I test del forum ZIRBEL il comando che non c’è

ZIRBEL è una piccola azienda artigianale svizzera che crea tra le altre cose dei comandi per gruppi elettronici veramente minimali e funzionali, nelle forme più svariate e per vari utilizzi dalla mtb fino alla specialissima bdc.
Soprattutto per chi mal sopporta i comandi originali sia di casa SRAM che SHIMANO che pendono orrendamente dai manubri e che come il sottoscritto sono abituati da tempo immemorabile hai comandi rotanti di casa SRAM.
Da notare che questi comandi sono interfacciabili sia hai gruppi AXS di SRAM che al DI2 di SHIMANO oltre che con EPS di casa CAMPAGNOLO per quanto riguarda il comparto strada.
Il comando che prendo in considerazione in questo caso è il TWISTER WI01 che verrà abbinato ad un deragliatore XX1 AXS SRAM


csm_twister_wi01_14ddf5da6a.jpg


Venduto assieme al suo relativo manubrio dedicato marchiato WISENT sempre fatto da loro in svariate misure e forme, un manubrio atto ad ospitare il comando/i e la loro relative centraline visto che se ne possono montare fino a quattro. Naturalmente il manubrio, se si ha buona manualità, può essere modificato da noi e quindi usare qualsiasi prodotto a noi congeniale.

7888ce143d2f4974884e1c0d0cbbeff4.thumbnail.jpg


La scheda elettronica è annegata in un minimale cilindro in materiale plastico da cui escono due conduttori che andranno ad interfacciarsi nel mio caso con una centralina SRAM BLIPBOX in grado di gestire due componenti AXS, ad esempio il cambio posteriore e, visto che ormai il mono corona nel nostro settore la fa da padrona, un eventuale reggisella REVERB di casa ROCKSHOX. Il sistema si basa su un sistema di sensori magnetici, infatti sul comando meccanico vero e proprio sono annegati dei piccoli magneti permanenti.
Detto comando sulla livrea della nostra mountain bike va praticamente a sparire e rende il manubrio completamente pulito dal lato guaine e dal lato cose che penzolano pericolosamente.

ab812e8317a44a0fb8965547917a90c7.thumbnail.jpg


Il comando viene reso solidale con il componente elettronico tramite una vite da 3mm che si avvita nel bullone annegato nella centralina e che lega i due elementi che compongono il comando, tramite un foro posto sul manubrio.

971767d51cfb4f7d815583cc4d7d6ce4.thumbnail.jpg


I conduttori che uniscono il comando e la centralina fuoriescono dal manubrio presso l’attacco manubrio nella parte inferiore/centrale dello stesso.

688802919acd44fbb19e2de9427783a6.thumbnail.jpg


La centralina volendo può essere anche nascosta, se esiste lo spazio e l’accessibilità, all’interno dell’attacco manubrio o del telaio della bike, consci del fatto che un paio di volte all’anno, se l’uso della bike è intensivo, va sostituita la batteria del tipo CR 2032, e che per potersi collegare con l’applicazione del cellulare si deve premere il pulsante della stessa.
Il funzionamento del cockpit, ovvero del comando vero e proprio, è qualcosa di veramente sensibile e tattile senza sforzi da parte o del pollice o dell’indice in quanto esiste anche una piccola sporgenza accessibile dall’indice, ma la parte mobile del comando può essere cambiata e configurata ergonomicamente a piacere dall’utente finale tramite una banalissima stampante 3D anche se la stessa ZIRBEL rende disponibile una serie di comandi dalla varia conformazione. Con una leggera rotazione di circa 15/20°, in senso orario o antiorario, il comando invia l’impulso alla centralina che gestisce il deragliatore. Comando che può essere gestito tramite applicazione SRAM dal cellulare e configurato a piacere, ovvero con un brevissimo impulso il deragliatore sale o scende di un rapporto mentre se l’impulso è leggermente più prolungato il comando sale o scende da 1 fino a 3 rapporti.
Attualmente lo sto montando sulla mia nuova bike montata con deragliatore XXI EAGLE AXS e dopo circa 20.000 m di dislivello e 350 Km il consumo delle due batterie che compongono il sistema è praticamente irrisorio, lo stato delle due batterie oltre che essere monitorato dall’eventuale led presente sui componete anche tramite l’applicazione dedicata da cellulare.
 
Last edited: