News Nuovo disco Galfer Shark da 160 mm

Boro

Biker meravigliosus
8/25/04
17,822
13,617
0
Reggio Emilia
Visit site
E poi dicono che i telai in titanio non hanno economicamente senso... :mrgreen:

Ecco questo è un tipico esempio di follia da bolla speculativa applicata al mondo mtb, direi onda lunga della bolla, l'avessero placcato oro costava meno.

Mi piacciono le pinnette da squalo per il raffreddamento, quello che hanno tolto dalla pista è finito li.

Però sicuramente ha prestazioni da paura, ne sono sicuro, dopo che hai speso quella cifra ti devi convincere che è così. O ti dai del cretino o ti convinci.:mrgreen:
 
Last edited:

albatros_la

Biker assatanatus
6/25/09
3,367
2,701
0
Collegno (TO)
www.flickr.com
Beh acciaio al carbonio e ghisa sono cose differenti. La ghisa (cast iron) è ferro “stampato” alla fine, non acciaio.
No. L'acciaio è per definizione una lega di ferro e carbonio al di sotto di un certo tenore (2.06 / 2.14 % in peso a seconda dei casi). Dire acciaio al carbonio è un'inutile ridondanza.
La ghisa è sempre la stessa lega di ferro e carbonio ma con un tenore superiore al 2.11 %. Poi si può distinguere tra ghise ipoeutettiche e ipereutettiche (carbonio inferiore o superiore al 4.3 %).
Non è il metodo produttivo a rendere la lega un acciaio o una ghisa, è la sola percentuale di carbonio, come sopra. È errato dire che sia l'uno che l'altro siano "ferro" stampato o altro.
 

twist1990

Biker superis
4/14/09
441
157
0
pianezza TO
Visit site
No. L'acciaio è per definizione una lega di ferro e carbonio al di sotto di un certo tenore (2.06 / 2.14 % in peso a seconda dei casi). Dire acciaio al carbonio è un'inutile ridondanza.
La ghisa è sempre la stessa lega di ferro e carbonio ma con un tenore superiore al 2.11 %. Poi si può distinguere tra ghise ipoeutettiche e ipereutettiche (carbonio inferiore o superiore al 4.3 %).
Non è il metodo produttivo a rendere la lega un acciaio o una ghisa, è la sola percentuale di carbonio, come sopra. È errato dire che sia l'uno che l'altro siano "ferro" stampato o altro.
Ok, chiaro…però resta il fatto che il ferro è una cosa, l’acciaio un’altra. Poi che siano entrambi costituiti dagli stessi elementi non ci piove. Un acciaio al carbonio è più simile al ferro proprio perché ha una percentuale superiore di carbonio…ma restano comunque diversi in quanto hanno caratteristiche diverse.
 

albatros_la

Biker assatanatus
6/25/09
3,367
2,701
0
Collegno (TO)
www.flickr.com
Ok, chiaro…però resta il fatto che il ferro è una cosa, l’acciaio un’altra. Poi che siano entrambi costituiti dagli stessi elementi non ci piove. Un acciaio al carbonio è più simile al ferro proprio perché ha una percentuale superiore di carbonio…ma restano comunque diversi in quanto hanno caratteristiche diverse.
Leggi bene quello che ho scritto. Il ferro e il carbonio sono elementi. Legati assieme formano l'acciaio. Un acciaio è necessariamente una lega di ferro e carbonio. La dicitura "acciaio al carbonio" non è corretta. Il ferro è ferro e basta. L'acciaio è tanto più simile al ferro quanto meno carbonio contiene.
 

twist1990

Biker superis
4/14/09
441
157
0
pianezza TO
Visit site
Leggi bene quello che ho scritto. Il ferro e il carbonio sono elementi. Legati assieme formano l'acciaio. Un acciaio è necessariamente una lega di ferro e carbonio. La dicitura "acciaio al carbonio" non è corretta. Il ferro è ferro e basta. L'acciaio è tanto più simile al ferro quanto meno carbonio contiene.
Lo so, e sono d’accordo. Ciò non toglie che siano cose diverse. Bastano piccole variazioni di composizione e/o di trattamenti per avere profondi cambiamenti nel comportamento del materiale. Poi oltre a ferro e carbonio ci sono anche altri elementi nelle leghe di acciaio.

in ogni caso resto dell’idea che il prezzo di questo disco è fuori da ogni logica guardando come è fatto…posto che rimango convinto che l’acciaio non è ferro…e che ogni acciaio è diverso dagli altri, pur essendo tutte legge ferrose…
 

A.L.E 71

Biker urlandum
2/9/19
559
394
0
53
L Aquila
Visit site
Bike
Specialized

Enrico 70

Biker extra
8/17/22
781
326
0
Parma
Visit site
Bike
Viking Xmarr 26" - Specialized FSR-xc 26"
Dice "lega di acciaio ad alto contenuto di carbonio per favorire l’attrito"....
Vabbè....

belli i tempi in cui si chiamava semplicemente "ghisa" :smile:

Beh acciaio al carbonio e ghisa sono cose differenti. La ghisa (cast iron) è ferro “stampato” alla fine, non acciaio.

No. L'acciaio è per definizione una lega di ferro e carbonio al di sotto di un certo tenore (2.06 / 2.14 % in peso a seconda dei casi). Dire acciaio al carbonio è un'inutile ridondanza.
La ghisa è sempre la stessa lega di ferro e carbonio ma con un tenore superiore al 2.11 %. Poi si può distinguere tra ghise ipoeutettiche e ipereutettiche (carbonio inferiore o superiore al 4.3 %).
Non è il metodo produttivo a rendere la lega un acciaio o una ghisa, è la sola percentuale di carbonio, come sopra. È errato dire che sia l'uno che l'altro siano "ferro" stampato o altro.

Ok, chiaro…però resta il fatto che il ferro è una cosa, l’acciaio un’altra. Poi che siano entrambi costituiti dagli stessi elementi non ci piove. Un acciaio al carbonio è più simile al ferro proprio perché ha una percentuale superiore di carbonio…ma restano comunque diversi in quanto hanno caratteristiche diverse.

Leggi bene quello che ho scritto. Il ferro e il carbonio sono elementi. Legati assieme formano l'acciaio. Un acciaio è necessariamente una lega di ferro e carbonio. La dicitura "acciaio al carbonio" non è corretta. Il ferro è ferro e basta. L'acciaio è tanto più simile al ferro quanto meno carbonio contiene.

Lo so, e sono d’accordo. Ciò non toglie che siano cose diverse. Bastano piccole variazioni di composizione e/o di trattamenti per avere profondi cambiamenti nel comportamento del materiale. Poi oltre a ferro e carbonio ci sono anche altri elementi nelle leghe di acciaio.

in ogni caso resto dell’idea che il prezzo di questo disco è fuori da ogni logica guardando come è fatto…posto che rimango convinto che l’acciaio non è ferro…e che ogni acciaio è diverso dagli altri, pur essendo tutte legge ferrose…

Discussione parallela spettacolare ... è la festa del bue che da del cornuto all'asino! :smile:

Ci provo anch'io ... :pirletto:

Il materiale viene specificato come "lega di acciaio ad alto contenuto di carbonio ... per favorire l’attrito"

1 - stanno parlando di acciaio e non di ghisa (la differenza è, come già detto, nella percentuale di carbonio).
2 - stanno parlando di lega di acciaio (ma la traduzione però dovrebbe essere acciaio legato).
3 - con la specifica di alto contenuto di carbonio (quindi, con percentuali superiori alla tipica, 0,65-0,85%, magari anche oltre il 1,4% e fino al 2%)
4 - e concludono con un bel "per favorire l'attrito" (questo è un pò di marketing)

Al di là del fatto che, un acciaio legato ad alto contenuto di carbonio può anche superare il 2% senza diventare ghisa, ed i nomi acciaio e ghisa sono anche termini commerciali dove i valori percentuali di carbonio son spesso nominali (come il sodio nell'acqua), il punto è che sono dischi freno ... e la parola "carbonio", legata alle parole "alta quantità di", "freno" e "per favorire l'attrito", secondo me provoca o induce nell'immaginario, il ricordo e il collegamento (anche inconsapevole) con i dischi freno al carbonio o carboceramici delle macchine di F1 o delle motoGP (ad esempio), tutti mezzi super-prestanti da gara, costruiti per vincere.

Questo semmai è il marketing: ... con questi freni ricchi di carbonio ruvido, vincerai sicuramente !!!
:balla-co:

ref: https://it.wikipedia.org/wiki/Acciaio#In_base_al_tenore_di_carbonio
 

GALFER

Biker novus
2/15/21
5
1
0
71
Granollers
Visit site
Bike
Orbea Rise
Mi sembravano costosi... poi mi sono accorto che il prezzo era IVA esclusa...:pirletto:
Ciao, grazie per il tuo contributo. I dischi Shark, grazie al fatto che si surriscaldano meno, permettono alle pastiglie di consumarsi molto più lentamente (40% in meno rispetto alla media).
Questo si traduce in un notevole risparmio in consumo ed economico ovviamente.
Il prezzo degli Shark è motivato inoltre dalla tipologia di materiale utilizzato e considerando la quantità di fori (tra 300 e 400) presenti sul disco necessità una produzione diversa e molto più elaborata rispetto ad un disco normale.
 
  • Like
Reactions: iaco70

Paoloderapage

Biker perfektus
9/1/14
2,889
2,536
0
Pistoia
Visit site
Bike
Transition Spur & XC500
Ciao, grazie per il tuo contributo. I dischi Shark, grazie al fatto che si surriscaldano meno, permettono alle pastiglie di consumarsi molto più lentamente (40% in meno rispetto alla media).
Questo si traduce in un notevole risparmio in consumo ed economico ovviamente.
Il prezzo degli Shark è motivato inoltre dalla tipologia di materiale utilizzato e considerando la quantità di fori (tra 300 e 400) presenti sul disco necessità una produzione diversa e molto più elaborata rispetto ad un disco normale.
infatti ho scritto che sono costosi (ed è un dato oggettivo) non che sono cari... il significato è diverso.
 

GALFER

Biker novus
2/15/21
5
1
0
71
Granollers
Visit site
Bike
Orbea Rise
sicuramente
Hi, thanks for your contribution. The Shark discs overheat less and allow the pads to wear out much more slowly (40% less than the average).
This translates into considerable savings in consumption and obviously in economics.
The price of the Sharks is also motivated by the type of material used and the quantity of holes (between 300 and 400) present on the disc, a different and much more elaborate production is required compared to other discs.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo