Shock: IFP o bladder?

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
Vorrei comparare due ammortizzatori diversi dagli altri e che pare siano molto validi;

1. Manitou McLeod: utilizza l’IFP ma a differenza di un ammortizzatore con serbatoio separato, ha la possibilità di ampliare il volume d’aria sostituendo il cilindro direttamente sul corpo centrale;
2. Dvo topaz che utilizza un serbatoio separato con all’interno una camera d’aria al posto dell’IFP.

Secondo mio insignificante parere queste due soluzioni sono migliori di qualsiasi altro ammo.
Vorrei avere però un parere da chi magari li possiede o li ha provati.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

fafnir

Biker fantasticus
11/9/13
14,258
12,759
0
35
Padova
Bike
Warden, Hightower, Venge
Vorrei comparare due ammortizzatori diversi dagli altri e che pare siano molto validi;

1. Manitou McLeod: utilizza l’IFP ma a differenza di un ammortizzatore con serbatoio separato, ha la possibilità di ampliare il volume d’aria sostituendo il cilindro direttamente sul corpo centrale;
2. Dvo topaz che utilizza un serbatoio separato con all’interno una camera d’aria al posto dell’IFP.

Secondo mio insignificante parere queste due soluzioni sono migliori di qualsiasi altro ammo.
Vorrei avere però un parere da chi magari li possiede o li ha provati.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
Se paragoni ifp contro bladder sicuramente vince il bladder, a parte il costo non c'è una sola cosa a vantaggio dell'ifp.
Ifp deve essere gonfiato ad elevata pressione, ifp ha bisogno di più tenute e che siano perfette (probabilmente in molti hanno ifp e non sanno neanche di averlo o che va gonfiato a 300-450 PSI, meglio così perché vuol dire che funziona bene) quindi scalda molto di più, ifp aumenta il carico di stacco, per gonfiarlo molto spesso servono adattatori per le pompe che non sempre arrivano alle pressioni richieste così elevate.
I due sistemi servono solo ad "accettare" l'olio che passa il pacco lamellare/circuito per evitare che si formi cavitazione.
Devono mantenere costante la pressione dell'olio anche dopo il pistone, in modo che non si creino depressioni.
L'ifp è comunque un sistema ultra collaudato ed affidabile.

Detto questo, i due ammortizzatori menzionati sono completamente diversi e le diversità non si riducono solamente a bladder o ifp.
La camera d'aria del topaz stock è molto grande e viene ridotta se serve con degli spacer, quella del mcleod è piccola e progressiva ma col king Can può arrivare ad avere una curva abbastanza lineare, quindi da questo punto di vista sono entrambi modificabili a piacimento.

Il topaz ha circuito LSC e LSR e pacco lamellare, il mcleod ha solo pacco lamellare e una valvola di bypass per il rebound.
Il topaz soffre il calore quindi fa di tutto per ridurlo (serbatoio esterno con più olio, bladder) il mcleod non fa niente per abbassare ridurre il calore (Inline e ifp) perché non ne ha bisogno, il funzionamento da caldo incandescente è quasi identico a quando è freddo.
Non avendo circuiti per LSC e LSR non ha problemi con le alte temperature (che rendono olio meno viscoso e lo fanno scorrere più velocemente nei circuiti) avendo solo pacco lamellare.
I pacchi lamellari risentono solo della pressione dell'olio, la viscosità ha un effetto trascurabile.

Penso che siano due ottimi ammortizzatori, ed entrambi manutentabili in casa.
Conoscendo DVO credo che di base il topaz sia tarato per una guida più aggressiva, vedo quindi il mcleod più comodo.
Niente ti impedisce di modificare il topaz comunque.

Nella classica prova in parcheggio il topaz è molto più plush per via della grande camera negativa e del bladder più boccole igus.
Ma alle alte velocità è più frenato, sullo scassato il mcleod è difficile da battere.

Ricordo che la camera negativa del mcleod è costituita solo dall'aria intrappolata al momento della chiusura del Can.
A parte qualche trucchetto tipo chiuderla in frigo/freezer la pressione è sempre quella.
Quindi da fermo non è molto plush...ma in discesa non si sta fermi [emoji16]
 
Last edited:
  • Like
Reactions: AlBike72

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
Se paragoni ifp contro bladder sicuramente vince il bladder, a parte il costo non c'è una sola cosa a vantaggio dell'ifp.
Ifp deve essere gonfiato ad elevata pressione, ifp ha bisogno di più tenute e che siano perfette (probabilmente in molti hanno ifp e non sanno neanche di averlo o che va gonfiato a 300-450 PSI, meglio così perché vuol dire che funziona bene) quindi scalda molto di più, ifp aumenta il carico di stacco, per gonfiarlo molto spesso servono adattatori per le pompe che non sempre arrivano alle pressioni richieste così elevate.
I due sistemi servono solo ad "accettare" l'olio che passa il pacco lamellare/circuito per evitare che si formi cavitazione.
Devono mantenere costante la pressione dell'olio anche dopo il pistone, in modo che non si creino depressioni.
L'ifp è comunque un sistema ultra collaudato ed affidabile.

Detto questo, i due ammortizzatori menzionati sono completamente diversi e le diversità non si riducono solamente a bladder o ifp.
La camera d'aria del topaz stock è molto grande e viene ridotta se serve con degli spacer, quella del mcleod è piccola e progressiva ma col king Can può arrivare ad avere una curva abbastanza lineare, quindi da questo punto di vista sono entrambi modificabili a piacimento.

Il topaz ha circuito LSC e LSR e pacco lamellare, il mcleod ha solo pacco lamellare e una valvola di bypass per il rebound.
Il topaz soffre il calore quindi fa di tutto per ridurlo (serbatoio esterno con più olio, bladder) il mcleod non fa niente per abbassare ridurre il calore (Inline e ifp) perché non ne ha bisogno, il funzionamento da caldo incandescente è quasi identico a quando è freddo.
Non avendo circuiti per LSC e LSR non ha problemi con le alte temperature (che rendono olio meno viscoso e lo fanno scorrere più velocemente nei circuiti) avendo solo pacco lamellare.
I pacchi lamellari risentono solo della pressione dell'olio, la viscosità ha un effetto trascurabile.

Penso che siano due ottimi ammortizzatori, ed entrambi manutentabili in casa.
Conoscendo DVO credo che di base il topaz sia tarato per una guida più aggressiva, vedo quindi il mcleod più comodo.
Niente ti impedisce di modificare il topaz comunque.

Nella classica prova in parcheggio il topaz è molto più plush per via della grande camera negativa e del bladder più boccole igus.
Ma alle alte velocità è più frenato, sullo scassato il mcleod è difficile da battere.

Ricordo che la camera negativa del mcleod è costituita solo dall'aria intrappolata al momento della chiusura del Can.
A parte qualche trucchetto tipo chiuderla in frigo/freezer la pressione è sempre quella.
Quindi da fermo non è molto plush...ma in discesa non si sta fermi [emoji16]

Grandissima spiegazione farnir, grazie molte!
Tu li consigli entrambi rispetto Fox/Rockshox?
Io faccio giri AM, no gare e qualche volta faccio park.
Mi interessano le prestazioni sullo scassato veloce.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

fafnir

Biker fantasticus
11/9/13
14,258
12,759
0
35
Padova
Bike
Warden, Hightower, Venge
Grandissima spiegazione farnir, grazie molte!
Tu li consigli entrambi rispetto Fox/Rockshox?
Io faccio giri AM, no gare e qualche volta faccio park.
Mi interessano le prestazioni sullo scassato veloce.


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
Io ti consiglio il manitou perché per quello che intendi fare va benissimo e costa la metà del topaz.
Inoltre come già detto i prodotti DVO da fabbrica sono più per la guida allegra/aggressiva (almeno la mia diamond era così prima Delle modifiche e leggendo in giro anche il topaz).

Non ho il topaz, il mcleod rispetto ai vari monarch/float DPS è proprio su un altro pianeta (prova parcheggio a parte).
Non ho provato l'X2 che però ricordo che costa 4 volte il manitou e non puoi metterci le mani da solo.
 

fuze

Biker ultra
7/23/14
650
99
0
Bike
Canyon Strive CF 7.0 2017
il mcleod rispetto ai vari monarch/float DPS è proprio su un altro pianeta (prova parcheggio a parte).
Non ho provato l'X2 che però ricordo che costa 4 volte il manitou e non puoi metterci le mani da solo.
curiosità... confrontato con il monarch plus RC3 debonair come lo vedi il mcleod? io ce l'ho e nn sono soddisfatto di come si comporta, lo tengo molto gonfio (mi sembra che ora sia a 210 psi e peso 60kg vestito...) ma lo sento poco sostenuto. già portato dal meccanico e settato con qualche volume spacer ma è cambiato poco a parte che non ho più il problema dei fine corsa nei salti...
 

fafnir

Biker fantasticus
11/9/13
14,258
12,759
0
35
Padova
Bike
Warden, Hightower, Venge
curiosità... confrontato con il monarch plus RC3 debonair come lo vedi il mcleod? io ce l'ho e nn sono soddisfatto di come si comporta, lo tengo molto gonfio (mi sembra che ora sia a 210 psi e peso 60kg vestito...) ma lo sento poco sostenuto. già portato dal meccanico e settato con qualche volume spacer ma è cambiato poco a parte che non ho più il problema dei fine corsa nei salti...
Il debonair funziona bene su pochissime bici, purtroppo è un completo flop da parte di rockshox.
Potresti risolvere montando un can normale rc3 oppure provando a mettere uno o due spessori sulla camera negativa, anche se rockshox dice di non farlo.
Io l'ho fatto sul debonair della Giant reign di un mio amico, qualcosa è cambiato ma il carattere è sempre quello, cioè lui vuole andare a 35% di sag a prescindere dalla pressione.
Va bene volume maggiorato per più linearità ma col debonair hanno veramente esagerato... sarebbe da provare col can standard.

Sicuramente il mcleod è più sistenuto...altro non so dire non avendo provato il debonair in discesa.
 
  • Like
Reactions: fuze

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
Ho trovato un ammortizzatore che da fuori assomiglia veramente tanto al DVO topaz ed è il SR Suntour triair 3cr.
Chissà se DVO se lo fa fare proprio da loro, l’unica differenza è l’IFP per SR suntour.


Sent from my iPhone using MTB-MAG.com
 

fafnir

Biker fantasticus
11/9/13
14,258
12,759
0
35
Padova
Bike
Warden, Hightower, Venge
Ho trovato un ammortizzatore che da fuori assomiglia veramente tanto al DVO topaz ed è il SR Suntour triair 3cr.
Chissà se DVO se lo fa fare proprio da loro, l’unica differenza è l’IFP per SR suntour.


Sent from my iPhone using MTB-MAG.com
DVO si fa costruire le sospensioni da suntour (e non è l'unica) su proprie specifiche.
È molto probabile che il suntour internamente sia molto simile al topaz a parte il bladder (che è la cosa più costosa da mettere in un ammortizzatore).
Probabilmente è diversa anche la taratura del pacco lamellare e magari il pistone, o anche no, impossibile dirlo.
Secondo me potrebbe essere un buon ammortizzatore!
 

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
DVO si fa costruire le sospensioni da suntour (e non è l'unica) su proprie specifiche.
È molto probabile che il suntour internamente sia molto simile al topaz a parte il bladder (che è la cosa più costosa da mettere in un ammortizzatore).
Probabilmente è diversa anche la taratura del pacco lamellare e magari il pistone, o anche no, impossibile dirlo.
Secondo me potrebbe essere un buon ammortizzatore!

Grazie fafnir, pensavo proprio quello e visto il prezzo (300€) potrebbe essere una valida alternativa.
Comunque non ho fretta e aspetto sempre il McLeod...


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

30x26

Biker poeticus
1/23/03
3,883
986
0
Torino
mc leod ce l'ho e va benissimo, non teme certo la concorrenza piu' blasonata e costosa, anzi....
su una sospensione molto progressiva come quella jeffsy pero' il corpo di serie e' improponibile , prendilo solo se ha il king can. compressione a pacco lamellare precaricato senza bypass, estensione classica con spillo e pacco lamellare.
all'estero si trova un attrezzino economico tre in uno che consentirebbe di fare manutenzione ma fortunatamente il pacco lamellare di serie non mura in modo ridicolo sulla alte come accade altrove.... , anche per chi e' leggero. volendo e' possibile alterare leggermente ( in piu' o in meno) il precarico di serie sul pacco in compressione, bastano una chiave aperta regolabile, pochi minuti ed un po di buon senso.
confermo che il carico di stacco in parcheggio non e' eccezionale, e' bene tenerlo sempre ben lubrificato
 
Last edited:

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
mc leod ce l'ho e va benissimo, non teme certo la concorrenza piu' blasonata e costosa, anzi....
su una sospensione molto progressiva come quella jeffsy pero' il corpo di serie e' improponibile , prendilo solo se ha il king can. compressione a pacco lamellare precaricato senza bypass, estensione classica con spillo e pacco lamellare.
all'estero si trova un attrezzino economico tre in uno che consentirebbe di fare manutenzione ma fortunatamente il pacco lamellare di serie non mura in modo ridicolo sulla alte come accade altrove.... , anche per chi e' leggero. volendo e' possibile alterare leggermente ( in piu' o in meno) il precarico di serie sul pacco in compressione, bastano una chiave aperta regolabile, pochi minuti ed un po di buon senso.
confermo che il carico di stacco in parcheggio non e' eccezionale, e' bene tenerlo sempre ben lubrificato

Grazie per la tua risposta, preziosi feedback!


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
Ho la possibilità di prendere l’sr suntour triair nuovo a 255€.
Che faccio, lo prendo?
Sembra valido e veramente simile al DVO topaz.
Manterrei inoltre gli stessi hardware con boccole IGUS perché ora monto Fox.


Sent from my iPhone using MTB-MAG.com
 

Andrea#11

Biker ciceronis
6/5/11
1,451
440
0
San Mauro torinese
Bike
YT Jeffsy 27 ‘18 - Stumpy ht 2011
Se paragoni ifp contro bladder sicuramente vince il bladder, a parte il costo non c'è una sola cosa a vantaggio dell'ifp.
Ifp deve essere gonfiato ad elevata pressione, ifp ha bisogno di più tenute e che siano perfette (probabilmente in molti hanno ifp e non sanno neanche di averlo o che va gonfiato a 300-450 PSI, meglio così perché vuol dire che funziona bene) quindi scalda molto di più, ifp aumenta il carico di stacco, per gonfiarlo molto spesso servono adattatori per le pompe che non sempre arrivano alle pressioni richieste così elevate.

L’adattatore per l’Ifp è come quello RockShox?
IMG_1538396742.687670.jpg
Cioè questo andrebbe bene per altri ammo?


Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Attività pomeridiana
    Mon, 26 Sep 2022 14:45:09 CEST
    [Training] 2,48 km +6 mt 00:22:01 ...
  • Post
    Mon, 26 Sep 2022 13:21:49 CEST
    [Post] più che 2 giorni in bici è stato un viaggio ! grande lazza ...
  • Attività mattutina
    Mon, 26 Sep 2022 12:44:03 CEST
    [Training] 17,87 km +52 mt 01:04:24 ...
  • Giretto
    Mon, 26 Sep 2022 12:39:14 CEST
    [Training] 31,77 km +962 mt 02:16:28 ...
  • Col Prial - Valle del Lys
    Sun, 25 Sep 2022 22:34:41 CEST
    [Routes] Italia - Valle d'Aosta, AO 18,44 km +1 320 mt Da Borney 1017 m si sale per bella st ...