First Ride SRAM XX1 Eagle AXS e RockShox Reverb AXS

fitzcarraldo358

Biker delirius tremens
11/13/08
11,115
1
2,135
0
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Il mercato gli darà ragione perché le robe Sram te le devi ciucciare su ogni bici che compri, quelli che lo fanno per scelta sono una minima parte.
che chi compra componenti aftermarket sia una piccola parte di quelli che hanno una bici è ovviamente vero, ma se guardiamo solo il mercato aftermarket non credo proprio che Sram abbia una parte minima...
 

Don Juan

Biker velocissimus
5/31/18
2,662
2,170
0
51
Roma
Bike
...ce l'ho!
che chi compra componenti aftermarket sia una piccola parte di quelli che hanno una bici è ovviamente vero...
Sicuro di questa tua affermazione?
Sarà.. allora, personalmente, sono uno dei pochi.
Poi ogni volta che vado dai miei sivende ci sono un botto di persone che comprano roba su roba.
E quasi tutte le "bici della settimana" postate qui si MTB-Mag sono personalizzate.
Secondo me tanto pochi non sono (siamo..).

DON
 

fitzcarraldo358

Biker delirius tremens
11/13/08
11,115
1
2,135
0
Romagna
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Sicuro di questa tua affermazione?
Sarà.. allora, personalmente, sono uno dei pochi.
Poi ogni volta che vado dai miei sivende ci sono un botto di persone che comprano roba su roba.
E quasi tutte le "bici della settimana" postate qui si MTB-Mag sono personalizzate.
Secondo me tanto pochi non sono (siamo..).
ci sono anche io tra quelli,
ma sì, sarei abbastanza tranquillo sul fatto che siamo pochi rispetto a chi compra bici complete e le tiene così (ricambi a parte).
anche fossimo la maggioranza nel forum, il forum è comunque poco rappresentativo rispetto alla totalità di chi va in mtb.
 

Gabriele Rossi

Biker popularis
5/19/18
50
10
0
21
Torino
Bike
Cross Country
io rimango dell'idea che non voglio aver dimenticato di caricare la batteria prima di una uscita o batterie di scorta ecc.. mi girano già quando non ho caricato il gps figuriamoci se non posso più cambiare o usare il telescopico.. o dovermi mettere a cambiare batteria...
direi che comunque il prezzo è un ottimo deterrente per non cadere mai in tenzazione... anche se il prodotto mi sembra veramente ben studiato e superiore alla concorrenza
Sram ha detto che la batteria del deragliatore dura 25 h di utilizzo, quella del reggisella 40 h. Le due batterie inoltre sono compatibili e scambiabili in caso di necessità, inoltre impiegano 1:30 h a ricaricarsi completamente. Se si vuole stare sicuri, si compra una batteria in più e ce la porti di scorta
 

Don Juan

Biker velocissimus
5/31/18
2,662
2,170
0
51
Roma
Bike
...ce l'ho!
ci sono anche io tra quelli,
ma sì, sarei abbastanza tranquillo sul fatto che siamo pochi rispetto a chi compra bici complete e le tiene così (ricambi a parte).
anche fossimo la maggioranza nel forum, il forum è comunque poco rappresentativo rispetto alla totalità di chi va in mtb.
..non era per essere polemico eh?!
Sia chiaro.
Però rimango della mia idea: se fossimo così pochi sarebbe anti-economico andare sul mercato con questi prodotti.
Anche perchè gli equipaggiamenti di serie di bike che sforano i 5/6k non hanno "robetta" così: devi andare sul Top di Gamma per avere, oggi, un XX1 Eagle o una Fox Factory (per le ENVE manco bastano per esempio... eccetto la Rallon della Orbea e pochissime altre).

DON
 

Lucky86

Biker velocissimus
10/6/09
2,508
217
0
Sram ha detto che la batteria del deragliatore dura 25 h di utilizzo, quella del reggisella 40 h. Le due batterie inoltre sono compatibili e scambiabili in caso di necessità, inoltre impiegano 1:30 h a ricaricarsi completamente. Se si vuole stare sicuri, si compra una batteria in più e ce la porti di scorta
infatti proprio per questo dico che i prodotti sono molto interessanti, perchè seppure non condivida l'elettronico questo mi sembra ben pensato e che funzioni già bene, senza lag per azionare il reggisella, compatibile sia tra i due sistemi elettronici, sia completamente compatibile con i vecchi sistemi integrati e diffusi già da anni come il corpetto XD, matchmaker, intercompatibilità con tutti i livelli di eagle.
il problema è che chi si aspetta una riduzione dei meccanici per l'introduzione di questi credo rimarrà deluso. proprio per non rischiare di deprezzare i meccanici inseriscono gli elettronici a prezzi folli e comunque elevatissimi seppure saranno scontati.
poi ripeto, le batterie sulla bici se riesco le eviterò e per fortuna su strada dove l'elettronico è molto diffuso, continua il parallelo meccanico ed elettronico, spero sia così anche in mtb per tantissimo tempo.
 
  • Like
Reactions: andry-96

sahara

Biker serius
4/2/07
243
143
0
Insubria
Bike
Specialized enduro expert
Ho una X01 Eagle da due anni e ti posso assicurare che è affidabilissima, penso lo sarà anche questa trasmissione, perché è top di gamma.
A me i brividi vengono pensando invece alle serie economiche del livello della GX :maremmac: ...
... e soprattutto mi viene tanto da ridere pensando che un giorno possano allargare l'idea e fare dei freni Guide a comando radio! :smile:

Ma solo io ho montato gx eagle e va da dio nonostante botte,colpi,cadute,cambiate animali ecc???..:smile:

cmq sono innamorato della finitura della cassetta xx1..prexzo improponibile per me,ma aspetto la linea gx per upgradare il mio gruppo..e mi auguro che qualche alteo probuttore faccia un reggisella simile,tipo magari brand-x..quello a cavo costa 1/3 del reverb,pesa circa uguale e funziona benissimo senza la menata di spurghi ecc
idem, uso tutto gx da almeno 500 km e ( per ora) funziona perfettamente
 
  • Like
Reactions: tunerz

clyteius

Biker novus
4/6/17
10
4
0
43
roma
Bike
BMT pininfarina
Al di là delle condivisibili considerazioni "morali", il fatto che deragliatore+comando siano compatibili con tutta la gamma Eagle già in commercio mi sembra una ottima notizia che, a mio giudizio, garantirà la diffusione del sistema a tutti i livelli oltre che sui montaggi OE.
Mi aspetto che i componenti per GX ed NX avranno un costo in linea con il resto del gruppo.
In conclusione mi sembra un svolta tecnoligica epocale con impatto di costo atteso veramente modesto.
 

Etien

Biker extra
4/14/08
761
488
0
Roma
Bike
Trransition Sentinel
Neanche io gradisco il vincolo della batteria ma penso che il futuro vada in quella direzione, e che i prezzi scenderanno.
E se arriva anche un tizio con gli occhi a mandorla e un jammer?
Ho pensato la stessa cosa :)
 
  • Like
Reactions: andry-96

lumerennù

Biker forumensus
4/14/05
2,016
251
0
55
San Severino Marche (MC)
Bike
Norco Range - Mondraker Crafty RR
Capisco i vantaggi del cambio elettronico, un po' meno quelli del reggisella, che deve fare solo un movimento su e giù, non deve fare una serie di spostamenti che richiedono estrema precisione come la cambiata. Dando per scontato (anche se non lo è) che, una volta scesi i prezzi a livello più umano, il cambio elettronico possa diventare una rivoluzione come lo è stato il reggisella telescopico (meccanico), non riesco a capire a fronte di quali vantaggi reali un biker debba spendere un patrimonio per il reggisella telescopico elettronico: solo per risparmiare un cavetto? mi sembra poco.
 

Pitaro

Biker forumensus
9/13/07
2,070
600
0
34
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
Capisco i vantaggi del cambio elettronico, un po' meno quelli del reggisella, che deve fare solo un movimento su e giù, non deve fare una serie di spostamenti che richiedono estrema precisione come la cambiata. Dando per scontato (anche se non lo è) che, una volta scesi i prezzi a livello più umano, il cambio elettronico possa diventare una rivoluzione come lo è stato il reggisella telescopico (meccanico), non riesco a capire a fronte di quali vantaggi reali un biker debba spendere un patrimonio per il reggisella telescopico elettronico: solo per risparmiare un cavetto? mi sembra poco.

Il reggisella wireless è una genialata, ti evita di dover far passare un tubo idraulico dentro al telaio, ed inoltre funziona anche a temperature basse!
In pratica per 800€ puoi avere un reggisella che non da problemi (se ti ricordi di ricaricare le batterie)... Un po' come tutti gli altri reggisella telescopici, gli altri però hanno già risolto anche il problema delle batterie, vedremo se ci arriverà anche sram in futuro...
 

andry-96

Biker forumensus
5/16/17
2,192
966
0
25
Brescia
Bike
Giant anthem advanced pro
Il reggisella wireless è una genialata, ti evita di dover far passare un tubo idraulico dentro al telaio, ed inoltre funziona anche a temperature basse!
In pratica per 800€ puoi avere un reggisella che non da problemi (se ti ricordi di ricaricare le batterie)... Un po' come tutti gli altri reggisella telescopici, gli altri però hanno già risolto anche il problema delle batterie, vedremo se ci arriverà anche sram in futuro...

aggiungo che sram non ha nemmeno risolto il problema del reggisella da 27.2 che fa comodo a tanti e che riesce a fare anche tranzx spendendo meno di un quarto del reverb wireless
 

Pitaro

Biker forumensus
9/13/07
2,070
600
0
34
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
Io proprio non capisco dove vedete Sram così avanti rispetto a Shimano...
Il di2 ha una batteria unica che dura mesi e che potenzialmente potrebbe alimentare tutta l'elettronica presente sulla bici (sospensioni, telescopio...), può gestire anche la doppia con un solo manettino (è fuori moda ma c'è ancora chi la preferisce), inoltre è già da un po' che la di2 è integrata con i ciclocomputer che permettono di mostrare lo stato di carica ed il rapporto inserito (oltre ad esserci un display dedicato se uno preferisce) ma ok anche SRAM arriverà presto a questa integrazione.
Questo AXS ha una batteria per ogni dispositivo, che già solo per monocorona e telescopico vuol dire 4 batterie da controllare (basta che se ne scarichi una e ci si rovina l'uscita), che durano poco e sono di due tipi diversi. I comandi usano le CR2032 che per fortuna sono "facilmente reperibili in commercio" visto che non sono ricaricabili...
Che poi essendo wireless avranno un trasmettitore, che dovrà essere sempre acceso a consumare la poca batteria oppure bisognerà ricordarsi di accenderlo e (soprattutto) spegnerlo ad ogni uscita...
Almeno sono finalmente riusciti a copiare il 2-way release...

Che poi sono anni che SRAM viene osannata perché grazie al monocorona ha semplificato la vita dei biker liberandoli dall'immane sforzo psico-fisico di dover gestire il deragliatore anteriore. Adesso che ci ha messo 4 batterie da dover tenere cariche giù altre lodi??? :nunsacci:

Per me questo gruppo darà il colpo di grazia all'elettronica in mtb!

Oppure sarà quello che la farà diffondere di prepotenza dato che ultimamente sembra che il problema principale dei bikers siano le guaine a vista...:roll:
 
  • Like
Reactions: Valtrompia1970

Lucky86

Biker velocissimus
10/6/09
2,508
217
0
Io proprio non capisco dove vedete Sram così avanti rispetto a Shimano...
Il di2 ha una batteria unica che dura mesi e che potenzialmente potrebbe alimentare tutta l'elettronica presente sulla bici (sospensioni, telescopio...), può gestire anche la doppia con un solo manettino (è fuori moda ma c'è ancora chi la preferisce), inoltre è già da un po' che la di2 è integrata con i ciclocomputer che permettono di mostrare lo stato di carica ed il rapporto inserito (oltre ad esserci un display dedicato se uno preferisce) ma ok anche SRAM arriverà presto a questa integrazione.
Questo AXS ha una batteria per ogni dispositivo, che già solo per monocorona e telescopico vuol dire 4 batterie da controllare (basta che se ne scarichi una e ci si rovina l'uscita), che durano poco e sono di due tipi diversi. I comandi usano le CR2032 che per fortuna sono "facilmente reperibili in commercio" visto che non sono ricaricabili...
Che poi essendo wireless avranno un trasmettitore, che dovrà essere sempre acceso a consumare la poca batteria oppure bisognerà ricordarsi di accenderlo e (soprattutto) spegnerlo ad ogni uscita...
Almeno sono finalmente riusciti a copiare il 2-way release...

Che poi sono anni che SRAM viene osannata perché grazie al monocorona ha semplificato la vita dei biker liberandoli dall'immane sforzo psico-fisico di dover gestire il deragliatore anteriore. Adesso che ci ha messo 4 batterie da dover tenere cariche giù altre lodi??? :nunsacci:

Per me questo gruppo darà il colpo di grazia all'elettronica in mtb!

Oppure sarà quello che la farà diffondere di prepotenza dato che ultimamente sembra che il problema principale dei bikers siano le guaine a vista...:roll:
ma è la semplicità che mi si presenta. io sono un utente che spesso cerco di arrangiarmi e cercare le cose online. shimano bisogna avere telai predisposti, probabilmente un xt slx o deore non arriverà mai elettronico (vedremo comunque anche per sram) però poi hai lo schermino. il reggisella shimano non lo produce quindi non me ne frega nulla che possa alimentarlo con la stessa batteria perchè adesso non c'è nessuno integrato. la semplicità di sram che lo rende adattabile a tutti i sistemi pre-elettronico e disponibile su tutti i telai ecc...
con una batteria di scorta e una 2032 che non spesano nulla non sei mai a piedi in effetti. shimano come lo ricarico? con una batteria portatile da mezzo kg?
shimano ha creato molti più standard e confusione, se non si compra tutta la linea c'è meno integrazione. forse sarà più che altro una percezione ma credo che sia la stessa cosa per molti
 

kavillo

Biker ciceronis
7/7/12
1,450
239
0
ROMANO DI LOMBARDIA
Bike
Radon Black Sin, Rose Granite Chief
Io proprio non capisco dove vedete Sram così avanti rispetto a Shimano...
Il di2 ha una batteria unica che dura mesi e che potenzialmente potrebbe alimentare tutta l'elettronica presente sulla bici (sospensioni, telescopio...), può gestire anche la doppia con un solo manettino (è fuori moda ma c'è ancora chi la preferisce), inoltre è già da un po' che la di2 è integrata con i ciclocomputer che permettono di mostrare lo stato di carica ed il rapporto inserito (oltre ad esserci un display dedicato se uno preferisce) ma ok anche SRAM arriverà presto a questa integrazione.
Questo AXS ha una batteria per ogni dispositivo, che già solo per monocorona e telescopico vuol dire 4 batterie da controllare (basta che se ne scarichi una e ci si rovina l'uscita), che durano poco e sono di due tipi diversi. I comandi usano le CR2032 che per fortuna sono "facilmente reperibili in commercio" visto che non sono ricaricabili...
Che poi essendo wireless avranno un trasmettitore, che dovrà essere sempre acceso a consumare la poca batteria oppure bisognerà ricordarsi di accenderlo e (soprattutto) spegnerlo ad ogni uscita...
Almeno sono finalmente riusciti a copiare il 2-way release...

Che poi sono anni che SRAM viene osannata perché grazie al monocorona ha semplificato la vita dei biker liberandoli dall'immane sforzo psico-fisico di dover gestire il deragliatore anteriore. Adesso che ci ha messo 4 batterie da dover tenere cariche giù altre lodi??? :nunsacci:

Per me questo gruppo darà il colpo di grazia all'elettronica in mtb!

Oppure sarà quello che la farà diffondere di prepotenza dato che ultimamente sembra che il problema principale dei bikers siano le guaine a vista...:roll:
Anche SRAM manda le info ai ciclo computer.

Per quanto riguarda il trasmettitore... Da tempo esistono tecnologie in grado di accendere e spegnere automaticamente.

E per quanto riguarda l'eagle grandissima innovazione. Sì, é molto molto comodo non avere più il deragliatore.

Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
 

Pitaro

Biker forumensus
9/13/07
2,070
600
0
34
Tezze Valsugana (TN)
Bike
La Shan!
ma è la semplicità che mi si presenta. io sono un utente che spesso cerco di arrangiarmi e cercare le cose online. shimano bisogna avere telai predisposti, probabilmente un xt slx o deore non arriverà mai elettronico (vedremo comunque anche per sram) però poi hai lo schermino. il reggisella shimano non lo produce quindi non me ne frega nulla che possa alimentarlo con la stessa batteria perchè adesso non c'è nessuno integrato. la semplicità di sram che lo rende adattabile a tutti i sistemi pre-elettronico e disponibile su tutti i telai ecc...
con una batteria di scorta e una 2032 che non spesano nulla non sei mai a piedi in effetti. shimano come lo ricarico? con una batteria portatile da mezzo kg?
shimano ha creato molti più standard e confusione, se non si compra tutta la linea c'è meno integrazione. forse sarà più che altro una percezione ma credo che sia la stessa cosa per molti

Non capisco dove vedi la semplicità... A parte il montarlo sulla bici, il resto non ha niente di semplice, o meglio, niente che introduca ulteriori semplificazioni. Gli unici problemi che risolve sono quelli che hanno introdotto loro stessi (vedi il comando idraulico del Reverb o la delicatezza del GX Eagle...).
Shimano lo ricarichi a casa, una batteria sola da ricaricare ogni tanto e non ti poni neanche il problema delle batterie di scorta.

Anche SRAM manda le info ai ciclo computer.

Per quanto riguarda il trasmettitore... Da tempo esistono tecnologie in grado di accendere e spegnere automaticamente.

E per quanto riguarda l'eagle grandissima innovazione. Sì, é molto molto comodo non avere più il deragliatore.

Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

Bene almeno c'è solo da ricordarsi di caricarle non anche di accenderle e spegnerle...

Non discuto sulla semplicità dell'Eagle, è innegabile che sia una semplificazione. A me personalmente il deragliatore non da grossi fastidi, però non averlo è certamente più semplice. Quello che mi fa strano è vedere che Sram dopo esser stata applaudita principalmente per aver introdotto semplificazioni adesso viene applaudita per introdurre complicazioni...
 

cisco7501

Biker popularis
2/24/14
62
3
0
Bolzano
Bike
TREK PROCALIBER 9.9 SL
Non capisco dove vedi la semplicità... A parte il montarlo sulla bici, il resto non ha niente di semplice, o meglio, niente che introduca ulteriori semplificazioni. Gli unici problemi che risolve sono quelli che hanno introdotto loro stessi (vedi il comando idraulico del Reverb o la delicatezza del GX Eagle...).
Shimano lo ricarichi a casa, una batteria sola da ricaricare ogni tanto e non ti poni neanche il problema delle batterie di scorta.



Bene almeno c'è solo da ricordarsi di caricarle non anche di accenderle e spegnerle...

Non discuto sulla semplicità dell'Eagle, è innegabile che sia una semplificazione. A me personalmente il deragliatore non da grossi fastidi, però non averlo è certamente più semplice. Quello che mi fa strano è vedere che Sram dopo esser stata applaudita principalmente per aver introdotto semplificazioni adesso viene applaudita per introdurre complicazioni...
Io sulla BDC uso l’ETAP ormai da più di 2 anni ,mai un problema e devo ancora cambiare le batterie dei comandi le 2032.
Poi il Garmin ti avvisa di quando la batteria è arrivata a scaricarsi e ti da ancora una buona giornata di pedalata senza problemi.
Quindi per me il problema batteria sul nuovo Sram per la MTB non dovrebbe esistere.
E quindi probabilmente lo prenderò.
 
  • Like
Reactions: scratera