Punt ...non solo piacenza.......

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
M come Menegosa ma ahimè anche come moto

Purtroppo nel giro di oggi abbiamo potuto riconstatare quanto danno possano fare i mezzi motorizzati ad un sentiero, soprattutto se percorso in condizioni umide.

Siamo in Alta Val Tolla tra le province di Piacenza e di Parma; partiamo con Paolino dall'area pic-nic di Pedina nei pressi di un giovane torrente Arda. L'area pic-nic non è facilmente individuabile per erba alta.

Primo obiettivo: il Monte Menegosa, che con i suoi 1356 mt ci fa sudare non poco in salita:

Tra una chiacchiera e l'altra ci sciroppiamo la salita, per un breve tratto su asfalto e poi su sterrato:



ma poi la musica cambia:



....itinerario che abbiamo già fatto altre volte e sappiamo quello che ci aspetta:





e siamo sulla cima Morfasso, una delle quattro cime del Monte Menegosa;



il meteo non è dei migliori, ma non piove:



Con una veloce degressione ci portiamo sul sentiero di cresta, stando ben attenti a dove mettere le ruote:







sull'impossibile sentiero in discesa:



raggiungiamo il sentiero CAI che ci collega al Monte Lama.
Il sentiero lo abbiamo sempre trovato rovinato dai mezzi motorizzati ma oggi + del solito:





schifati da tanta maleducazione, abbandoniamo il sentiero CAI x la direttissima che in 10/15 minuti ci conduce sulla sommità del secondo obiettivo di giornata: il Monte Lama:
qui i mezzi motorizzati non passano (ci sono alcuni punti dove non riescono a salire) ed infatti il sentiero è in ottime condizioni:



Sulla sommità del Monte Lama (1345 mt) Paolino riesce a scambiare anche due parole con i presenti:



e via verso il Castellaccio:





ora resta l'ultima ascesa di giornata: il Groppo di Gora o Goro:

spaziale!!



una preghiera alla Madonnina posta su uno sperone di roccia non adatto a che soffre l'esposizione:



e giù!!







Rientriamo percorrendo il classico sentiero che poi si trasforma in sterrata che ci riconduce all'area pic-nic dove avevamo lasciato le auto.

Purtroppo lo scempio continua.....



Noi questo giro non lo faremo + ed è un vero peccato perchè i sentieri CAI percorsi e trovati devastati passano in boschi bellissimi ma con un ecosistema molto delicato.
Se senti gli enduristi, la colpa è delle jeep dei cacciatori,
se senti i cacciatori, la colpa è dei trattori di chi fa legna,
se senti i boscaioli, la colpa è delle moto.
Morale: noi biker, insieme agli escursionisti, siamo l'anello debole della catena e purtroppo siamo quelli che non riescono ad utilizzare questi percorsi in sicurezza.
....e ci vorrebbe così poco.....
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
C come Costa del Cannone Bobbio (PC)

Oggi ripercorriamo questo itinerario fatto esattamente un anno fa:

https://community.mtb-mag.com/t/non-solo-piacenza.311900/post-8862485

All'epoca il trail era stato appena tracciato ma già si capiva che poteva diventare un must tra le discese della zona Bobbio e dintorni.

Io e Ila oggi partiamo, x allungare un briciolo il giro, da Piancasale (dove ormai siamo cittadini onorari).
Con comodo alle 10 siamo in sella e, con il nostro passo tranquillo, prendiamo quota lungo la strada con traffico zero degli Arelli.
Non giriamo come facciamo di solito verso le rocce del'Om Rus ma continuiamo a salire sulla strada che nel frattempo è diventata sterrata.

Appena passato l'abitato di Arelli facciamo una breve visita al grazioso Oratorio:



Ora la sterrata sale decisa con alcune rampe da non sottovalutare ed arriviamo agli abitati di Ferrari e di S.Cecilia.

Oltrepassiamo anche l'abitato di Fontana e su ancora in direzione S.Agostino.

In una curva, non visibile, parte la prima discesa.

Discesa non semplice, con diversi ripidi e con un fondo asciutto dove il grip delle nostre ruotone è molto precario:







La discesa termina a Peveri e con un breve trasferimento ci portiamo all'imbocco del trail "Costa del cannone".

Il sentiero acerbo che avevamo percorso l'anno scorso si è trasformato in un perfetto sentiero x mtb dove il flow regna sovrano.

Ora la traccia, grazie anche ai continui passaggi e alla manutenzione dei ragazzi di Only Mud Bobbio ed in particolar modo del Monfa, nostro pusher di sentieri della zona, è molto + evidente ed è uno spettacolo percorrerla.

trail molto panoramico nella sua prima parte all'aperto:

















molto divertente nella sua seconda parte nel bosco tra fioriture di ginestre:











Molto bella anche l'ultima parte che ti catapulta giù nella zona del Campeggio.

Ora breve rientro su asfalto a Piancasale facendoci largo tra i numerosi turisti alla scoperta delle bellezze della Val Trebbia e di Bobbio in particolare.
 

TipoMaranza

Biker extra
4/26/03
726
40
0
Lombardia
Bike
Columbus steel forever
super piacenza, ho vissuto per circa 8 anni a rottofreno. ( nome perfetto per andare in bici..)
e ci torno almeno una volta a settimana per lavoro, mi piacerebbe fare ancora qualche bel giro in mtb in zona, avevo girato un poco la val trebbia in mtb...mi date per favore qualche dritta circa sentieri?
giri di 80 km per una intere Gionata sono i piu graditi....xc ma anche trail.....grazie e saluti
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
super piacenza, ho vissuto per circa 8 anni a rottofreno. ( nome perfetto per andare in bici..)
e ci torno almeno una volta a settimana per lavoro, mi piacerebbe fare ancora qualche bel giro in mtb in zona, avevo girato un poco la val trebbia in mtb...mi date per favore qualche dritta circa sentieri?
giri di 80 km per una intere Gionata sono i piu graditi....xc ma anche trail.....grazie e saluti
Ciao, purtroppo la tipologia dei nostri giri è diversa da quello che cerchi.
80 km credo di averli fatti solamente una volta questa primavera durante il lock down, quando non ci si poteva spostare con l'auto.
Non sono giri xc o trail ma prevedono sempre una buona dose di bici in spalla.
Puoi farti un'idea sfogliando i report nelle pagine precedenti.
Puoi prendere qualche idea da questo sito
Buone raidate :celopiùg:
 

windfed

Biker ultra
7/6/14
621
302
0
Piasintein dal sass!
Bike
Trek Rail 9.9 & BMC RoadMachine02
super piacenza, ho vissuto per circa 8 anni a rottofreno. ( nome perfetto per andare in bici..)
e ci torno almeno una volta a settimana per lavoro, mi piacerebbe fare ancora qualche bel giro in mtb in zona, avevo girato un poco la val trebbia in mtb...mi date per favore qualche dritta circa sentieri?
giri di 80 km per una intere Gionata sono i piu graditi....xc ma anche trail.....grazie e saluti
complimenti x il chilometraggio! se cerchi XC ti consiglierei il SENTIERO DEL TIDONE....che nella parte alta ha anche qualche discesa divertente.
da fare solo con terreno MOLTO asciutto.
 
  • Like
Reactions: miciolo

gigi58

Biker popularis
5/12/17
87
225
0
63
Cortemaggiore
Bike
Specialized
CRINALE "00" Toscana/Emilia - Passo Cirone - Cai 128 - Via Francigena - Passo CISA - Via Francigena.

Più di una volta ho percorso i sentieri di queste montagne, tutti impegnativi; la prima volta con Claudio, Ila e Camillo seguendo il classico itinerario da Molinello al Passo Cirone.


A seguire tutto il crinale iper panoramico fino al Passo Cisa e per finire il giro, la bella via Francigena in discesa allo start iniziale.
Dopo altri sentieri di CORCHIA e quelli del m.te Molinatico.

Questa volta nel percorso ho cercato di riunire il più possibile quanto di meglio già fatto, integrando con una parte che mi mancava: il sentiero Cai 128 che costeggia il fianco del m.te Orsaro, a seguire - in discesa - la via Francigena da Toplecca di Sopra fino a Molinello,( start del giro) e passando infine diversi borghi tutti molto caratteristici.

Sotto in foto il borgo di Previde'.

IMG-20210603-WA0000.jpg

Un tratto della via Francigena da Toplecca di Sopra.

IMG-20210603-WA0004.jpg
IMG-20210602-WA0007.jpg
IMG-20210603-WA0001.jpg

Risultato della traccia del giro, 58 km per 2800 mt di D+... questo è quello che mi ha detto il Garmin a fine giro!!!
Con forti dubbi, a Riki segnava qualcosa di meno.
Boh...vai a capire questi Garmin!
Se disegno la traccia su Basecamp mi risulta un D+ ancora maggiore!
Visto il dislivello progressivo, e i km da percorrere, ho pensato bene di munirmi di due batterie da 500; una la cambierò finito il primo anello. Il percorso è un doppio anello a "8".

Partiamo in asfalto con Riki fino a Gravagna Montale - dopo una sterrata con pendenze da brividi - fino a raggiungere il crinale "00" alla base del m.te Fontanini a 1400 mt di altitudine.
Breve strappo finale e siamo in cima!

IMG-20210602-WA0002.jpg
IMG-20210603-WA0007.jpg

Il crinale è iper panoramico e completamente aperto.
Iniziamo ora la discesa al Passo Cirone....stupenda!

IMG-20210602-WA0003.jpg
IMG-20210602-WA0001.jpg
IMG-20210602-WA0010.jpg

Arriviamo al passo Cirone su un bellissimo single trail finale e iniziamo quello che sarà un estenuante calvario. Il sentiero Cai 128, detto anche strada Lombarda ( ma che strada non è ), costeggia tutto il fianco del m.te Orsaro fino a raggiungere il rifugio Mattei, sui prati di Logarghena a 1270 mt di altitudine.

IMG-20210603-WA0006.jpg

Dunque....il sentiero è tutto un saliscendi continuo per diversi km, con rampe brevi, con fondo poco agevole che costringe a spingere la bike; il tutto condito dalla pessima manutenzione del sentiero...rami e piante cadute ovunque che obbligano a continui "stop and go".....un calvario!
Il sentiero, se pulito sarebbe fantastico, ma in queste condizioni è da dimenticare!

Sotto alcune foto nei tratti migliori.

IMG-20210602-WA0006.jpg
IMG-20210602-WA0005.jpg
IMG-20210602-WA0004.jpg
IMG-20210602-WA0008.jpg

Arriviamo sani e salvi, ma sfiniti, al rifugio Mattei.
Da qui, tutta in discesa su agevole sterrata....ci voleva....raggiungiamo Toplecca di Sopra e iniziamo, tutta in discesa, la splendida via Francigena fino al borgo di Previde' e come già descritto sopra .... è splendida!

Breve sosta all'auto, cambio batteria e ripartiamo - tutto su asfalto - la lunga salita a raggiungere il Passo della Cisa.
Al passo, come solito, una miriade di motociclisti e ciclisti-

IMG-20210603-WA0008.jpg
IMG-20210603-WA0009.jpg

Breve sosta per smaltire la fatica e iniziamo la via Francigena dalla porta Toscana.

IMG-20210602-WA0000.jpg

Il sentiero, come già descritto altre volte, a mio parere è stupendo, veloce il giusto e mai troppo tecnico.
La prima parte tutta su terra con brevi saliscendi fino a raggiungere il Passo del Righetto....ancora a 972 mt di altitudine.

Sotto ,in foto, il Passo del Righetto e sullo sfondo il m.te Orsaro mostra il fianco del fatidico sentiero cai 128 che prima avevamo percorso.

IMG-20210602-WA0009.jpg

La seconda parte mista, tutta su stretta sterrata rocciosa, e single trail, è fisicamente impegnativa !

Raggiungiamo il Borgo di Groppoli alla fine della via Francigena e a breve - in asfalto - allo start iniziale.

Trail per me, forse sopra le righe....sono arrivato che proprio che non ne avevo più.
Se non fosse stato per il Cai 128 - così malmesso - sarebbe un percorso stupendo ..... in quelle condizioni è meglio evitarlo!

L'itinerario è questo:


Alla prox !
 
Last edited:

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
TRA VAL PERINO E VAL TREBBIA (PC)

Grazie alla Festa della Repubblica riusciamo a farci anche un'escursione infrasettimanale.

Causa previsioni meteo sempre variabili non ce la sentiamo di girare sulle cime + alte del nostro Appennino ed allora ripieghiamo sulla media Val Trebbia dove c'è sempre qualcosa di nuovo da esplorare.

Lo scopo dell'escursione è percorrere il nuovo trail che scende dal Monte Materano grazie alla traccia girataci dal Monfa ( @tafano74 qui sul forum) facendo un ampio giro che ci porta ai Piani d'Aglio al cospetto dei Monti Mangiapane, Sant'Agostino e Capra.

Alle 8:30 troviamo Paolino già in sella a Piancasale, ci prepariamo al volo e ci sciroppiamo subito il pericoloso tratto della SS45 sino a Perino con galleria di Barberino compresa.

Ora la risalita sino a Villanova è su strada all'inizio asfaltata e poi sterrata con zero traffico:



Dura risalita sino al Rifugio Marco Maramotti dell'OTP-GEA nel Bosco delle Polveri dove troviamo Dario, Fabio e Grazia intenti a cucinare:



qui scatta un semi ammutinamento da parte mia; troppo buono il profumo che arriva dall'interno ma mi giro un attimo ed Ila e Paolino sono già in sella destinazione Cave d'amianto:



Purtroppo x la qualità delle foto non c'è il sole ma fortunatamente va bene così vista la dura salita sino ai Piani d'Aglio;



sentieri in luoghi remoti:



finalmente i Piani d'Aglio;



aggiriamo il Monte Sant'Agostino:





la prima parte della discesa è la sagra del sasso smosso:



più ci si abbassa e più il sentiero diventa scorrevole:





Arrivati sulla strada per Gavi, non vuoi cercare un'improbabile traccia che ti porta sul nuovo trail costruito da Onlymud di Bobbio, ignorando l'asfalto?
L'accoppiata Ila & Paolino trova un sentiero che credo neanche i cinghiali ormai percorrono più:



Stremato da una salita in ambiente ostile, difficile anche a piedi e dal vaccino fatto 2 giorni prima, arrivo sulla traccia del Materano Trail completamente brasato.

il primo tratto che abbiamo percorso è ancora un sentiero poco battuto nel bosco, anche se dalle tracce trovate sulla terra qualche moto già lo percorre.

Poi segue un tratto tecnico:



in radura:



ed ora la parte + bella su roccia all'aperto:





foto ricordo:



e giù verso l'intersezione con l'Om Rus:







sull' inizio dell'Om Rus:



Questa sarà l'ultima foto; Om Rus e Marchetti trail sono già stati documentati nei report precedenti e finalmente scendiamo anche noi senza interruzioni godendoci in toto i sentieri.

Il Materano trail, altra perla che si aggiunge ad una già cospicua rete di sentieri nel territorio bobbiese, in grado di soddisfare anche i palati + esigenti.

.....comunque ieri sera alle 21:30 eravamo a letto :ronf:
 
Last edited:

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
05 GIUGNO - IL GIRO

Domani sabato 5 giugno con Paolino andiamo a ripercorrere quello che credo sia uno dei giri + belli che si possano fare in zona.

QUI un precedente fotoreport x dare un'idea dei luoghi..

Siamo in Alta Val Nure, al confine tra le province di PC, di PR e di GE x un'escursione che tocca tutte le cime + alte del nostro Appennino: il Bue, Il Maggiorasca, il Roncalla, il Groppo Rosso x passare poi in luoghi magici come il Lago Nero, la Ciapa Liscia, la Valle Tribolata, la Rocca del Prete, etc (.....Paolino vuole fare di + ma vedremo in itinere||)

E' un itinerario escursionistico (con asfalto zero) non da sottovalutare; ci sono diversi tratti a spinta che richiedono una discreta propensione alla sofferenza poi ampiamente ricompensata dalla bellezza dei luoghi se il meteo sarà dalla nostra.

Il giro richiede l'intera giornata.

Ci troviamo alle 8:45 paninomuniti x essere in sella alle 9:00 al Passo dello Zovallo (confine PC/PR).
 
  • Love
Reactions: beep beep

tado79

Biker tremendus
5/26/13
1,368
271
0
sant'angelo lodigiano
Bike
STUMPJUMPER / SCALE / SPARK
05 GIUGNO - IL GIRO

Domani sabato 5 giugno con Paolino andiamo a ripercorrere quello che credo sia uno dei giri + belli che si possano fare in zona.

QUI un precedente fotoreport x dare un'idea dei luoghi..

Siamo in Alta Val Nure, al confine tra le province di PC, di PR e di GE x un'escursione che tocca tutte le cime + alte del nostro Appennino: il Bue, Il Maggiorasca, il Roncalla, il Groppo Rosso x passare poi in luoghi magici come il Lago Nero, la Ciapa Liscia, la Valle Tribolata, la Rocca del Prete, etc (.....Paolino vuole fare di + ma vedremo in itinere||)

E' un itinerario escursionistico (con asfalto zero) non da sottovalutare; ci sono diversi tratti a spinta che richiedono una discreta propensione alla sofferenza poi ampiamente ricompensata dalla bellezza dei luoghi se il meteo sarà dalla nostra.

Il giro richiede l'intera giornata.

Ci troviamo alle 8:45 paninomuniti x essere in sella alle 9:00 al Passo dello Zovallo (confine PC/PR).
Presente
 

miciolo

Biker obiettivus
6/15/08
2,002
3,396
0
58
piacenza
Bike
.
MAGICO APPENNINO (PC/PR/GE)

L'escursione fatta ieri tocca quella lingua di terra alla confluenza delle province di Piacenza, Parma e Genova.

L'itinerario è stato studiato al fine di ammirare i punti più caratteristici della zona cercando di evitare il più possibile l'asfalto.
Alla fine saranno circa 27 km per D+ 1300/1400 mt con una percentuale di bitume prossima alla zero (500 mt circa).

E' un itinerario che si snoda tra i 1400 mt del Passo dello Zovallo (punto della partenza) ed i 1800 mt del Monte Maggiorasca (punto più alto del giro), non ci sono mai lunghe salite ma è un continuo su e giù con diversi tratti di bici a spinta che possono mettere a dura prova la resistenza del biker.

Alle 8:45 puntuali ci troviamo con Natan e Paolino al Passo dello Zovallo, al confine tra le province di Piacenza e Parma.

La nostra prima meta è Lago Nero, lago di origine glaciale situato a 1540 mt che raggiungiamo evitando il sentiero diretto non ciclabile ma girando larghi da Fontana Gelata:



Ora ci aspetta un tratto relativamente duro sino a sbucare nei prati della sella della Costazza:



In vista del Monte Bue:



Con un piccolo sforzo siamo ai 1775 mt del Monte Bue, dove esiste anche una pista da sci servita da una seggiovia utilizzata nella bella stagione anche dal Bike Park di S.Stefano dAveto:



Breve discesa sulla pista da sci:



e nuova arrampicata sino a raggiungere i 1800 mt del Monte Maggiorasca:







Passiamo sull'altro versante:



ammirando le strapiombanti pareti:





ora discesa verso la Rocca del prete:





tra prati colorati da genziane:



La Rocca del prete, altro posto bello verticale:



Raggiungiamo Prato Cipolla dove facciamo onore alla crostata del Rifugio e poi via in direzione Fontana Gelata e successivo Passo Crociglia.

Qui il sentiero è bellissimo:





breve tratto di crinale e scendiamo nei prati sovrastati dalla Ciapa Liscia:





Breve trasferimento e siamo in Val Tribolata:



Ora salita a spinta per raggiungere il Groppo Rosso, che con i suoi 1597 mt sovrasta l'abitato di Rocca d'Aveto:







Ultimo sforzo e raggiungiamo sulla sommità della Ciapa Liscia anche i 1685 mt del Monte Roncalla:



Il rientro avviene via Fontana Gelata sermpre su sentieri lisci come tavoli da biliardo.

Per noi è uno dei giri più belli che si possono fare sul nostro Appennino a patto che il meteo sia OK e che la compagnia sia quella giusta. Ci sono tratti di bici a spinta, ampiamente ricompensati dalla bellezza dei luoghi.
 
Last edited:

beep beep

Biker serius
4/7/13
178
254
0
prov. Piacenza
Bike
bici a due ruote
Bel giro è riduttivo.:yeah!:Natura e panorami spaziali.. da urlo.. pedalando in compagnia poi..:-?:
Uno dei miei giri preferiti..
Giornate come ieri... mi sono mancate un totale in periodo di lockdown...
Grazie ragass..:celopiùg: anche per il terzo tempo.
:prost:
 
  • Like
Reactions: miciolo and tado79

marco del lest

Tutto fuorché il bitume
2/3/19
42
94
0
58
Val Nure
Bike
Specyalizzed fat boy
Sentiero di casa...quando hanno sistemato il sentiero li abbiamo perseguitati quasi ogni giorno per non fargli spostare neppure un sasso in più del necessario...e in qualche occasione sono salito sul miniscavatore per "disegnare" il tracciato ad uso MTB....ora non so per quale motivo hanno interrotto i lavori. Manca l'ultima rampa sotto alla costanza ,circa 300 m che nel progetto dovrebbero risultare tutti pedalabili. Speriamo che si rimetta in moto tutto il progetto quanto prima.ps durante la CHIUSURA ho incontrato più gente in quella zona che in piazza...
 

Cr4ngerBy7e

Biker novus
6/12/21
8
2
0
29
Piacenza
Bike
Cannondale habit carbon 3
Buongiorno ragazzi!
Sono Ian, abbiamo fatto una uscita 4 anni fa, sulla super RC a Bobbio, sono tornato a girare in MTB, quando fate la prossima uscita ci sono!