News FOR You Card per supportare il trail building a Finale Ligure

drmale

Biker perfektus
7/17/09
2,944
3,097
0
Brescia
Visit site
Bike
Oiz&Rise, RM Altitude, StbCubeAttain, GaryFisherProcaliber1991, BMWr65Cust+AfricaTwin1100
Se giri con i servizi shuttle ufficiali del consorzio della Finale Outdoor Region, sì, una parte va devoluta al trail building e molti di loro (autisti e guide) si occupano anche personalmente di trail building. Tuttavia i fruitori della rete sentieristica del Finalese vanno ben oltre i clienti degli shuttle e ci sono migliaia di passaggi dovuti ai normali pedalatori, agli ebiker, a chi utilizza le risalite singole (gestite da servizi NCC che non sono gli stessi degli shuttle)... quindi con la card si riesce a raccogliere fondi da tutti coloro che usufruiscono dei sentieri e che volontariamente vogliono contribuire alla causa.
Esatto
 

lollo72

Biker velocissimus
7/25/12
2,503
1,452
0
51
Romagnano Sesia
Visit site
Bella iniziativa per un buon fine , spero riescano a raccogliere abbastanza fondi per lo scopo predestinato e non vadano sprecati in burocrazia o richieste da parte dei propietari dei fondi.
A fine agosto mio malgrado ( non adoro le località "balneari") mi è toccato girare nel finalese per un paio di giorni , sinceramente non ho trovato questa grande organizzazione e le indicazioni dei percorsi non sono delle migliori ( fatico anche con Komoto) , devo però dire che arrivavo dopo 15 giorni trascori in quelli di Livigno e "l'asticella" era alta !
Spero che riescano a raccogliere abbastanza fondi per migliorare la situazione dal punto mtb e che non abbiano troppi "bastoni tra le ruote" ; se tornerò in quei luoghi con la mtb sarò felice di devolvere 10 euro per la card .
 

Barons

~ Beer & Beer ~
10/19/13
24,920
27,837
0
~BS~
Visit site
Bike
Marin El Roy
Bella iniziativa per un buon fine , spero riescano a raccogliere abbastanza fondi per lo scopo predestinato e non vadano sprecati in burocrazia o richieste da parte dei propietari dei fondi.
A fine agosto mio malgrado ( non adoro le località "balneari") mi è toccato girare nel finalese per un paio di giorni , sinceramente non ho trovato questa grande organizzazione e le indicazioni dei percorsi non sono delle migliori ( fatico anche con Komoto) , devo però dire che arrivavo dopo 15 giorni trascori in quelli di Livigno e "l'asticella" era alta !
Spero che riescano a raccogliere abbastanza fondi per migliorare la situazione dal punto mtb e che non abbiano troppi "bastoni tra le ruote" ; se tornerò in quei luoghi con la mtb sarò felice di devolvere 10 euro per la card .
Be finale per le indicazioni è pessimo ma un po della colpa è anche dei cacciatori che a suo tempo tolsero i vari cartelli e quindi chi ci lavora non li ha più Messi.
Io quest anno ho girato con trail fork , uno spettacolo ho sempre trovato ogni traccia
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Bella iniziativa per un buon fine , spero riescano a raccogliere abbastanza fondi per lo scopo predestinato e non vadano sprecati in burocrazia o richieste da parte dei propietari dei fondi.
A fine agosto mio malgrado ( non adoro le località "balneari") mi è toccato girare nel finalese per un paio di giorni , sinceramente non ho trovato questa grande organizzazione e le indicazioni dei percorsi non sono delle migliori ( fatico anche con Komoto) , devo però dire che arrivavo dopo 15 giorni trascori in quelli di Livigno e "l'asticella" era alta !
Spero che riescano a raccogliere abbastanza fondi per migliorare la situazione dal punto mtb e che non abbiano troppi "bastoni tra le ruote" ; se tornerò in quei luoghi con la mtb sarò felice di devolvere 10 euro per la card .

Come ho già scritto in un altro commento, Finale non è paragonabile a Livigno perché non è un bike park e non è un'area circoscritta, si tratta di un territorio vastissimo e in continua espansione che attualmente comprende decine e decine di comuni in un'area che da Spotorno va quasi ad Albenga e che dal mare arriva al confine con il Piemonte... ben oltre la metà del territorio della provincia di Savona, rendiamoci conto! L'organizzazione di cui parli, se è intesa come una serie di cartelli che guidino qualsiasi biker da qualsiasi punto del Finalese verso un determinato sentiero, è pressoché impossibile dato che, come ho già scritto, si tratta di una rete di quasi 200 trail distribuiti su di un territorio enorme. Non si può saltare da un trail all'altro per provarli un po' tutti, come si farebbe in bike park, ma occorre studiarsi dei tour con un certo criterio. Per questo motivo i fruitori del Finalese si affidano alle guide, sui servizi shuttle oppure alle guide dei tour pedalati, oppure nella maggior parte dei casi utilizzano GPS e app dedicate studiandosi magari il percorso prima di partire per capire quali trail percorrere e in che ordine, quindi in che area e in che comune del Finalese dirigersi.
 
  • Like
Reactions: lollo72

Barons

~ Beer & Beer ~
10/19/13
24,920
27,837
0
~BS~
Visit site
Bike
Marin El Roy
Come ho già scritto in un altro commento, Finale non è paragonabile a Livigno perché non è un bike park e non è un'area circoscritta, si tratta di un territorio vastissimo e in continua espansione che attualmente comprende decine e decine di comuni in un'area che da Spotorno va quasi ad Albenga e che dal mare arriva al confine con il Piemonte... ben oltre la metà del territorio della provincia di Savona, rendiamoci conto! L'organizzazione di cui parli, se è intesa come una serie di cartelli che guidino qualsiasi biker da qualsiasi punto del Finalese verso un determinato sentiero, è pressoché impossibile dato che, come ho già scritto, si tratta di una rete di quasi 200 trail distribuiti su di un territorio enorme. Non si può saltare da un trail all'altro per provarli un po' tutti, come si farebbe in bike park, ma occorre studiarsi dei tour con un certo criterio. Per questo motivo i fruitori del Finalese si affidano alle guide, sui servizi shuttle oppure alle guide dei tour pedalati, oppure nella maggior parte dei casi utilizzano GPS e app dedicate studiandosi magari il percorso prima di partire per capire quali trail percorrere e in che ordine, quindi in che area e in che comune del Finalese dirigersi.
Basterebbe ,se solo tutti rispettassero i cartelli , un semplice cartello con il nome del trail ad inizio sentiero , almeno da capire cosa si sta facendo per chi non conosce nessun sentiero
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Basterebbe ,se solo tutti rispettassero i cartelli , un semplice cartello con il nome del trail ad inizio sentiero , almeno da capire cosa si sta facendo per chi non conosce nessun sentiero

Bah, tutti i trail di determinate aree (Pietra, Monte Grosso, Mallare, Osiglia etc.) questi cartelli li hanno, tuttavia se un trail riesci a raggiungerlo è perché hai utilizzato un sistema GPS o ti sei affidato a una guida, altrimenti non ci arrivi affatto, quindi una volta raggiunto il trail, il cartello alla partenza diventa praticamente superfluo.
 

Barons

~ Beer & Beer ~
10/19/13
24,920
27,837
0
~BS~
Visit site
Bike
Marin El Roy
Bah, tutti i trail di determinate aree (Pietra, Monte Grosso, Mallare, Osiglia etc.) questi cartelli li hanno, tuttavia se un trail riesci a raggiungerlo è perché hai utilizzato un sistema GPS o ti sei affidato a una guida, altrimenti non ci arrivi affatto, quindi una volta raggiunto il trail, il cartello alla partenza diventa praticamente superfluo.
Appunto trail fork o roba simile, oppure giri a casaccio .Sono pochi i trail che ho percorso con i cartelli del nome attaccato ad una pianta , quest anno per me la svolta è stata trail fork in confronto agli altri anni…
Superfluo non fieri dai se uno gira senza niente almeno sa che sentiero ha fatto , ok che non fa la differenza
 

g.f.

Biker assatanatus
1/28/18
3,387
1,058
0
Pinerolo
Visit site
Bike
YT Jeffsy AL 2018 29"; Santa Cruz Tallboy v5 cc 2023 (custom build)
Come ho già scritto in un altro commento, Finale non è paragonabile a Livigno perché non è un bike park e non è un'area circoscritta, si tratta di un territorio vastissimo e in continua espansione che attualmente comprende decine e decine di comuni in un'area che da Spotorno va quasi ad Albenga e che dal mare arriva al confine con il Piemonte... ben oltre la metà del territorio della provincia di Savona, rendiamoci conto! L'organizzazione di cui parli, se è intesa come una serie di cartelli che guidino qualsiasi biker da qualsiasi punto del Finalese verso un determinato sentiero, è pressoché impossibile dato che, come ho già scritto, si tratta di una rete di quasi 200 trail distribuiti su di un territorio enorme. Non si può saltare da un trail all'altro per provarli un po' tutti, come si farebbe in bike park, ma occorre studiarsi dei tour con un certo criterio. Per questo motivo i fruitori del Finalese si affidano alle guide, sui servizi shuttle oppure alle guide dei tour pedalati, oppure nella maggior parte dei casi utilizzano GPS e app dedicate studiandosi magari il percorso prima di partire per capire quali trail percorrere e in che ordine, quindi in che area e in che comune del Finalese dirigersi.
Esiste un sito internet o un portale di riferimento, con informazioni sui vari sentieri, difficoltà, zona,... per avere un'idea di quello che può essere adatto alle proprie capacità e pianificare il tour da casa?
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Esiste un sito internet o un portale di riferimento, con informazioni sui vari sentieri, difficoltà, zona,... per avere un'idea di quello che può essere adatto alle proprie capacità e pianificare il tour da casa?

Anche questa informazione la trovi nell'articolo che stai commentando. Il riferimento è il sito di Finale Outdoor Region. C'è l'elenco di tutti i sentieri suddivisi per aree, con indicato il livello di difficoltà e se è aperto o eventualmente chiuso per manutenzione.
 
  • Like
Reactions: g.f.

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Appunto trail fork o roba simile, oppure giri a casaccio .Sono pochi i trail che ho percorso con i cartelli del nome attaccato ad una pianta , quest anno per me la svolta è stata trail fork in confronto agli altri anni…
Superfluo non fieri dai se uno gira senza niente almeno sa che sentiero ha fatto , ok che non fa la differenza

Come ho già scritto nei due commenti precedenti, se non hai una guida o un sistema GPS, sui trail nella maggior parte dei casi non ci arrivi nemmeno, a meno che non conosci l'area. Se uno "gira senza niente" nemmeno ci arriva al trail e il cartello, che ci sia o non ci sia, non lo vedrebbe comunque. Non è come in bike park che l'impianto ti porta in cima e da lì partono i trail e quindi basta un cartello per distinguere un trail dall'altro, la conformazione della trail area di Finale è completamente differente ed è qualcosa di unico nel suo genere, motivo per cui è frequentata da centinaia di migliaia di biker ogni anno (senza che si perda nessuno, peraltro).
 

ant

Biker assatanatus
6/4/04
3,044
4,706
0
Tra i due laghi e il Moncuni
Visit site
Bike
Santa Cruz HT "Orangina" - KTM Scarp prestige "scarpetta"
che poi, se posso, col cellofono ormai andiamo pure in bagno.
Trailforks ed oruxmaps sono l'abc del rider in esplorazione, mi riesce difficile immaginare chi nel 2021 giri ancora senza.

Senza contare i vari Garmin di cui molti di noi sono provvisti.
 
  • Like
Reactions: Barons

glaucos

Biker paradisiacus
3/16/09
6,163
112
0
A casa mia
Visit site
Bike
A pedali
[...]quindi se ciò che intendi è una sorta di biglietto per poter accedere ai percorsi, è totalmente inapplicabile. Se invece intendi una sorta di abbonamento volontario, con una modica cifra annuale che va interamente devoluta al trail building, è proprio ciò che hanno fatto con la FOR You Card.

[...] quindi con la card si riesce a raccogliere fondi da tutti coloro che usufruiscono dei sentieri e che volontariamente vogliono contribuire alla causa.

Ciao, ho ritagliato un paio di tue risposte per far capire bene a cosa mi riferisco.
Quando ho visto il banchetto in piazza durante l'EWS ho pensato che questa card sarà difficilmente acquistata da chi viene qui un giorno a farsi un giro (pedalato o furgonato che sia), perché antieconomico (se ricordo bene una vecchia classifica dava noi italiani come tra quelli che pagavano di meno lo shareware quando il software veniva distribuito in quel modo).
Di conseguenza dovrebbe acquistarla chi ci viene spesso, ad esempio me: vengo qui da 7 anni per 4 mesi l'anno, prendo un alloggio in affitto con moglie e 2 cognati, in questo periodo veniamo qui tutti i fine settimana, ogni tanto ci fermiamo anche qualche giorno in più, facciamo la spesa nei negozi del posto, andiamo al ristorante, beviamo MOLTA birra, faccio acquisti di componenti bici e abbigliamento in un paio di negozi di fiducia che fanno prezzi decenti (solo questo mese ho preso una leva freno, uno zaino e un intimo con fondello) eccetera (ah, c'è anche la tassa di soggiorno chiaramente)...
Insomma, soldi nel territorio ne lasciamo (non ne lascio solo ai furgonatori, non per partito preso ma perché preferisco pedalarmi le salite), e come me tanta altra gente (soprattutto gli stranieri immagino).
Come mai non si riesce a fare "sistema" tra le varie attività del territorio?
Parlando con alcuni proprietari di locali con cui ormai sono in confidenza penso di aver un po' capito l'andazzo, interessi, furberie e gelosie varie, ma penso che sarebbe stato meglio riuscire a fare sistema tra chi si sbatte sui sentieri e chi ne trae guadagno (se la stagione turistica non si limita a luglio/agosto e villeggianti anziani è proprio grazie ai sentieri) in modo "trasparente" al pubblico.

Sinceramente non sono ottimista riguardo il successo della card, anche se spero che funzioni! :-)
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Ciao, ho ritagliato un paio di tue risposte per far capire bene a cosa mi riferisco.
Quando ho visto il banchetto in piazza durante l'EWS ho pensato che questa card sarà difficilmente acquistata da chi viene qui un giorno a farsi un giro (pedalato o furgonato che sia), perché antieconomico (se ricordo bene una vecchia classifica dava noi italiani come tra quelli che pagavano di meno lo shareware quando il software veniva distribuito in quel modo).
Di conseguenza dovrebbe acquistarla chi ci viene spesso, ad esempio me: vengo qui da 7 anni per 4 mesi l'anno, prendo un alloggio in affitto con moglie e 2 cognati, in questo periodo veniamo qui tutti i fine settimana, ogni tanto ci fermiamo anche qualche giorno in più, facciamo la spesa nei negozi del posto, andiamo al ristorante, beviamo MOLTA birra, faccio acquisti di componenti bici e abbigliamento in un paio di negozi di fiducia che fanno prezzi decenti (solo questo mese ho preso una leva freno, uno zaino e un intimo con fondello) eccetera (ah, c'è anche la tassa di soggiorno chiaramente)...
Insomma, soldi nel territorio ne lasciamo (non ne lascio solo ai furgonatori, non per partito preso ma perché preferisco pedalarmi le salite), e come me tanta altra gente (soprattutto gli stranieri immagino).

In parte concordo. In parte perché credo che i maggiori acquirenti della card non saranno italiani. Molti turisti stranieri vengono a Finale più volte ogni anno, ogni volta per almeno una settimana. Comunque sia, ai turisti stranieri, che siano habitué o novizi di Finale, se gli viene proposto un modo per contribuire alla manutenzione dei sentieri con una parte di ciò che loro comunque spendono in loco per bere birra (non l'ho messo al primo posto a caso eh! :loll: ), dormire negli alberghi o B&B e mangiare al ristorante o acquistare pezzi di ricambio per la loro bici, il tutto investendo solo 10 euro che vanno interamente al trail building, beh direi che sono più che felici e orgogliosi di poter dare un grande contributo con una spesa ridicola. La maggior parte degli italiani invece chiederà prima che vantaggi personali potrà avere con questa card in termini di sconti e promozioni... e poi risponderà "ci penso grazie". Perché il cliente italiano, di norma, ovunque vada, è abituato a chiedere sconti, non a lasciare una "mancia".

Come mai non si riesce a fare "sistema" tra le varie attività del territorio?
Parlando con alcuni proprietari di locali con cui ormai sono in confidenza penso di aver un po' capito l'andazzo, interessi, furberie e gelosie varie, ma penso che sarebbe stato meglio riuscire a fare sistema tra chi si sbatte sui sentieri e chi ne trae guadagno (se la stagione turistica non si limita a luglio/agosto e villeggianti anziani è proprio grazie ai sentieri) in modo "trasparente" al pubblico.

Sinceramente non sono ottimista riguardo il successo della card, anche se spero che funzioni! :-)

Scusa ma o non ho capito cosa intendi dire, oppure non hai capito bene il meccanismo della card (e nemmeno i proprietari dei locali con cui hai parlato)... perché la sua funzione è proprio quella di raccogliere fondi in modo trasparente da tutte le attività del territorio che lavorano principalmente con il turismo outdoor e grazie al turismo outdoor. È spiegato in modo molto chiaro nel comunicato stampa. La speranza è che progressivamente si affilino il più attività possibile, ma già al momento sta funzionando così.
 

ant

Biker assatanatus
6/4/04
3,044
4,706
0
Tra i due laghi e il Moncuni
Visit site
Bike
Santa Cruz HT "Orangina" - KTM Scarp prestige "scarpetta"
beh direi che sono più che felici e orgogliosi di poter dare un grande contributo con una spesa ridicola
Per questioni professionali frequento gente da tutto il mondo, tedeschi/austriaci compresi (che sono una bella fetta degli stranieri a Finale).

Quello di cui noi spesso non ci rendiamo conto è quanto loro trovino straordinario il nostro Paese, soprattutto per venirci in vacanza. Di quanto mare, Trail ben tenuti buon cibo e relax a 24 gradi siano un paradiso, soprattutto se magari passi il resto dell'anno a Rostock.
Molti ne sono letteralmente innamorati, ecco perché anche io credo che non fatichino a pagare 10€ perché tutto funzioni al meglio.

Noi invece diamo spesso troppo per scontato, essendoci abituati.
 

onosendai

Biker serius
6/21/15
168
74
0
Italia
Visit site
Bike
Orbea Oiz
Quello che dice Frenk è tutto giusto, io ho una casa a Varigotti e mancavo da una vita, da quando a Finale manco sapevano cosa era una MTB tanto per capirci...... sono stato un mese questa estate ho girato un pò di trail con il gps e trailfork, effettivamente è un bel casino da capirci ma avendo tutto il tempo alla fine sono riuscito a orientarmi studiando bene offline i percorsi. Comunque incredibile quello che è stato fatto in questi ultimi vent'anni (credo) per il territorio da Finale Outdoor, la card la prenderò di sicuro, merita.
 
  • Like
Reactions: frenk

glaucos

Biker paradisiacus
3/16/09
6,163
112
0
A casa mia
Visit site
Bike
A pedali
[...] il tutto investendo solo 10 euro che vanno interamente al trail building, beh direi che sono più che felici e orgogliosi di poter dare un grande contributo con una spesa ridicola. La maggior parte degli italiani invece chiederà prima che vantaggi personali potrà avere con questa card in termini di sconti e promozioni... e poi risponderà "ci penso grazie". Perché il cliente italiano, di norma, ovunque vada, è abituato a chiedere sconti, non a lasciare una "mancia".
Le tue ultime frasi in effetti rappresentano quello che era stato il mio primo pensiero, però ero convinto che costasse molto più di 10 euro la card (tipo 20 o 30)! Che cavolo mi ero bevuto? Bhò, per 10 euro allora l'anno prossimo la faccio di sicuro :free:



Scusa ma o non ho capito cosa intendi dire, oppure non hai capito bene il meccanismo della card (e nemmeno i proprietari dei locali con cui hai parlato)... perché la sua funzione è proprio quella di raccogliere fondi in modo trasparente da tutte le attività del territorio che lavorano principalmente con il turismo outdoor e grazie al turismo outdoor. È spiegato in modo molto chiaro nel comunicato stampa. La speranza è che progressivamente si affilino il più attività possibile, ma già al momento sta funzionando così.
Intendevo che con la card si sta facendo sistema solo tra i pochi che partecipano (perché, siamo onesti, sono veramente pochi i locali per ora...) mentre nella realtà dei fatti sono ormai molti anni che molte attività basano i loro guadagni sul lavoro fatto da altra gente.
Mi chiedevo appunto come mai ci sia bisogno di creare il meccanismo della card, quando si poteva fare comunque sistema mettendosi a tavolino tutti insieme, amministrazione cittadina compresa (e sono sicuro che E.G. ci avrà provato più volte). In realtà la risposta me la hanno data appunto alcuni proprietari di locali.
Faccio un esempio lasciandolo anonimo, parole del proprietario del locale: "Io non partecipo al FLOW e a queste cose perché poi tanto i biker vanno solo 'dai loro amici' intrallazzati nell'organizzazione": ma cavoli, è proprio questo il senso, partecipare, che poi vieni pubblicizzato e la gente viene anche da te (che poi comunque qualcuno ci viene lo stesso, ad esempio me, e tu ci guadagni senza muovere un dito... bella la vita così...)

Vabbè, comunque, bella idea, speriamo che funzioni e che chi vive alle spalle del lavoro degli altri possa vivere in periodi interessanti :mò-te-pi:
 

JoRo

Biker superioris
9/24/16
931
460
0
Visit site
Bike
Sender cf 8.0 - motorino
Quello che dice Frenk è tutto giusto, io ho una casa a Varigotti e mancavo da una vita, da quando a Finale manco sapevano cosa era una MTB tanto per capirci...... sono stato un mese questa estate ho girato un pò di trail con il gps e trailfork, effettivamente è un bel casino da capirci ma avendo tutto il tempo alla fine sono riuscito a orientarmi studiando bene offline i percorsi. Comunque incredibile quello che è stato fatto in questi ultimi vent'anni (credo) per il territorio da Finale Outdoor, la card la prenderò di sicuro, merita.
Cioè siamo vicini di casa e manco un giro assieme?
 

Classifica mensile dislivello positivo