Enduro, All mountain

razj

Biker tremendus
23/4/14
1.094
11
prov. RM
Ma alla fine, che cambia? Per enduro si intende solo la disciplina agonistica o c'è qualcosa che mi sfugge? Ho recentemente letto qualcuno sul forum dire che una certa mtb era buona per AM ma non per Enduro, e dal basso della mia ignoranza mi sembra quasi un controsenso.
 

 

Honestlypino

Biker poeticus
16/9/09
3.723
148
Agno Valley (Vi)
Bike
Orbea Rallon
credo che ognuno ha la sua idea per interpretare queste categorie,ma in generale penso che la differenza sia che con enduro si intende che gran parte dell'interesse è nella prestazione in discesa...mentre con am diciamo che si scende più tranquilli,poi come già detto non c'è una vera e propria distinzione.
Per quanto riguarda le bici di solito una am è più votata alla pedalata con un'escursione post di 140/150 e geometrie meno discesistiche (angolo sterzo sopratutto),invece una da enduro ha 160 di escursione,forcella con steli dal diametro maggiore dei 32 delle am e geometrie che ormai si avvicinano al dh...
 

razj

Biker tremendus
23/4/14
1.094
11
prov. RM
capisco, ma la pedalabilità dipende anche dall'escursione e dal tipo di forcella oppure è solo una questione di geometrie del telaio ed inclinazione del manubrio?
 

McVit

Biker celestialis
5/4/04
7.166
4
ma la pedalabilità dipende anche dall'escursione e dal tipo di forcella oppure è solo una questione di geometrie del telaio ed inclinazione del manubrio?

E' solo questione di gambe, fiato e soprattutto volontà!!! ;-)
La distinzione (o no) tra le "2 categorie" [...] è solo nella propria testa......

ola,
Mc.
 

razj

Biker tremendus
23/4/14
1.094
11
prov. RM
Indubbiamente! Io sono uno di quelli che ha iniziato da poco con una RR 8.1 ma i percorsi che faccio sono tutto fuorché cross-country.. infatti penso che arriverò velocemente ai limiti strutturali di questa pur bella mtb :/

La discesa mi fa impazzire ma al momento non riesco a concepire la mtb senza la salita o comunque senza la fatica della pedalata. Nella mia testa la discesa va guadagnata altrimenti perde tutta la magia... motivo per cui sto cercando di capire le differenze tra le varie bici adatte allo scopo!
 

McVit

Biker celestialis
5/4/04
7.166
4
La discesa mi fa impazzire ma al momento non riesco a concepire la mtb senza la salita o comunque senza la fatica della pedalata. Nella mia testa la discesa va guadagnata altrimenti perde tutta la magia... motivo per cui sto cercando di capire le differenze tra le varie bici adatte allo scopo!
Bè, allora hai i miei stessi gusti!! :-)
Io sabato mi son fatto 1800mt. di D+ con la mia bighetta da 17Kg........ e poi mi son fiondato giù in discesa e ho goduto come un porco!!! :-)
 

Sam Cooper

Biker grossissimus
capisco, ma la pedalabilità dipende anche dall'escursione e dal tipo di forcella oppure è solo una questione di geometrie del telaio ed inclinazione del manubrio?
Trattandosi di full suspended, la "pedalabilità" (o meno) è data da un'insieme di fattori:
- la possibilità di eliminare del tutto o quasi il bobbing, sia all'anteriore che al posteriore (meno escursione, ammortizzatori bloccabili, cinematisimi del carro poco sensibili alla forza applicata ai pedali)
- la possibilità di stare seduti in sella in posizione più avanzata (angolo sella maggiore)
- la possibilità di governare meglio la ruota anteriore alle basse velocità (angolo sterzo)
- il peso (ti voglio vedere a spingere in salita una DH da 15/16Kg invece di una XC da 10)
- l'altezza da terra del manubrio (da qui la diffusione delle forcelle abbassabili)
- ecc

Una bici da DH, ad esempio, avrà geometrie e sospensioni votate alla discesa, senza alcun compromesso. Se provi a pedalare in salita ti ritrovi con un bobbing da mal di mare, mentre sei seduto praticamente sopra alla ruota posteriore, con la ruota anteriore che va a destra e sinistra (a basse velocità è goffa e impacciata) e non rimane aderente al terreno in quanto l'avantreno tende a sollevarsi alla minima salita.
Oltretutto una bici da DH non ha nemmeno i rapporti adatti alla salita.

Una front da XC, invece, avrà angolo sella e sterzo belli verticali (quindi baricentro spostato in avanti), un carro posteriore rigido che trasforma tutta la spinta sui pedali in equivalente rotazione della ruota (il carro di una full spreca sempre un po' di energia), un manubrio basso che ti fa rimanere con la ruota anteriore a terra ed un angolo sterzo che offre massima manovrabilità ed agilità anche a velocità bassissima.
 
  • Like
Reactions: mario_b71

Honestlypino

Biker poeticus
16/9/09
3.723
148
Agno Valley (Vi)
Bike
Orbea Rallon
capisco, ma la pedalabilità dipende anche dall'escursione e dal tipo di forcella oppure è solo una questione di geometrie del telaio ed inclinazione del manubrio?
La pedalabilità dipende dall'insieme di geomtrie/misure,in parte anche dalla sospensione/ammortizzatore e tanto anche fanno le gomme...ma comunque è soggettiva dato che la bici su cui io mi trovo benissimo a te può sembrare un carroarmato da pedalare,in generale ormai tutte le moderne mtb am/en vanno bene per pedalare,alla fine le prestazioni in pedalata dipendono al 90% dall'allenamento del biker.
 
  • Like
Reactions: marpa

razj

Biker tremendus
23/4/14
1.094
11
prov. RM
Quindi sostanzialmente se uno vuole vedere sui siti dei costruttori i vari modelli è presumibile che quando si riferiscono ad una bici come AM sia più "pedalabile" in salita a causa dei componenti e/o del talaio mentre una enduro sarà più orientata alla discesa. Probabilmente è più una trovata di marketing per giustificare i diversi modelli che altro. Anche perché a fare una comparazione tra bici da DH ed enduro/AM la differenza è evidentissima, mentre non è affatto evidente tra enduro ed AM.
 

Honestlypino

Biker poeticus
16/9/09
3.723
148
Agno Valley (Vi)
Bike
Orbea Rallon
Quindi sostanzialmente se uno vuole vedere sui siti dei costruttori i vari modelli è presumibile che quando si riferiscono ad una bici come AM sia più "pedalabile" in salita a causa dei componenti e/o del talaio mentre una enduro sarà più orientata alla discesa. Probabilmente è più una trovata di marketing per giustificare i diversi modelli che altro. Anche perché a fare una comparazione tra bici da DH ed enduro/AM la differenza è evidentissima, mentre non è affatto evidente tra enduro ed AM.
Molte case non hanno manco la categoria enduro e mettono tutto dentro am oppure è lo stesso modello,ma con componenti diversi...comunque in generale la differenza principale di solito è che le am montano forcelle con steli da 32 (fox 32,rock shox sektor/revelation) mentre quelle da enduro/più discesistiche montano forcelle con steli da 34 o più (rs pike/lyrik,fox 34/36).
 

jeep78

Biker serius
10/3/14
158
0
Indubbiamente! Io sono uno di quelli che ha iniziato da poco con una RR 8.1 ma i percorsi che faccio sono tutto fuorché cross-country.. infatti penso che arriverò velocemente ai limiti strutturali di questa pur bella mtb :/

La discesa mi fa impazzire ma al momento non riesco a concepire la mtb senza la salita o comunque senza la fatica della pedalata. Nella mia testa la discesa va guadagnata altrimenti perde tutta la magia... motivo per cui sto cercando di capire le differenze tra le varie bici adatte allo scopo!
ciao, non sono d'accordissimo con te e ti spiego il motivo..
io faccio sia am/enduro quindi con discesa ma dopo una bella pedalata e sia dh e ti assicuro che la discesa in dh la conquisti eccome!! anzi, molto di più che con una am o enduro che sia
premesso il fatto che ti garantisco che se ti fai due discese da dh da 1,5 km l'una ti stanchi decisamente di più che farti 10 km in salita, specie se sei alle prime armi e non hai una impostazione/tecnica corretta..
ma questi sono punti di vista e gusti personali.

per tornare alla tua domanda una am da 130-140mm o una enduro da 160mm sono molto simili, non pensare che con 20-30mm cambi parecchio la sensazione in discesa.
diciamo che se impari un pochino con una am da 130 fai gli stessi percorsi che con la enduro (magari invece di andare a 30km vai a 20, ma il limite è comunque molto elevato!)
poi se vuoi metterti a fare cose più "serie" allora mollale tutte e due!
ti tieni la tua e ti prendi una bella fr che spendi anche meno di una dh e all'inizio è più facile e vedi che nelle discese ti diverti!
ciaooo
 

KentaForEver

Biker serius
19/3/14
280
0
46
LA LEONESSA D'ITALIA
A parte la differenza di escursione di due cm che secondo me si forse si nota poco e' come hann gia detto forche piu robuste da 34 o piu mm che rendono il tutto piu robusto
 

razj

Biker tremendus
23/4/14
1.094
11
prov. RM
ciao, non sono d'accordissimo con te e ti spiego il motivo..
io faccio sia am/enduro quindi con discesa ma dopo una bella pedalata e sia dh e ti assicuro che la discesa in dh la conquisti eccome!! anzi, molto di più che con una am o enduro che sia
premesso il fatto che ti garantisco che se ti fai due discese da dh da 1,5 km l'una ti stanchi decisamente di più che farti 10 km in salita, specie se sei alle prime armi e non hai una impostazione/tecnica corretta..
ma questi sono punti di vista e gusti personali.

per tornare alla tua domanda una am da 130-140mm o una enduro da 160mm sono molto simili, non pensare che con 20-30mm cambi parecchio la sensazione in discesa.
diciamo che se impari un pochino con una am da 130 fai gli stessi percorsi che con la enduro (magari invece di andare a 30km vai a 20, ma il limite è comunque molto elevato!)
poi se vuoi metterti a fare cose più "serie" allora mollale tutte e due!
ti tieni la tua e ti prendi una bella fr che spendi anche meno di una dh e all'inizio è più facile e vedi che nelle discese ti diverti!
ciaooo
Sono d'accordo con te, e forse mi sono spiegato male: il DH, per quanto mi possa piacere (pur non avendolo ancora provato, ma prevedo di andare in qualche bike park questa estate) lo vedo più come uno sport agonistico vero e proprio che altro. Certo è vero che ci sono tante persone che praticano il freeride estremo senza nessun tipo di competizione ma solo per il gusto di farlo, ma credo che siano appunto estremizzazioni di quello che per me è lo spirito della mtb. Ripeto è solo il mio punto di vista e non intendo criticare nulla, ma a me piace anche l'aspetto "ricreativo" della mtb: trovo che confrontarsi con la montagna e la natura a 360° abbia un effetto rigenerante, simile alla meditazione se vogliamo. Ciò non toglie che la parte più divertente ed adrenalinica del viaggio sia indubbiamente la discesa!
 

jeep78

Biker serius
10/3/14
158
0
Sono d'accordo con te, e forse mi sono spiegato male: il DH, per quanto mi possa piacere (pur non avendolo ancora provato, ma prevedo di andare in qualche bike park questa estate) lo vedo più come uno sport agonistico vero e proprio che altro. Certo è vero che ci sono tante persone che praticano il freeride estremo senza nessun tipo di competizione ma solo per il gusto di farlo, ma credo che siano appunto estremizzazioni di quello che per me è lo spirito della mtb. Ripeto è solo il mio punto di vista e non intendo criticare nulla, ma a me piace anche l'aspetto "ricreativo" della mtb: trovo che confrontarsi con la montagna e la natura a 360° abbia un effetto rigenerante, simile alla meditazione se vogliamo. Ciò non toglie che la parte più divertente ed adrenalinica del viaggio sia indubbiamente la discesa!
hai detto una cosa saggia!:il-saggi:
noleggiane una in un park così vedi anche se come tipologia ti può piacere!
poi valuterai tu
 

McVit

Biker celestialis
5/4/04
7.166
4
A vederla in foto la facevo parecchio più "magra".... :-)

Forse da questa foto riesci a percepire la pesantezza..... :hahaha:

Cmq di problemi non me ne faccio, ci faccio tutti i giri che voglio (pedalando s'intende, ovviamente....) e soprattutto va da Dio in discesa!!! :freeride:

Come dicevo prima, è solo questione di gambe, fiato e volontà, tutto il resto son pugnette (ma anche marketing, come ha detto giustamente [MENTION=164538]razj[/MENTION])!! :medita: :-)
 

 

Discussioni simili