Gare Davide Palazzari è il campione italiano DH 2020

Staff

Redazione
12/17/10
3,801
929
0
Visit site
[Comunicato stampa] Campionato Italiano DH 2020 Viola Saint Grée (CN) – Finali Siamo entrati oggi nel vivo di questo trentesimo Campionato Italiano Downhill, qui a Viola Saint Grèe il cielo coperto dalle nuvole e l’aria frizzantina hanno accompagnato per tutta la giornata. Ieri si sono svolte le qualifiche rese spettacolari...
Leggi tutto...
 

andreazz71

Biker serius
7/23/12
286
54
0
roma
Visit site
Bike
una 27,5 colorata
Bravo Palazzari. Ma non capisco il motivo per cui si dia poco risalto ai risultati femminili dove Eleonora Farina si conferma campionessa italiana con numerosi piazzamenti anche nelle gare internazionali dove i nostri atleti uomini rimangono un po' scarsini.
 

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,155
18,397
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Bravo Palazzari. Ma non capisco il motivo per cui si dia poco risalto ai risultati femminili dove Eleonora Farina si conferma campionessa italiana con numerosi piazzamenti anche nelle gare internazionali dove i nostri atleti uomini rimangono un po' scarsini.

è un comunicato stampa, così è stato scritto da gravitalia.
Se ti riferisci al titolo, è una questione di spazio.

Se poi ti riferisci alla competizione in sé, 9 partenti (e poco di più in coppa del mondo) con distacchi abissali, rendono la gara femminile meno interessante di quella maschile.

Screenshot 2020-10-26 at 07.34.44.jpg
 
  • Like
Reactions: lollo72

ymarti

Biker imperialis
9/16/03
10,832
2,736
0
Milano
Visit site
Bike
Specialized Demo 8 26 oldschool & Nukeproof Mega 29 newschool
Complimenti anche al team SCOUT! Si è portato a casa tanti risultati di rilievo!
 

supers9

Biker popularis
8/10/15
97
31
0
Mondovi
Visit site
Bike
Pivot + Transition
Bellissima gara!!!
Spettacolare, con alcuni passaggi molto tecnici ed altri che lo sono diventati con il passar delle ruote.
E poi lunga, molto lunga che ancora una volta ha rimarcato il fatto che chi fà downhill, chi fà queste gare è un'atleta.
E poi complimenti a chi ha organizzato.
Non è mai facile, meno che mai in questo anno segnato da tante limitazioni.
Bravi bravi bravi a tutti
 

Attachments

  • 20201026_084626.jpg
    20201026_084626.jpg
    565.2 KB · Views: 9

eliografo

Biker superioris
11/9/06
972
70
0
Ponente ligure
Visit site
Bike
Intense Primer s
è un comunicato stampa, così è stato scritto da gravitalia.
Se ti riferisci al titolo, è una questione di spazio.

Se poi ti riferisci alla competizione in sé, 9 partenti (e poco di più in coppa del mondo) con distacchi abissali, rendono la gara femminile meno interessante di quella maschile.

View attachment 396908

non sono d'accordo Marco, ritengo le femmine più interessanti dei maschi ;-)

Per due motivi:
1) hanno una guida leggermente più comprensibile per uno scarso come me
2) anch'io mi sento un po' "donna" :-)

p.s. complimenti a Sofia Priori Viale
 

lollo72

Biker velocissimus
7/25/12
2,542
1,479
0
51
Romagnano Sesia
Visit site
Come si evince anche dal comunicato Tutti bravi , Tutti vincenti e Tutti premiati ; peccato che poi quando ci si sposta in ambito internazzionale : Tutti (o quasi) spariti ! come mai ?
Forse in Italia ci si appassiona più a discipline XC piuttosto che DH , un pò come accadeva per lo sci dove era più seguito lo slalom di Tomba piuttosto che la libera di Ghedina
Faccio comunque i complimenti a tutti gli atleti italiani che partecipano alle competizioni DH ed a Gravitalia per riuscire a mandare avanti tutta l'organizzazione , specie in questi periodi di COVID !
 
  • Like
Reactions: marco

frenk

☠︎
6/8/05
11,022
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Sono davvero contento per Davide, una bella persona che si è sempre dato da fare con impegno e dedizione esemplari, la sua meritata escalation di risultati, da quando ha iniziato a frequentare le gare nazionali diverse stagioni fa, lo ha portato a ottimi piazzamenti in coppa lo scorso anno e ora al titolo italiano. Bravo MinkjaDaddy! E congratulazioni anche a Loris, sempre al top con una grande costanza e maturità (che erano probabilmente le uniche cose in cui era carente fino a poco tempo fa), e a Tommy, bentornato in DH a dimostrare quanta ne hai! Brava a Eleonora, sempre al top sia in coppa che nelle gare nazionali, a rappresentare l'Italia sportiva del cosiddetto "sesso debole" ...che in questo sport ancora troppo spesso viene ghettizzato.
 
  • Like
Reactions: D-Lock

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,155
18,397
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
Come si evince anche dal comunicato Tutti bravi , Tutti vincenti e Tutti premiati ; peccato che poi quando ci si sposta in ambito internazzionale : Tutti (o quasi) spariti ! come mai ?
Forse in Italia ci si appassiona più a discipline XC piuttosto che DH , un pò come accadeva per lo sci dove era più seguito lo slalom di Tomba piuttosto che la libera di Ghedina

La domanda è più che lecita. A parte la Francia, il resto delle nazioni europee è più da XC, vedere Svizzera, Spagna e anche Germania, che 10 giorni fa ha festeggiato la prima vittoria in coppa del mondo DH 24 anni dopo quella di Klausmann.

È obbiettivamente più facile allenarsi in XC che non in DH, costa anche molto meno ed il rischio di farsi male è minore.
In Francia c'è proprio una cultura diversa riguardo a tutte le forme del ciclismo, che comincia da quando si è bambini con la bmx. In Svizzera c'è, ma riguarda solo il XC, con tantissime gare e club per i più giovani.

Non c'è una soluzione a breve termine, secondo me. Può saltar fuori il campione, ma un movimento vero e proprio nelle discipline gravity non c'è.
 

lollo72

Biker velocissimus
7/25/12
2,542
1,479
0
51
Romagnano Sesia
Visit site
La domanda è più che lecita. A parte la Francia, il resto delle nazioni europee è più da XC, vedere Svizzera, Spagna e anche Germania, che 10 giorni fa ha festeggiato la prima vittoria in coppa del mondo DH 24 anni dopo quella di Klausmann.

È obbiettivamente più facile allenarsi in XC che non in DH, costa anche molto meno ed il rischio di farsi male è minore.
In Francia c'è proprio una cultura diversa riguardo a tutte le forme del ciclismo, che comincia da quando si è bambini con la bmx. In Svizzera c'è, ma riguarda solo il XC, con tantissime gare e club per i più giovani.

Non c'è una soluzione a breve termine, secondo me. Può saltar fuori il campione, ma un movimento vero e proprio nelle discipline gravity non c'è.
Probabilmente c'è anche da considerare che a volte un campione ( escludendo la top 10) di XC lo puoi tirare fuori dopo lunghi ed estenuanti allenamenti nonostante originariamente non sia molto "dotato" per la disciplina , mentre un campione di DH se non ha il "talento innato" resta più difficoltoso inculcarglielo , della serie : "nobili si nasce non si diventa !" .
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,022
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Domanda forse scema.
Come mai gente con supporto internazionale (Revelli, Farina) risulta partecipante in club locali?

Si tratta di trade team UCI che possono prendere sotto la propria egida i tesserati dalle varie federazioni in team nazionali, non UCI, e gli permettono di correre in World Cup. Anche Gravitalia Squadra Corse da diversi anni riunisce parecchi atleti italiani portandoli in coppa, ciascuno proveniente da diversi team nazionali.
 
  • Like
Reactions: Becciu

frenk

☠︎
6/8/05
11,022
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
un campione di DH se non ha il "talento innato" resta più difficoltoso inculcarglielo , della serie : "nobili si nasce non si diventa !" .

Questo fondamentalmente è vero. I campioni che vedi primeggiare in World Cup DH sono campioni da quando erano bambini. Bruni e Vergier li ho visti crescere da quando venivano in Liguria a farsi le ossa nelle gare regionali di inizio stagione, prendendosi già allora il primo gradino del podio di categoria davanti ai nostri italiani più forti (per altro liguri), come Vernassa e Colombo, ancora 13/14enni. Quando gli atleti hanno una marcia in più lo vedi sin da subito e se si impegnano e ci credono veramente, possono primeggiare. Lo stesso Revelli era già un prodigio da bambino e ha mantenuto il suo valore negli anni. In ogni caso ci vuole un impegno abnorme per riuscire a crescere atleticamente e la storia della DH insegna che sono i talenti innati con tanta costanza, passione e impegno che sono emersi come campioni. Una cosa inoltre non può fare a meno dell'altra. Difficilmente sono emersi campioni con talento non eccellente ma tanta voglia di impegnarsi, e altrettanto difficilmente sono emersi campioni con talento innato ma poca voglia di sbattersi.
 
  • Like
Reactions: Strauss

AldoRey

Biker perfektus
8/22/10
2,944
307
0
Nord-Est
Visit site
Bike
La Viola
Bravo Palazzari. Ma non capisco il motivo per cui si dia poco risalto ai risultati femminili dove Eleonora Farina si conferma campionessa italiana con numerosi piazzamenti anche nelle gare internazionali dove i nostri atleti uomini rimangono un po' scarsini.
Son d'accordo a pieno con te! insomma uno spazio sul titolo anche per la Farina sarebbe stato più che equo
 
  • Like
Reactions: andreazz71

andreazz71

Biker serius
7/23/12
286
54
0
roma
Visit site
Bike
una 27,5 colorata
La domanda è più che lecita. A parte la Francia, il resto delle nazioni europee è più da XC, vedere Svizzera, Spagna e anche Germania, che 10 giorni fa ha festeggiato la prima vittoria in coppa del mondo DH 24 anni dopo quella di Klausmann.

È obbiettivamente più facile allenarsi in XC che non in DH, costa anche molto meno ed il rischio di farsi male è minore.
In Francia c'è proprio una cultura diversa riguardo a tutte le forme del ciclismo, che comincia da quando si è bambini con la bmx. In Svizzera c'è, ma riguarda solo il XC, con tantissime gare e club per i più giovani.

Non c'è una soluzione a breve termine, secondo me. Può saltar fuori il campione, ma un movimento vero e proprio nelle discipline gravity non c'è.
questo era un pò il senso del mio commento iniziale. In italia abbiamo in ambito femminile un talento come Eleonora Farina che sembra trovare poco spazio nei media di settore. Ho l'impressione che se fosse stato un uomo ad avere i suoi piazzamenti in world cup avrebbe avuto più visibilità.
 
  • Like
Reactions: Gas77

spugna73

Biker superis
11/29/11
435
203
0
Sant'Antioco
Visit site
Bike
Ktm Lycan 12 27,5 2017
Grande Palazzari, dalla provincia più povera d'Italia alla cima più alta del DH!
Ho provato Le piste da DH di Carbonia e dintorni, ho sempre pensato che chi le fa a bomba sia completamente pazzo, ma con 2 palle così grosse...
 
  • Like
Reactions: Badorx

marco

Not
Staff member
Diretur
10/29/02
43,155
18,397
113
52
Monte Bar
www.mtb-mag.com
TC
KM Percorsi
Bike
Diverse
questo era un pò il senso del mio commento iniziale. In italia abbiamo in ambito femminile un talento come Eleonora Farina che sembra trovare poco spazio nei media di settore. Ho l'impressione che se fosse stato un uomo ad avere i suoi piazzamenti in world cup avrebbe avuto più visibilità.

È @frenk a fare gli articoli di coppa del mondo DH, però anche io sono della sua idea di dare il giusto peso alle cose.
La Farina è bravissima, non ci sono dubbi, ma devi sempre guardare a quanto sia più difficile fare una top 20 (come Revelli ultimamente) fra gli uomini piuttosto che una top 5 fra le donne, basta guardare il numero di partenti e i distacchi.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo