commencal 666 vs nomad 2010 prime impressioni

fabio1963

Biker popularis
11/5/07
48
0
0
genova
Cari,
ieri ho ricevuto la mia nuova nomad, ieri l' ho provata e vi scrivo le mie prime impressioni.
Spero di ricevere qualche commento che mi possa aiutare.

Commencal666 (venduta 15gg fa..:omertà:): montata lyric 160 e rsp2 pesava con le gomme double layer circa 16 kg, la bici sale bene, la forca non si abbassa e tolto qualche effetto impennata sul ripidissimo la bici scala i sentieri proprio bene. certo 16 sono tantini ma non sono mai rimasto indietro. Ne venivo da specy enduro 2007(?) con doppia piastra e il passo fu fantastico... in meglio.... In discesa la 666 è davvero un ottima bici e la lyric l'ho trovata molto performante. l'ho venduta in cerca di una bici sempre pedalabile ma più gravity e magari da poter fare upgrade e portarlas in bike park.

Nomad 2010: appena ritirata...:nunsacci: fox talas e monarch 3.3. montata ram...la tagla L non si adatta bene alle mie gambe lunghe (sono 186) , il seat tube è 18,5 contro il 19 e rotti della taglia L in commencal. amen. In discesa mi aspettavo il miracolo VPP e non c'è stato. sarà la mancanza di confidenza , non sarò stato capace di regolare bene le sospensioni... ma davanti l'ho trovata molto dura e dietro sbattacchiosa. mi è sembrata ottima la frenata sul dissestato.

per ora non sono soddisfatto e temo di aver lasciato la giusta bici... mi consola il fatto che nomad sia considerata da tutti una super bici e quindi sono io che dovrò trovare i giusti settaggi.
Vi tengo aggiornati sugli sviluppi, ma per certo 666 è e rimane una grande bici in ambito enduro.
un appunto la 666 montava copertoni rigidi e la nomad monta le gomme di serie high roller...:medita: questo potrebbe fare non poca differenza...

grazie per i vs commenti
fabio
 

anima.salva

Biker perfektus
4/11/07
2,713
-2
0
Genova
Cari,
ieri ho ricevuto la mia nuova nomad, ieri l' ho provata e vi scrivo le mie prime impressioni.
Spero di ricevere qualche commento che mi possa aiutare.

Commencal666 (venduta 15gg fa..:omertà:): montata lyric 160 e rsp2 pesava con le gomme double layer circa 16 kg, la bici sale bene, la forca non si abbassa e tolto qualche effetto impennata sul ripidissimo la bici scala i sentieri proprio bene. certo 16 sono tantini ma non sono mai rimasto indietro. Ne venivo da specy enduro 2007(?) con doppia piastra e il passo fu fantastico... in meglio.... In discesa la 666 è davvero un ottima bici e la lyric l'ho trovata molto performante. l'ho venduta in cerca di una bici sempre pedalabile ma più gravity e magari da poter fare upgrade e portarlas in bike park.

Nomad 2010: appena ritirata...:nunsacci: fox talas e monarch 3.3. montata ram...la tagla L non si adatta bene alle mie gambe lunghe (sono 186) , il seat tube è 18,5 contro il 19 e rotti della taglia L in commencal. amen. In discesa mi aspettavo il miracolo VPP e non c'è stato. sarà la mancanza di confidenza , non sarò stato capace di regolare bene le sospensioni... ma davanti l'ho trovata molto dura e dietro sbattacchiosa. mi è sembrata ottima la frenata sul dissestato.

per ora non sono soddisfatto e temo di aver lasciato la giusta bici... mi consola il fatto che nomad sia considerata da tutti una super bici e quindi sono io che dovrò trovare i giusti settaggi.
Vi tengo aggiornati sugli sviluppi, ma per certo 666 è e rimane una grande bici in ambito enduro.
un appunto la 666 montava copertoni rigidi e la nomad monta le gomme di serie high roller...:medita: questo potrebbe fare non poca differenza...

grazie per i vs commenti
fabio

Ciao, purtroppo non posso esserti molto di aiuto poiché possiedo la meta6, ma ho provato troppo poco (e male) la nomad...
Apprezzo che scrivi le tue impressioni obiettivamente... é dura spendere N-mila euro e poi non dire che é perfetta ecc ecc...
Comunque da quel che leggo in giro... la meta é considerata al top (nel suo segmento) per la discesa... ma non che la reputazione della nomad sia molto diversa... anzi, pur essendo più leggera é rigida é robusta (questi sono dati di fatto) e pare anche molto performante in discesa...
Probabilmente più che i discorsi su VPP monopivot ecc (che spesso sono sopravalutati IMHO) é una questione di geometrie (oltre che rodaggio delle sospensioni)... la meta ha un carro abbastanza corto.. la nomad molto più lungo, e questo aumenta di sicuro il carico sulla ruota anteriore (a parità di interasse).. il che di per se non è un male, ma ho visto che molti scrivono che hanno faticato ad abituarcisi... probabilmente dovrai cambiare impostazione.. pipa/manubrio oltre che stile... poi la talas da nuova é un legno.. migliorerà (anche se non sarà mai come la lyrik solo air o la float)...

Insomma, non demordere e vedrai che alla fine sarai soddisfatto.. e te lo dice un innamorato della meta6.. ;-)

Certo é, mia piccola considerazione, che la nomad é proprio una bici "difficile".. ho letto tantissime volte di difficoltà ad aprocciare ad essa... ma non riesco a capire bene quanto sia un vantaggio alla lunga...
 

tommyjif

Biker ultra
4/29/08
685
21
0
Padova
Da estimatore commencal sono sempre curioso.
Peccato per la talas, che a mio avviso rischia di compromettere il paragone perchè non lavora certo bene come le forcelle a corsa fissa.
Tienici aggiornati sulle evoluzioni!
 

fabio1963

Biker popularis
11/5/07
48
0
0
genova
Grazie per la risposta, io vorrei poi capire in che cosa consiste il rodaggio di una forca ad aria, sono ignorante, :nunsacci:
hai ragione tu il carro è parecchio lungo e la posizione di guida è molto diversa, avevo le braccia stanche dopo pochi metri , al prox week end dove spero di farla andare un po meglio...




Ciao, purtroppo non posso esserti molto di aiuto poiché possiedo la meta6, ma ho provato troppo poco (e male) la nomad...
Apprezzo che scrivi le tue impressioni obiettivamente... é dura spendere N-mila euro e poi non dire che é perfetta ecc ecc...
Comunque da quel che leggo in giro... la meta é considerata al top (nel suo segmento) per la discesa... ma non che la reputazione della nomad sia molto diversa... anzi, pur essendo più leggera é rigida é robusta (questi sono dati di fatto) e pare anche molto performante in discesa...
Probabilmente più che i discorsi su VPP monopivot ecc (che spesso sono sopravalutati IMHO) é una questione di geometrie (oltre che rodaggio delle sospensioni)... la meta ha un carro abbastanza corto.. la nomad molto più lungo, e questo aumenta di sicuro il carico sulla ruota anteriore (a parità di interasse).. il che di per se non è un male, ma ho visto che molti scrivono che hanno faticato ad abituarcisi... probabilmente dovrai cambiare impostazione.. pipa/manubrio oltre che stile... poi la talas da nuova é un legno.. migliorerà (anche se non sarà mai come la lyrik solo air o la float)...

Insomma, non demordere e vedrai che alla fine sarai soddisfatto.. e te lo dice un innamorato della meta6.. ;-)

Certo é, mia piccola considerazione, che la nomad é proprio una bici "difficile".. ho letto tantissime volte di difficoltà ad aprocciare ad essa... ma non riesco a capire bene quanto sia un vantaggio alla lunga...
 

pierocoach

Biker cesareus
2/14/09
1,673
-19
0
Imperia
ciao,ho avuto un anno la specy enduro 2006 (ottima) quella dell'anno dopo con la doppia piastra (buona,ammo e forka raccapriccianti..).
una delle tante volte che era ferma per la forka (che anche quando funzionava bene era una m....a) presi come muletto dal sivende una meta 5:al primo giro mi trovai meglio che con l'enduro dopo 10 mesi,montava una float 130 e un rp 2...mi decisi allora a prendere una meta 666,l'ho usata con gran soddisfazione per 4 mesi prima di avere un 'problema' con il telaio:me ne hanno mandato senza problemi uno nuovo dopo un mese e mezzo,ma non fidandomi piu' l'ho permutato per il nomad.
ora ce l'ho da piu' di un anno e mezzo,e posso dire di conoscerlo un po':ti faccio un sunto che magari puo' interessarti,anche se mi hanno gia' detto qui sul forum che ne capisco poco,che difendo spesso il nomad (vero),che credo di farne un uso 'tosto' su percorsi 'tosti' solo io...:-)

-META 666:gran mezzo,sia in discesa che in salita:sente un po' i noti difetti del monocross,ma mi ha dato subito una confidenza tale che ho spostato avanti i miei limiti visto che mi trovavo bene.le geometrie erano molto buone,forse un angolo un po' piu' aperto non sarebbe stato male (la mia era 67,5°) ma la mia L era un giocattolo:ottima sui salti e nel guidato,un po' meno sullo scassato molto veloce a causa del monocross e dell'interasse piu' contenuto...
e' anche abbastanza leggera (non me ne voglia Anima Salva ma pesava qualche decina di grammi meno solo telaio,il nomad L verniciato e' circa 3kg) la mia con gomme ignoranti non arrivava a 15 kg e si pedalava bene,non abbassavo neanche mai la forka.
in discesa riuscivo a non farmi lasciare da bighe con molta piu' escursione,sembra proprio una piccola dh con qualche limite SECONDO ME:
-la mia aveva i forcellini QR dietro (non sarebbero durati molto,stavo per montare un mozzo PP 12),e quando andavo veramente a fuoco fletteva molto andando 70% dove volevo io e 30% dove voleva lei
-il contact sistem ti permette di montare solo un ammo tipo float (a meno che non fai modifiche strane, comunque avevo guardato e commencal diceva espressamente che non si poteva montare un ammo con piggyback tipo il dhx) limitando le prestazioni in enduro-discesa:l'rp lavora bene e incassa davvero tutto,ma se salti e droppi sei costretto a pomparlo seno' fa dei fondocorsa paurosi (e pompandolo perdi sensibilita').ora mi contraddiranno in molti,ma quando provi un dhx ben settato 'vedi la luce'...
-il telaio mi sembrava tosto e ben fatto,ma dopo 4 mesi di uso intensivo...


quando mi e' arrivato il telaio nomad ho trasferito tutto (quindi il confronto penso sia calzante...),a parte che l'ho voluta con il dhx air (che avevo gia' sull'enduro 06,PER ME con l'rp non sono neanche parenti...)

-NOMAD devo dire che per me e' sempre stato il termine di paragone A-M,comunque l'ho presa dopo avene provata una:altro gran mezzo,ho spostato ancora molto oltre limiti e velocita' nonostante i primi tempi abbia notato che non sia un mezzo di quelli che danno subito confidenza...ora che la conosco un po' penso sia un mezzo con il quale a seconda del montaggio ci puoi fare un giro da 3 giorni in montagna o una DH o un week end in bike park.
effettivamente arrivando da una bici 'piccola' e facile come la meta subito mi sono trovato male anche io,la L e' lunga come una meta XL:secondo me si guidano diversamente,la nomad devi guidarla sempre di polso caricando bene l'avantreno seno' ti da' un po' l'impressione di esser goffa o di esser lei a portare in giro te...devi studiarci un po',non me ne volere ma alla prima uscita non puoi pretendere di conoscerla.
sente anche lei (ma meno del meta) un po' di pedal feedback e brake lockout,ma con un ammo finemente regolabile (che ti consiglio fortemente,il monarch e' il piu' gnucco che abbia mai provato!) e un po' di tempo per prove di setting puoi trovare un compromesso soddisfacente per l'uso che ne vuoi fare:secondo me come feeling il vpp e' a meta' strada tra il monocross e il giunto horst specy,ha la particolarita' di esigere di esser ben tarato ( mi raccomando il sag in assetto da discesa tra i 15mm se salti molto e 20 mm se la vuoi piu' plush) ma poi ti da' un mucchio di soddisfazioni,in salita bobba poco e copia abbastanza bene.in discesa ingoia tutto sia da seduto che in piedi,si rilancia bene ma soprattutto quando vai 'a fuoco' o sui salti assorbe ogni cosa con autorita' ...

il fatto di poter montare tutti gli ammo che vuoi e' un grande vantaggio,per me ci va un dhx almeno ad aria:se la vuoi leggera puoi metter su un float,ma prova un dhx e mi dirai...se vuoi il massimo in discesa sacrificando qualche etto puoi metter tutti quelli che esistono a molla.la mia ora e' sui 16,5 kg,ma e' veramente 'pronta a tutto' con ammo e forka a molla (ho una liryk,capisco trovi dura la talas che non e' il massimo come scorrevolezza:te ne saresti accorto anche sulla meta...) e freni e ruote da dh:ci faccio enduro con salite anche di 7/800 m e discese con salti e drop anche notevoli (almeno per me) e ogni volta torno a casa con il sorriso.dopo un anno e mezzo di maltrattamenti ha si' qualche segno( per quello che l'ho pagata come verniciatura mi aspettavo di piu') ma benedico quegli etti in piu' che pesa rispetto tante altre bighe da A-M,sicuramente vanno bene ugualmente ma io preferisco qualche etto in piu' piuttosto che in meno sul telaio visto che grazie al mio peso,i percorsi e la guida irruenta ho gia' rotto qualche telaio...

ti consiglio quindi di girarci un po' per conoscerla meglio,ricorda che le piace esser guidata 'all'attacco', con autorita' e di cerca di cucirtela addosso per l'uso che ne fai: secondo me vedrai che magari non vale tutto quello che l'hai pagata,ma ti fara' togliere un mucchio di soddisfazioni...mi dirai tra un po' comunque se guardi sul nostro topic Nomad-eee a parte le mie belinate ci sono molti spunti interessanti
 

fabio1963

Biker popularis
11/5/07
48
0
0
genova
tutto ok, solo che sulla 666 avevo lyric air e gnucca non era.
prendo alla lettera le tue parole e proverò di certo ancora.

non appena posso mi doterò anche di dhx 5, ma i limiti che ho riscontrato stanno più sulla forcella, che spero debba essre rodata e regolata meglio e sulla guida diversa.
un caro saluto e ... al prox weekend.
fabio

ciao,ho avuto un anno la specy enduro 2006 (ottima) quella dell'anno dopo con la doppia piastra (buona,ammo e forka raccapriccianti..).
una delle tante volte che era ferma per la forka (che anche quando funzionava bene era una m....a) presi come muletto dal sivende una meta 5:al primo giro mi trovai meglio che con l'enduro dopo 10 mesi,montava una float 130 e un rp 2...mi decisi allora a prendere una meta 666,l'ho usata con gran soddisfazione per 4 mesi prima di avere un 'problema' con il telaio:me ne hanno mandato senza problemi uno nuovo dopo un mese e mezzo,ma non fidandomi piu' l'ho permutato per il nomad.
ora ce l'ho da piu' di un anno e mezzo,e posso dire di conoscerlo un po':ti faccio un sunto che magari puo' interessarti,anche se mi hanno gia' detto qui sul forum che ne capisco poco,che difendo spesso il nomad (vero),che credo di farne un uso 'tosto' su percorsi 'tosti' solo io...:-)

-META 666:gran mezzo,sia in discesa che in salita:sente un po' i noti difetti del monocross,ma mi ha dato subito una confidenza tale che ho spostato avanti i miei limiti visto che mi trovavo bene.le geometrie erano molto buone,forse un angolo un po' piu' aperto non sarebbe stato male (la mia era 67,5°) ma la mia L era un giocattolo:ottima sui salti e nel guidato,un po' meno sullo scassato molto veloce a causa del monocross e dell'interasse piu' contenuto...
e' anche abbastanza leggera (non me ne voglia Anima Salva ma pesava qualche decina di grammi meno solo telaio,il nomad L verniciato e' circa 3kg) la mia con gomme ignoranti non arrivava a 15 kg e si pedalava bene,non abbassavo neanche mai la forka.
in discesa riuscivo a non farmi lasciare da bighe con molta piu' escursione,sembra proprio una piccola dh con qualche limite SECONDO ME:
-la mia aveva i forcellini QR dietro (non sarebbero durati molto,stavo per montare un mozzo PP 12),e quando andavo veramente a fuoco fletteva molto andando 70% dove volevo io e 30% dove voleva lei
-il contact sistem ti permette di montare solo un ammo tipo float (a meno che non fai modifiche strane, comunque avevo guardato e commencal diceva espressamente che non si poteva montare un ammo con piggyback tipo il dhx) limitando le prestazioni in enduro-discesa:l'rp lavora bene e incassa davvero tutto,ma se salti e droppi sei costretto a pomparlo seno' fa dei fondocorsa paurosi (e pompandolo perdi sensibilita').ora mi contraddiranno in molti,ma quando provi un dhx ben settato 'vedi la luce'...
-il telaio mi sembrava tosto e ben fatto,ma dopo 4 mesi di uso intensivo...


quando mi e' arrivato il telaio nomad ho trasferito tutto (quindi il confronto penso sia calzante...),a parte che l'ho voluta con il dhx air (che avevo gia' sull'enduro 06,PER ME con l'rp non sono neanche parenti...)

-NOMAD devo dire che per me e' sempre stato il termine di paragone A-M,comunque l'ho presa dopo avene provata una:altro gran mezzo,ho spostato ancora molto oltre limiti e velocita' nonostante i primi tempi abbia notato che non sia un mezzo di quelli che danno subito confidenza...ora che la conosco un po' penso sia un mezzo con il quale a seconda del montaggio ci puoi fare un giro da 3 giorni in montagna o una DH o un week end in bike park.
effettivamente arrivando da una bici 'piccola' e facile come la meta subito mi sono trovato male anche io,la L e' lunga come una meta XL:secondo me si guidano diversamente,la nomad devi guidarla sempre di polso caricando bene l'avantreno seno' ti da' un po' l'impressione di esser goffa o di esser lei a portare in giro te...devi studiarci un po',non me ne volere ma alla prima uscita non puoi pretendere di conoscerla.
sente anche lei (ma meno del meta) un po' di pedal feedback e brake lockout,ma con un ammo finemente regolabile (che ti consiglio fortemente,il monarch e' il piu' gnucco che abbia mai provato!) e un po' di tempo per prove di setting puoi trovare un compromesso soddisfacente per l'uso che ne vuoi fare:secondo me come feeling il vpp e' a meta' strada tra il monocross e il giunto horst specy,ha la particolarita' di esigere di esser ben tarato ( mi raccomando il sag in assetto da discesa tra i 15mm se salti molto e 20 mm se la vuoi piu' plush) ma poi ti da' un mucchio di soddisfazioni,in salita bobba poco e copia abbastanza bene.in discesa ingoia tutto sia da seduto che in piedi,si rilancia bene ma soprattutto quando vai 'a fuoco' o sui salti assorbe ogni cosa con autorita' ...

il fatto di poter montare tutti gli ammo che vuoi e' un grande vantaggio,per me ci va un dhx almeno ad aria:se la vuoi leggera puoi metter su un float,ma prova un dhx e mi dirai...se vuoi il massimo in discesa sacrificando qualche etto puoi metter tutti quelli che esistono a molla.la mia ora e' sui 16,5 kg,ma e' veramente 'pronta a tutto' con ammo e forka a molla (ho una liryk,capisco trovi dura la talas che non e' il massimo come scorrevolezza:te ne saresti accorto anche sulla meta...) e freni e ruote da dh:ci faccio enduro con salite anche di 7/800 m e discese con salti e drop anche notevoli (almeno per me) e ogni volta torno a casa con il sorriso.dopo un anno e mezzo di maltrattamenti ha si' qualche segno( per quello che l'ho pagata come verniciatura mi aspettavo di piu') ma benedico quegli etti in piu' che pesa rispetto tante altre bighe da A-M,sicuramente vanno bene ugualmente ma io preferisco qualche etto in piu' piuttosto che in meno sul telaio visto che grazie al mio peso,i percorsi e la guida irruenta ho gia' rotto qualche telaio...

ti consiglio quindi di girarci un po' per conoscerla meglio,ricorda che le piace esser guidata 'all'attacco', con autorita' e di cerca di cucirtela addosso per l'uso che ne fai: secondo me vedrai che magari non vale tutto quello che l'hai pagata,ma ti fara' togliere un mucchio di soddisfazioni...mi dirai tra un po' comunque se guardi sul nostro topic Nomad-eee a parte le mie belinate ci sono molti spunti interessanti
 

maximo69

Biker superis
11/13/06
344
1
0
52
torino
Bike
ancillotti scarab evo 29
Io prima avevo la Nomad del 08, e mi trovavo bene, il carro assorbiva alla grande , nelle pietraie andava giu' che una meraviglia, diciamo che ho avuto subito un buon approccio.Ora ho la meta6, e ho avuto qualche difficolta' iniziale, dovuto soprattutto alle sospensioni tarate male. Piano piano comincio a trovarmi meglio, forse sara' solo questione di adattamento, ma con la Nomad mi sentivo piu' a mio agio.
 

anima.salva

Biker perfektus
4/11/07
2,713
-2
0
Genova
tutto ok, solo che sulla 666 avevo lyric air e gnucca non era.
prendo alla lettera le tue parole e proverò di certo ancora.

non appena posso mi doterò anche di dhx 5, ma i limiti che ho riscontrato stanno più sulla forcella, che spero debba essre rodata e regolata meglio e sulla guida diversa.
un caro saluto e ... al prox weekend.
fabio

facci sapere come va....
 

anima.salva

Biker perfektus
4/11/07
2,713
-2
0
Genova
Io prima avevo la Nomad del 08, e mi trovavo bene, il carro assorbiva alla grande , nelle pietraie andava giu' che una meraviglia, diciamo che ho avuto subito un buon approccio.Ora ho la meta6, e ho avuto qualche difficolta' iniziale, dovuto soprattutto alle sospensioni tarate male. Piano piano comincio a trovarmi meglio, forse sara' solo questione di adattamento, ma con la Nomad mi sentivo piu' a mio agio.

questo conferma che sono molto diverse.. e una volta che ci si abitua con una, poi si fatica con l'altra...

cmq va meglio ora? che differenze riscontri?
 

maximo69

Biker superis
11/13/06
344
1
0
52
torino
Bike
ancillotti scarab evo 29
questo conferma che sono molto diverse.. e una volta che ci si abitua con una, poi si fatica con l'altra...

cmq va meglio ora? che differenze riscontri?
La meta e' molto agile, pero' devo posizionarmi leggermente piu' indietro rispetto alla nomad, se no si impunta facilmente, e anche nonostante sia taglia m e' abbastanza piccola. Una cosa che mi piace molto della meta che riesco per quel poco che riesco a impennarla bene, e anche i manual vengono bene , quando non mi spiattello a terra, come due sabati fa'. Con la nomad nei percorsi accidentati avevo piu' feeling, per ora e' l'unica differenza che ho riscontrato, saro' curioso , quando avro' piu' confidenza , di vedere come si comporta nei salti...
 

fabio1963

Biker popularis
11/5/07
48
0
0
genova
possiamo affermare che quasi tutti hanno difficoltà a ritrovarsi nello scambio dei mezzi, questo mi fa capire che sarò io a dovermi adeguare,
in più è stato detto da molti che la talas non lavora come la corsa fissa e questo spero sia "poco"vero....
Sia il monarch sia la fox per ora sono proprio gnucche, :omertà:

aggiungo per i posteri di fare attenzione perchè le taglie santacruz sono molto più piccole delle taglie commencal, una L Nomad è quasi pari ad una M commencal.... ma basta andare sui rispettivi siti e vedere le geometrie.

a presto....


La meta e' molto agile, pero' devo posizionarmi leggermente piu' indietro rispetto alla nomad, se no si impunta facilmente, e anche nonostante sia taglia m e' abbastanza piccola. Una cosa che mi piace molto della meta che riesco per quel poco che riesco a impennarla bene, e anche i manual vengono bene , quando non mi spiattello a terra, come due sabati fa'. Con la nomad nei percorsi accidentati avevo piu' feeling, per ora e' l'unica differenza che ho riscontrato, saro' curioso , quando avro' piu' confidenza , di vedere come si comporta nei salti...
 

pierocoach

Biker cesareus
2/14/09
1,673
-19
0
Imperia
possiamo affermare che quasi tutti hanno difficoltà a ritrovarsi nello scambio dei mezzi, questo mi fa capire che sarò io a dovermi adeguare,
in più è stato detto da molti che la talas non lavora come la corsa fissa e questo spero sia "poco"vero....
Sia il monarch sia la fox per ora sono proprio gnucche, :omertà:

aggiungo per i posteri di fare attenzione perchè le taglie santacruz sono molto più piccole delle taglie commencal, una L Nomad è quasi pari ad una M commencal.... ma basta andare sui rispettivi siti e vedere le geometrie.

a presto....
ripeto che secondo me con le tue unita' ammortizzanti e' si' bella leggera,ma sono quelle meno sensibili e scorrevoli che esistono...visto che non sei poi cosi' distante se un giorno vieni a girare verso qui ti faccio provare la mia con liryk a molla e dhx coil,ci sono comunque dei miei amici che hanno la float e dhx air cosi' sentirai le differenze ( e 'vedrai la luce',secondo me... ;-) )
permettimi di dissentire sulle taglie,anche io le ho avute tutte e due (e le ho misurate al millimetro...) e la meta L con la quale mi trovavo cosi' bene e' equiparabile ad un nomad M,l'unica misura maggiore e' quella del tubo sella che e' un po' piu' lunga pari taglia...secondo me anche troppo,meglio una quota inferiore di standover:figurati che ho incrociato sui nostri sentieri Remy Absalon che girava con Jerome Clementz e altri pazzi e nonostante sia piu' alto di me di qualche cm (io sono 181 cm) mi diceva di avere una taglia "custom" con tubo orizzontale L come il mio (invece che XL...) e tubo sella M per abbassare lo standover
 

anima.salva

Biker perfektus
4/11/07
2,713
-2
0
Genova
ripeto che secondo me con le tue unita' ammortizzanti e' si' bella leggera,ma sono quelle meno sensibili e scorrevoli che esistono...visto che non sei poi cosi' distante se un giorno vieni a girare verso qui ti faccio provare la mia con liryk a molla e dhx coil,ci sono comunque dei miei amici che hanno la float e dhx air cosi' sentirai le differenze ( e 'vedrai la luce',secondo me... ;-) )
permettimi di dissentire sulle taglie,anche io le ho avute tutte e due (e le ho misurate al millimetro...) e la meta L con la quale mi trovavo cosi' bene e' equiparabile ad un nomad M,l'unica misura maggiore e' quella del tubo sella che e' un po' piu' lunga pari taglia...secondo me anche troppo,meglio una quota inferiore di standover:figurati che ho incrociato sui nostri sentieri Remy Absalon che girava con Jerome Clementz e altri pazzi e nonostante sia piu' alto di me di qualche cm (io sono 181 cm) mi diceva di avere una taglia "custom" con tubo orizzontale L come il mio (invece che XL...) e tubo sella M per abbassare lo standover

sulle taglie dico la mia... come tubo sella a parità di misura M L ecc le commencal sono un po' più "grosse" ma l'orizzontale virtuale é pressoché identico.. la nomad M fa 580 mm e la meta ne dichiara 572... ma con forcella da 535mm.. con una lyrik ho misurato 577... se a questo si aggiunge che il movimento centrale della meta é "più indietro" rispetto la proiezione del tubo sella direi che sono quasi identiche... altre marche (specialized, cannondale, kona...) sono ben più grosse... la nomad ha più passo della meta a parità di taglia.. principalmente però per il carro più lungo....
poi la sensazione di "grandezza" dipende dalla pipa, da quanto si alza la sella (la nomad ha il tubo sella di inclinazione diversa.. ) ecc ecc
cmq le trovo abbastanza simili.. la modo della cannondale M é enorme in confronto...
 

pierocoach

Biker cesareus
2/14/09
1,673
-19
0
Imperia
sulle taglie dico la mia... come tubo sella a parità di misura M L ecc le commencal sono un po' più "grosse" ma l'orizzontale virtuale é pressoché identico.. la nomad M fa 580 mm e la meta ne dichiara 572... ma con forcella da 535mm.. con una lyrik ho misurato 577... se a questo si aggiunge che il movimento centrale della meta é "più indietro" rispetto la proiezione del tubo sella direi che sono quasi identiche... altre marche (specialized, cannondale, kona...) sono ben più grosse... la nomad ha più passo della meta a parità di taglia.. principalmente però per il carro più lungo....
poi la sensazione di "grandezza" dipende dalla pipa, da quanto si alza la sella (la nomad ha il tubo sella di inclinazione diversa.. ) ecc ecc
cmq le trovo abbastanza simili.. la modo della cannondale M é enorme in confronto...
guarda ho misurato in modo certosino tutte le bighe che ho avuto (e anche quella di qualche amico...) perche' spesso i valori dichiarati sono molto diversi da quelli reali...
la mia meta L era 595mm di TT e 114,5 di interasse,la nomad e' 605 * 116,5:a parte il carro la M e' piu' vicina alla meta della L,infatti ci ho pensato per un bel po' prima di ordinare poi ho preso una L visto che con la M il fuorisella sarebbe stato esagerato.sapevo come guidabilita' ci sarebbe stata una differenza notevole,confermata appena montata la nomad.i telai piu' abnormi in assoluto sono irraggiungibilmente gli specy enduro,la mia L era 620* 119,5 !!!!!!non giravo neanche dove gira l'autobus (conta che aveva pure quell'obbrobrio di forka doppia piastra :cagozzo: ) ma non potevo neanche prendere una M (molto simile ad una L 'normale') che di ST e' corta...
 

CINCEN

Biker superioris
6/4/05
984
90
0
50
Verona provincia
Bike
EPIC 18+NOMAD 09+TRACER 275 15
Sia il monarch sia la fox per ora sono proprio gnucche, :omertà:
Io ho una Nomad 2009 (ex Claudia) montata con 36 talas e dhx a molla, il monarc l'ho sostituito subito per i problemi da te riscontrati.
Ti posso assicurare che con il dhx la bici è totalmente diversa (nonostante io abbia una molla duretta), il carro si comporta molto meglio.
Per quanto riguarda la talas confermo il problema scorrevolezza, però il problema è risolvibile: la sera prima di usare la bici la devi lasciare sottosopra devi inoltre cospargere gli steli con un ottimo olio lubrificante,
(provare per credere) il comportamento migliora tantissimo.
Anch'io sono alle prese con i vari problemi di adattamento, provengo da una Reign X che mi ha dato tantissime soddisfazioni e non ho ancora digerito il comportameno più "tagliente" (nel senso che bisogna essere precisi come un coltello) della Nomad. Pian piano spero di capirla meglio, o male che vada mi rimonto la Reign. o-o
 

fabio1963

Biker popularis
11/5/07
48
0
0
genova
seconda uscita e ottimi upgrade.
sgonfiata forcella e tarata, feeling molto migliorato,
presa confidenza con il mezzo e guida più decisa,
sgonfiato gomme...
devo cambiare l'ammo post con dhx5air e direi che mi sento già molto meglio.

se proprio devo fare analisi credo che la nomad paghi un po vs commecal sull'accidentato pietraie:wink:, mentre sul ripidone e sul guidato la sento molto più performante:freeride:.
non vi posso dire sui salti veri... mio limite personale, sui saltelli vanno tutte bene...:nunsacci:

stay tuned
fabio
 

Gas76

Biker serius
9/27/09
171
0
0
provincia Trento
Se volete fare un paragone fra taglie uguali ma di bighe diverse non si deve far riferimeto all TT ma al reach e allo stack. Se queste due misure sono uguali e la vostra posizione sella è la stessa (lunghezza movimento centrale-punto anatomico sella e stesso arretrameto sella rispetto movimeto centrale) la vostra posizione guida sulle due bighe sarà identica! Cambierà tipo di sopensione, lunghezza carro, whell base ecc e di conseguenta il comportamento della biga ma la vostra posizione sarà sempre quella.
 

pierocoach

Biker cesareus
2/14/09
1,673
-19
0
Imperia
Se volete fare un paragone fra taglie uguali ma di bighe diverse non si deve far riferimeto all TT ma al reach e allo stack. Se queste due misure sono uguali e la vostra posizione sella è la stessa (lunghezza movimento centrale-punto anatomico sella e stesso arretrameto sella rispetto movimeto centrale) la vostra posizione guida sulle due bighe sarà identica! Cambierà tipo di sopensione, lunghezza carro, whell base ecc e di conseguenta il comportamento della biga ma la vostra posizione sarà sempre quella.
beh scusami ma per me i valori di reach e stack sono si' indicativi,possono essere raggiunti con geometrie diverse ma quello che conta e' il comportamento della biga e il tuo feeling con essa,fattori che sono definiti molto piu' dal tipo di sospensione-elementi ammortizzanti-misure telaio che dalla tua posizione guida (che in ogni caso puo' variare molto potendo cambiare i parametri e soprattutto la posizione in sella...).

io per esempio ho sempre riportato su tutte le bici che ho avuto la stessa altezza sella (con il famoso cavallo * 0.885), lo stesso arretramento della stessa (con il 'piombo' ginocchio-centro pedale),la stessa altezza manubrio e lunghezza della pipa visto che mi trovo bene con 50mm ma la commencal e' stata la meglio guidabile di tutte,grazie alle misure 'contenute' e all'equilibrio di tutte le geometrie.forse l'avrei preferita con l'interasse un pelo maggiore (ottenuto magari anche con un carro leggermente piu' lungo) perche' sentivo una certa 'nervosita' sul veloce (per esempio l'enduro SL che era al contrario un'autobus era anche molto rassicurante sul veloce,anche a velocita' astrali...).per tutto il resto era un giocattolo,si alzava e girava solo muovendo la testa....
 

Gas76

Biker serius
9/27/09
171
0
0
provincia Trento
Secondo mè è proprio questo il punto: cambia talmente tanto il comportamento fra una biga e l'altra solo per lunghezza carro , tipo sospensione ecc, , che per avere veramente un riscontro più veritiero bisognerebbe partire almeno con il reach , stack e heat angle uguali o perlomeno simili , in questo modo saprei che il mio peso è bilanciato ugualmete su tutte e due le bici e avrei un riscontro più veritiero sulla bontà del progetto. Purtroppo ci sono pochi marchi che ti danno veramente le geometrie complete, e questo aiuterebbe di molto chi compra. Magari poterle provare tutte!!!
 

maximo69

Biker superis
11/13/06
344
1
0
52
torino
Bike
ancillotti scarab evo 29
Uscendo un po' fuori tema , volevo chidere a voi possesori della meta 6. Quando l'ho comprata non mi e' stato dato il 2°bussolotto che cambia l'angolo di sterzo, male poco , peche' ha promesso di procurarmelo, ma la cosa che non capisco e che leggendo l'altro topic sulla meta parlavano di una numerazione , -1, 0 , nella mia non c'e' scritto niente , ho chiesto la meccanico e ha detto che e' montata in pratica quello che apre piu' lo sterzo ( -1).La mia bici e' del 2010, ho visto un telaio del 2009 e indicava -1, anche pero' nella dh 2010 indicava -1, quindi non hanno cambiato , secondo voi ha detto bene il meccanico? grazie ciao
 

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Sentiero 2 Maddalena
    Sun, 25 Sep 2022 00:36:39 CEST
    [Routes] Italy - Lombardia, BS 18,20 km +742 mt Itinerario breve ma intenso salita semplice ...
  • Carega, Lessinia
    Sun, 25 Sep 2022 00:10:19 CEST
    [Routes] Italy - Trentino-Alto Adige/Südtirol, TN 48,51 km +2 622 mt Premetto di portarsi u ...
  • Trail area Montepimpio
    Sat, 24 Sep 2022 21:07:53 CEST
    [Routes] Italy - Lazio, VT 6,43 km +195 mt La trail area è sviluppata attorno alla locanda ...
  • Colle di Puriac - Valle Stura
    Sat, 24 Sep 2022 20:57:07 CEST
    [Routes] Italia - Piemonte, CN 21,28 km +951 mt Su idea di bubetta si parte martedì 23 giug ...
  • Attività pomeridiana
    Sat, 24 Sep 2022 18:27:01 CEST
    [Training] 37,88 km +681 mt 02:36:28 ...