News I forcaioli hanno perso

marco

Баба Яга
Diretur
10/29/02
37,115
3
8,407
113
49
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Vi ricordate il fattaccio accaduto in Belgio a fine dicembre 2020? Un sessantenne in bici fece cadere una bambina su una strada innevata, il video venne pubblicato sui social e il ciclista venne crocifisso dalla giuria popolare dell'ignoranza. Ebbene, il giudice ha riconosciuto la mancanza di volontà di arrecare un...
Leggi tutto...
 

 

valerio_vanni

Biker assatanatus
12/5/14
3,049
552
0
Com'è andato di preciso questo processo? Non trovo tante fonti.

Qui non leggo di un'assoluzione, ma di "pena sospesa per un anno".
Non vuol dire che tra un anno paga un euro... dovrebbe trattarsi di una condanna penale con la condizionale.

L'euro è il risarcimento per la bambina (dato che, a quanto pare, non ha riportato danni).
 
Last edited by a moderator:

marco

Баба Яга
Diretur
10/29/02
37,115
3
8,407
113
49
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
pena sospesa per un anno".
Non vuol dire che tra un anno paga un euro... dovrebbe trattarsi di una condanna penale con la condizionale.

L'euro è il risarcimento per la bambina (dato che, a quanto pare, non ha riportato danni).

si parla di condanna simbolica, esattamente quello che è stato scritto qui. Anche come conseguenza delle vessazioni (e minacce) degli idioti su internet subite dal 60enne.
 

france-freeride

Biker serius
5/26/09
138
28
0
follonica
Bike
YT Capra Pro Race 29 2019
A me da ciclista e da padre sta storia non torna, più la guardo e più il gesto mi sembra volontario non capisco perché apre la gamba in quella maniera, non capisco perché di fronte ad un creatura per mano alla madre non si è fermato, che gli costava?, non capisco perché dopo aver fatto cadere la bimba non si è fermato (fate come vi pare quello è un gesto da imbecilli), anche lì cosa gli costava scusarsi e sincerarsi che stesse bene? Invece che scappare anche qualora avesse ragione.
Detto questo io non avrei pubblicato il video fossi stato il padre....
 

claudioc1964

Biker ultra
10/6/10
691
90
0
Piemonte
Bike
2 ruote e 2 gambe
Premetto che sono stato in vacanza in belgio ed un popolo più sgorbutico non l'ho trovato. Ricordo due episodi;
- chiedo informazioni a due vigili in francese (la lingua che padroneggiavo meglio) e questi mi rispondono in inglese; va bene gli asti tra fiamminghie e valloni ma se un turista chiede una informazione in francese vorrà pur dire che non conosce un inglese e non credo che un pubblico ufficiale possa poi rispondere come ha fatto;
- chiedo ad un gruppo di persone di una via (questa volta in inglese) e mi rispndono che non la conoscevano; poi attraverso la strada ed era li ed era la strada da dove questi provvenivano.

Per cui quanto occorso non mi stupisce.

Io da sempre quando sono in mtb o bdc su percorsi aperti anche ai pedoni, porto il massimo rispetto.

E' chiaro che al di là della volontarietà o meno del gesto (l'ha fatto come punizione? lo ha fatto per equilibrio? lo ha fatto per protezione?) dell'età del ciclista (essere un sessantenne non vulo dire nulla la maleducazione non ha età), su una strada innevata con dei pedoni che procedono nel nello stesso verso non si va in quel modo si rallenta quanto basta e se il caso ci si ferma.

Ora non è successo nulla e stiamo a fare i nostri discorsi, ma se la bambina si faceva male seriamente (che sò batteva la testa su uno spigolo, una pietra) poco importava l'origine del problema; per cui ripeto per me va condannato quanto fatto prima ossia la totale mancanza di prudenza e di rispetto per chi sta utilizzanto il tuo stesso percorso, la prepotenza nel pretendere nel passare a tutti i costi.
 

valerio_vanni

Biker assatanatus
12/5/14
3,049
552
0
si parla di condanna simbolica, esattamente quello che è stato scritto qui.

Si parla di un risarcimento simbolico, però rimane da capire cos'è quella cosa "sospesa per un anno".
Non ho idea sulla legislazione del Belgio, ma se è come la condizionale in Italia non si può assolutamente parlare di "simbolica".

Anche come conseguenza delle vessazioni (e minacce) degli idioti su internet subite dal 60enne.

Quelle andranno gestite coi suddetti idioti, sono un discorso a parte.
Il giudice deve valutare cos'è successo tra il ciclista e la bambina, non i commenti su Internet.

Metti il caso che il giudice stabilisca che la bambina deve avere 100 euro di risarcimento. Si riducono a 1 per i commenti su Internet?

Hai una fonte più dettagliata di quella che ho trovato io?
 

mirc0

Biker tremendus
9/26/09
1,169
739
0
BG
Bike
.
1 anno di galera con pena sospesa non è simbolica... 1 € di risarcimento è pena simbolica.
Da quello che si legge sul web gli è andata bene che il giudice ha ritenuto che il gesto di allargare la gamba fosse compatibile con una manovra per tenere l'equilibrio.

Poi, secondo me, lo ha fatto apposta ma se non si ha certezza assoluta della volontarietà ...
Alla fine comunque pena ragionevole a mio parere.
 

Ivo

Biker marathonensis
2/21/04
4,362
2
2,225
0
Bassa modenese
Bike
Enduro Expert 2010
Premetto che sono stato in vacanza in belgio ed un popolo più sgorbutico non l'ho trovato. Ricordo due episodi;
- chiedo informazioni a due vigili in francese (la lingua che padroneggiavo meglio) e questi mi rispondono in inglese; va bene gli asti tra fiamminghie e valloni ma se un turista chiede una informazione in francese vorrà pur dire che non conosce un inglese e non credo che un pubblico ufficiale possa poi rispondere come ha fatto;
- chiedo ad un gruppo di persone di una via (questa volta in inglese) e mi rispndono che non la conoscevano; poi attraverso la strada ed era li ed era la strada da dove questi provvenivano.

Per cui quanto occorso non mi stupisce.

Io da sempre quando sono in mtb o bdc su percorsi aperti anche ai pedoni, porto il massimo rispetto.

E' chiaro che al di là della volontarietà o meno del gesto (l'ha fatto come punizione? lo ha fatto per equilibrio? lo ha fatto per protezione?) dell'età del ciclista (essere un sessantenne non vulo dire nulla la maleducazione non ha età), su una strada innevata con dei pedoni che procedono nel nello stesso verso non si va in quel modo si rallenta quanto basta e se il caso ci si ferma.

Ora non è successo nulla e stiamo a fare i nostri discorsi, ma se la bambina si faceva male seriamente (che sò batteva la testa su uno spigolo, una pietra) poco importava l'origine del problema; per cui ripeto per me va condannato quanto fatto prima ossia la totale mancanza di prudenza e di rispetto per chi sta utilizzanto il tuo stesso percorso, la prepotenza nel pretendere nel passare a tutti i costi.
Se sei stato in Belgio avrai però notato il rispetto per le distanze sulle ciclabili, pedalano o passeggiano sempre di lato in modo che tu li possa nel caso superare senza problemi a differenza dell'uso che ne facciamo noi all'italiana dove anche un solo pedone o ciclista sta in mezzo e con le misure delle nostre ciclabili blocca tutto, sono però intransigenti quando questo spazio non viene dato e lo segnalano subito, nel caso del video lo spazio non viene lasciato e questo è parte della responsabilità dell'incidente.
 

marco

Баба Яга
Diretur
10/29/02
37,115
3
8,407
113
49
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Si parla di un risarcimento simbolico, però rimane da capire cos'è quella cosa "sospesa per un anno".
Non ho idea sulla legislazione del Belgio, ma se è come la condizionale in Italia non si può assolutamente parlare di "simbolica".

Tecnicamente vuol dire che la pena irrogata è sospesa e non la paghi, ma se entro un anno ne combini un'altra, paghi questa e quella.
In pratica, non deve pagare nemmeno l'euro di sanzione, a meno che entro un anno non investa un'altra bambina o compia comunque altre irregolarità.
Nell'articolo parla di tribunale penale. Se è corretto, si quell'euro è una condanna penale.
 

Ispettore Zenigata

Biker forumensus
8/2/07
2,160
46
0
paese dei balocchi
da quello che è scritto qui non è che è stato assolto.... e' stato escluso il dolo= volontà di causare il danno, mentre è stata riconosciuta la colpa= causare un danno per negligenza, imperizia imprudenza.
 
  • Like
Reactions: sirc57

simonedic

Biker serius
2/13/21
132
28
0
30
manziana
Bike
rockrider
premessa: ogni volta che faccio percorsi e vedo bambini logicamente rallento essendo imprevedibili
premessa 2: ho 2 bambini piccoli
riguardo al video comunque non c'era proprio l'intenzione neanche di rallentare, in quel momento se era mio figlio la giustizia l'avrei fatta da solo.
anche perchè se per sbaglio aveva urtato la bambina, almeno fermati
 

valerio_vanni

Biker assatanatus
12/5/14
3,049
552
0
La condanna "penale simbolica" non è che mi convinca tanto, a dire il vero.
Normalmente è un risarcimento a essere simbolico.

Ma non si trova niente di dettagliato, siamo qui a fare ipotesi.
 

Fbf

Biker paradisiacus
9/23/06
6,058
562
0
knifeville
Bike
Diverse!
Non ho commentato alla pubblicazione dell'articolo per evitare di "accendere" gli animi ma alcune considerazioni personali:
-dal video si sente bene per ben 2 volte che in prossimità dei pedoni il ciclista (presumo) suoni un campanello (più una trombetta) per avvisare della sua presenza,
-la madre si volta e non fa niente pur avendo la figlia in mezzo alla "strada",con il padre che tranquillamente filma e non dice una mazza...
-la figlia sta beatamente in mezzo
detto questo per me è un concorso di colpa 50-50, con il ciclista che ha volutamente (a mio avviso) dato una lezioncina alla bimba ed ai genitori buttandola giù (colpevolmente), continuando a pedalare come se niente fosse...però quello che non capisco è uscire in bici in quelle condizioni meteo e per di più con una gravel, magari con una mtb aveva più controllo.
Ora spero di non finire linciato come il ciclista del video! :maremmac::mrgreen:
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
48,706
5,765
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Premetto che sono stato in vacanza in belgio ed un popolo più sgorbutico non l'ho trovato.
Io ci ho passato tre mesi ed ho avuto un'esperienza diametralmente opposta. Fiandre o Vallonia stessa cosa, in bicicletta come in città da turista.
 

simonedic

Biker serius
2/13/21
132
28
0
30
manziana
Bike
rockrider
Non ho commentato alla pubblicazione dell'articolo per evitare di "accendere" gli animi ma alcune considerazioni personali:
-dal video si sente bene per ben 2 volte che in prossimità dei pedoni il ciclista (presumo) suoni un campanello (più una trombetta) per avvisare della sua presenza,
-la madre si volta e non fa niente pur avendo la figlia in mezzo alla "strada",con il padre che tranquillamente filma e non dice una mazza...
-la figlia sta beatamente in mezzo
detto questo per me è un concorso di colpa 50-50, con il ciclista che ha volutamente (a mio avviso) dato una lezioncina alla bimba ed ai genitori buttandola giù (colpevolmente), continuando a pedalare come se niente fosse...però quello che non capisco è uscire in bici in quelle condizioni meteo e per di più con una gravel, magari con una mtb aveva più controllo.
Ora spero di non finire linciato come il ciclista del video! :maremmac::mrgreen:
ma più che altro fai un ragionamento sensato sto su una via stretta vedo un bambino suono la mamma non lo sposta sono autorizzato a tirarlo giu.
bah .....
sicuramente il genitore se vede il ciclista lo deve tenere di lato, ma se non lo fa non è che lo butti giu
 

Ivo

Biker marathonensis
2/21/04
4,362
2
2,225
0
Bassa modenese
Bike
Enduro Expert 2010
ma più che altro fai un ragionamento sensato sto su una via stretta vedo un bambino suono la mamma non lo sposta sono autorizzato a tirarlo giu.
bah .....
sicuramente il genitore se vede il ciclista lo deve tenere di lato, ma se non lo fa non è che lo butti giu
Infatti, dovresti tirare giù il genitore. :loll: