pedali doppia funzione (seghettati e con lati differenti)

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Specifico "con lati differenti" perché non intendo quelli che hanno le due funzioni su entrambi i lati, bensì quelli che hanno un lato agganciabile e l'altro no.

Attualmente uso dei pedali seghettati con puntapiedi e cinghiette, con le scarpe da tennis.
Però ho un piede che si indolenzisce facilmente a cavallo tra le dita e il metatarso, quindi ho deciso di passare a una suola rigida e nuovi pedali.
In particolare sono orientato su dei doppia funzione, per poter pedalare agganciato e avere un lato libero da usare nei rari punti critici.

Intanto ho preso le scarpe, le più economiche del Decathlon:
http://www.decathlon.it/scarpe-mtb-300-nere-bianche-id_8283630.html

Oltre a provarmele sui piedi e a scegliere il numero, mi sono messo lì a valutarne l'accoppiamento con i vari pedali (sul lato da appoggiare). Una valutazione sommaria, sovrapponendole a mano per avere un'idea di come possono stare ferme o scappare via.
Sui flat con i chiodini filettati (i "flat" per eccellenza) hanno una presa scarsa, sui flat con i chiodini in plastica hanno una presa penosa, sui pedali seghettati invece la presa pare decente.

Durante il primo giro ho provato le scarpe sui miei pedali attuali: col lato dei puntapiedi sono incompatibili per le dimensioni, col lato libero vanno abbastanza bene (il piede non scappa).

Quindi per il momento torno a usare le scarpe da tennis sui miei pedali, e devo sceglierne dei nuovi.
Ho visto che al Decathlon c'erano dei doppia funzione, ma li ho scartati perché erano un po' piccoli e avevano una dentatura troppo ridotta (molto meno accentuata dei miei pedali attuali).

Cercando in rete ho visto gli Shimano M324, che hanno una dentatura migliore di quelli del Decathlon ma peggiore della mia:
http://www.bike-discount.de/it/comprare/shimano-pedals-pd-m324-25427 (Tacchette SH56 incluse)

Poi ho visto questi, che sembrano più dentati (Tacchette VP-C01, dovrebbero essere simili alle SH51):
http://www.gambacicli.com/it/vp-82-pedali-mtb-doppia-funzione.html

Qualcuno ha provato questi pedali? Come vanno? (meccanismi di sgancio, regolazioni, incavo sul lato libero etc)
Oppure quali possono essere altri modelli?
 

 

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Leggo, in una recensione su Amazon:

Nella confezione sono presenti le tacchette da applicare alle scarpe per SPD ma non ci sono le lamierine filettate alle quali le tacchette sono avvitate (nelle scarpe più costose queste lamierine sono già presenti sotto la suola) quindi se non avete scarpe predisposte per SPD attenzione perché vi servirà un apposito kit di tacchette che comprende tutti i pezzi.

Non avendo mai montato una placchetta SPD, non capisco cosa sia questa lamierina.

Nelle mie scarpe, una volta tolti i coperchietti di plastica, ci sono due scanalature e dentro una placca con quattro buchi filettati in grado di scorrere longitudinalmente. Manca qualcosa?
 
Upvote 0

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0

Oggi mi sono arrivati i pedali (Ho preso i PD-M324). Facendo riferimento a quest'immagine che ho trovato qui sul forum:



Io nella confezione ho solo B, C e D.
A cosa serve A? Per alcuni tipi di scarpe?

Inoltre ho un dubbio, visto che la piastrina interna è scorrevole e ha quattro fori: conviene usare quelli anteriori o quelli posteriori?
 
Upvote 0

GeoLor

Biker geologicus
21/5/15
2.182
358
0
Arcore
Bike
Scott Scale...da 26"
Ciao Valerio, secondo me il pezzo A è quello che è già presente nella scarpa; quanto ai buchi da utilizzare, dipende da come sei abituato a tenere il piede sul pedale (molto in avanti, molto arretrato, etc.): fai un po' di prove e vedi.
Fai molta attenzione, anche, a sistemare bene il piede longitudinalmente (punte divaricate, punte convergenti, piedi paralleli) a seconda di come sei abituato a pedalare: alcune tacchette permettono di muovere un po' il piede anche da agganciato, per cui ti sistemi esattamente come vuoi, altre no, e te lo devi sistemare attentamente durante ilmontaggio delle tacchette sulle scarpe.

Buona pedalata!
 
Upvote 0

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Ciao Valerio, secondo me il pezzo A è quello che è già presente nella scarpa; quanto ai buchi da utilizzare, dipende da come sei abituato a tenere
il piede sul pedale (molto in avanti, molto arretrato, etc.): fai un po' di prove e vedi.

Ho tolto le solette dalle scarpe per guardare meglio: quella lamierina non è presente, all'interno c'è solo la piastrina filettata. Forse quel pezzo che mi manca serve come rinforzo? Ho deciso di procedere lo stesso al montaggio, speriamo che non si rompa niente.

La piastrina filettata era attaccata con lo scotch, quindi scorreva poco; muovendola con le dita dopo averla liberata ho capito a cosa servono i 4 buchi: 2 coprono la parte anteriore delle asole, 2 la parte posteriore. Personalmente, ho usato i due anteriori.

Per trovare la posizione, ho usato queso sistema: mi sono messo le scarpe sui piedi senza piastrine né solette, poi da fuori ho sondato dentro le asole con una brugola per cercare la testa del metatarso.

Ora che ho visto bene come sono fatte le scarpe dentro, mi sorge un nuovo dubbio.
Le piastrine, una volta tirate le viti, sono schiacciate contro la scarpa. Però non so se facciano contatto su tutta la superficie, ed è ferro contro plastica dura; inoltre ci sono i due buchi non usati. Insomma, secondo me riesce a passare dell'acqua.

Fai molta attenzione, anche, a sistemare bene il piede longitudinalmente (punte divaricate, punte convergenti, piedi paralleli) a seconda di come sei abituato a pedalare: alcune tacchette permettono di muovere un po' il piede anche da agganciato, per cui ti sistemi esattamente come vuoi, altre no, e te lo devi sistemare attentamente durante ilmontaggio delle tacchette sulle scarpe.
Ecco, questa è una cosa che devo ancora sistemare bene. Le placchette sono quelle a sgancio facilitato (SH-56), il piede mi pare che possa muoversi, però non mi dispiacerebbe trovare una posizione di base buona.
 
Upvote 0

Solda Gianluc

Biker immensus
23/12/13
8.972
1
818
0
Varese
Bike
SBCF-1 29er + Sid Brain 100mm 8.890kg
Ho tolto le solette dalle scarpe per guardare meglio: quella lamierina non è presente, all'interno c'è solo la piastrina filettata. Forse quel pezzo che mi manca serve come rinforzo? Ho deciso di procedere lo stesso al montaggio, speriamo che non si rompa niente.

La piastrina filettata era attaccata con lo scotch, quindi scorreva poco; muovendola con le dita dopo averla liberata ho capito a cosa servono i 4 buchi: 2 coprono la parte anteriore delle asole, 2 la parte posteriore. Personalmente, ho usato i due anteriori.

Per trovare la posizione, ho usato queso sistema: mi sono messo le scarpe sui piedi senza piastrine né solette, poi da fuori ho sondato dentro le asole con una brugola per cercare la testa del metatarso.

Ora che ho visto bene come sono fatte le scarpe dentro, mi sorge un nuovo dubbio.
Le piastrine, una volta tirate le viti, sono schiacciate contro la scarpa. Però non so se facciano contatto su tutta la superficie, ed è ferro contro plastica dura; inoltre ci sono i due buchi non usati. Insomma, secondo me riesce a passare dell'acqua.


Ecco, questa è una cosa che devo ancora sistemare bene. Le placchette sono quelle a sgancio facilitato (SH-56), il piede mi pare che possa muoversi, però non mi dispiacerebbe trovare una posizione di base buona.
Acqua non entra. Due buci in più e ok. Mettici due grani corti piatti così proteggi il filetto per il futuro
 
Upvote 0

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Ho provato i pedali in un giro più lungo.

-Il lato dentato mi pare che abbia una buona presa sulle scarpe.

-Col lato SPD devo ancora fare amicizia, ho già fatto la mia prima caduta da manuale :-)
Tra l'altro avevo già fatto parecchi sganci di prova e non pensavo ad altre cose, ma proprio a quelli. Mi chiedevo "è più duro il destro o il sinistro a sganciare" e intanto mi sono fermato con l'idea di poter mettere giù i piedi in maniera normale...

A pedalare mi trovo bene, il movimento di sgancio devo ancora capirlo perché (data una certa regolazione della molla) ci sono volte in cui mi sgancio bene e altre in cui mi sgancio male.
Lo sgancio verso l'interno non mi pare molto utile, perché ci sono spesso ostacoli.
Per ora i registri delle molle sono vicini al centro, appena verso il morbido.

-Girare i pedali per scegliere il lato non mi pare difficile, era più complesso girare il pedale e imbucare il puntapiedi.

Sto ancora cercando di regolare bene l'inclinazione longitudinale delle placchette, facendo il giro mi sono accorto che un piede girava scomodo (ma la storta alla caviglia presa durante la caduta da SPD non mi ha aiutato a capire).

Per la questione dell'acqua aprirò un thread a parte.
 
Upvote 0

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Alla fine penso di aver trovato l'inclinazione longitudinale: un piede gira volentieri con la placca in posizione centrale (rispetto al quadrato scolpito nella suola, che penso indichi la scarpa diritta), l'altro vuole stare un po' divergente.

Penso di esserci anche con la durezza delle molle, ma continuo a rilevare una variabilità nella facilità di sgancio che non riesco a spiegarmi. lo stesso pedale, la stessa scarpa, la stessa forza di molla, una volta dico "il piede si è sganciato troppo facilmente" e la volta dopo "com'era duro!". Forse mi sfugge ancora qualcosa nel trovare il miglior movimento.

C'è una cosa che trovo un po' problematica nel pedalare agganciato.
Sui pedali normali (dentati) potevo cambiare posizione, ma quando il piede era appoggiato stava fermo.
Ora, invece, sento che il piede ha del gioco. Da una parte è positivo, non mi piacerebbe una posizione obbligata. Dall'altra, però, mi sembra di essere sulle saponette in quell'area di gioco prima di sbattere contro i meccanismi di sgancio.
Ecco, questa sensazione di indecisione mi dà un po' fastidio.
 
Upvote 0

valerio_vanni

Biker perfektus
5/12/14
2.899
469
0
Sto notando anche un'altra cosa: mi manca l'appoggio sul lato esterno.
A farci caso, mi sono accorto che tendo a spingere sul lato esterno della pianta, anche quando cammino o sono fermo in piedi.

I vecchi pedali (tradizionali dentati, senza SPD) erano più larghi e il piede trovava l'appoggio.
Ora, sul lato tradizionale non c'è male: il pedale è leggermente più stretto ma trovo l'appoggio.
Sul lato SPD, invece, la placchetta è al centro della pianta e quindi non dove vorrei spingere io. Dove spingo io c'è il vuoto, quindi un po' provo a starci attento e spingere più dentro, ma è un lavoro aggiuntivo.
Il piede tende a inclinarsi sul meccanismo di aggancio.
Che pedali ci vogliono per chi spinge all'esterno?
 
Upvote 0