News Alluminio e mullet: Transition reinventa la Patrol

  • La Pinarello Dogma XC è finalmente disponibile al pubblico! Dopo averla vista sul gradino più alto del podio dei campionati del mondo di XC 2023 con Tom Pidcock (con la full) e Pauline Ferrand-Prevot (con la front), Stefano Udeschini ha avuto modo di provarla sui sentieri del Garda
    Iscriviti al canale se non l'hai ancora fatto (clicca qui).


frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Con il successo della Sentinel e degli altri modelli da 29" della gamma di Transition, molti di noi si chiedevano che fine avrebbe fatto la Patrol, storico modello da enduro rimasto legato al formato 27.5" che ormai risulta meno richiesto. Transition è riuscita a dare nuova vita alla Patrol reinventandola...
Leggi tutto...
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
Presumo che sarà possibile montare il 29 anche al posteriore.

No, geometrie e dimensioni del carro sono studiate in modo specifico per la 27.5 al posteriore. Per una 29 a lunga escursione invece basta aspettare un paio di giorni... :omertà:
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
No, mi sono accorto da un pezzo che i produttori di bici, come tanti altri produttori, cercano di crearci bisogni di cui in realtà non avremmo bisogno - fine OT

Il mondo è bello perché è vario. C'è chi si fa condizionare dal marketing, c'è chi grida al gombloddo (ma poi si fa condizionare ugualmente) e c'è chi se ne frega e compra solo ciò che effettivamente gli serve. Il fatto che i produttori facciano il loro lavoro (ovvero produrre) non determina nessuna di queste variabili, sono i clienti a determinarle con le proprie scelte di mercato. Quindi di cosa stiamo parlando... della ben nota debolezza e incoerenza dell'animo umano forse?
 

vitamin

Biker forumensus
10/22/07
2,125
1,482
0
Milano
Visit site
Bike
YT Capra
Il mondo è bello perché è vario. C'è chi si fa condizionare dal marketing, c'è chi grida al gombloddo e c'è chi compra ciò che gli serve. Il fatto che i produttori facciano il loro lavoro (ovvero produrre) non determina nessuna di queste variabili, sono i clienti a determinarle con le proprie scelte di mercato. Quindi di cosa stiamo parlando... della ben nota debolezza e incoerenza dell'animo umano forse?
La mia opinione è che molte innovazioni, nel campo che ci occupa, ovvero la MTB, non siano dettate da reali miglioramenti percepibili dall'utente medio ma da mere strategie di marketing; nel caso di specie mi sembra strano che dopo diversi anni dalla messa in commercio delle 27.5 e delle 29, alcuni produttori abbiamo mischiato i formati ruota (quest''anno se non erro anche YT con la nuova Capra) e capito che era una buona soluzione. Non è che è solamente un modo per propinare qualcosa di presunto nuovo e creare una domanda su tale prodotto?
 

frenk

☠︎
6/8/05
11,021
2,931
0
-
Visit site
Bike
-
La mia opinione è che molte innovazioni, nel campo che ci occupa, ovvero la MTB, non siano dettate da reali miglioramenti percepibili dall'utente medio ma da mere strategie di marketing; nel caso di specie mi sembra strano che dopo diversi anni dalla messa in commercio delle 27.5 e delle 29, alcuni produttori abbiamo mischiato i formati ruota (quest''anno se non erro anche YT con la nuova Capra) e capito che era una buona soluzione. Non è che è solamente un modo per propinare qualcosa di presunto nuovo e creare una domanda su tale prodotto?

Personalmente non sono un fan delle mullet ma è una soluzione che piace a molti e che, in determinati casi, pare che i reali miglioramenti li porti effettivamente. Un esempio che trovo molto esplicativo viene dall'ambito DH racing, dove negli ultimi anni ci sono stati diversi atleti che hanno optato per la configurazione mullet nonostante corressero in factory team di marchi che non avevano (e non hanno tuttora) mullet in catalogo e che hanno sempre spinto con convinzione le 29, quindi rivelando un palese interesse tecnico da parte del pilota che superava, a rischio anche di eventuali scontri con il suo sponsor, le posizioni di marketing del brand per il quale correva. Quindi mi chiedo, perché dover sempre bollare sbrigativamente delle soluzioni come "trovate di marketing" se invece possono accontentare una determinata tipologia di biker? Per altro si tratta di soluzioni semplici che non implicano alcun problema per il mercato come successe invece in passato con il continuo susseguirsi di nuovi standard. Inoltre, per la nuova Patrol in oggetto trovo sia una soluzione coerente sia con la storia del modello che con la sua destinazione d'uso.
 

JKR

Biker serius
6/25/10
260
266
0
canavese
Visit site
Bike
two4player
La mia opinione è che molte innovazioni, nel campo che ci occupa, ovvero la MTB, non siano dettate da reali miglioramenti percepibili dall'utente medio ma da mere strategie di marketing; nel caso di specie mi sembra strano che dopo diversi anni dalla messa in commercio delle 27.5 e delle 29, alcuni produttori abbiamo mischiato i formati ruota (quest''anno se non erro anche YT con la nuova Capra) e capito che era una buona soluzione. Non è che è solamente un modo per propinare qualcosa di presunto nuovo e creare una domanda su tale prodotto?

Per i mullet mi pare che ci sia tutta una storia dietro..

Anni fa l'UCI vietò nelle gare ciclistiche bici con ruote di diametro diverso.
Questo divieto era nato perchè nel ciclismo su pista (non so quale disciplina, forse il record dell'ora?) si stavano creando dei "mostri" con ruote tanto, troppo diverse una dall'altra, quella davanti più piccola se ricordo bene.

Dato che ai tempi per l'UCI tutto ciò che non era bici da corsa era un mondo poco considerato, non pensarano ad eventuali implicazioni negative che questo divieto avrebbe portato nel mondo dell'off road.

Dato che non solo i pro fanno gare, ma ci sono tantissimi amatori in gare di vario livello in giro per il mondo, una mtb mullet avrebbe venduto meno. Tutti coloro che partecipano a gare di mtb sotto il cappello UCI (in italia di conseguenza fci) se si fossero comprati una mullet non avrebbero potuto usarla in gara e quindi dopo le 26/24 dei primissimi 2000 sono sparite.

Negli ultimi anni questo divieto è stato tolto per le discipline fuori strada come la mtb, perchè finalmente si sono accorti che si tratta di "un mondo a parte" per il quale era una regola che non aveva senso. Quindi solo di recente si è tornati a fare ricerca e sviluppo sui mullet..Se questo divieto non ci fosse mai stato in questi ultimi 20 anni, avremmo sicuramente attraversato anche la fase dei mullet 27.5/26 o 29/26...
 
  • Like
Reactions: Taso666

lollo72

Biker velocissimus
7/25/12
2,512
1,459
0
51
Romagnano Sesia
Visit site
Da utente "no-race" tutte ste menate sul formato ruota non me le faccio più, per mie ragioni sono fissato con le 29 e le lunghe escursioni, i miei mezzi preferisco adattarli con tali allestimenti senza pensare troppo alle conseguenze ( sbagliando! ) ; se su questa Patrol nella mia taglia ci stesse la ruota da 29 allora posso prenderla in considerazione , non ci stà pace mi orienterò su altro la scelta di certo non manca. Bei mezzi queste Transition , mi sembrano anche in linea come rapporto allestimenti prezzi ( perlomeno giudicando con le attuali condizioni di mercato )
 

vitamin

Biker forumensus
10/22/07
2,125
1,482
0
Milano
Visit site
Bike
YT Capra
Per i mullet mi pare che ci sia tutta una storia dietro..

Anni fa l'UCI vietò nelle gare ciclistiche bici con ruote di diametro diverso.
Questo divieto era nato perchè nel ciclismo su pista (non so quale disciplina, forse il record dell'ora?) si stavano creando dei "mostri" con ruote tanto, troppo diverse una dall'altra, quella davanti più piccola se ricordo bene.

Dato che ai tempi per l'UCI tutto ciò che non era bici da corsa era un mondo poco considerato, non pensarano ad eventuali implicazioni negative che questo divieto avrebbe portato nel mondo dell'off road.

Dato che non solo i pro fanno gare, ma ci sono tantissimi amatori in gare di vario livello in giro per il mondo, una mtb mullet avrebbe venduto meno. Tutti coloro che partecipano a gare di mtb sotto il cappello UCI (in italia di conseguenza fci) se si fossero comprati una mullet non avrebbero potuto usarla in gara e quindi dopo le 26/24 dei primissimi 2000 sono sparite.

Negli ultimi anni questo divieto è stato tolto per le discipline fuori strada come la mtb, perchè finalmente si sono accorti che si tratta di "un mondo a parte" per il quale era una regola che non aveva senso. Quindi solo di recente si è tornati a fare ricerca e sviluppo sui mullet..Se questo divieto non ci fosse mai stato in questi ultimi 20 anni, avremmo sicuramente attraversato anche la fase dei mullet 27.5/26 o 29/26...
Grazie per la precisazione, non conoscevo questo antefatto che potrebbe in effetti spiegare questa nuova tendenza di formato ruote
 

Classifica mensile dislivello positivo