Nuovi dischi su impianto shimano

whybob71

Biker serius
15/5/19
214
77
0
49
Napoli
Bike
Scott Scale 910 2019
Ok, sono giunto al momento di cambiare i miei dischi, sono arrivati a 1,5 mm di spessore e iniziano ad avere il gradino. Sono degli shimano RT66 (6 fori) su impianto SLX (180 ant, 160 post), bici front, il mio peso 63 kg, percorsi da XC con qualche discesa scassata ma fatta con cautela (perchè sono scarso e prudente). Uso solo pastiglie organiche.

E' possibile mischiare componenti di marche diverse?
Nello specifico, posso montare i dischi Galfer Wave con pastiglie organiche shimano? Oppure gli Avid HSX? Nessun problema anche con dischi flottanti di marca diversa da Shimano? Avete esperienze personali da riportare?

grazie mille
 

 

utentenonregistrato

Biker extra
1/7/12
713
79
0
Varese
www.esaphoto.it
Ciao, innanzi tutto: come mai vuoi cambiare o comunque acquistare dischi più performanti? Fossi in te visto che sei leggero e visto che scendi con cautela rimarrei sugli rt-66, risparmieresti parecchio..
Se invece vuoi fare un piccolo upgrade potresti valutare gli rt-86 e magari ci abbini delle pastiglie shimano organiche con tecnologia ice tech.
 
Upvote 0

whybob71

Biker serius
15/5/19
214
77
0
49
Napoli
Bike
Scott Scale 910 2019
Dovendo cambiare mi domandavo se valesse la pena passare a qualcosa di un poco meglio. Gli RT66 con pastiglie organiche fanno il loro lavoro, ma in alcune condizioni (lunghe discese, soprattutto in sterrato scassato, dove la mia cautela e limitate abilità mi spingono ad usare parecchio i freni) li sento andare un poco in sofferenza (rumori e frenata meno pronta). Un compagno di squadra mi parla un gran bene degli Avid flottanti, ma lui ha un impianto che non è shimano.

Per lo spessore, il dato è riportato su molti dischi, ma per la altezza della pista frenante no. Comprando online mi viene difficile capire se la altezza è quella giusta. Per questo chiedevo a qualcuno se ha esperienze in merito.
 
Upvote 0

Shadow.Rider

Biker velocissimus
14/5/17
2.473
844
0
46
Monterotondo (RM)
Bike
Trek FuelEX full - Rockrider XC900S full
Dovendo cambiare mi domandavo se valesse la pena passare a qualcosa di un poco meglio. Gli RT66 con pastiglie organiche fanno il loro lavoro, ma in alcune condizioni (lunghe discese, soprattutto in sterrato scassato, dove la mia cautela e limitate abilità mi spingono ad usare parecchio i freni) li sento andare un poco in sofferenza (rumori e frenata meno pronta). Un compagno di squadra mi parla un gran bene degli Avid flottanti, ma lui ha un impianto che non è shimano.

Per lo spessore, il dato è riportato su molti dischi, ma per la altezza della pista frenante no. Comprando online mi viene difficile capire se la altezza è quella giusta. Per questo chiedevo a qualcuno se ha esperienze in merito.
Sincerametne gli RT66 vanno benissimo. Se vuoi migliorare davvero la frenata prova con le pastiglie alettate su entrambi gli assi o/e metalliche almeno al posteriore.
 
Upvote 0

utentenonregistrato

Biker extra
1/7/12
713
79
0
Varese
www.esaphoto.it
Dovendo cambiare mi domandavo se valesse la pena passare a qualcosa di un poco meglio. Gli RT66 con pastiglie organiche fanno il loro lavoro, ma in alcune condizioni (lunghe discese, soprattutto in sterrato scassato, dove la mia cautela e limitate abilità mi spingono ad usare parecchio i freni) li sento andare un poco in sofferenza (rumori e frenata meno pronta). Un compagno di squadra mi parla un gran bene degli Avid flottanti, ma lui ha un impianto che non è shimano.
Inizialmente prova a montare le pastiglie con le alette, vedi tu la mescola che più ti aggrada.
Se questo non bastasse prova a montare gli rt-86.
Montando questi dischi la potenza frenante dell impianto non cambia significativamente ma di sicuro stressi meno l impianto e qui di rende di più, la frenata rimane più costante
 
Upvote 0