allenamento per gare

  • Pianifica i tuoi itinerari sulle migliori cartine! Clicca qui.

emboy

Biker novus
2/17/10
5
0
0
32
palermo
ciao ragazzi domenica passata ho fatta x la prima volta una gara in mtb ke nn avevo fatto mai nella mia vita e volevo dei suggerimenti quanto giorni e ore bisogna allenarsi x una gara asp vostre notizie :)
 

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
Obiettivi? arrivare alla fine? metà classifica? parte alta classifica? vetice della classifica??!?!? in quest'ultimo caso ti serve altro che un forum.

cmq, un amatore di medio/alto livello si allena non meno di 12/15 ore a settimana.
 

xVALERIOx

Biker celestialis
6/5/10
7,051
3
0
43
La tazza del WC
Bike
Stumpjumper fsr 29
UN BUON ALLENAMENTO SAREBBE EVITARE DI ANDARE A LAVORARE X AVERE + TEMPO X PEDALARE! scherzi a parte...altair dice bene...minimo le ore di allenamento sono quelle..poi ce' delle tabelle da seguire..es ..il fondo e' molto importante x una preparazione ad una gara..ma e' anche importante un allenamento x il defaticamento..inoltre devi mettere alcuni giorni x il recupero...secondo me dovresti arti consigliare da un preparatore esperto..ognuno d noi ha bisogno d un determinato tipo d allenamento..e...altra cosa i mportantissima..l'alimentazione pre e post allenamento..io ho da poco acquistato un ciclocomputer con cui puoi pianificare un allenamento tramite pc e scaricarlo nel ciclocomp..monitorare le tue uscite e il tuo stato fisico..e' veramente una ganzata! addirittura c sono gia' vari tipi d allenamento preimpostati nel ciclocomputer e puoi scaricarne altri fatti da personal trainer agonisti...
 

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
ciao ragazzi domenica passata ho fatta x la prima volta una gara in mtb ke nn avevo fatto mai nella mia vita e volevo dei suggerimenti quanto giorni e ore bisogna allenarsi x una gara asp vostre notizie :)

Credo che la funzione "CErca" sia la tua soluzione.

Consiglio: privilegia la qualità alla quantità
 

samuelgol

Bürgermeister des Waldes
7/17/07
16,732
1,273
0
Bozen
Bike
Methanol
Credo che la funzione "CErca" sia la tua soluzione.

Consiglio: privilegia la qualità alla quantità

appunto.....un amatore che ha un lavoro deve puntare sulla qualità, non potendo unire più di tanta quantità.
Fissare un limite di 12/15 ore a settimana come tetto minimo per andare bene è imho esagerato.
Io ne faccio 10/11 in preparazione 9/10 in stagione gare (compresa la gara).
L'importante è farle bene, ben mirate.
 
  • Like
Reactions: DOGO

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Troppa gente esce e macina chilometri.
Questo è utile solo in una precisa fase della stagione (preparazione aerobica generale).

Qualsiasi allenamento non può prescindere da una corretta organizzazione dei mesocicli annuali.

In alcune fasi si lavora solo sull'intensità, ed 1h di intensità "come si deve" non permette nemmeno di avere le forze per salire le scale di casa.

Quantità vs Qualità e Carico vs Scarico, oltre ad una programmazione adeguata: queste sono le chiavi di una programmazione ben strutturata che possa permettere di ottenere i risultati attesi, dall'amatoriale, al Pro.
 

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
Emboy ha chiesto delle indicazioni generiche sulla quantità di lavoro per partecipare alle gare e non ha più risposto. Già con questi dati è difficile dare una risposta, al che gli ho semplicemente detto quanto effettivamente un amatore di medio/alto livello (che non so a voi quanto possa corrispondere) si allena, e quelli che conosco io sono tutti intorno a quella tacca la se non di più, molto di più.

Dare la solita, seppur correttissima, indicazione di cicli/carico/scarico, etc, etc è, in casi come questo, utile solo se l'utente si prende la briga di cercare le info con chiave di ricerca proprio quei principi, quindi speriamo lo faccia.

In alcune fasi si lavora solo sull'intensità, ed 1h di intensità "come si deve" non permette nemmeno di avere le forze per salire le scale di casa.

Non sono assolutamente daccordo, in questo caso significa che si ha dato troppo e l'allenamento diventa controproducente.

IMHO
 

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Nelle fasi di preparazione specifica o nei primissimi micro cicli precompetitivi...si deve dare troppo, perchè l'ottimale programmazione delle unità di allenemento di carico/scarico permettono di generare i necessari meccanismi di adattamento che permettono di arrivare al top forma per le gare.

Senza l'introduzione del principio della fase dell'allenamento (mesociclo) che si sta affrontando, qualsiasi discorso diventa troppo generico.

Nella fase di preparazione generale non si raggiungerà mai una intensità tale da esaurire completamente l'atleta.
Nella fase di preparazione specifica ci si deve invece arrivare: è qui che si sputa sangue e si dà il 110%.

Queste non sono mie considerazioni, questo è quanto accertato nell'ambiente sportivo ed accademico.
 

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
Nella fase di preparazione specifica ci si deve invece arrivare: è qui che si sputa sangue e si dà il 110%.

Mi sembra un buon metodo per andare in sovrallenamento.

Che sia accertato dall'ambiente accademico può anche essere, ma dall'ambiente sportivo non ne sarei così sicuro, mi sembrano più considerazioni da "vecchia scuola".

Addiritura si tende a non utilizzare più la fc come riferimento negli allenamenti/prestazioni ma la potenza.
 

Bed

Biker poeticus
6/4/03
3,502
124
0
ciao ragazzi domenica passata ho fatta x la prima volta una gara in mtb ke nn avevo fatto mai nella mia vita e volevo dei suggerimenti quanto giorni e ore bisogna allenarsi x una gara asp vostre notizie :)

dovresti almeno dire che gare ti interessano: XC, GF, Marathon, 12h, 24h...
 

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Mi sembra un buon metodo per andare in sovrallenamento.

Che sia accertato dall'ambiente accademico può anche essere, ma dall'ambiente sportivo non ne sarei così sicuro, mi sembrano più considerazioni da "vecchia scuola".

Addiritura si tende a non utilizzare più la fc come riferimento negli allenamenti/prestazioni ma la potenza.

Fino a quando non si va nel professionismo (dove il doping domina e le regole fisiologico sono stravolte), il Cuore è il primo e primario organo di trasmissione dell'energia trasformata dal nostro corpo. L'unico indicatore è il cuore.
Che poi in campo Professionistico si scenda in opportuni dettagli approfonditi, e che la FC sia un indicatore non esaustivo del livello prestativo, questo è condiviso.

Ma considerando che già una minima parte degli atleti non pro fa test seri ed adeguati anche solo per individuare la propria FC di soglia anaerobica (tanti addirittura non usano il cardio, ma vanno a sensazione) parlare di "potenza" è poco utile, anche perchè la "potenza" è un indicatore di prestazione:
- di picco, in relazione alla FC
- di resistenza, in relazione alla FC
La FC è sempre il protagonista.

Certo, negli ambienti dove la FC è dominata dall'uso ed abuso di farmaci, allora va bene: Epo ed altri stratagemmi alterano le indicazioni che arrivano dalla FC, basti pensare che i ciclisti Pro (top) la notte devono pedalare, se non vogliono arrivare al collasso cardiaco.

Ma direi che siamo totalmente fuori contesto.

Sovrallenamento: mi spiace, ma putroppo sei fuori strada.
- Nella fase di preparazione specifica l'intensità è massima ed una corretta ciclizzazione dei carichi e scarichi non genera sovrallenamento, bensì adattamento, elemento fondamentale per acrescere il livello prestatitvo dell'atleta.
- Il sovrallenamento è strettamente correlato al recupero ed all'alimentazione, non all'intensità dell'allenamento: puoi e devi sputare sangue nella fase di preparazione specifica, ma devi anche alimentarti e recuperare in modo pieno e corretto in modo da poter affrontare la successiva unità di allenamento al max delle capacità alleanti.

Puoi anche sostenere allenamenti di intensità medio/bassa, ma di volume alto... e se non ricorstituisci le riserve di glicogeno muscolare/epatico, vai comunque in sovrallenamento.

Perdonami, non voglio essere presuntuoso, ma la teoria e la pratica scientifica non sono da trascurare: sono elementi fondamentali per comprendere quale sia una ottimale programmazione del macrociclo annuale.

Hai putroppo citato il sovrallenamento in modo non corretto: sarei cortesemente a chiederti se tu sappia di cosa si parli quando si introduce il concetto di preparazione specifica.
 
  • Like
Reactions: nikk and samuelgol

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
Non vorrai essere presuntuoso ma lo sembri, così come quelli che valutano negativamente un post.. almeno riferitemi in base a cosa, su quali principi, esperienze, competenze (dato che qui tutti sembrano essere Saronni/Sassi/etc...).

Cmq rispondo subito al tuo amletico quesito: io non sono certo un preparatore atletico, infatti mi faccio seguire da uno che lo è, ex prof di scuola Camorani (un pirla qualunque eh!).

Quello che riferisco è quanto lui riferisce a me e anche altri atleti di "buon" livello, dato che non pendo esclusivamente dalle sue labbra ma cerco semper un confronto con tutti. Da quando seguo le sue indicazioni sui carichi di lavoro in fase specifica le mie prestazioni sono notevolmente migliorate e riesco a gestire meglio i picchi di forma, seguendo le tue indicazioni invece il picco di forma si riesce a tenere al massimo per una mese, poi la forma cala e tirarla su diventa estremamente difficile.

Cmq, Dogo, ripeto, non mi considero un esperto, ci mancherebbe, sono solo un semplice appassionato che cerca di capire e approfondire le proprie conoscenze. Magari alla fine abbiamo un'idea abbastanza comune sull'allenamento ma fraintesa a causa che limiti che un forum impone nella comunicazione ma in tutta franchezza ti dirò che il tuo ultimo intervento mi ha leggermente irritato (anche e soprattutto a causa della valutazione negativa dato ad un mio post in questa discussione, eh si, sono uno permaloso), non per questo vengo qui a chiederti chi sei, cosa fai... o valutare negativamente un post senza avere la cortesia di motivarne il motivo.

bye

:bacetto:
 
  • Like
Reactions: DOGO

DOGO

Biker delirius tremens
7/13/05
11,792
10
0
Milano
Da quando seguo le sue indicazioni sui carichi di lavoro in fase specifica le mie prestazioni sono notevolmente migliorate e riesco a gestire meglio i picchi di forma, seguendo le tue indicazioni invece il picco di forma si riesce a tenere al massimo per una mese, poi la forma cala e tirarla su diventa estremamente difficile.

Perchè dici questo?
Io ho parlato di fase di preparazione specifica e di inizio pre competitiva.
Ovvio che se l'intensità max (o la forza max) sono sviluppate (rispettivamente) solo nella fase specifica e di preparazione generale, il picco di forma è limitato nel tempo.

Infatti la fase più delicata, dove storicamente vi è sempre stata poca attenzione, è la fase competitiva, ossia la fase dove i mesoclici ed i microcicli si alternano tra carichi, scarichi, richiami specifici, recuperi, mantenimento e transazione.

Tuttavia un alteta natural è prima di tutto un essere umano: è pura illusione pretendere un elevato numero di picchi in termini di preparazione massima, è per questo che la ciclizzazione deve sempre essere coerente con gli impegni sportivi e con le tappe fondamentali, a meno che non si pratichino sport con un impegno fondamentale annuo (ad esempio preparare le olimpiadi, o il giro d'Italia, ecc...).

E' il classico modello di Tudor Bompa.

Non vorrai essere presuntuoso ma lo sembri, così come quelli che valutano negativamente un post.. almeno riferitemi in base a cosa, su quali principi, esperienze, competenze (dato che qui tutti sembrano essere Saronni/Sassi/etc...)
Ho citato concetti e termini esattamente come vengono citati dai manuali universitari.
Riguardo l'esperienza di ognuno di noi, credo sia improponibile postare ogni volta le proprie esperienze.

Personalmente:
- mi alleno da 20 anni
- collaboro con una scuola di Thai Boxe per la preparazione atletica degli agonisti
- studio da autodidatta da anni
- mi confronto periodicamente con 2 preparatori
- mi confronto periodicamente con atleti amatoriali di buon livello di differenti discipline

E' un curriculum modestissimo, ma che nel tempo mi ha permesso, soprattutto attraverso l'opportunità di confronto periodico con allenatori professionisti, di comprendere i fondamenti della preparazione atletica.


Cmq, Dogo, ripeto, non mi considero un esperto, ci mancherebbe, sono solo un semplice appassionato che cerca di capire e approfondire le proprie conoscenze. Magari alla fine abbiamo un'idea abbastanza comune sull'allenamento ma fraintesa a causa che limiti che un forum impone nella comunicazione ma in tutta franchezza ti dirò che il tuo ultimo intervento mi ha leggermente irritato (anche e soprattutto a causa della valutazione negativa dato ad un mio post in questa discussione, eh si, sono uno permaloso), non per questo vengo qui a chiederti chi sei, cosa fai... o valutare negativamente un post senza avere la cortesia di motivarne il motivo.

bye

:bacetto:

;-)

Ho valutato negativamente una citazione molto importante, ma non corretta, del sovrallenamento, confrontato con allenamenti di max intensità: il messaggio che arrivava era "Max intensità = migliore via verso il sovrallenamento", ma il messaggio non è corretto.

A mio parere questa sezione del forum è fondamentale, ma è da usare con molta attenzione, perchè a mio parere l'allenamento è una cosa maledettamente seria, e vi sono alcuni principi da studiare e ristudiare per poterne comprendere appieno i concetti.

PS: fai molto bene a farti seguire da un preparatore, infatti nella mia modestissima esperienza ho constatato che vi è troppa "assenza di metodo"... la gente si allena troppo (quantità) e troppo poco in qualità (intensità), trascurando spesso la forza ed i richiami ciclici, oltre a fare l'errore di volere essere sempre al top.

Con neonata stima.
;-)
 

FRANCK-MELLOW

Biker cesareus
4/27/08
1,603
0
0
43
CAGLIARI
Che sia accertato dall'ambiente accademico può anche essere, ma dall'ambiente sportivo non ne sarei così sicuro, mi sembrano più considerazioni da "vecchia scuola".
in teoria l'ambiente sportivo dovrebbe "seguire" i dettami di quello accademico (posto che spesso le 2cose coincidono visto che molti preparatori atletici e medici dello sport sono professori universitari coi controcazzi).
io non credo tanto al fai da te...e non credo nemmeno che il "metodo scientifico"di Galileo (che da sempre la scienza usa) sia superabile con semplici consigli o teorie dell ambiente sportivo.
la tua considerazione puo essere male interpretata;-)
 

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
Potete darmi tutte le valutazioni negative che volete ma dal mio principio non mi schiodo.

Dare il 110% in fase pre-agonistica con impegni sub-massimali e oltre porta al sovrallenamento. Punto. Ora cliccate pure sul pollice verso giù. :kiss-my-:

Già il 100% è difficile da esprimere in gara... molti qui aprono post su come si combattono i crampi quando la conseguenza di questi "inconvenienti" sta proprio nel fatto di aver sforato quel "benedetto" 100%.

Per quanto riguarda le citazioni accademiche, beh, la scienza è in continua evoluzione, c'é anche chi oggi affferma che le SFR siano INUTILI! e lo dimostrano pure con tanto di metodo scientifico.

Cmq, ripeto, io sono solo un povero pirla che cerca di capire in base a quali meccanismi il mio coach stila le tabelle, però sarei ancora più pirla se lo ascoltassi a testa bassa senza un minimo di interessamento. Non penso di avere la verità in tasca e non pretendo che i miei post siano le pagine della bibbia..... a differenza di qualcuno. ;-) inoltre chi ha aperto il post non ha più risposto e forse non ha (per il momento) nemmeno letto le risposte, state cmq tranquilli che i miei "suggerimenti" non se li caga manco di striscio. :hahaha:

saluti. :-|
 

FRANCK-MELLOW

Biker cesareus
4/27/08
1,603
0
0
43
CAGLIARI
Potete darmi tutte le valutazioni negative che volete ma dal mio principio non mi schiodo.
Ora cliccate pure sul pollice verso giù. :kiss-my-:


Per quanto riguarda le citazioni accademiche, beh, la scienza è in continua evoluzione, c'é anche chi oggi affferma che le SFR siano INUTILI! e lo dimostrano pure con tanto di metodo scientifico.
.
...certe risposte a me lasciano abbastanza perplesso.
anzitutto, se non erro, hai ricevuto 1valutazione negativa a un post (che ti è stata anche motivata) perchè ne fai una tragedia?
tutti ne riceviamo,è insito nel funzionamento del forum (chi lo amministra ha evidentemente deciso di usare sto sistema si puo essere contrari o favorevoli,ma se si accetta il gioco è poi inutile protestare sulla forma).

non capisco i tuoi toni,permettimi abbastanza presuntuosi (quella faccina te la potevi risparmiare...non mi sembra il modo piu educato per relazionarsi a delle persone che,mi pare tranquillamente,stiano inteloquendo con te,a meno che tu non sia uso esprimerti su certi canoni normalmente,e anche se fosse non è detto tu debba usare lo stesso tono con il resto delle persone;-) a maggior ragione se non ti stanno mancando di rispetto)

proprio perchè la scienza è in continua evoluzione bisogna studiare e conoscere prima di esprimere delle opinioni.
di certo dire che cio che viene prodotto,dimostrato e accettato nell ambiente accademico non fa testo per il semplice motivo che il tuo eventuale allenatore lo sconfessa, o ha altre sue teorie, non mi pare sia assumere la scienza come base...insomma è un po una contraddizione: l evoluzione scientifica si promuove sopratutto in ambiente accademico,tu parli di evoluzione ma sconfessi chi la produce??
cosi come non si puo proporre un dibattito su luoghi comuni,cosa vuol dire che c'è chi dice che le sfr sono inutili?chi lo dice? perchè lo dice?su quali basi,su che criteri di analisi,in che ambito sono inutili?
io ho sempre sentito dire ad esempio (e ho letto ) che le sfr al giorno d'oggi, su alcuni tipi di allenamento,sono pressoche soppiantabili con schemi approntati all'uso di sfo con tutta una serie di aggiustamenti nei vari mesocicli ...mi pare ovvio che sono studi che si rifanno a teorie diverse,probabilmente a necessità diverse e portano a generi diversi di allenamento,magari anche a risultati uguali.
come hai detto: nessuno ha la verità in tasca,ma anche pretendere di averla tentando di imporre il proprio pensiero su argomenti cosi delicati e complessi è veramente assurdo.
 
  • Like
Reactions: DOGO

Altair

Biker superioris
4/14/09
819
0
0
PD
e dire che le faccine le avevo messe proprio per non sembrare prepotente e provocatorio... a me stanno simpatiche...

E non ho nessuna intenzione di imporre le mie idee ci mancherebbe.

detto questo per me la discussione è finita qua.
 

Ivoavido

Biker ultra
4/17/09
608
1
0
Friuli
...certe risposte a me lasciano abbastanza perplesso.
anzitutto, se non erro, hai ricevuto 1valutazione negativa a un post (che ti è stata anche motivata) perchè ne fai una tragedia?
tutti ne riceviamo,è insito nel funzionamento del forum (chi lo amministra ha evidentemente deciso di usare sto sistema si puo essere contrari o favorevoli,ma se si accetta il gioco è poi inutile protestare sulla forma).

non capisco i tuoi toni,permettimi abbastanza presuntuosi (quella faccina te la potevi risparmiare...non mi sembra il modo piu educato per relazionarsi a delle persone che,mi pare tranquillamente,stiano inteloquendo con te,a meno che tu non sia uso esprimerti su certi canoni normalmente,e anche se fosse non è detto tu debba usare lo stesso tono con il resto delle persone;-) a maggior ragione se non ti stanno mancando di rispetto)

proprio perchè la scienza è in continua evoluzione bisogna studiare e conoscere prima di esprimere delle opinioni.
di certo dire che cio che viene prodotto,dimostrato e accettato nell ambiente accademico non fa testo per il semplice motivo che il tuo eventuale allenatore lo sconfessa, o ha altre sue teorie, non mi pare sia assumere la scienza come base...insomma è un po una contraddizione: l evoluzione scientifica si promuove sopratutto in ambiente accademico,tu parli di evoluzione ma sconfessi chi la produce??
cosi come non si puo proporre un dibattito su luoghi comuni,cosa vuol dire che c'è chi dice che le sfr sono inutili?chi lo dice? perchè lo dice?su quali basi,su che criteri di analisi,in che ambito sono inutili?
io ho sempre sentito dire ad esempio (e ho letto ) che le sfr al giorno d'oggi, su alcuni tipi di allenamento,sono pressoche soppiantabili con schemi approntati all'uso di sfo con tutta una serie di aggiustamenti nei vari mesocicli ...mi pare ovvio che sono studi che si rifanno a teorie diverse,probabilmente a necessità diverse e portano a generi diversi di allenamento,magari anche a risultati uguali.
come hai detto: nessuno ha la verità in tasca,ma anche pretendere di averla tentando di imporre il proprio pensiero su argomenti cosi delicati e complessi è veramente assurdo.

mah...
 

darioras

Biker perfektus
3/17/06
2,924
3
0
Est-Nord-Est
...certe risposte a me lasciano abbastanza perplesso.
anzitutto, se non erro, hai ricevuto 1valutazione negativa a un post (che ti è stata anche motivata) perchè ne fai una tragedia?
tutti ne riceviamo,è insito nel funzionamento del forum (chi lo amministra ha evidentemente deciso di usare sto sistema si puo essere contrari o favorevoli,ma se si accetta il gioco è poi inutile protestare sulla forma).

non capisco i tuoi toni,permettimi abbastanza presuntuosi (quella faccina te la potevi risparmiare...non mi sembra il modo piu educato per relazionarsi a delle persone che,mi pare tranquillamente,stiano inteloquendo con te,a meno che tu non sia uso esprimerti su certi canoni normalmente,e anche se fosse non è detto tu debba usare lo stesso tono con il resto delle persone;-) a maggior ragione se non ti stanno mancando di rispetto)

proprio perchè la scienza è in continua evoluzione bisogna studiare e conoscere prima di esprimere delle opinioni.
di certo dire che cio che viene prodotto,dimostrato e accettato nell ambiente accademico non fa testo per il semplice motivo che il tuo eventuale allenatore lo sconfessa, o ha altre sue teorie, non mi pare sia assumere la scienza come base...insomma è un po una contraddizione: l evoluzione scientifica si promuove sopratutto in ambiente accademico,tu parli di evoluzione ma sconfessi chi la produce??
cosi come non si puo proporre un dibattito su luoghi comuni,cosa vuol dire che c'è chi dice che le sfr sono inutili?chi lo dice? perchè lo dice?su quali basi,su che criteri di analisi,in che ambito sono inutili?
io ho sempre sentito dire ad esempio (e ho letto ) che le sfr al giorno d'oggi, su alcuni tipi di allenamento,sono pressoche soppiantabili con schemi approntati all'uso di sfo con tutta una serie di aggiustamenti nei vari mesocicli ...mi pare ovvio che sono studi che si rifanno a teorie diverse,probabilmente a necessità diverse e portano a generi diversi di allenamento,magari anche a risultati uguali.
come hai detto: nessuno ha la verità in tasca,ma anche pretendere di averla tentando di imporre il proprio pensiero su argomenti cosi delicati e complessi è veramente assurdo.

Ma perchè mai tutte le discussioni con titoli interessanti come questo che invogliano alla lettura devono essere per forza inquinate da messaggi come questi che giudicano i modi di porsi degli utenti pesando ogni singola parola e soprattutto privi di alcun fine costruttivo. Non c'è niente di strano se poi si finisce in bellezza (come ho letto in un altro topic di recente con FRANCK-MELLOW) con una serie di scambi di offese.

Moltissime volte leggo con estremo interesse gli interventi di Dogo o di qualche altro utente cercando di imparare qualcosa, sapendo di essere piuttosto ignorante in materia. Ed ogni volta, puntualmente, alla difficoltà intrinseca che si fa in un forum così ricco di discussioni di reperire nozioni un pò da una parte ed un pò dall'altra e di metterle assieme, si aggiunge quella dei messaggi completamente inutili o OT.

Sarebbe da capire che intervenire a tutti i costi senza avere nulla di concreto da dire non fa altro che danneggiare tutti coloro che sono qui con l'intento di apprendere qualcosa di utile per la loro passione e ai quali non interessa nulla dei giudizi personali tra un utente e l'altro.

Il confronto di idee sarebbe più opportuno farlo sui contenuti e non sul come essi vengono esposti
 
  • Like
Reactions: samuelgol

Ultimi itinerari e allenamenti

  • trial
    Thu, 01 Dec 2022 20:45:13 CET
    [Training] 1,05 km +2 mt 00:24:52 ...
  • IL MONTE BESTONE ED IL N.110 HARD
    Thu, 01 Dec 2022 17:00:22 CET
    [Routes] Italy - Lombardia, BS 29,14 km +1 100 mt Il tour di oggi lo classifico sicuramente ...
  • LA FORRA E IL MONTE BESTONE
    Thu, 01 Dec 2022 16:50:43 CET
    [Routes] Italy - Lombardia, BS 29,59 km +900 mt Eccoci con un tour davvero spettacolare non ...
  • 196) Roma Mountain bike
    Thu, 01 Dec 2022 15:19:07 CET
    [Training] 33,91 km +1 035 mt 02:42:50 ...
  • Sorgenti del Tesina
    Thu, 01 Dec 2022 14:46:02 CET
    [Training] 50,28 km +205 mt 02:33:32 ...