Report Quanto inquina produrre una bici?

drmale

Biker velocissimus
7/17/09
2,339
1,876
0
Brescia
Bike
SC Blur, RM Altitude, StbCubeAttain, GaryFisherProcaliber1991, BMWr65Scrambler
Bel tema quello della salvaguardia del pianeta, ha circa mille mila anni. Persino Adamo ed Eva avevano il compito di salvaguardare il pianeta. Il fatto è che il solo modo di salvaguardare il pianeta è ridurre l'umanità in modo considerevole. Forse se fossimo qualche decina al massimo centinaio di milioni di persone, che vivono sufficientemente concentrate in una zona geografica per garantire la sussidiarietà, ce la si potrebbe fare, mantenendo un alto tenore di vita. Ma 7 miliardi, con alto tenore, io la vedo dura. E se abbassiamo il tenore, noi umani diventiamo scontenti, e quando siamo scontenti si comincia col picchiare i figli e la moglie e si finisce per far saltare il ponte di mostar. Non è facile tenere le cose più a lungo (cfr. durata dei componenti) e consumare, spegnere i pc/cell, disconnettersi, rinunciare alla birretta fresca e alla cannetta. Consumare meno, cioè diminuire la domanda, finisce per adeguare l'offerta, e calare la produzione. Con il calo della produzione si inizia a lavorare e guadagnare meno. Si finisce col decrescere prima felici, e poi, quando internet diventa insostenibile e la birretta calda che tanto vale il piscio, di nuovo a picchiare moglie e figli e la storia del ponte.
E allora, con questo scenario davanti, qualche anima pia s'è presa la briga di individuare una causa della malattia del pianeta, una teoria del tutto della salute del pianeta. Già in epoche molto antiche si cercavano rimedi al pianeta piagato, dalle piaghe d'Egitto, ai sacrifici di Chichén Itzà per contrastare la siccità. Il clima è sempre stato il termometro della salute del pianeta. Più di recenti alla fine del 1700, si smise di dare la colpa ai comportamenti morali dell'uomo e si cominciò a studiare l'interazione, persino Leopardi nello Zibaldone argomentò su "non ci sono più le mezze stagioni" (sì è sua, sic!). Nel 1990 la teoria del tutto individuava le centrali nucleari come l'ordigno che avrebbe trasformato la terra in un distesa di magma (l'altro ieri ho saputo che invece sono diventate green friendly). La teoria del tutto climatico ci dice che è la CO2 che fa venire la febbre al pianeta, e la temperatura, diversamente dai tempi di Leopardi (i fisici del tempo annunciavano catastrofi per per l'eccessivo raffreddamento del clima), ha cominciato inesorabilmente a crescere. Certo se gli idrocarburi fossero terminati come ampiamente previsto negli anni 70 e poi di nuovo nel 2000 quando si pensava (Hubbert 1950/1960) che il picco estrattivo fosse intorno al 2010, con esiti catastrofici: petrolio a prezzi folli e guerre per l'energia, e figli che turlupinano i padri e madri milf che molestano i figli toys delle loro amiche, uomini col complesso di castrazione e donne con l'Edipo: insomma un vero inferno il 2010 senza petrolio. Purtroppo il petrolio non è "finito abbastanza", altrimenti non staremo qui a parlare di emissioni co2 da idrocarburi, le guerre sono ancora di religione, e il petrolio è il pretesto per l'ottusità delle mente umana.
Il fatto è che nessun rimedio di quelli che sono stati citati nei vari post di questo forum, è in grado di salvare il pianeta e al contempo evitare i geloni al culo o, peggio ancora, impedire l'aggiornamento all'axs del mio xx1. E la colpa non è solo dell'ignoranza in tema di salvaguardia del pianeta di questo scellerato consesso di biker, ma ieri ci hanno provato i teologi individuando i peccati degli uomini contro Dio, come causa prima del fatto che il clima non ascolta quello che ci hanno insegnato le maestre, poi gli scienziati col plutonio, oggi ancora gli scienziati con CO2, domani altri scienziati con il riflesso delle vetrate dei grattaceli e poi le scoregge delle mucche. Ma tutti hanno sbagliato perché io solo so cosa ha determinato tutto questo: " Il Traffico… troppe macchine… è un traffico tentacolare, vorticoso che ci impedisce di vivere e ci fa nemici famiglia contro famiglia".
 

ant

Biker ciceronis
6/4/04
1,488
2,052
0
Tra i due laghi e il Moncuni
Bike
Santa Cruz HT "Orangina" - KTM Scarp prestige "scarpetta"
Il fatto è che il solo modo di salvaguardare il pianeta è ridurre l'umanità in modo considerevole. Forse se fossimo qualche decina al massimo centinaio di milioni di persone, che vivono sufficientemente concentrate in una zona geografica per garantire la sussidiarietà, ce la si potrebbe fare, mantenendo un alto tenore di vita. Ma 7 miliardi, con alto tenore, io la vedo dura.
il punto è: vai avanti tu a dire a quei 4 miliardi che finora hanno vissuto con un dollaro al giorno che 'scusate abbiamo scherzato! adesso che forse era il vostro turno dovete decrescere felici perchè abbiamo già inquinato noi nei favolosi anni 60(e 70/80 ecc.)'?
mi viene da ridere solo a pensarlo...

perchè già Battisti sognava "un fiume con i pesci vivi a un'ora dalla casa, e fuggire via da te Brianza velenosa" ed era il 1980 (40 anni fa!)
 

frenk

Redazione
Moderatur
6/8/05
10,632
1
2,457
0
-
Bike
-
il punto è: vai avanti tu a dire a quei 4 miliardi che finora hanno vissuto con un dollaro al giorno che 'scusate abbiamo scherzato! adesso che forse era il vostro turno dovete decrescere felici perchè abbiamo già inquinato noi nei favolosi anni 60(e 70/80 ecc.)'?

Le persone in povertà assoluta al mondo, ovvero che vivono con un dollaro al giorno, sono poco meno di 1 miliardo. In ogni caso il loro turno non verrà mai... non finché le ricchezze verranno mal(gestite) da pochi per puro profitto e ingordigia mentre gli altri 7 miliardi avranno solo l'effimera illusione di benessere fornita dal consumismo fine a sé stesso. Serve ridimensionarsi anche per la parte povera del pianeta, perché mentre da una parte devastiamo il pianeta cavalcando il consumismo che ci rende schiavi al perpetuo inseguimento della ricchezza, la discrepanza tra ricchezza e povertà aumenta e dall'altra parte ci sono appunto quei 900 milioni circa di persone che vivono sempre più in povertà e subiscono maggiormente i danni causati dall'inquinamento e dalla predazione delle risorse... e c'è poco da ridere purtroppo.
 

ant

Biker ciceronis
6/4/04
1,488
2,052
0
Tra i due laghi e il Moncuni
Bike
Santa Cruz HT "Orangina" - KTM Scarp prestige "scarpetta"
Le persone in povertà assoluta al mondo, ovvero che vivono con un dollaro al giorno, sono poco meno di 1 miliardo. In ogni caso il loro turno non verrà mai...
Sono stato volutamente provocatorio e vago. Pensavo per esempio alla nuova borghesia asiatica.
Quello che intendevo dire è che noi facciamo i conti senza l'oste, che sono appunto quei 3/4 miliardi di persone fuori dall'occidente.

Ma siamo molto OT :prost:
 
  • Like
Reactions: Boro

monorotula

Moderatur
Moderatur
11/13/03
26,035
1
1,208
0
55
Collegno (TO)
www.mtbcucuzzoli.it
Le persone in povertà assoluta al mondo, ovvero che vivono con un dollaro al giorno, sono poco meno di 1 miliardo. In ogni caso il loro turno non verrà mai...
E' un calcolo ottimistico; il fatto è che di persone che "aspettano il proprio turno" ce ne sono a miliardi, molti di noi compresi. Sono troppi da convincere. La decrescita felice era un utopia, ma era l'unica alternativa alla decrescita forzata.
 
  • Like
Reactions: Tc70 and ant

Tc70

Entomobiker
4/20/11
22,577
1
9,566
0
51
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Gran bell articolo. Molto molto interessante.
Incredibile come la produzione di tante muscolari inquini di più delle rail montaggio base.. non l avrei mai pensato neanche lontanamente.

Comunque un bel modo per inquinare meno ci sarebbe.. fare uscire i modelli e non cambiarli per almeno 4/5 anni.. senza cambiare ogni 3x2 standard e geometrie.. in questo modo l utente è invogliato meno a cambiare bici.. ma questo credo proprio che nessun azienda lo farà mai.. perché alla fine della fiera il loro unico scopo è fare soldi.. e questo per forza di cose va contro la questione ambientale.
Basterebbe pure che le aziende continuino a produrre prodotti di ricambio e di qualità per modelli "vecchi" ...si venderebbe meno quelli nuovi...tanto per...ruote e forche per Qr o PP classic di un certo livello non c è più nulla e se non fosse per questo terrei la mia per altri 6 anni...perchè vien da se pensare che se rompo ruote da 980 eur...non ne troverò mai più, di simili, ma molto probabilmente mattoni basici per superprincipianti...
 
  • Like
Reactions: ant

Tc70

Entomobiker
4/20/11
22,577
1
9,566
0
51
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Siamo tanti, siamo troppi. Finché non cambierà questo e non invertiamo il trend, quindi decrescendo la popolazione mondiale, stiamo solo ritardando l'inevitabile con l'ecologia. Che è comunque sacrosanta, ma è una lotta impari
Inizi anni '80 c era un cantante visionario con manie di grandezza; che ha tutt'ora...però mi domando se son veramente manie le sue o pura verità...

"Siamo troppi sulla terra, come tappi della birra...è una folliaaa...
E se scoppia, un altra guerra, saremo tombe nell'alta marea, perchè le bombe non cambiano ideaaa..."
 

gazpo

Biker novus
8/29/19
26
91
0
prato
Bike
Terra Codadura
Come già detto da altri, siamo troppi. Secondo me per questo semplice motivo sarà impossibile migliorare la situazione, che anzi credo peggiorerà sempre di più. Qualche anno fa avevo ancora speranza nella capacità dell'essere umano di regolarsi, ma con il passare del tempo ho perso questa speranza. Chi pensa che con i piccoli gesti si possa creare un futuro migliore, nega l'evidenza, che non è la distruzione dell'ambiente in cui viviamo ma la nostra lenta autodistruzione, perché per fortuna l'ambiente sopravviverà agli umani, seppur con qualche grossa cicatrice.
Con questo pessimismo non voglio demoralizzare nessuno speranzoso, è solo il mio pensiero, non certo la verità assoluta. Una sempre più piccola parte di me spera di sbagliarsi.
 
  • Like
Reactions: Boro

lorenzom89

Biker ultra
10/23/10
680
866
0
Russi(RA)
Basterebbe pure che le aziende continuino a produrre prodotti di ricambio e di qualità per modelli "vecchi" ...si venderebbe meno quelli nuovi...tanto per...ruote e forche per Qr o PP classic di un certo livello non c è più nulla e se non fosse per questo terrei la mia per altri 6 anni...perchè vien da se pensare che se rompo ruote da 980 eur...non ne troverò mai più, di simili, ma molto probabilmente mattoni basici per superprincipianti...
Guarda mi dispiace ma è una cosa che vale per tanti settori come elettronica, auto, moto ecc.. ma per le bici non è assolutamente così!
Si trova di tutto e di più per gli standard vecchi sia nell usato ma anche nel nuovo.. shimano e altre case producono ancora una marea di pezzi per trasmissione con la tripla, mozzi con standard vecchi e altro.. e pure di gomme 26 ce n'è quante ne vuoi anche nuove ancora in gamma..
Tante bici d'epoca o da viaggio adottano ancora vecchi sistemi quindi si trova tutto basta sbattersi un pochino..
Ovvio che però l evoluzione s è fermata.. non troverai mai un cambio elettronico 3x9 o una forcella per QR con idraulica moderna.. ma se il tuo obbiettivo è continuare a girare con la tua vecchia mtb anni 90 in acciaio vai tranquillo che trovi ricambi per girarci almeno altri 50 anni..
 

Tc70

Entomobiker
4/20/11
22,577
1
9,566
0
51
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Guarda mi dispiace ma è una cosa che vale per tanti settori come elettronica, auto, moto ecc.. ma per le bici non è assolutamente così!
Si trova di tutto e di più per gli standard vecchi sia nell usato ma anche nel nuovo.. shimano e altre case producono ancora una marea di pezzi per trasmissione con la tripla, mozzi con standard vecchi e altro.. e pure di gomme 26 ce n'è quante ne vuoi anche nuove ancora in gamma..
Tante bici d'epoca o da viaggio adottano ancora vecchi sistemi quindi si trova tutto basta sbattersi un pochino..
Ovvio che però l evoluzione s è fermata.. non troverai mai un cambio elettronico 3x9 o una forcella per QR con idraulica moderna.. ma se il tuo obbiettivo è continuare a girare con la tua vecchia mtb anni 90 in acciaio vai tranquillo che trovi ricambi per girarci almeno altri 50 anni..
Ma guarda...son partito da una '26 con cantilever, ho attraversato tutte le evoluzioni della mtb e quando con la mia top Giant 26 sembrava che finalmente avessi trovato la "quadratura del cerchio", ti escono le '29 e per le '26 han smesso di produrre ricambi top...lo stesso succede ora con le 29...tra massimo 2 anni non troverai più nulla o quasi di top, e su una mtb da 3000 eur non vado certo a montare in caso di bisogno, ricambi di bassa qualità perchè di quelli le case ne continuano a produrne, e l' usato nemmeno lo valuto, con tutto il rispetto, sicuramente funzionano comunque, ma le prestazioni cambiano, già le ruote che ho io, se dovessi romperne una, la Fulcrum non le produce più (Red Passion da 1380gr), oppure volessi cambiare la forca, con PP classic da Reba a Sid non c è più nulla, se non boost, ma per i quale dovrei prendere adattatori per i miei mozzi anteriori sperando bon sian acrocchi strani...
Non intendevo dire che non si trova nulla, intendevo che non si trovan prodotti di una certa qualità, sulla Deca che ho come 3za bici, so che troverò sempre una guarnitura perno quadro...sulla Specy dubito...a meno di mettersi davanti al pc e smanettare per ore o giorni alla ricerca del pezzo che si cerca...;-)
 

ant

Biker ciceronis
6/4/04
1,488
2,052
0
Tra i due laghi e il Moncuni
Bike
Santa Cruz HT "Orangina" - KTM Scarp prestige "scarpetta"
Questo secondo me è un vero tema di sostenibilità (che però si scontra col consumo): produrre e gestire ricambisitica e upgrade per molti molti anni, che cmq ha un costo considerevole.
Faccio un es. di un altro settore: tempo fa mi si scassa il miscelatore doccia Hansgrohe di 26 anni! Vado sul sito e trovo tutti i ricambi catalogati per modello, anno di produzione ecc. Inclusi quelli che servivano a me. Compro (ed anche il costo dei ricambi non è popolare, per non parlare del costo dei miscelatori in sé, sono l'equivalente di una s-works) e ripristino un oggetto di 26 anni fa che torna nuovo, avendo generato meno rifiuti, trasporti ecc.
La gestione industriale di un sistema del genere è folle ed ha i suoi costi (infatti lo fanno solo le case hi-end) però anche nel mondo bici esistono le case di gamma alta (e Trek mi sembra sia fra queste) ma non mi pare di vedere applicato il sistema.
Se fra 15 anni uno potesse andare sul sito Trek ed ordinare il carro di una supercaliber allora sì che avremmo fatto un passo avanti, secondo me.
Anche perché l'evoluzione tecnologica è stata forte negli ultimi 15 anni ma ora mi sembra che cominciamo ad avere prodotti maturi forse la corsa agli standard rallenterà un po'
 

lorenzom89

Biker ultra
10/23/10
680
866
0
Russi(RA)
Ma guarda...son partito da una '26 con cantilever, ho attraversato tutte le evoluzioni della mtb e quando con la mia top Giant 26 sembrava che finalmente avessi trovato la "quadratura del cerchio", ti escono le '29 e per le '26 han smesso di produrre ricambi top...lo stesso succede ora con le 29...tra massimo 2 anni non troverai più nulla o quasi di top, e su una mtb da 3000 eur non vado certo a montare in caso di bisogno, ricambi di bassa qualità perchè di quelli le case ne continuano a produrne, e l' usato nemmeno lo valuto, con tutto il rispetto, sicuramente funzionano comunque, ma le prestazioni cambiano, già le ruote che ho io, se dovessi romperne una, la Fulcrum non le produce più (Red Passion da 1380gr), oppure volessi cambiare la forca, con PP classic da Reba a Sid non c è più nulla, se non boost, ma per i quale dovrei prendere adattatori per i miei mozzi anteriori sperando bon sian acrocchi strani...
Non intendevo dire che non si trova nulla, intendevo che non si trovan prodotti di una certa qualità, sulla Deca che ho come 3za bici, so che troverò sempre una guarnitura perno quadro...sulla Specy dubito...a meno di mettersi davanti al pc e smanettare per ore o giorni alla ricerca del pezzo che si cerca...;-)
guarda che non è vero quello dici!
forche non boost ne trovi quante ne vuoi! anzi nei negozi online ormai ci sono solo quelle scontate perchè le altre vanno a ruba in questo periodo di penuria di componenti. riguardo alle ruote non penso che nel caso ti esploda la ruota intera.. dovrai cambiare o solo cerchio o solo mozzo, e anche lì trovi tutto.

POI OVVIO "se non hai voglia di cercare tra negozi e di smanettare al pc" non trovi nulla.. ma semplicemente perchè l'industria bici è proprio questo che vuole.. se vuoi tutto subito quello che ti offrono è tutto boost, perni passanti, 29, e monocorona.. però non è vero che per il resto non si trova più nulla anzi, proprio in questo periodo forse si trova più per montaggi vecchi piuttosto che per i nuovi!
 

Tc70

Entomobiker
4/20/11
22,577
1
9,566
0
51
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
guarda che non è vero quello dici!
forche non boost ne trovi quante ne vuoi! anzi nei negozi online ormai ci sono solo quelle scontate perchè le altre vanno a ruba in questo periodo di penuria di componenti. riguardo alle ruote non penso che nel caso ti esploda la ruota intera.. dovrai cambiare o solo cerchio o solo mozzo, e anche lì trovi tutto.

POI OVVIO "se non hai voglia di cercare tra negozi e di smanettare al pc" non trovi nulla.. ma semplicemente perchè l'industria bici è proprio questo che vuole.. se vuoi tutto subito quello che ti offrono è tutto boost, perni passanti, 29, e monocorona.. però non è vero che per il resto non si trova più nulla anzi, proprio in questo periodo forse si trova più per montaggi vecchi piuttosto che per i nuovi!
Sarà come dici tu...digito Rock Shox Sid 2015... trovo forche Sid, ma boost.
Se spacco una ruota e qualche raggio, online trovo solo i raggi, ma non il cerchio, che se pure lo trovassi, lo pagherei oltre i 200 eur, qualche raggio da 5/7 eur l' uno...più il montaggio...forse meglio quei 70/80 eur in più e prendo la ruota completa, fin che ce ne sono ancora, per ora, tra 1 o 2 anni, si vedrà.
Non dico che non hai ragione, ma forse grazie anche a questo periodo covidiano, per molti son venuti buoni tutti i fondi di magazzino invenduti, e visto la difficoltà di approvvigionamento dei nuovi, si sta dando fondo a tutto quello che c è in giro dei vecchi, rendendo la ricerca difficoltosa e spesso infruttuosa...;-)