma come ben saprai in certi ambienti il rischio che qualcosa vada storto esiste sempre. Ma mi sembrava di aver capito che qui si discuteva del merito dell'intervento, tipo "Se la sono andata a cercare". Io facevo semplicemente notare che il soccorritore non si pone il dubbio del merito e dell' eventuale rischio (che ovviamente cercherà di ridurre al minimo), opera nelle sue possibilità e basta. le considerazioni al limite si fanno a posteriori, forse.
 
  • Mi piace
Reactions: sirc57

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.828
1.569
0
.
Bike
.
Quando ho visto questo articolo mi è venuto in mente questo topic:


Visto che c'è chi gira con drone al seguito... :mrgreen: :-?:
Si ma l'sms una volta trovata ed agganciata la rete a chi l'hanno mandato? I servizi di emergenza di solito funzionano a voce e non con messaggi scritti...A meno che avessero qualche contatto locale
 

Riodda

Biker superis
9/11/18
334
199
0
46
Brescia
Bike
Cannondale Flash team 2013
Ma secondo il mio modestissimo parare avranno avuto un avaria e il giornalista che ha riportato la notizia non si è informato, non e' che hanno fatto un escursione in Kazakstan o lunga la strada delle ossa erano a Savona, cammini verso valle e arrivi da qualche parte.
Non c'e' motivo per passare una notte al freddo se non avaria o infortunio....