News Pässilä: front in titanio dalla Finlandia

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.730
989
☯︎
Bike
Il titanio è da sempre considerato il materiale più nobile tra quelli utilizzati per costruire i telai delle MTB, soprattutto per quanto riguarda le front suspended. Il giovane brand finlandese Pässilä, fondato nel 2018 da cinque ragazzi accomunati dalla stessa passione per il riding, ha sviluppato una intera gamma di...
Leggi tutto...
 

 

lollo72

Biker superioris
25/7/12
908
220
47
Romagnano Sesia
Sicuramente in ambito mtb il titanio è uno dei materiali più esclusivi , ha molte qualità ma essenzialmente due grandi limiti : lavorabilità e reperibilità (da cui ne derivano i costi elevati). Tutto sommato però questi di Passila offrono telai e mezzi completi a prezzi accettabili ; ricordo ancora che ai tempi (nei primi anni 90) della mia prima "vera" mtb full (una Bianchi ) il reparto corse di Bianchi aveva in catalogo 2 mezzi : uno con telaio in alluminio e carro in acciaio dal costo di Lire 3.600.000 (quelli da me sborsati all'epoca) e l'altra in titanio dal costo "proibitivi" di Lire 11.500.00 circa .
La vedo però dura che il titanio possa avere maggiore diffusione specie per i telai full , dove "plasmare" forme particolari e complesse risulta più semplice con altri materiali
 
  • Like
Reactions: andry-96

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.730
989
☯︎
Bike
La vedo però dura che il titanio possa avere maggiore diffusione specie per i telai full , dove "plasmare" forme particolari e complesse risulta più semplice con altri materiali
Non credo che ci sia qualcuno a questo mondo, compresi gli stessi produttori di telai in titanio, che abbia mai pensato che il titanio possa avere maggiore diffusione rispetto ad alluminio e carbonio. Il titanio è per sua natura un materiale riservato a una certa nicchia e non di largo consumo, anzi ritengo rappresenti proprio l'antitesi dei soliti prodotti mainstream figli del puro consumismo e che per questo si rivolga a tutt'altro genere di clienti.
 

FeO

Biker tremendus
12/7/06
1.321
298
VERONA
Il telaio da enduro è uno spettacolo, e i prezzi tutto sommato sono buoni...avessi i soldi un frontino in titanio me lo farei
 

lollo72

Biker superioris
25/7/12
908
220
47
Romagnano Sesia
Non credo che ci sia qualcuno a questo mondo, compresi gli stessi produttori di telai in titanio, che abbia mai pensato che il titanio possa avere maggiore diffusione rispetto ad alluminio e carbonio. Il titanio è per sua natura un materiale riservato a una certa nicchia e non di largo consumo, anzi ritengo rappresenti proprio l'antitesi dei soliti prodotti mainstream figli del puro consumismo e che per questo si rivolga a tutt'altro genere di clienti.
In ambito mtb è giusto che sia come affermi , e penso debba mantenere quel suo carattere di "esclusivo" , magari in futuro potranno esserci sviluppi con fibre in carbotitanio ( come quelle utilizzate da Pagani in ambito automobilistico) , ma il fascino di un telaio in titanio è anche quello di essere "senza tempo" . In altri ambiti viene sfruttata un'altra sua peculiarità , quella di essere anallergico , e diventa indispensabile ad esempio in medicina - ortopedia piuttosto che in gioielleria per bracciali , anelli , orologi ecc.
 

frenk

Redazione
Moderatur
8/6/05
9.730
989
☯︎
Bike
In ambito mtb è giusto che sia come affermi , e penso debba mantenere quel suo carattere di "esclusivo" , magari in futuro potranno esserci sviluppi con fibre in carbotitanio ( come quelle utilizzate da Pagani in ambito automobilistico) , ma il fascino di un telaio in titanio è anche quello di essere "senza tempo" . In altri ambiti viene sfruttata un'altra sua peculiarità , quella di essere anallergico , e diventa indispensabile ad esempio in medicina - ortopedia piuttosto che in gioielleria per bracciali , anelli , orologi ecc.
Ovviamente, il riferimento all'ambito MTB era implicito. Anche nell'ambito delle protesi chirurgiche e degli impianti chirurgici, soprattutto ortopedici, il titanio non è necessariamente la scelta privilegiata e, per quanto le sue qualità siano fuori discussione, si scontra, in base a diversi fattori, con l'utilizzo del più banale acciaio austenitico o della ceramica. In ogni caso il settore delle protesi chirurgiche resta auspicabilmente molto distante dal concetto di consumismo. Ma qui si parla di MTB, giusto? ;)
 

lollo72

Biker superioris
25/7/12
908
220
47
Romagnano Sesia
Ovviamente, il riferimento all'ambito MTB era implicito. Anche nell'ambito delle protesi chirurgiche e degli impianti chirurgici, soprattutto ortopedici, il titanio non è necessariamente la scelta privilegiata e, per quanto le sue qualità siano fuori discussione, si scontra, in base a diversi fattori, con l'utilizzo del più banale acciaio austenitico o della ceramica. In ogni caso il settore delle protesi chirurgiche resta auspicabilmente molto distante dal concetto di consumismo. Ma qui si parla di MTB, giusto? ;)
Giustissimo , anche se purtroppo a volte l'ortopedia si lega al mondo del ciclismo !
 

alexLith

Biker novus
29/8/17
17
2
48
Trento
Bike
24bicycle
Guardando le geometrie: 62 gradi di angolo sterzo; che ne pensate???


Ho visto dal vivo qualche anno fa dei ragazzi di stanton (bikes) che giravano in zona. Apparte il livello stratosferico che avevano, ma le bici erano dei gioiellini da strapazzare senza ritegno in su ed in giú.

Una front in titanio é (o sarebbe un sogno). A parte ii costo a peso; tra i vantaggi anche che il materiale non soffre di problemi di ossidazione ed ha un comportamento simile all'acciaio:
Se esistesse una lista di telai allmountain ignorante(150-160 di corsa anteriore e ruote 27.5 da 2.5-2.7) con scelta del materiale tra acciaio, alu, carbonio o titanio... penso che sceglierei l'ultimo. A prescindere dal prezzo.

OT
Ma perché li chiamate frontini? che sono? dei giocattoli per bambini? Ci mettiamo le rotelle? Dai su!
IMO la bici front da enduro/dirt/trail/am é una bici come tutte le altre. Punto!