EpicTrail Fra trincee e dirupi

Si torna sullo Stelvio (non per l'ultima volta quest'anno) per salire a Cima Scorluzzo, visitare le postazioni militari italiane della prima guerra mondiale, e poi scendere verso Bormio fra trincee e sentieri spazzati via dalle intemperie.   La Cima Scorluzzo fa parte di una delle vette descritte in questo itinerario....
Leggi tutto...
 

 

tunerz

Biker Birraiolos
9/5/12
6.326
2.264
34
Brixia!
Bike
la mia
Come al solito giri da paura..personalmente non mi fiderei a farlo manco a piedi
 

gargasecca

Biker meravigliosus
17/8/05
15.468
3.127
44
--Roma--
Bike
Orbea Rallon M-Team 2020 - Cinelli The Machine 1992
bello, esposto, anche un pochino pericoloso...le riprese dal drone spettacolare...sulla frana bruttino...complimenti e sempre attenti... :-?:
 

trimbax

Biker superis
22/4/05
357
40
43
Milano est - Parma
Bike
Orbea Rallon 2020
Grandissimi. C'è una traccia please?
La traccia dallo Scorluzzo sembra abbastanza univoca... Xó non mi è chiaro se si arriva fino a Bormio o solo alla II cantoniera, quota 2200 mt. Grazie
 
Grandissimi. C'è una traccia please?
La traccia dallo Scorluzzo sembra abbastanza univoca... Xó non mi è chiaro se si arriva fino a Bormio o solo alla II cantoniera, quota 2200 mt. Grazie
noi siamo usciti alla casa cantoniera quota 2200m (sentiero mezzo franato) perchè la strada più in basso era bloccata da una frana e non facevano passare neanche i ciclisti. Il giro veramente ficco è arrivare fino a Bormio, lasciarsi andare nelle Terme naturali e poi affrontare la lunga risalita fino al Passo dello Stelvio :D
Il giro è per la maggior parte ciclabile senza grossi rischi, i punti critici sono tutti superabili a piedi ed hanno la stessa variabile di rischio che avrebbero se venissero affrontati in veste di pedone.
è consigliato avere un'ottima dimestichezza con il nose press...non è il trail giusto per fare pratica ;)
 
bello, esposto, anche un pochino pericoloso...le riprese dal drone spettacolare...sulla frana bruttino...complimenti e sempre attenti... :-?:
Grazie le tue osservazioni (:
Si è un pò esposto anche se comunque ho visto di peggio, certo è che siamo in alta montagna e stiamo affrontando un terreno impervio, come dici tu...SEMPRE attenti :-?:
 
  • Like
Reactions: gargasecca

yura

Redazione
13/2/11
3.101
1.385
Varesott
Bike
Orbea Rallon
noi siamo usciti alla casa cantoniera quota 2200m (sentiero mezzo franato) perchè la strada più in basso era bloccata da una frana e non facevano passare neanche i ciclisti. Il giro veramente ficco è arrivare fino a Bormio, lasciarsi andare nelle Terme naturali e poi affrontare la lunga risalita fino al Passo dello Stelvio :D
Il giro è per la maggior parte ciclabile senza grossi rischi, i punti critici sono tutti superabili a piedi ed hanno la stessa variabile di rischio che avrebbero se venissero affrontati in veste di pedone.
è consigliato avere un'ottima dimestichezza con il nose press...non è il trail giusto per fare pratica ;)
L’ho fatto qualche anno fa partendo da Premadio in bici (DUE PALLEEEE) e confermo che I tratti pericolosi da fare a piedi sono proprio all’inizio della discesa più qualche altro passaggio più sotto. Io dalla Piccola Machu Picchu ero sceso più facilmente nella valle a destra (scendendo) sbucando quindi più in alto sulla strada. Avevo poi intenzione di fare un sentiero che prendi da uno dei primi tornanti scendendo dalla Val del Braulio e che traversando più o meno in quota sbuca al Crap dell’Aquila ma mi aveva informato un tipo incontrato che il sentiero era franato e ostruito da alberi: un calvario!
Meno male l’Ho incontrato !

grandissimi comunque, un controllo delle mezzo veramente invidiabile!
 
Ultima modifica:
L’ho fatto qualche anno fa partendo da Premadio in bici (DUE PALLEEEE) e confermo che I tratti pericolosi da fare a piedi sono proprio all’inizio della discesa più qualche altro passaggio più sotto. Io dalla Piccola Machu Picchu ero sceso più facilmente nella valle a destra (scendendo) sbucando quindi più in alto sulla strada. Avevo poi intenzione di fare un sentiero che prendi da uno dei primi tornanti scendendo dalla Val del Braulio e che traversando più o meno in quota sbuca al Crap dell’Aquila ma mi aveva informato un tipo incontrato che il sentiero era franato e ostruito da alberi: un calvario!
Meno male l’Ho incontrato !

grandissimi comunque, un controllo delle mezzo veramente invidiabile!
quel trail a noi non ci ispirava (guardandolo dalle mappe) sembrava correre un pò troppo lineare. Comunque il giro bello è arrivare fino a Bormio passando dalla Machu Picchu dello Stelvio ;)
 
Ultima modifica:

Docste

Biker serius
24/10/11
297
20
Val Tellazia
Non è obbligatorio farlo in bici, il posto è da rimanere a bocca aperta! Trekking consigliatissimo ;)
Complimenti per il giro e la tecnica. Conosco bene quei posti, sempre percorsi a piedi però, mai in bici. A proposito, una domanda un poco OT (ma non troppo, spero!): che scarpe usate? Io non trovo la soluzione per i flat: con scarpe tipo 5/10 ho grip sul pedale ma giù dalla bici, nei passaggi più impervi, sono come saponette (ho preso più rischi a piedi che in sella). Con scarpa trekking, nessun problema nel portage ma non si "attaccano" ai pedali! Visti alcuni passaggi nel video, sono curioso di sapere cosa indossate. Grazie, attendo speranzoso altri epic trails!
 

alexLith

Biker novus
29/8/17
22
4
48
Trento
Bike
24bicycle
Ude TOP... sempre gran pregio i tuoi viaggi. Il tibet-trail é un chiodo fisso da troppo tempo ed il video di oggi é super stimolo per andarci. La zona dello stelvio é suuuuuuper bella perché sei in un ambiente di alta montagna ed accessibile con la mtb, cosa non scontata specialmente per chi abita in zona dolomiti.
Ottimo il consiglio per il nose press. Ci sto lavorando sui trail di casa... peró il mio é ancora un trick troppo di freno anteriore/poco di equilibrio ergo... troppo aleatorio. A me, invece, piace un botto la tua progressione del carico sulla ruota anteriore e quindi l azione di rotazione successiva. Ti ho visto farlo spesso, anche sabato su WW in paganella... super-style.


@Docste: io (che sono molto principiante) uso i flat (CB stamp 2) + Laspo tx4 : mi trovo bene. Similmente anche fiveten e scarpa hanno "scarpe da avvicinamento" le cui suole hanno super adererenza e precisione sulla roccia (c'é chi le usa anche su 6a... 5.10 appunto) e discreto grip sui flat. Sulla fanghina, sulla neve, sul prato-roccia-pedale bagnato invece é come "camminare sulle uova" :)
 
  • Like
Reactions: Docste

Galmar

Biker serius
16/8/17
101
105
42
Cuneo
Bike
NORCO Optic
Complimenti per il giro e la tecnica. Conosco bene quei posti, sempre percorsi a piedi però, mai in bici. A proposito, una domanda un poco OT (ma non troppo, spero!): che scarpe usate? Io non trovo la soluzione per i flat: con scarpe tipo 5/10 ho grip sul pedale ma giù dalla bici, nei passaggi più impervi, sono come saponette (ho preso più rischi a piedi che in sella). Con scarpa trekking, nessun problema nel portage ma non si "attaccano" ai pedali! Visti alcuni passaggi nel video, sono curioso di sapere cosa indossate. Grazie, attendo speranzoso altri epic trails!
Io mi trovo bene con scarpe da trail runnig parzialmente usate, ossia una volta che i tasselli sono tanto corti da consentire una buona ed omogenea presa ai pin dei pedali. Roba tipo La sportiva tempesta o similari.
 
  • Like
Reactions: Docste

Docste

Biker serius
24/10/11
297
20
Val Tellazia
Io mi trovo bene con scarpe da trail runnig parzialmente usate, ossia una volta che i tasselli sono tanto corti da consentire una buona ed omogenea presa ai pin dei pedali. Roba tipo La sportiva tempesta o similari.
Grazie per il suggerimento. Non sono un po' leggere? Io ho usato qualche volta delle Salomon, ma dopo alcuni incontri ravvicinati dei miei alluci con le pietre, sono tornato a scarpe più rinforzate.
 

Galmar

Biker serius
16/8/17
101
105
42
Cuneo
Bike
NORCO Optic
Grazie per il suggerimento. Non sono un po' leggere? Io ho usato qualche volta delle Salomon, ma dopo alcuni incontri ravvicinati dei miei alluci con le pietre, sono tornato a scarpe più rinforzate.
Ottima osservazione! Dipende dai gusti. Io mi trovo bene con quelle, ma certamente non sono protettive!
Le scarpe basse ma semirigide, come parecchie scarpe da avvicinamento, a me non sono mai piaciute per la combinazione di suola "rigida" e mancata protezione della caviglia, che sono un buon mix per favorire le storte. Preferisco la maggiore sensibilità delle scarpe da trail running.
Le Salomon tipo speedcross o similari sono comunque più leggerine e "molli" di quelle che uso io.
 
  • Like
Reactions: Docste

marpa

Biker marathonensis
29/12/08
4.017
328
Poirino (TO) Piemonte
Bike
YT Capra 2 AL Comp 27.5
Lo vedo solo ora , giro bellissimo . Hai fatto bene a soffermarti sulle trincee , oltre ad epic trail anche una lezione di storia italiana