Dove portare un bimbo di 3 anni e mezzo?


  • Trova gli itinerari vicino a te con un click e navigali dal tuo Garmin o direttamente dal telefono con le mappe OpenStreetMaps!
    Scarica l'ultima versione dell'app Android (link) o iOS (link).

    Domande? Falle QUI.

Stoy

Biker serius
8/24/12
274
158
0
Garbagnate Monastero
Visit site
Ciao a tutti,
mio figlio sta mostrando sempre più interesse verso la bici, in particolare laddove ci siano radici, sassi e terra! Bravo bagai..
Mi chiedevo, in zona lecco/como/brianza dove potrei portarlo senza fargli fare salite troppo faticose?
Un bell'esempio è il parco di Monza, con tutti i sentierini laterali; qualcosa più a nord invece?

Grazie dell'aiuto.
 

avalonice

Biker grossissimus
4/2/09
5,296
3,747
0
ovunque
Visit site
Bike
con le ruote
Tre anni sono veramente pochi! Ti sconsiglio vivamente di farlo pedalare su qualsiasi strada aperta al traffico.
Detto questo, strade chiuse al traffico in salita sono chiamate generalmente sentieri ma qui le salite sono quasi sempre importanti e forse non è il terreno migliore per un bambino.
Tra Monza e Lecco (Brianza) ci sono tante strade poderali transitabili solo da pedoni e bici, i terreni sono abbastanza facili per un biker medio, ma non mancano passaggi più tecnici, le salite sono poche e tutte abbastanza corte anche se alcune sono decisamente ripide.
Guarda gli itinerari nel Parco della Valletta o quelli nel parco della valle del Lambro.
Poi c'è la sempre verde ciclabile dell'Adda, tecnicamente banale ma si possono macinare km.
Se vuoi fare qualche km in auto, da Pasturo parte la ciclabile della Valsassina, tutta pressoché pianeggiante ma in diversi punti permette di mettere le ruote fuori strada e provare qualche passaggio più impegnativo, niente di ché ma almeno sei in montagna.
Stesso discorso vale per le ciclabili della Valtellina e Valchiavenna, ma i km per arrivare a Colico aumentano.
Se vuoi fare un po' di salita non troppo impegnativa, non come pendenza ma come sviluppo, puoi provare l'Alpe di Paglio Pian delle Betulle ,oppure dalla Culmine S.Pietro puoi dirigerti verso Morterone, ma qui iniziamo ad andare su cose serie almeno per un bambino.
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Stoy

lillipuz73

Biker serius
9/8/21
197
142
0
54
Milan
Visit site
Bike
Rockrider xc100
prova a dare anche un occhiata alla zona appena a Nord di Meda, lasciando Cantù ad Ovest, verso il lago di Montorfano. E' molto che non passo da li, ma ricordo che si possono trovare (tra l'altro) svariati sentieri nel bosco facili facili, con qualche guado e salite lievi. in pratica si tratta di una variante parziale del sentiero Meda-Montorfano
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Stoy

AlfreDoss

Biker electrificatus
9/2/08
15,865
9,197
0
Sotto il Canto (BG)
Visit site
Bike
Specy Turbo Levo

lazzaro54

Biker perfektus
6/19/14
2,974
384
0
Lombardia
Visit site
una bella zona è Cucciago, la salita è unica ,lunga 3 km e poco pendente, dislivello circa 250 D+ e ci sono 3-4 sentieri in discesa; se ricordo bene il più facile è il 4
 

lillipuz73

Biker serius
9/8/21
197
142
0
54
Milan
Visit site
Bike
Rockrider xc100
una bella zona è Cucciago, la salita è unica ,lunga 3 km e poco pendente, dislivello circa 250 D+ e ci sono 3-4 sentieri in discesa; se ricordo bene il più facile è il 4
Si, ci avevo pensato che io a Cucciago, ma una parte della salita è su strada trafficata (anche se non troppo) e poi le discese non so... forse son perfino troppo per un piccolo di 3 anni.
 

Lawrence

Biker forumensus
11/29/09
2,100
217
0
Monza
Visit site
Bike
Giant Trance 1.5 LTD
Ciao a tutti,
mio figlio sta mostrando sempre più interesse verso la bici, in particolare laddove ci siano radici, sassi e terra! Bravo bagai..
Mi chiedevo, in zona lecco/como/brianza dove potrei portarlo senza fargli fare salite troppo faticose?
Un bell'esempio è il parco di Monza, con tutti i sentierini laterali; qualcosa più a nord invece?

Grazie dell'aiuto.
Rispetto al Parco di Monza, segnalo una questione riguardante i sentieri laterali: una volta (forse una decina di anni fa) io e mia moglie, ovviamente in mtb, eravamo stati fermati da un dipendente/guardiano (aveva la divisa), che sosteneva non fosse consentito il transito delle bici sui sentierini, a sua detta destinati unicamente al transito pedonale.
Per non creare problemi, ne eravamo usciti. Ero poi andato a controllare il regolamento del Parco, che all'italiana al solito è poco chiaro:
(Punto 25) "La circolazione delle biciclette, nel Parco, è consentita solamente sui viali e sui sentieri." (Pertanto non si distingue tra sentieri principali e secondari)
Quindi? A me la norma pare semplicemente un modo elegante (??? :nunsacci:) per proibire di passare sui prati. Bastava scriverlo, no?
Non è chiaro perciò se ci eravamo trovati di fronte ad un dipendente troppo zelante, con scarsa conoscenza del regolamento, o se invece si era trattato di un pizzico di abuso di potere derivato dalla divisa, opzione per cui il sospetto è forte! :mrgreen:
(Come si distinguerebbero poi i sentieri tra loro, visto che non mi pare esista segnaletica specifica per quelli più stretti?)
C'è da dire che da quel fatto in poi in genere passo raramente per i sentierini, dove effettivamente si incontra spesso gente a piedi. Ma anche in quelle rare volte, pure in presenza di "guardie", non mi è stato mai più mosso alcun rilievo.
Qualcuno con esperienze similari, o che ne sa qualcosa in più?
 
  • Like
Reactions: lucabi

Classifica mensile dislivello positivo