Giro Ligo (dietro ippodromo Villanova)


  • Trova gli itinerari vicino a te con un click e navigali dal tuo Garmin o direttamente dal telefono con le mappe OpenStreetMaps!
    Scarica l'ultima versione dell'app Android (link) o iOS (link).

    Domande? Falle QUI.

roveto

Biker serius
7/24/07
161
0
0
ora, Pietra Ligure
Visit site
ligobf0.jpg


Giro Ligo
Questo è un percorso di circa 7 km mediamente impegnativo a causa della salita e del fondo sterrato della discesa.
Il giro inizia dal parcheggio dietro l’ippodromo di Villanova d’Albenga (punto 1). Con spalle verso l’aeroporto si inizia a pedalare su asfalto verso la salita di fronte a noi e all’incrocio ci si dirige verso il paesino di Ligo.
Dopo circa 1.7 km, sulla sinistra si vedrà uno sterrato che inizia nei pressi di una casa in costruzione (punto 2). Questa è una via alternativa per poter arrivare fino al paese di Garlenda con due possibili varianti che spiegherò alla fine del percorso principale.
Continuando ad andare in salita si arrivare ad uno stretto tornante verso destra (punto 3) in mezzo al quale inizia un percorso sterrato con asfalto di ghiaia, i chilometri percorsi dovrebbero essere circa 3,9. Questo sentiero (colorato di arancio sulla mappa) non porta da nessuna parte: dopo circa 1 km si interrompe e bisogna tornare indietro bici in spalla.
Continuiamo a dirigerci verso il paese di Ligo e poco prima di raggiungerlo, sulla destra, c’è una salita che porta verso il cimitero (punto 4), i chilometri percorsi dovrebbero essere circa 4 e dovreste riuscire a vedere il segnavia del percorso Δ. Da qui inizia lo serrato vero e proprio. Si prende il sentiero che va verso sinistra e dopo un centinaio di metri ancora a sinistra.
Il fondo del sentiero è quello tipico della zona con pietre abbastanza grandi che mettono a dura prova sia le sospensioni sia la tenuta di strada. Dopo circa 1 km il sentiero si divide in due. In questo caso non è un problema perché andando a sinistra il percorso compierà un breve giro ma tecnicamente più facile rispetto al sentiero di sinistra che tira dritto ma alla fine i due pezzi si ricongiungono sul sentiero principale. Arrivati intorno ai 5,3 km il sentiero passa vicino ad un campo di lavanda per poi finire in passaggio piuttosto breve ma difficile con gradoni e vecchi tubi dell’acqua a complicare la vita. Superato quest’ostacolo si ritrova la strada asfaltata ma noi tagliamo la curva e ci buttiamo sul nuovo sentiero che si apre a sinistra. Un centinaio di metri e si arriva a incrociare il percorso verde di Villanova d’Albenga con tutti i suoi attrezzi sportivi (giuro che esiste). Alla successiva diramazione si va a sinistra e si raggiunge così la strada asfaltata. Giriamo a destra e seguiamo la discesa per tornare al parcheggio dell’ippodromo. Se invece all’ultima diramazione si va verso destra si prende un percorso frequentato da chi fa motocross che porta alla strada che passa dietro l’aeroporto.
Nel caso si decidesse invece di seguire il sentiero del punto 2 (quello in rosa), è un sentiero di circa 2,5 km. Alla prima diramazione si troverà una cisterna. Se si gira a sinistra si arriverà in una zona residenziale del golf club di Garlenda dopo appena 300 mt. Bisogna quindi andare verso destra e al successivo incrocio ancora a destra. Il fondo è ghiaioso e il percorso piuttosto facile. Dopo 2,5 km si arriva proprio nel centro del paese di Garlenda, non ci si può sbagliare, basta andare sempre dritto.
 

Classifica mensile dislivello positivo