Tech Corner Come pulire i freni a disco perché funzionino bene

Honestlypino

Biker poeticus
9/16/09
3,779
187
0
Agno Valley (Vi)
Visit site
Bike
Orbea Rallon
strano, perché nell’articolo c’è scritto che il grasso usato serve per le guarnizioni degli impianti frenanti con fluido Dot e le guarnizioni sono proprio a contatto con i pistoncini.

Lo userei solo in caso di revisione della pinza (ossia internamente sui pistoncini/gommini) sinceramente,metterlo esternamente rischia di attirare solo sporco e fare poco altro secondo me.
 

Zac36100

Biker superis
9/30/11
417
132
0
Vicenza
Visit site
Bike
HongFu 056 - XX1
ho fatto una ricerca su questa storia del grasso per i pistoncini. NOn mi andava di spendere un sacco di soldi per un grammo di Castrol RedGirling o di avid brake butter quindi ho chiesto della compatibilità di vari tipi di grasso con l' EPDM ad un collega, uno dei massimi esperti in europa di elastomeri nonchè ricercatore nella più grande multinazionale al mondo che produce elastomeri (SBS SEBS EPDM ibridi etc...)
Ha letto le cose scritte su questo forum e si è messo a ridere e in poche parole mi ha confermato che va benissimo del comune grasso al silicone


Purtroppo ho dei formula R1, che sono delicatissimi e necessitano di frequente pulizia dei pistoncini sennò si bloccano. La parola d'ordine è pulizia e non fare "pastrocchi"
 
  • Like
Reactions: spugna73

Burnout111

Biker velocissimus
1/17/20
2,586
1,556
0
34
Lazio
Visit site
Bike
Graziella 1964
ho fatto una ricerca su questa storia del grasso per i pistoncini. NOn mi andava di spendere un sacco di soldi per un grammo di Castrol RedGirling o di avid brake butter quindi ho chiesto della compatibilità di vari tipi di grasso con l' EPDM ad un collega, uno dei massimi esperti in europa di elastomeri nonchè ricercatore nella più grande multinazionale al mondo che produce elastomeri (SBS SEBS EPDM ibridi etc...)
Ha letto le cose scritte su questo forum e si è messo a ridere e in poche parole mi ha confermato che va benissimo del comune grasso al silicone


Purtroppo ho dei formula R1, che sono delicatissimi e necessitano di frequente pulizia dei pistoncini sennò si bloccano. La parola d'ordine è pulizia e non fare "pastrocchi"

Ti dico come la penso: ovunque cerchi trovo sempre scritto (sui siti di chi li vende e non solo) che gli o-ring in EPDM (montati sugli impianti che usano DOT) non tollerano oli e grassi minerali, invece gli o-ring NBR montati su circuiti con olio minerale, non tollerano l'ozono.

Io per non saper ne leggere ne scrivere, l'olio o il grasso al silicone (un miscuglio di olio minerale, idrocarburi e composti aromatici) lo metterei solo su quello NBR (visto che è sempre a contatto con olio minerale) di certo non su quello in EPDM.

Ovunque si cerchi notizie su EPDM c'è scritto che non sono studiati per resistere agli oli minerali.

Ora la scheda tecnica del Castrol red girling parla di olio base vegetale (e non minerale e non so se questa differenza sia rilevante) e poi cito testualmente "
particolarmente adatto nell'assemblaggio dei sistemi frenanti nel settore automotive, dei componenti della frizione e delle sospensioni dove la compatiblità con la gomma naturale e SBR (copolimero stirene- bitadiene) è considerata essenziale
quindi nella scheda tecnica si parla di SBR e non EPDM.

Ora una prova empirica da fare per vedere chi ha ragione, sarebbe quella di prendere un o-ring in EPDM e di metterlo in ammollo in olio minerale per vedere dopo una settimana come esce fuori e poi fare la stessa prova con il grasso Castrol e con quello AVID.

La scheda tecnica del grasso Avid non sono riuscito a trovarla e non so cosa ci sia dentro di preciso.

Anche SRAM consiglia di usare del grasso compatibile con il DOT e non parla di lubrificante generico.
 

Zac36100

Biker superis
9/30/11
417
132
0
Vicenza
Visit site
Bike
HongFu 056 - XX1
Ti dico come la penso: ovunque cerchi trovo sempre scritto (sui siti di chi li vende e non solo) che gli o-ring in EPDM (montati sugli impianti che usano DOT) non tollerano oli e grassi minerali, invece gli o-ring NBR montati su circuiti con olio minerale, non tollerano l'ozono.

Io per non saper ne leggere ne scrivere, l'olio o il grasso al silicone (un miscuglio di olio minerale, idrocarburi e composti aromatici) lo metterei solo su quello NBR (visto che è sempre a contatto con olio minerale) di certo non su quello in EPDM.

Ovunque si cerchi notizie su EPDM c'è scritto che non sono studiati per resistere agli oli minerali.

Ora la scheda tecnica del Castrol red girling parla di olio base vegetale (e non minerale e non so se questa differenza sia rilevante) e poi cito testualmente "
particolarmente adatto nell'assemblaggio dei sistemi frenanti nel settore automotive, dei componenti della frizione e delle sospensioni dove la compatiblità con la gomma naturale e SBR (copolimero stirene- bitadiene) è considerata essenziale
quindi nella scheda tecnica si parla di SBR e non EPDM.

Ora una prova empirica da fare per vedere chi ha ragione, sarebbe quella di prendere un o-ring in EPDM e di metterlo in ammollo in olio minerale per vedere dopo una settimana come esce fuori e poi fare la stessa prova con il grasso Castrol e con quello AVID.

La scheda tecnica del grasso Avid non sono riuscito a trovarla e non so cosa ci sia dentro di preciso.

Anche SRAM consiglia di usare del grasso compatibile con il DOT e non parla di lubrificante generico.


giusto, il metodo scientifico è quello delle prove e delle osservazioni.
La norma di riferimento dell' EPDM è la ASTM D3568

Il Castrol RedGirling è a base vegetale addittivato (addensato...) con bentonite , praticamente è "olio di ricino mescolato con lettiera del gatto" (chiedo scusa ai chimici per la semplificazione)
Se vuoi fare una prova usa dell'olio di ricino sui pistoncini
l' EPDM è più cazzuto dell' SBR

E' giusto e sacrosanto che i produttori raccomandino prodotti specifici per queste applicazioni proprio per una questione di responsabilità
 
  • Like
Reactions: Burnout111

Burnout111

Biker velocissimus
1/17/20
2,586
1,556
0
34
Lazio
Visit site
Bike
Graziella 1964
giusto, il metodo scientifico è quello delle prove e delle osservazioni.
La norma di riferimento dell' EPDM è la ASTM D3568

Il Castrol RedGirling è a base vegetale addittivato (addensato...) con bentonite , praticamente è "olio di ricino mescolato con lettiera del gatto" (chiedo scusa ai chimici per la semplificazione)
Se vuoi fare una prova usa dell'olio di ricino sui pistoncini
l' EPDM è più cazzuto dell' SBR

E' giusto e sacrosanto che i produttori raccomandino prodotti specifici per queste applicazioni proprio per una questione di responsabilità

Domanda (senza tono polemico ne intenti di flame, solo per capire):
non ho capito perché il tuo amico consiglia prodotti al silicone sugli EPDM, lì dove viene sempre sconsigliato.
Ti potresti fare spiegare questa cosa gentilmente e poi riportare qui la risposta?
Grazie
 

Zac36100

Biker superis
9/30/11
417
132
0
Vicenza
Visit site
Bike
HongFu 056 - XX1
allora il grasso al silicone con EPDM e anche SBR causa un leggerissimo rigonfiamento (da prove di laboratorio) quindi per questo tipo di applicazione è quasi un vantaggio perchè aumenta la tenuta (così mi riferisce).
anche l'olio genera lo stesso effetto quindi è invariante usare il grasso redgirling o grasso al silicone

Tubolari di EPDM/SBR sono usati per assorbire il greggio fuoriuscito dalle petroliere in mare.
Ci sono migliaia di tipi di EPDM/SBR/SEBS/SBS/NBR e di ibridi quindi bisogna stare attenti alle generalizzazioni.
Il mondo dei TPV/TPE è vastissimo.

L'unico elastomero che non è affetto da questo fenomeno di rigonfiamento è l' H-NBR...Mi farò dire dove lo usano.
 
  • Like
Reactions: Burnout111

Burnout111

Biker velocissimus
1/17/20
2,586
1,556
0
34
Lazio
Visit site
Bike
Graziella 1964
Il problema è che si vuole evitare il rigonfiamento perché è vero che il sistema sarà piu a tenuta ma quando la pasticca si consumerà il pistoncino dovrà scorrere di qualche frazione di mm o di qualche mm in avanti, se il ring si gonfia potrebbe interferire con lo scorrimento del pistoncino all’interno del ring stesso.
Non parlo di movimenti durante la frenata, ma proprio di scorrimento del pistoncino quando la pasticca si usura.
Dico bene oppure il rigonfiamento (inteso in termini di variazione volumetrica percentuale) è irrilevante date le forze in gioco?

comunque grazie mille per il contributo, molto interessante e ringrazia anche il tuo collega per le delucidazioni.
 
Last edited:

Burnout111

Biker velocissimus
1/17/20
2,586
1,556
0
34
Lazio
Visit site
Bike
Graziella 1964
giusto, il metodo scientifico è quello delle prove e delle osservazioni.
La norma di riferimento dell' EPDM è la ASTM D3568

Il Castrol RedGirling è a base vegetale addittivato (addensato...) con bentonite , praticamente è "olio di ricino mescolato con lettiera del gatto" (chiedo scusa ai chimici per la semplificazione)
Se vuoi fare una prova usa dell'olio di ricino sui pistoncini
l' EPDM è più cazzuto dell' SBR

E' giusto e sacrosanto che i produttori raccomandino prodotti specifici per queste applicazioni proprio per una questione di responsabilità

Sono da cellulare, ho provato a cercare la norma di riferimento per l’epdm, ma mi escono solo review a pagamento, più tardi provo da casa a cambiare il proxy vediamo se riesco a leggerlo free, nel caso tu hai la possibilità di averlo gratuitamente oppure c’è un posto dove scaricarlo gratis?
Grazie di nuovo.
 

spugna73

Biker superis
11/29/11
435
203
0
Sant'Antioco
Visit site
Bike
Ktm Lycan 12 27,5 2017
Il mondo dei TPV/TPE è vastissimo.
L'unico elastomero che non è affetto da questo fenomeno di rigonfiamento è l' H-NBR...Mi farò dire dove lo usano.
H-NBR... Buono a sapersi! Tempo fa provai a procurarmi il set completo di o-rings per il mio ex telescopico KS LEV DX, un disastro, puntai su mescole NBR classiche convinto che fosse la scelta giusta... invece... o-rings da buttare
 

spugna73

Biker superis
11/29/11
435
203
0
Sant'Antioco
Visit site
Bike
Ktm Lycan 12 27,5 2017
A proposito... sulla mia forca ho notato degli scolorimenti della vernice che a mio parere son creati dall'isopropilico. Qualcuno sa dirmi se è lui il colpevole?
P.S. Non che lo scolorimento mi turbi più di tanto, chiedo per cultura personale.
Il prodotto che uso è a base di isopropilico ma non so in che percentuale, lo uso come sanificante nell'industria dell'alimentazione in quanto non lascia residui, il nome è isofaster
 

Zac36100

Biker superis
9/30/11
417
132
0
Vicenza
Visit site
Bike
HongFu 056 - XX1
....
Dico bene oppure il rigonfiamento (inteso in termini di variazione volumetrica percentuale) è irrilevante date le forze in gioco?

comunque grazie mille per il contributo, molto interessante e ringrazia anche il tuo collega per le delucidazioni.


E' irrilevante. Appena passa di nuovo il mio collega chiedo delle norme (sicuramente noi le abbiamo comprate) e le prove
 
  • Like
Reactions: Burnout111

Zac36100

Biker superis
9/30/11
417
132
0
Vicenza
Visit site
Bike
HongFu 056 - XX1
A proposito... sulla mia forca ho notato degli scolorimenti della vernice che a mio parere son creati dall'isopropilico. Qualcuno sa dirmi se è lui il colpevole?
P.S. Non che lo scolorimento mi turbi più di tanto, chiedo per cultura personale.
Il prodotto che uso è a base di isopropilico ma non so in che percentuale, lo uso come sanificante nell'industria dell'alimentazione in quanto non lascia residui, il nome è isofaster

impossibile sia l'isopropilico, è un prodotto potente ma sicuro ed estremamente volatile. Avresti dovuto lasciare la forca a bagno in un barile stagno.
Vedo dalla TDS che ha pure un PH neutro...
Non saprei cosa potrebbe essere accaduto.
 
Last edited:

spugna73

Biker superis
11/29/11
435
203
0
Sant'Antioco
Visit site
Bike
Ktm Lycan 12 27,5 2017
impossibile sia l'isopropilico, è un prodotto potente ma sicuro ed estremamente volatile. Avresti dovuto lasciare la forca a bagno in un barile stagno.
Vedo dalla TDS che ha pure un PH neutro...
Non saprei cosa potrebbe essere accaduto.
Grazie della risposta, immaginavo che fosse irrilevante, ho pure sentito il chimico della ditta che fornisce l'isopropilico, per lui le due cose non sono collegabili
 

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,803
13,602
0
Reggio Emilia
Visit site
impossibile sia l'isopropilico, è un prodotto potente ma sicuro ed estremamente volatile. Avresti dovuto lasciare la forca a bagno in un barile stagno.
Vedo dalla TDS che ha pure un PH neutro...
Non saprei cosa potrebbe essere accaduto.
Se la forka è un reba con vernice opaca lo fa, ho postato la foto delle macchie nel topic della pellicola che ha asportato la vernice.
Non ci sono più le vernici di una volta, ormai per essere ecologiche sono praticamente idrosolubili.
:smile:
 
Last edited:

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,803
13,602
0
Reggio Emilia
Visit site
A proposito... sulla mia forca ho notato degli scolorimenti della vernice che a mio parere son creati dall'isopropilico. Qualcuno sa dirmi se è lui il colpevole?
P.S. Non che lo scolorimento mi turbi più di tanto, chiedo per cultura personale.
Il prodotto che uso è a base di isopropilico ma non so in che percentuale, lo uso come sanificante nell'industria dell'alimentazione in quanto non lascia residui, il nome è isofaster
Tipo questa macchia sul piedino:
:smile:
P_20191014_203412.jpg


E' lui, non è lui, ceeerto che è lui!
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo