Tech Corner La manutenzione della serie sterzo

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
Per quanto mi riguarda (ho cambiato da poco la forcella) battere sul cannotto col martello non è servito a niente.
C'era, in cima alla serie sterzo, una rondella con la spaccatura su cui agire con un piccolo cacciavite: toccata quella, la forcella si è sfilata immediatamente.
 
Last edited:

Orbeaterra

Biker popularis
3/7/19
55
16
0
44
Bologna
Visit site
Bike
Gravel orbea terra, bdc specialized sl3 sworks
Il grasso piu persistente è quello al rame. Per me sulla serie di sterzo va bene , mentre sui pedali meglio il ptfe perchè piu lubrificante
Ma no il grasso al rame è il grasso per eccellenza antigrippaggio va bene dove c'è qualcosa che non deve muoversi come filetti delle viti, nella serie sterzo ci vuole qualcosa che sia antiacqua anticorrosivo e che sia un minimo lubrificante perché i cuscinetti devono rimanere un minimo scorrevoli, il classico grasso bianco al litio o al teflon finish line oppure io uso anche il parktool verde o il motorex 2000
 

Orbeaterra

Biker popularis
3/7/19
55
16
0
44
Bologna
Visit site
Bike
Gravel orbea terra, bdc specialized sl3 sworks
Uhmmm è un bel pastone quel tipo di grasso si usava un tempo..su una bici che costa userei altro..alcuni dicono non vada bene col carbonio..di certo l'acqua con quello non entra però per il costo prenderei qualcosa di più specifico..
 
B

boliviano

Ospite
Il grasso sulla vite di pretensionamento è fondamentale per chi suda molto. Io ho avuto problemi in passato a causa dell’ossidazione della vite in questione causata da litri di sudore che regolarmente gocciolano proprio sulla serie sterzo… Con la spennellata di grasso al litio suggerita anche da Daniel ho risolto egregiamente. Mai più avuto problemi.
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,360
1,415
0
Torino
Visit site
considerazioni personali:
1. preferisco sentire il gioco sulla pista inferiore, eventualmente spingendo la bici contro uno scalino (senza freno, dove potrebbe esserci gioco di pastiglie a far confusione).
2. la regolazione finale del gioco e' meglio farla a manubrio gia' piu' dritto possibile. altrimenti andando a ruotare l'attacco e' facile che il tappo ci faccia aderenza causando la dotazione della vite rispetto alla forcella, col risultato di far perdere il precarico appena trovato.
3. il vero grasso di lubrificazione sta all'interno del cuscinetto sigillato, dietro la schermatura. spalmare il cuscinetto sigillato e' una piccola tutela in piu' , i punti da curare con attenzione sono le parti che si interpongono tra acqua/sporco e cuscinetto: intorno al cono di regolazione e sulle guarnizioni presso la pista inferiore.
 
  • Like
Reactions: MilSpec

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
considerazioni personali:
1. preferisco sentire il gioco sulla pista inferiore, eventualmente spingendo la bici contro uno scalino (senza freno, dove potrebbe esserci gioco di pastiglie a far confusione).
Non ho provato sulla pista inferiore, ma non dovrebbe generarsi lo stesso gioco?

A proposito: quando sento il gioco, c'è sempre una leggera rotazione del manubrio che mi mette un po' in crisi perché tende a confondersi col gioco Insomma, sento che qualcosa si muove sotto le dita e non capisco il tipo di movimento.
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,360
1,415
0
Torino
Visit site
Non ho provato sulla pista inferiore, ma non dovrebbe generarsi lo stesso gioco?

A proposito: quando sento il gioco, c'è sempre una leggera rotazione del manubrio che mi mette un po' in crisi perché tende a confondersi col gioco Insomma, sento che qualcosa si muove sotto le dita e non capisco il tipo di movimento

mano sotto che stringe tubo sterzo e testa forcella per sentire il gioco e con la stessa pressione tiene facilmente dritto lo sterzo. spingi avanti *perpendicolare* contro muro/scalino con la stessa mano ( o con l'altra sul tubo orizzontale). l'attacco manubrio non lo tocchi proprio cosi' appunto non hai le rotazioni che puoi generare con una mano che stinge dall'estremita' manubrio mentre freni.
se poi abbondi col grasso sarebbe bene forzare l'eliminazione di quello in eccesso, altrimenti, soprattutto con le serie sterzo perfette che chiedono pochissimo tiraggio , puo' capitare di dover rifare a breve, non appena il grasso viene schiacciato via. per evitarlo puoi prima tirare un po piu' del normale per poi smollare e fare la regolazione corretta
 
Last edited:

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
mano sotto che stringe tubo sterzo e testa forcella per sentire il gioco e con la stessa pressione tiene facilmente dritto lo sterzo. spingi avanti *perpendicolare* contro muro/scalino con la stessa mano ( o con l'altra sul tubo orizzontale). l'attacco manubrio non lo tocchi proprio cosi' appunto non hai le rotazioni che puoi generare con una mano che stinge dall'estremita' manubrio mentre freni.

Ho trovato valido il sistema del muro :-) , ora sono certo che c'è il gioco e devo stringere.
Comunque a dire il vero l'ho sentito più di sopra che di sotto.

se poi abbondi col grasso sarebbe bene forzare l'eliminazione di quello in eccesso, altrimenti, soprattutto con le serie sterzo perfette che chiedono pochissimo tiraggio , puo' capitare di dover rifare a breve, non appena il grasso viene schiacciato via. per evitarlo puoi prima tirare un po piu' del normale per poi smollare e fare la regolazione corretta
In effetti ne avevo messo un quintale...
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,360
1,415
0
Torino
Visit site
Sì, effettivamente con le serie sterzo moderne è più logico e facile sentire sopra.
Ovviamente spingi piano contro il muro. ti puoi aiutare anche ad orecchio, quando sei in zona tensione corretta il "clock" cambia e scompare.
 
Last edited:

andreaza

Biker popularis
9/24/11
52
41
0
45
Padova
Visit site
Bike
Transition scout, Bmc fourstroke
Io in genere una volta fissate le due viti dello stem tolgo tensione dalla vite di pretensionamento che a quel punto non serve sia più in tiro.
 

Paoloderapage

Biker perfektus
9/1/14
2,891
2,537
0
Pistoia
Visit site
Bike
Transition Spur & XC500
Io in genere una volta fissate le due viti dello stem tolgo tensione dalla vite di pretensionamento che a quel punto non serve sia più in tiro.
basta un colpo allo sterzo o già solo le normali sollecitazioni della guida e rischi di perdere precarico. Fai affidamento sull'attrito generato da un collare serrato da due viti piccole che mordono su alluminio, non è il metodo più sicuro.
 

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
Sì, effettivamente con le serie sterzo moderne è più logico e facile sentire sopra.
Ovviamente spingi piano contro il muro. ti puoi aiutare anche ad orecchio, quando sei in zona tensione corretta il "clock" cambia e scompare.
La serie non è moderna, forse di sopra è più consumata.
Dopo una leggera stretta (circa 1/8 di giro) sembra a posto.
 

valerio_vanni

Biker grossissimus
12/5/14
5,435
1,855
0
Visit site
basta un colpo allo sterzo o già solo le normali sollecitazioni della guida e rischi di perdere precarico. Fai affidamento sull'attrito generato da un collare serrato da due viti piccole che mordono su alluminio, non è il metodo più sicuro.
Non è molto probabile un allentamento di quelle viti, ma anch'io preferisco lasciare la vite in posizione.
E' una sicurezza in più, e se c'è da regolare nuovamente si parte da una posizione nota. Per esempio, stasera sono andato a regolare perché era un po' lento e mi sono limitato a stringere un po'.

Ma, più di tutto, mi manca una motivazione attiva per allentare quella vite.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo