Ectasia radice aortica

biccio

Biker popularis
12/1/07
52
0
0
Messina
Che relazione esiste tra "Ectasia radice aortica" e ciclismo?
Ho letto che l'attività sportiva provoca un'ipertrofia del cuore e quindi anche della radice aortica che però si dilata soprattuto a causa della ipertensione. Ma considerato che comunque la dilatazione è un male di per sé si dovrebbe dedurne che l'attività sportiva può favorire questa dilatazione?
Oppure comunque il dilatamento è un semplice spostamento verso l'alto dei parametri di normalità?
 

GPA

Biker dantescus
1/24/06
4,540
32
0
Vado Ligure
Domanda senza alcun parametro preciso quindi priva di significato e di possibile risposta sensata. Qualunque attività porta ad un'ipertrofia di ciò che si usa;a livello vascolare va valutato se la variazione è dovuta all'allenamento,quindi positiva,o patologica,per cui devono essere presi in considerazione molti parametri,oltre,ovviamente,ad una visita accurata
 

biccio

Biker popularis
12/1/07
52
0
0
Messina
Domanda senza alcun parametro preciso quindi priva di significato e di possibile risposta sensata. Qualunque attività porta ad un'ipertrofia di ciò che si usa;a livello vascolare va valutato se la variazione è dovuta all'allenamento,quindi positiva,o patologica,per cui devono essere presi in considerazione molti parametri,oltre,ovviamente,ad una visita accurata
La domanda intinzionalmente non entra in dettagli ma si mantiene nel generico per interesse comune.
Il nocciolo è:
il valore limite per la dilatazione fisiologica è convenzionalmente posto a 40mm.
L'attività sportiva comporta comunque una ipertrofia cardiaca.
Quindi conviene farla, a prescindere da altri effetti benefici, sapendo che comporta l'avvicinamento alla soglia patologica?
Il parametro dei 40mm è come la velocità della luce? un valore assoluto che prescinde del contesto cardiaco?
Supponendo che la suddetta dilatazione sia dovuta all'attività sportiva, smettendo dovrebbe regredire?
ty.
 

GPA

Biker dantescus
1/24/06
4,540
32
0
Vado Ligure
Non capisco il discorso del generico interesse comune,ma poco importa.
Ribadisco quanto già detto: i parametri indicativi vanno interpretati nella loro globalità e non singolarmente in valore assoluto
 

Ultimi itinerari e allenamenti