I report del forum GORRETO (GE)



Se sei alla ricerca di terreni rocciosi perchè vuoi evitare la fangazza e nello stesso tempo vuoi anche divertirti, dove vai?? L'Alta Val Trebbia è il posto giusto. Il comprensorio tra i comuni di Ottone nel piacentino e di Gorreto e Rovegno nel Genovese offrono tutto questo.

Dopo aver percorso in auto gran parte della Statale 45 arriviamo a Gorreto, primo paese ligure ai confini con la provincia di Piacenza.
Alle 8:30 un bel -3° ci dà il benvenuto e inizialmente ci fa rimpiangere il tepore delle coperte ma la giornata è bellissima. Siamo in un altro mondo, il cielo è sereno, ...tutta un'altra cosa rispetto al nebbione padano di qualche ora prima.

Passando per Rovegno e Pietranera guadagniamo quota su un percorso reso ancora più magico da una spolverata di neve:

foto in stile Bartali-Coppi, non si sa se è Paolino che spinge Ila oppure Ila che tira Paolino :mrgreen:



Arriviamo in prossimità del cancello basso da dove parte la prima discesa;



il fondo è spettacolare, tutto su roccia, con un grip impressionante:







anche nei tratti innevati, grazie ad una neve che sembra talco, non si perde mai l'aderenza:



tra una foto e l'altra perdiamo quota:









La discesa termina a Casanova dove iniziamo a risalire in direzione Crescione sempre su strada bianca;



Salendo sopra i 1200 mt la neve aumenta ma non è mai un problema:





e siamo all'inizio della seconda discesa di giornata: La ciappa.

con il Monte Alfeo a sorvegliare;



anche questo trail è bellissimo, si alternano tratti innevati a tratti asciutti







e ora giù nel canalone in direzione dell'abitato di Foppiano:





nel canale fa decisamente freschino e ci appare questo spettacolo:



Breve trasferimento e siamo pronti per la terza e ultima discesa: Il Crocione.
Discesa completamente diversa dalle precedenti, con lunghi tratti nel bosco dove il sentiero è molto ripido e coperto da foglie. Decisamente più rognosetta!!





Arrivati in fondo ci tocca un breve traferimento su un vecchio sentiero dove bisogna fare qualche deviazione nel bosco causa piante cadute e frane:



Arriviamo alle auto con il sorrisone dei giorni migliori dopo un trittico di discese superlative.

....e anche stavolta le bici non si sono sporcate!!:yeah!:
 

Dani1000

Biker serius
11/24/11
276
127
0
Genova
complimenti, per questo e anche per gli altri giri che fai e che hai voglia di raccontare
hai una traccia gps di questo giro? oppure ne hai utilizzata una già esistente?
grazie
 
  • Like
Reactions: Brag86 and miciolo

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,141
4,141
0
59
piacenza
Bike
.
GORRETO - MONTARLONE (GE)



Dopo giorni di pioggia e con previsioni meteo molto variabili uno dei luoghi dove si può girare senza trovare fango è senz'altro l'Alta Val Trebbia, grazie al fondo dei sentieri iperdrenante.

Partiamo da Piacenza con destinazione Gorreto, primo comune ligure in Val Trebbia dopo il confine con l'Emilia ed una sottile pioggerella ci accompagna per tutto il viaggio. Anche a Gorreto piove, ma scarichiamo ugualmente le bici fidandoci dei siti meteo che prevedono miglioramenti durante il corso della giornata.

Iniziamo a risalire passando per Rovegno, per l'inquietante ex Colonia Montana, per Pietranera ed a seguire la solita sterrata che facciamo sempre.



Nel frattempo smette definitivamente di piovere ed un po' pedalando ed un po' spingendo ci avviciniamo alla nostra meta. Il Montarlone (1501 mt slm)







Siamo nelle nuvole basse, foto di rito e via



Il primissimo tratto di discesa ripercorre la via dell'andata



poi deviamo su sentiero in faggeta



Arriviamo in prossimità del Cancello Alto, da dove parte la bella discesa che ben conosciamo:



il sentiero è perfettamente percorribile, incredibilmente non c'è fango













Atteriamo a Casanova, dove alla Fontana del paese ci intrattengono i Local



Consumiamo i nostri panini e siamo pronti per la breve ma intensa risalita per affrontare Le Ciappe, altro trail bello tosto tutto su roccia.

L'ultimo tratto della risalita:



Poi si inizia a scendere:







Giù nel Canalone di Foppiano:









Arrivati in fondo ci spostiamo per l'ultima discesa della giornata: il Crocione

discesa dove occorre prestare attenzione in un paio di passaggi



Rientriamo alle auto su un semi abbandonato sentiero che raggiunge l'abitato di Garbarino dove ci sono un paio di frane che obbligano ad un giro largo.

Grazie ad Andrea, che abbiamo rivisto dopo un mare di tempo, ed a paolino per la compagnia!!
 
Last edited:

windfed

Biker ultra
7/6/14
677
385
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
Ieri ho rifatto buona parte di questo bellissimo itinerario, questa la frana segnalata nell'utlima discesa da Foppiano a Garbarino .... e io [email protected] ad averla attraversata in solitaria... scivolandoci dentro con la "non legggera" ebike.
:specc::pirletto:

1653301751793.png

@miciolo mi ha poi detto che qualche metro prima c'è un passaggio " a monte"..... che non ho visto :paur:
 
  • Haha
Reactions: miciolo

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,141
4,141
0
59
piacenza
Bike
.
Ieri ho rifatto buona parte di questo bellissimo itinerario, questa la frana segnalata nell'utlima discesa da Foppiano a Garbarino .... e io [email protected] ad averla attraversata in solitaria... scivolandoci dentro con la "non legggera" ebike.
:specc::pirletto:

View attachment 530780

@miciolo mi ha poi detto che qualche metro prima c'è un passaggio " a monte"..... che non ho visto :paur:
Ciao Max,
10 mt prima della frana, taca su!!
Non è agevole, ma sempre meglio che passare dove sei passato tu!!

...non so come hai fatto a venirne fuori :maremmac:



 

windfed

Biker ultra
7/6/14
677
385
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
Ciao Max,
10 mt prima della frana, taca su!!
Non è agevole, ma sempre meglio che passare dove sei passato tu!!

...non so come hai fatto a venirne fuori :maremmac:


.......
mi stavo godendo la discesa....ci sono arrivato troppo vicino e non ho pensato di...guardare indietro!
uscirne non è stato facile...specialmente col BICICLETTONE elettrico... e il fango sotto le scarpe della frana! :cagozzo: :$$$:
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,141
4,141
0
59
piacenza
Bike
.
MONTE GIFARCO (GE)



per questa escursione io e Paolino ci spostiamo in Alta Val Trebbia, alla ricerca di un po' di fresco e di sentieri dal fondo drenante.
In questa ultima settimana i temporali, in alcune zone, hanno picchiato duro e non vogliamo correre il rischio di trovare fango o trail devastati.
I sentieri del comprensorio di Rovegno, essendo prevalentemente su roccia, offrono queste garanzie.
C'è da pagare uno scotto però; percorrere, anche in auto, la Statale 45 è il delirio. Soprattutto il ritorno, ma lo vediamo dopo.

Alle 8:30 siamo a Gorreto, primo comune ligure. Con Paolino non abbiamo pianificato il percorso da seguire, si vede che manca la cartografa Ila.

Saliamo a Rovegno, alla ex Colonia ed a Pietranera dove prendiamo la sterrata che ci porta in quota.

Vuoi non fare la prima discesa del Cancello Basso?

Su le protezioni e via!!

Notiamo subito che il terreno è ottimale, non è bagnato ma neanche secco e scivoloso, grip eccezionale!!



Paolino dice che non ci vede, ma scende come se non ci fosse un domani!!



a volte si incarta in qualche passaggio, ma con una zampata lo porta sempre a casa



io sono invece molto + tranquillo!! :il-saggi:





Atterriamo all'abitato di Casanova dove sulla sterrata di recente manutenzione riguadagniamo quota.

Dove andiamo?? Montarlone? Gifarco? Si potrebbe farli tutti e due; intanto saliamo.

Scartiamo il Montarlone, visto qualche mese fa e ci dirigiamo verso Passo Ertola



Qui prendiamo l'unico sentiero che non ha indicazioni verso il Passo ed il Monte Gifarco (mt 1380)

Il sentiero alterna tratti pedalati a brevi tratti a spinta sempre in faggeta



Usciamo da bosco e davanti ci appare la nostra meta



Si devia dal sentiero principale spingendo la bici per un breve tratto sino a che non si incontra uno stretto camino da fare a piedi.



Il Monte Gifarco è "famoso" x la sua spada nella roccia:



Dopo aver rifiatato e pranzato ritorniamo sui nostri passi e recuperiamo le bici.

Ora il sentiero alterna tratti flow a tratti + tecnici





passando su vecchie mulattiere tra muretti a secco



Arriviamo all'asfalto, breve risalita e siamo di nuovo a Casanova.

Paolino: e se facessimo un'altra risalita per andare a prendere le Ciappe (altra discesa must della zona)??

Proposta bocciata!! Saranno i 45 km fatti con 1600 mt di dislivello, saranno i postumi del Covid preso 15 giorni fa ma sto facendo veramente fatica.

Raggiungiamo su asfalto il mistadello tra Pietranera e Foppiano e la chiudiamo con la discesa della Chiesetta







Rientriamo alle auto, ci cambiamo e siamo pronti per la merenda nella Trattoria di Roccacorvi (grazie Paolino!!)

Ed ora due parole sul rientro sulla Statale 45 in auto.
Nel week end trovate di tutto.
Trovate persone instupidite dopo una giornata sotto il sole che si mettono alla guida non superando i 40 km/h, formando code kilometriche dove c'è sempre chi sbrocca e fa dei danni.
Trovate motociclisti che pensano di essere in pista; pieghe del genere non le vedi neanche nelle gare di motoGP e si pitturano. Ormai non fanno più notizia neanche per il quotidiano di Piacenza.
Ma ahimè, trovate anche gruppi di ciclisti che rischiano la pelle ogni volta che sono superati da auto e moto. Ma questi si divertono??
 

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Col Prial - Valle del Lys
    Sun, 25 Sep 2022 22:34:41 CEST
    [Routes] Italia - Valle d'Aosta, AO 18,44 km +1 320 mt Da Borney 1017 m si sale per bella st ...
  • Giro pomeridiano
    Sun, 25 Sep 2022 19:39:29 CEST
    [Training] 96,71 km +404 mt 03:08:10 ...
  • Bel giretto domenicale
    Sun, 25 Sep 2022 19:02:27 CEST
    [Training] 23,98 km +433 mt 01:33:45 ...
  • Bel giretto domenicale
    Sun, 25 Sep 2022 19:02:27 CEST
    [Training] 23,98 km +433 mt 01:33:45 ...
  • Dosso della sessa
    Sun, 25 Sep 2022 18:42:33 CEST
    [Training] 25,67 km +1 195 mt 02:37:11 ...