differenze comportamento gravel-front mtb

jk_biker

Biker superis
28/1/08
479
253
0
48
Valli di Lanzo
Bike
..fatta a pezzi
innanzi tutto grazie a tutti per le opinioni, mi sembra di capire che mentre la gravel fa delle performances (posizione, rapporti, velocità) il suo forte, le front fanno invece della versatilità il loro vantaggio. inoltre che per ridurre i limiti (fuoristrada per la gravel, performance per la front) si rischia un po' di snaturare il mezzo. Mi sembra però che l'utente tipico delle gravel sia molto meno incaxxato che lo stradista (spesso si vedono con borse da telaio, o manubrio che uno stradista non metterebbe neanche morto) e mi da l'idea che le performances siano secondarie rispetto al gusto di andare in mtb

Io sono uno di quelli che ha "snaturato un mezzo" più di uno a dire il vero... :mrgreen:
Per un pò ho girato su una cinelli zydeco, anche se era una ciclocross pura è la bici più vicina ad una gravel che ho avuto e posso quindi confrontarla con una 29 "stradalizzata" con forka rigida e gommine da 37 che ho adesso. Quindi in teoria bici molto vicine tra loro entrambe rigide e gommate simili.

Sembra un'ovvietà ma la principale differenza che ho notato è data dal manubrio. Quello da strada ti agevola quando devi stare in sella tante ore ,è più ergonomico, cambi posizione e trovi subito sollievo. Con la mtb infatti oltre le 5h inizio a patire molto alle le mani. Per contro il manubrio dritto e largo della 29, unito alle geometrie pur sempre da mtb aiuta parecchio nello sconnesso e mi consente il lusso di qualche passaggio tecnico in (moderata) tranquillità che con la cinelli non avrei nemmeno provato.

Detto questo, strava alla mano, in salita non ho visto differenze di tempi apprezzabili, almeno per me che son scarso.Stesse salite stessi tempi.
In pianura la gravel è leggermente più veloce ma se esci dallo sterrato e ti attacchi ai gruppi di stradisti noterai la differenza aerodinamica Quando le medie si alzano da paura , nei casi in cui con la gravel reggi il passo del gruppo, con la mtb sarai palesemente in svantaggio. Basta uscire dalla scia e ciao non li riprendi più...

Insomma per farla breve, se nei giri che prevedi c'è almeno qualche km di sconnesso (quanto sconnesso è purtoppo difficile dirlo, è troppo soggettivo) allora ti dico mtb , se invece lo sconnesso è poco (centinaia di metri) ed il resto strade bianche , ciclabili etc.. allora gravel

Considera anche se in futuro vorrai "snaturare" il mezzo , la gravel è molto meno versatile della mtb .Larghezza dei passaruota, geometria per forcella ammortizzata, range cambio, sono i suoi limiti.
 
  • Mi piace
Reactions: Ivo and sembola

 

Ruggero68

Biker serius
7/11/17
259
244
0
Chiasso, Svizzera
www.instagram.com
Bike
Cannondale Topstone Sora 2019 / Cannondale Jekyll 2003 / DBR Axis TT Pro 1996
La gravel resta comunque un mezzo trasversale che mette d'accordo tutti, sia chi usa la mtb sia chi usa la bici da strada

Chi usa la mtb non sopporta chi usa la bici da strada
Chi usa la bici da strada non sopporta chi usa la mtb
Tutti e due non sopportano le gravel

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
 

andy_g

Biker perfektus
27/4/06
2.798
500
0
Roma
Bike
Giant Trance
Sono mezzi concepiti per due sport molto diversi, questo è per me l'essenziale, e me ne sto soddisfatto nei limiti di ognuno.
Ovviamente si può fare e molti lo fanno anche, ma per me tra i due sport non c'è una linea sottile segnata con il gesso, c'è un bel fossato.
Mettere le gomme larghe su una gravel (diciamo oltre i 40, ma le mie sono molto più strette) o strette su una MTB (oggi come oggi direi meno di 2,2") e altri accorgimenti per portare una sul terreno dell'altra sono cose che non mi interessano.
Se mi trovassi al tuo posto, penso che terrei due bici e distinguerei bene le uscite, oppure sceglierei quale mi piace di più e ci farei solo ciò che è nata per fare.
 

sirc57

Biker superis
12/12/09
476
340
0
terra di mezzo libera
Bike
trek 8700 carbon , vektor full , piton carbon front scott spark carbon
ma .. ti prendi una rigida mtb con la tripla e fai tutto .di piu' che con la gravel .. e fai tutto .Monti copertoni adatti a cio che vuoi fare .secondo me migiolre della gravel come posizione ,e come manegevolezza . anche una rigida datata altro che gravel .( a parte il peso naturalmente )
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
48.528
5.481
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Premesso che non ho messo il sedere su una Gravel o su una BDC

Stavo pensando ad una bici per fare giri lunghi, su asfalto, argini, strade ghiaiate, ma senza disdegnare qualche sentiero.

Mi intriga l’idea di una gravel adatta anche a fuoristrada (es Topstone o checkpoint tanto per dirne 2), ma mi domando quale può essere la differenza fra una bici di questo tipo ed una front (magari con gomme da 2”).

grazie
Se l'obiettivo sono i "giri lunghi, su asfalto, argini, strade ghiaiate" la gravel è la bici ideale. Sentieri sì, ma a patto che non siano troppo sconnessi (o che se lo sono non siano troppo lunghi).

Su questi terreni la differenza con una front c'è ed è vantaggio della gravel: non hai una forcella che non useresti nè un telaio sovradimensionato (ed il conseguente peso), hai gomme dalla scorrevolezza inarrivabile e soprattutto una posizione molto meno scomoda quando le ore in sella si accumulano.

Altra cosa se si iniziano a fare percorsi che "richiedono" gomme da 2" o che fanno desiderare una forcella. A quel punto meglio una front.
 
  • Mi piace
Reactions: orso2020

Speak

Biker superis
16/8/07
409
1
170
0
NO
Bike
Banshee Rune, NS Eccentric Cr
Sembra un'ovvietà ma la principale differenza che ho notato è data dal manubrio. Quello da strada ti agevola quando devi stare in sella tante ore ,è più ergonomico, cambi posizione e trovi subito sollievo

A me sebra il contrario, con quello da strada o lo prendi per le corna ma dopo un po' fanno male i palmi delle mani o i polsi perchè le mani sono girate di 90° anche se ti sposti avanti o inditro, o lo prendi centrale e ti rimangono le spalle chiuse e dopo unpo' fanno male o lo prendi sotto e tempo 30 secondi ti si inchioda la schiena e comunque in ogni posizione hai un carico maggiore sulle mani. Con il Flat puoi variare molto di più (nei tratti dove non si guida veramente) o ti appoggi alle estremità manopole, lo prendi sopra le pompe freno, ti appoggi solo col e dita, ecc. Ecomunque con quello da strada non hai il controlo che hai con il flat quando serve guidare (che è la parte bella dell' andare in bici).

una posizione molto meno scomoda quando le ore in sella si accumulano

Come fa una posizione in sella molto caricata sull'anteriore che ti fa stare piegato e disteso a essere più comoda ? E' da quando ho portato a casa la gravel che me lo chiedo !!

Gli ultimi giri che ho fatto sono :
60Km per sentieri lungo il ticino con la Front in pianura tempo in movimento 3:20
50Km con gravel 90% asfalto tutta pianura tempo in movimento 1:50 ore
42Km con 1600 dislivello bici da enduro tempo in movimento 4:50 ore

Quello che ho patito di più è stato il giro in gravel, seguito da quello con la front (ma forse perchè ero con un amico che non mi faceva fiatare), nel giro di enduro non ho fatto un'altra risalita solo perchè era tardi !!
O è una cosa psicologica, nel senso che se ti diverti ti stanchi meno oppure non riesco a capire cosa non funzioni nel mio modo di andare in bici??
 

scratera

Biker nirvanensus
30/6/07
25.462
1.962
0
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
La gravel resta comunque un mezzo trasversale che mette d'accordo tutti, sia chi usa la mtb sia chi usa la bici da strada

Chi usa la mtb non sopporta chi usa la bici da strada
Chi usa la bici da strada non sopporta chi usa la mtb


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
chi usa la gravel
..non sopporta chi usa le full....
 

jk_biker

Biker superis
28/1/08
479
253
0
48
Valli di Lanzo
Bike
..fatta a pezzi
A me sebra il contrario, con quello da strada o lo prendi per le corna ma dopo un po' fanno male i palmi delle mani o i polsi perchè le mani sono girate di 90° anche se ti sposti avanti o inditro, o lo prendi centrale e ti rimangono le spalle chiuse e dopo unpo' fanno male o lo prendi sotto e tempo 30 secondi ti si inchioda la schiena e comunque in ogni posizione hai un carico maggiore sulle mani. Con il Flat puoi variare molto di più (nei tratti dove non si guida veramente) o ti appoggi alle estremità manopole, lo prendi sopra le pompe freno, ti appoggi solo col e dita, ecc. Ecomunque con quello da strada non hai il controlo che hai con il flat quando serve guidare (che è la parte bella dell' andare in bici).

d'accordo sulla parte del controllo, ma a quanto pare sulla tua gravel hai il setup sbagliato. In tanti anni che pedalo una cosa l'ho capita: la peggior bici che puoi avere non è quella più economica/obsoleta bensì quella in cui sei posizionato peggio . Di manubri da strada ne ho avuti tanti e fidati quando trovi il tuo con la giusta larghezza, reach e drop e poi capisci come posizionarlo non vorrai più mollarlo al punto di replicarlo identico appena cambierai bici.

...non sei posizionato bene..punto...vai a farti vedere da qualcuno che sa come posizionare le persone in bdc....

infatti..
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
48.528
5.481
0
54
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Come fa una posizione in sella molto caricata sull'anteriore che ti fa stare piegato e disteso a essere più comoda ? E' da quando ho portato a casa la gravel che me lo chiedo !!

Partiamo da un concetto di fondo: la gravel è parente prossima della bdc. Per cui se si è sempre andati in bici con la schiena praticamente verticale o pochissimo inclinata in avanti è inevitabile aver necessità di un periodo di adattamento e di messa a punto della posizione.

Detto questo, la comodità viene fuori nelle lunghe percorrenze, perchè hai tre posizioni di appoggio (presa alta, sulle leve e presa bassa) mentre in mtb ce ne hai una sola, per di più a braccia larghe, ottima per il controllo nel tecnico ma stancante se stai fermo per decine di minuti di fila.

Io verificherei il setup, come ti hanno suggerito in tanti qua sopra.
 
  • Mi piace
Reactions: Boro

Gianz

Biker velocissimus
28/6/07
2.576
2
1.891
0
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
Uso gravel e MTB con forca rigida. Sulla MTB ho montato delle piccole appendici per poter variare la posizione delle mani, soprattutto sui lunghi. Non sono dei bar end tipo anni 90, ma dei "cornetti" piccoli, da posizionare tra manopola e freno: molto comodi, tra l'altro (spirgrips).
Le grosse differenze, per quanto mi riguarda sono:
1. manubrio flat vs drop bar: se non ne hai mai usato uno devi mettere in preventivo un periodo di adattamento. Dopo un annetto di gravel (più su asfalto che altro) ho capito diverse cosucce. La prima: è comodo. La seconda: per scendere sullo scassato meglio andare di presa bassa, andare di fuorisella e via così. Il fuorisella ti permette di abbassare tutta la parte alta del corpo, altrimenti ti trovi in discesa con le mani molto più basse rispetto alla MTB, e quella continua sensazione di ribaltamento in avanti. Inoltre devi piegare meno il collo verso l'alto per poter guardare la strada davanti.Il manubrio largo della MTB si comporta meglio sullo scassato, ma troppo largo mi crea problemi al polso.
2. rapporti: una gravel, anche le ultime con GRX e gruppi dedicati, mediamente perde dai 2 ai 3 rapporti in agilità e circa uno e mezzo/2 su quelli da discesa. Con il mono perdi qualcosa in più in agilità (4 rapporti) mentre rimani sul rapporto in meno in discesa. Questo significa che su salite sterrate o brutte farai molta più fatica. C'è da dire che, me ne sono reso conto di persona, è inutile avere rapporti agilissimi quando poi la bici non è concepita, a livello di geometrie, per pedalare come una MTB. Mi è capitato in alcuni tratti di dover scendere, non perchè il rapporto non riuscisse a darmi la possibilità, ma perchè le ruote scivolavano più facilmente.
3. gommatura: le ultime gravel accettano gomme praticamente da MTB: 27,5 da 2.1 e 29 da 42 a 50mm. Mi piacerebbe provarne una per capire se una gomma più generosa possa risolvere alcuni punti critici, tipo quello scritto nel punto precedente. O se possa ridurre la paura dello strato di ghiaino assassino su strada in discesa.
Di certo con la gravel andrai più piano, stando più attento al percorso. E forse è questo uno dei motivi per cui piace a più di qualcuno: la discesa diventa qualcosa di meno sparato e più ragionato. L'assenza di ammortizzatori fa si che la bici perdoni mooooolto meno, quindi è tutta capacità del ciclista imparare (nuovamente?) ad andare in discesa.

Comunque cerco di tenere abbastanza differenziate le 2 bici: la gravel per giri lunghi con molto asfalto e qualche strada bianca occasionale e la MTB per tutto il resto, dove l'asfalto diventa un po' meno presente (mettiamocela via: almeno qui in zona di strade bianche ben tenute non se ne trovano praticamente più!), dove c'è maggior salita scassata e dove non sai di preciso dove andrai a finire.
Di certo la gravel, anche con le gomme grosse, non credo andrei ad usarla per i single track in salita (in piano anche si).

I "cornetti" di cui parlavo all'inizio: se pedali molto e fai giri lunghi in MTB, beh, sono una mano santa!
 
  • Mi piace
Reactions: faris and ant

Dibe79

Biker serius
22/12/17
113
67
0
42
Genova
Bike
Cannondale Scalpel SE 1
Ho letto i vari post con interesse...

Stavo pensando ad una gravel come seconda bici per alternarla alla scalpel da xc, da usare per gli allenamenti in quelle giornate dove le condizioni del terreno non sono ottimali e impiegherei più tempo a lavare la bici che a fare il giro....
Il dubbio è se sarebbe meglio di una front, magari bella leggera, che mi sembrerebbe un doppione.

Pro....mi dicono che la bdc allena bene la gamba, e la gravel sarebbe la cosa più vicina ad una bdc che potrei sopportare

Contro.....non mi attira fare il criceto su asfalto e purtroppo da me strade bianche non ce ne sono....
 

fillipil

Biker tremendus
27/4/15
1.150
377
0
Romagna
Bike
Graziella
ho preso qualche gg fa una gravel,per diversi motivi.E'la terza bici, dopo una full xc e una full am,
dove abito non sono lontano dalle prime colline e poi le successive montagne con diverse tipologie di sentieri. Ho sempre e solo usato mtb e odio stare sulla strada per diverse ragioni.Non mi trovo con il traffico, non mi piace stare in mezzo a quei grupponi di bdc ecc.
Il giro lungo lo faccio di sabato am/enduro o xc e durante la settimana ho sempre usato l'xc che fosse pianura,prima colline o anche asfalto.Mentre in primavera/estate,con l'orario,potevo anche spostarmi per arrivare verso le prime colline e fare qualcosa,adesso con le giornate autunnali/invernali il tempo dopo essere uscito dal lavoro è poco,circa 2 ore di luce, e volendomi allenare,la mia resa era abbastanza limitata.in termini di km ecc.

da qui l'idea di prendere una gravel per macinare più km in settimana facendo uscite in pianura ( qualche pezzo asfalto,ciclabili,pinete e ghiaia) ma anche per limitare i costi di manutenzione e per tirare rapporti più duri. Ho sempre pedalato più d'agilità e noto che mi manca la forza per certe situazioni.

Non so se alla lunga terrò la gravel e l am a discapito dell'xc o venderò la gravel. Diciamo che con il buono mobilità mi sono tolto la voglia ( rispettando il budget prefissato ). Di mio sono sicuro che sarà dura disfarmi delle mie bici, mi hanno accompagnato in diverse avventure,nel bene e nel male e sono parte di me..venderle è come vendere un pezzo.

Al momento le tengo tutte e tre,poi deciderò..ma non mi definisco uno scalatore,piuttosto che un discesista..mi piace l'avventura a tutto tondo,stare all'aria aperta ed essere libero. Conseguentemente ho intenzione di fare :
con la gravel giri lunghi con dormita fuori,che con la full xc alla lunga erano stancanti,ed allenarmi quando ho poco tempo
con la full xc quando voglio farmi del giri classici da xc,collina o montagna come ho sempre fatto o in base alla compagnia
e con la am i giri più tostini in discesa bike park sempre in base alla compagnia.

una bici totale non esiste,averle tutte è difficile..diciamo che attualmente penso d'aver una ampia scelta :D
 

jk_biker

Biker superis
28/1/08
479
253
0
48
Valli di Lanzo
Bike
..fatta a pezzi
Pro....mi dicono che la bdc allena bene la gamba, e la gravel sarebbe la cosa più vicina ad una bdc che potrei sopportare

Contro.....non mi attira fare il criceto su asfalto e purtroppo da me strade bianche non ce ne sono....

la bdc allena bene se giri in gruppo a ritmi da cardiopalma, ma i vantaggi in mtb sono apprezzabili solo in certi frangenti. Da solo e in gravel non ti cambia nulla
 
  • Mi piace
Reactions: Dibe79

Dibe79

Biker serius
22/12/17
113
67
0
42
Genova
Bike
Cannondale Scalpel SE 1
Ciao a tutti,

Il dubbio gravel / front lo avevo anche io per la seconda bici da affiancare alla Scalpel, soprattutto in inverno dove da me i sentieri tra neve e fango sono poco praticabili ed è difficile allenarsi.

Premerro che la strada non mi piace ma ho da poco preso una Pinarello Grevil per fare un po' di salita su vie secondarie e mi ci trovo benissimo. Anche se più dure con il monocorona 42 e pp 13/42 riesco a fare le salite in asfalto che di solito uso per i trasferimenti tra sterrato ( cosa che non credo fattibile con una bdc) e sugli sterrati semplici é divertente.

Devo abituarmi al manubrio piegato e alla frenata meno potente ma mi sento di consigliarla per chi si vuole allenare in inverno, con giri da 40/50 km e 1200/1400+ la sera si sente che le gambe hanno lavorato.