I report del forum Mont de Marc - sentiero delle trincee (Monte Zugna - Trentino)

Sabato 10 Aprile 2021 potremo chiamarlo anche il giorno della memoria, la testimonianza della Grande Guerra in terra trentina con il passaggio dal Cengio Alto e la zona del Monte Zugna con il sentiero delle trincee a ricordo dei numerosi e valorosi soldati che in questi luoghi per diversi anni hanno difeso e combattuto per l'onore della propria patria.

Image01.jpg

Dallo Stadio Quercia di Rovereto inforchiamo le bike io, il local @Tony lo Svelto, tuttofare @Scrat59, lady @PESCA97, grimpeur @Paoletto87 e stakanovista @G/luca.

Attraversato il centro storico saliamo dal versante sinistro orografico della Vallarsa fino all'abitato di Porte dove imbocchiamo il sentiero in salita non ciclabile per il Cengio Alto...20 minuti a spinta e "ciacere" (chiacchiere).

Pausa banana e iniziamo un breve tratto di discesa lungo i tornanti di una ex stradina militare.

Image02.jpg
(foto di @Scrat59)

Image03.jpg
(foto di @PESCA97)

Transitati sopra l'agglomerato urbano di Albaredo iniziamo in costante pendenza l'ascesa su bitume lungo il versante del Monte Zugna.

A circa 1200 metri di quota all'altezza di un tornante pieghiamo a dx immettendoci sullo sterrato della forestale per Mont de Marc da dove inizia il favoloso sentiero delle trincee ancora ben conservato.

Image04.jpg
(foto di @Tony lo Svelto)

Image05.jpg
(foto di @PESCA97)

Image06.jpg


Image07.jpg
(foto di @PESCA97)

Image08.jpg


Image09.jpg


Image10.jpg
(foto di @Scrat59)

In località Pozza dei Fòi imbocchiamo un sentiero che scende a tornantini con superbe viste sulla Vallagarina (segnavia 115).

Image11.jpg

Scesi ad una tagliafuoco e seguitala in direzione sud ad un successivo bivio svoltiamo a dx per innestarci su un traverso davvero entusiasmante...attenzione ad un tratto esposto.

Image12.jpg


Image13.jpg


Image14.jpg


Image15.jpg
(foto di @Tony lo Svelto)

Image16.jpg
(foto di @Scrat59)

Poi si inizia a calare più decisamente con viste aeree ancora in direzione del segnavia 115.

Image17.jpg
(foto di @PESCA97)

Image18.jpg

Rientrati sul 115 al suo termine stacchiamo a destra lungo il sentiero della Madonnina contraddistinto da ammassi di rocce giganti non completamente ciclabile dove viene praticata la specialità del bouldering, arrampicata libera di resistenza su sassi e rocce di grandi dimensioni.

Image19.jpg


Image20.jpg

Risaliti quindi dalla forestale sopra l'ex polveriera di Marco andiamo a chiudere a Lizzana con la bella discesa tecnica dalla Strada degli Artiglieri dalla località Castel Pagan.

Traccia:

:}}}:
 
Last edited: