Gare [Video] DH WC #1: Loic Bruni vince a Maribor

merix98

Biker novus
27/4/11
14
0
0
gaiola (cn)
Cosa ne dite del commento in italiano? Conosco Ricky e so che ha la competenza e il piglio per commentare, l'ho visto un po' ingessato in questa prima tappa, e da solo è difficile portare avanti un discorso, quindi tante/troppe pause, servirebbe un ospite tecnico, magari un ex-atleta, per fargli da spalla, e riempire un po' con curiosità e qualche tecnicismo, però è una bella cosa che RedBull abbia inserito il commento in italiano!
Mentre scendeva Hart, un secondo abbondante davanti al leader corrente, facendo i suoi soliti numeri, il commentatore ha detto "una gara tutta in discesa per Danny". Non aggiungo altro.
 

 

ymarti

Biker immensus
16/9/03
8.557
727
0
Milano
Bike
Specialized Demo 8 26 oldschool & Nukeproof Mega 29 newschool
Io ho sentito il commento di Rob e Claudio come sempre, anche se avevo visto che ci sarebbe stato quello di Ricky in italiano.
Non so quindi come sia stato ma mi viene da pensare che se non ce la fa lui non saprei proprio chi potrebbe farlo! :????:

Secondo me bisogna essere almeno in 2 per rendere il commento davvero interessante, è difficile essere creativi e non banali e ripetitivi in un evento simile, che dura anche un bel po'. Considerando poi che è uno sport un po' di nicchia, quindi probabilmente chi si collega per vedere la diretta sa abbastanza bene di cosa si tratta, discorso che non potrebbe essere fatto per grossa parte di quelli che seguono un motorsport tipo MotoGP o Formula1 ... A mio parere sempre.
Senza contare che in Italia siamo tutti allenatori, amministratori delegati e...commentatori.
 

clayman

Biker novus
20/9/15
24
1
0
Credo intendesse il passaggio alle Elite, ma se non ho capito bene non poteva quest'anno per regolamento, anche volendo.

E non ho comunque capito il commento, già oggi fa tempi da Top10, di cosa dovrebbe avere paura non lo so. Allora chi arriva ben più indietro dovrebbe smettere di correre? Correre con quelle più forti invece non può che farla migliorare.

Credo si riferisse al fatto che i tempi in qualifica son spesso da top2-3 elite ma in gara no. Comunque avrebbe già tutte le carte in regola per competere, ma non certo per dominare. Non ancora perlomeno. Penso di riferisse più che altro a questo...
Intendo che passare da dominazione assoluta a top 10 (a volte) non so che effetto farebbe su di lei. Poi non ho mai gareggiato in MTB quindi non so, ma non è mica formula 1 che ti abitui a stare insieme ai top, ognuno corre solo.
Mi chiedo se si recuperano 10-12 secondi solo perché inizi a vivere nell'ambiente elite.
 

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.948
1.361
0
-
Bike
-
Intendo che passare da dominazione assoluta a top 10 (a volte) non so che effetto farebbe su di lei. Poi non ho mai gareggiato in MTB quindi non so, ma non è mica formula 1 che ti abitui a stare insieme ai top, ognuno corre solo.
Mi chiedo se si recuperano 10-12 secondi solo perché inizi a vivere nell'ambiente elite.

Vedo che hai glissato la mia domanda diretta ma che comunque hai finalmente risposto, anche se per vie traverse. Valentina Höll ha 18 anni e compete nella categoria Junior non per scelta ma per regolamento. L'anno prossimo competerà nella categoria Elite non per scelta, ma per regolamento anche in quel caso, che definisce la categoria di appartenenza in base al suo anno di nascita, come avviene nella stragrande maggioranza degli sport. Valentina non può quindi esimersi dall'attendere la prossima stagione per confrontarsi con le Elite così come non potrà esimersi dal correre in tale disciplina designata l'anno prossimo... quindi a tutti gli effetti non è lei che "forse fa bene ad aspettare", come hai scritto tu, ma è l'anno di nascita che definisce la categoria di appartenenza. Che tu forse faccia confusione con le categorie amatoriali (o dilettantistiche in altre discipline), nelle quali spetta al rider, ormai adulto, la scelta della categoria in cui correre, tra Elite e Master?

Poi non sarà forse "l'ambiente Elite" a farle limare 10-12 secondi, ma sarà molto più probabilmente il compimento di quell'anno di età che, dai 18 ai 19 anni, fa compiere passi da giganti agli atleti, portando una notevole maturità fisica nonché mentale, intesa come determinazione e capacità di concentrarsi e di gestire ulteriormente bene la gara... doti che Vali ha già dimostrato di avere e che potranno solo migliorare. In ogni caso, notando in generale una certa confusione nei tuoi commenti, vorrei darti un'ulteriore spunto di riflessione: a memoria non ricordo una atleta Junior che si sia distinta tra le Elite dai tempi di Anne Caro Chausson... quindi la storia ci dice che con molta probabilità siamo davanti a una campionessa che nei prossimi anni alzerà l'asticella in ambito femminile. CHAPEAU Valentina... e tanti, tanti complimenti! Altro che "forse fa bene ad aspettare"...
 

AleEND

Biker superis
9/4/18
405
203
0
Casa
Bike
MTB
Frenk non capisco se sei un suo fan sfegatato o un suo parente! :mrgreen:

Comunque spero solo che abbia ancora qualcosa in tasca che non usa vista la scarsa concorrenza... altrimenti nel passaggio tra 18 e 19 anni maturerà presto a suon di batoste :sculacci:
 

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.948
1.361
0
-
Bike
-
Frenk non capisco se sei un suo fan sfegatato o un suo parente! :mrgreen:

Comunque spero solo che abbia ancora qualcosa in tasca che non usa vista la scarsa concorrenza... altrimenti nel passaggio tra 18 e 19 anni maturerà presto a suon di batoste :sculacci:

Né un suo fan in particolare, né tantomeno un parente... sono solo un vero appassionato di DH!

Se Vali sarà una meteora o una campionessa di quelle che segnerà un'epoca, come lo sono state per esempio la Chausson, la Jonnier o la Atherton, lo scopriremo nelle prossime stagioni. Per ora i presupposti ci sono e l'attuale concorrenza non la definirei così scarsa dato che erano tanti, ma tanti anni che la categoria Junior femminile non vedeva un livello così alto.
 

AleEND

Biker superis
9/4/18
405
203
0
Casa
Bike
MTB
Né un suo fan in particolare, né tantomeno un parente... sono solo un vero appassionato di DH!

Se Vali sarà una meteora o una campionessa di quelle che segnerà un'epoca, come lo sono state per esempio la Chausson, la Jonnier o la Atherton, lo scopriremo nelle prossime stagioni. Per ora i presupposti ci sono e l'attuale concorrenza non la definirei così scarsa dato che erano tanti, ma tanti anni che la categoria Junior femminile non vedeva un livello così alto.

Mah... l’anno scorso la Holl ha vinto tutte le gare con distacchi tra i 10 e i quasi 20 secondi se non sbaglio, il livello non mi sembra granché a parte lei!

Però vedendo i tempi, o tira fuori un asso dalla manica o l’anno prossimo le busca.

Io però sono convinto che ad oggi non abbia ancora dato il 100% ;-)
 

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.948
1.361
0
-
Bike
-
Mah... l’anno scorso la Holl ha vinto tutte le gare con distacchi tra i 10 e i quasi 20 secondi se non sbaglio, il livello non mi sembra granché a parte lei!

Però vedendo i tempi, o tira fuori un asso dalla manica o l’anno prossimo le busca.

Io però sono convinto che ad oggi non abbia ancora dato il 100% ;-)

La scorsa stagione il livello della Höll era spaventoso considerando che era alla sua prima stagione in World Cup e al primo anno della categoria Junior. Quest'anno hanno aumentato nettamente il passo anche le sue sfidanti, la Newkirk e la Johnset, entrambe con tempi che consentirebbero loro di qualificarsi tra le Elite. Il livello medio delle giovanissime è quindi nettamente e innegabilmente (chi nega ha evidentemente poca conoscenza o memoria molto corta) più alto rispetto ad alcune stagioni fa, quando la UCI decise di gestire una classifica separata per le Junior che altrimenti sarebbero rimaste escluse dalla finale correndo le qualificazioni assieme alla categoria Elite. La stessa Atherton ha dichiarato che finalmente il livello si è alzato e che sarà felice di concludere la sua vittoriosa carriera lasciando spazio a una giovane campionessa come la Höll.

Detto questo, ribadisco che occorrerà attendere almeno un paio di stagioni perché la Höll, così come la Newkirk e la Johnset, possano fisiologicamente ambientarsi nella categoria Elite ed esprimere tutto il loro potenziale. Fino ad allora i pronostici restano fondamentalmente chiacchiere da bar... e come tali, ritengo che sminuire le prestazioni e l'impegno della Höll a un "maturerà presto a suon di batoste" o "l’anno prossimo le busca", sia poco sportivo e rispettoso nei confronti di una giovanissima atleta che non guarda la gara dal divano di casa ma si mette in gioco con grande impegno e professionalità.

Mi trovi invece d'accordo sul fatto che con molta probabilità non stia ancora dando il 100%, anche perché sarebbe controproducente rischiare un'infortunio per stravincere, quando quello che fa è già sufficiente per vincere con netto vantaggio.
 
  • Mi piace
Reactions: D-Lock