Non mi trovo bene con la gravel - Aiuto

pedaloduro

Biker novus
24/8/13
21
7
Asolo
Bike
GT grade
Ciao a tutti.
Un anno fa ho acquistato la mia prima gravel, una GT grade Carbon con cambio tiagra. Premetto che provengo dalla mtb e che il mio approccio alla gravel era quello di chi cerca una bici versatile tra asfalto e sterrato (principalmente strade bianche e poco scassato), collina e pianura e qualche salita in montagna. Inizialmente ero scettico sul concetto di gravel (ho sempre pensato che una mtb "stradalizzata" o una buona fitness bike potessero assolvere a questo compito) ma, complice molte recensioni lette sulle gravel e un'occasione per questa GT grade in negozio, alla fine ho ceduto e fatto l'acquisto. La bici fila bene in strada e sullo sterrato assorbe le vibrazioni ottimamente. Fino a qui tutto ok. Ma quello che mi fa dire che non mi trovo bene sono le seguenti cose:
  1. L'impugnatura del manubrio: manubrio curvo con la forma tipica di quelli delle bdc, l'appoggio mi fa male sui palmi già nelle brevi uscite. Uso dei guanti castelli ben ammortizzati con dei cuscinetti ma non basta. Alla fine l'impugnatura è sempre fastidiosa (almeno per me fino ad ora e con questa bici).
  2. Trovo la posizione in generale scomoda, soprattutto in discesa e si ripercuote sulle cervicali alla base del collo e sui gomiti generando piccoli dolori localizzati. Cosa che però non ho con la mtb. Insomma non scendo mai dalla bici senza questi fastidi... Credo dipenda anche dall'attacco manubrio che trovo un pò lungo. La taglia della bici è una L/55 che va bene per uno come me alto 184 cm e con un cavallo di 85 cm. Quindi escludo la taglia ma l'appoggio delle mani è molto in avanti. Ecco perché sostengo che forse l'attacco del manubrio è troppo lungo.
  3. Altezza manubrio: pur essendo al massimo, io lo trovo ancora basso e mi piacerebbe alzarlo di più ma non si può perché ha finito la sua corsa. Suggerimenti?
  4. Freni: la frenata è sempre troppo lunga e poco reattiva. Regolati più volte questa bici non mi dà mai la sensazione di sicurezza nè mi restituisce quella frenata corta, secca, aggressiva (se volete nervosa ma precisa) che ho con la mtb. In zona da me esiste il percorso della forcella Mostacin che -per chi lo conosce- è l'ideale per capire subito come si comporta questo tipo di bici. Bene: provata più volte lì, in discesa sul versante verso Maser e la frenata è sempre troppo luuuuuuuuunga....
  5. Ho l'impressione che questa gravel sia più una bdc adattata a gravel che non una gravel pura. Ho avuto modo di provare una Look 765 e l'impressione era diversa. Ma ho ancora molti dubbi sulle gravel stesse.
Ora le mie domande sono queste:
  1. Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere? Voglio dire: non è che è un segmento creato a forza di marketing e recensioni ma che in realtà delle buone fitness bike copriva già egregiamente? vedi radon scart light 10.0 ma cene sono mille altre https://www.radon-bikes.de/it/trekking-cross/cross/scart-light/scart-light-100-2020/ In Germania io ho sempre visto i tedeschi girare con delle buone fitness bike prima dell'avvento delle gravel
  2. Esistono e conoscete delle gravel con una posizione più comoda? Teoricamente, rispetto ad una bdc, le gravel hanno una posizione più eretta ma io contino a non trovarmi eppure ho visto in giro delle gravel più carrozzate ed erette: cannondale, wilier, kona rove...
  3. Che cosa pensate delle fitness bike di buon livello a uso gravel?
  4. Qualcun altro si riconosce in questa esperienza "ok ma non soddisfacente. Bene ma non benissimo"'? O che ha avuto esperienze simili alla mia con le gravel?
Ringrazio tutti fin d'ora per commenti e suggerimenti.

Ciao
 

 

BRS1978

Biker serius
17/3/20
100
63
42
Prato
Bike
Xc
Io ho da dicembre una Cube Nuroad (modello base anche la mia col tiagra)
Presa per usarla nella pausa pranzo, visto che ho paura di andare in strada con le macchine, faccio tutti i giorni 25 km tra sterrato e asfalto.
Sulla posizione mi trovo bene non ho problemi
Sul manubrio effettivamente anch'io ho lamentato il tuo problema, sparito dopo un paio di settimane
Freni, abituato agli Shimano xt 8000 che ho sulla mtb altro che lunghi, eterni direi, però se strizzo forte il loro lo fanno(x il mio giro vanno bene comunque)
Io sono contento della scelta, presa il relazione al giro e uso che faccio, ho un mezzo solido e robusto che mi soddisfa sia su sterrato che asfalto.
 

emmellevu

FAT-Biker meravigliosus
17/12/13
20.367
3.282
Monza e Brianza
Bike
Salsa Bucksaw, Specialized Diverge
Ciao a tutti.
Un anno fa ho acquistato la mia prima gravel, una GT grade Carbon con cambio tiagra. Premetto che provengo dalla mtb e che il mio approccio alla gravel era quello di chi cerca una bici versatile tra asfalto e sterrato (principalmente strade bianche e poco scassato), collina e pianura e qualche salita in montagna. Inizialmente ero scettico sul concetto di gravel (ho sempre pensato che una mtb "stradalizzata" o una buona fitness bike potessero assolvere a questo compito) ma, complice molte recensioni lette sulle gravel e un'occasione per questa GT grade in negozio, alla fine ho ceduto e fatto l'acquisto. La bici fila bene in strada e sullo sterrato assorbe le vibrazioni ottimamente. Fino a qui tutto ok. Ma quello che mi fa dire che non mi trovo bene sono le seguenti cose:
  1. L'impugnatura del manubrio: manubrio curvo con la forma tipica di quelli delle bdc, l'appoggio mi fa male sui palmi già nelle brevi uscite. Uso dei guanti castelli ben ammortizzati con dei cuscinetti ma non basta. Alla fine l'impugnatura è sempre fastidiosa (almeno per me fino ad ora e con questa bici).
  2. Trovo la posizione in generale scomoda, soprattutto in discesa e si ripercuote sulle cervicali alla base del collo e sui gomiti generando piccoli dolori localizzati. Cosa che però non ho con la mtb. Insomma non scendo mai dalla bici senza questi fastidi... Credo dipenda anche dall'attacco manubrio che trovo un pò lungo. La taglia della bici è una L/55 che va bene per uno come me alto 184 cm e con un cavallo di 85 cm. Quindi escludo la taglia ma l'appoggio delle mani è molto in avanti. Ecco perché sostengo che forse l'attacco del manubrio è troppo lungo.
  3. Altezza manubrio: pur essendo al massimo, io lo trovo ancora basso e mi piacerebbe alzarlo di più ma non si può perché ha finito la sua corsa. Suggerimenti?
  4. Freni: la frenata è sempre troppo lunga e poco reattiva. Regolati più volte questa bici non mi dà mai la sensazione di sicurezza nè mi restituisce quella frenata corta, secca, aggressiva (se volete nervosa ma precisa) che ho con la mtb. In zona da me esiste il percorso della forcella Mostacin che -per chi lo conosce- è l'ideale per capire subito come si comporta questo tipo di bici. Bene: provata più volte lì, in discesa sul versante verso Maser e la frenata è sempre troppo luuuuuuuuunga....
  5. Ho l'impressione che questa gravel sia più una bdc adattata a gravel che non una gravel pura. Ho avuto modo di provare una Look 765 e l'impressione era diversa. Ma ho ancora molti dubbi sulle gravel stesse.
Ora le mie domande sono queste:
  1. Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere? Voglio dire: non è che è un segmento creato a forza di marketing e recensioni ma che in realtà delle buone fitness bike copriva già egregiamente? vedi radon scart light 10.0 ma cene sono mille altre https://www.radon-bikes.de/it/trekking-cross/cross/scart-light/scart-light-100-2020/ In Germania io ho sempre visto i tedeschi girare con delle buone fitness bike prima dell'avvento delle gravel
  2. Esistono e conoscete delle gravel con una posizione più comoda? Teoricamente, rispetto ad una bdc, le gravel hanno una posizione più eretta ma io contino a non trovarmi eppure ho visto in giro delle gravel più carrozzate ed erette: cannondale, wilier, kona rove...
  3. Che cosa pensate delle fitness bike di buon livello a uso gravel?
  4. Qualcun altro si riconosce in questa esperienza "ok ma non soddisfacente. Bene ma non benissimo"'? O che ha avuto esperienze simili alla mia con le gravel?
Ringrazio tutti fin d'ora per commenti e suggerimenti.

Ciao
Da quello che dici mi pare chiaro che la gravel ti è poco congeniale. Di fatto la postura della gravel è molto più simile a una bdc che a una mtb.

Secondo me, vendi la gravel e compri una mtb con 2 set di ruote (un set da mtb, il secondo semislick per uscite scorrevoli).
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.987
4.672
53
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Il punto che talvolta sfugge è che una gravel sostanzialmente è una bici da corsa, "aggiustata" per percorsi non asfaltati ma pur sempre più vicina ad una bdc che non ad una MTB. Il che comporta tutta una serie di problemi a chi una bdc non ce l'ha mai avuta e quindi non ha mai avuto modo di adattarsi alle caratteristiche della tipologia di bici.

Prendiamo ad esempio il manubrio: sarà sempre più in basso che su una mtb e l'angolazione del manubrio (ma anche la tipologia) e delle leve sarà cruciale al fine del comfort; per contro l'altezza e la possibilità di posizioni multiple diventano un vantaggio se i giri si allungano e sono scorrevoli.
 

emmellevu

FAT-Biker meravigliosus
17/12/13
20.367
3.282
Monza e Brianza
Bike
Salsa Bucksaw, Specialized Diverge
Il punto che talvolta sfugge è che una gravel sostanzialmente è una bici da corsa, "aggiustata" per percorsi non asfaltati ma pur sempre più vicina ad una bdc che non ad una MTB. Il che comporta tutta una serie di problemi a chi una bdc non ce l'ha mai avuta e quindi non ha mai avuto modo di adattarsi alle caratteristiche della tipologia di bici.

Prendiamo ad esempio il manubrio: sarà sempre più in basso che su una mtb e l'angolazione del manubrio (ma anche la tipologia) e delle leve sarà cruciale al fine del comfort; per contro l'altezza e la possibilità di posizioni multiple diventano un vantaggio se i giri si allungano e sono scorrevoli.
Sono completamente d'accordo.
Chi compra una gravel pensando che è una quasi-mtb si sbaglia.
Poi c'è chi usa una gravel su sentieri da mtb ... si può anche fare, ma non è certamente una soluzione ottimale.
Una gravel è una bdc un po' più comoda con ruote che consentono di fare agevolmente anche sterrati leggeri; ma se uno si trova male con la postura da bdc ... probabilmente si troverà male anche con una gravel.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Membro dello Staff
Moderatur
27/2/03
47.987
4.672
53
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Sono completamente d'accordo.
Chi compra una gravel pensando che è una quasi-mtb si sbaglia.
Poi c'è chi usa una gravel su sentieri da mtb ... si può anche fare, ma non è certamente una soluzione ottimale.
Una gravel è una bdc un po' più comoda con ruote che consentono di fare agevolmente anche sterrati leggeri; ma se uno si trova male con la postura da bdc ... probabilmente si troverà male anche con una gravel.
Beninteso, con una gravel non si è certo limitati solo agli"sterrati leggeri", visto che su quelli ci corrono con le bdc ;-) ma pur con tutte le differenze del caso una gravel non è una quasimtb.
 

Railspike

Biker Blasphemius
22/9/15
1.687
563
Bike
Trek Fuel Ex 8
Ciao a tutti.
Un anno fa ho acquistato la mia prima gravel, una GT grade Carbon con cambio tiagra. Premetto che provengo dalla mtb e che il mio approccio alla gravel era quello di chi cerca una bici versatile tra asfalto e sterrato (principalmente strade bianche e poco scassato), collina e pianura e qualche salita in montagna. Inizialmente ero scettico sul concetto di gravel (ho sempre pensato che una mtb "stradalizzata" o una buona fitness bike potessero assolvere a questo compito) ma, complice molte recensioni lette sulle gravel e un'occasione per questa GT grade in negozio, alla fine ho ceduto e fatto l'acquisto. La bici fila bene in strada e sullo sterrato assorbe le vibrazioni ottimamente. Fino a qui tutto ok. Ma quello che mi fa dire che non mi trovo bene sono le seguenti cose:
  1. L'impugnatura del manubrio: manubrio curvo con la forma tipica di quelli delle bdc, l'appoggio mi fa male sui palmi già nelle brevi uscite. Uso dei guanti castelli ben ammortizzati con dei cuscinetti ma non basta. Alla fine l'impugnatura è sempre fastidiosa (almeno per me fino ad ora e con questa bici).
  2. Trovo la posizione in generale scomoda, soprattutto in discesa e si ripercuote sulle cervicali alla base del collo e sui gomiti generando piccoli dolori localizzati. Cosa che però non ho con la mtb. Insomma non scendo mai dalla bici senza questi fastidi... Credo dipenda anche dall'attacco manubrio che trovo un pò lungo. La taglia della bici è una L/55 che va bene per uno come me alto 184 cm e con un cavallo di 85 cm. Quindi escludo la taglia ma l'appoggio delle mani è molto in avanti. Ecco perché sostengo che forse l'attacco del manubrio è troppo lungo.
  3. Altezza manubrio: pur essendo al massimo, io lo trovo ancora basso e mi piacerebbe alzarlo di più ma non si può perché ha finito la sua corsa. Suggerimenti?
  4. Freni: la frenata è sempre troppo lunga e poco reattiva. Regolati più volte questa bici non mi dà mai la sensazione di sicurezza nè mi restituisce quella frenata corta, secca, aggressiva (se volete nervosa ma precisa) che ho con la mtb. In zona da me esiste il percorso della forcella Mostacin che -per chi lo conosce- è l'ideale per capire subito come si comporta questo tipo di bici. Bene: provata più volte lì, in discesa sul versante verso Maser e la frenata è sempre troppo luuuuuuuuunga....
  5. Ho l'impressione che questa gravel sia più una bdc adattata a gravel che non una gravel pura. Ho avuto modo di provare una Look 765 e l'impressione era diversa. Ma ho ancora molti dubbi sulle gravel stesse.
Ora le mie domande sono queste:
  1. Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere? Voglio dire: non è che è un segmento creato a forza di marketing e recensioni ma che in realtà delle buone fitness bike copriva già egregiamente? vedi radon scart light 10.0 ma cene sono mille altre https://www.radon-bikes.de/it/trekking-cross/cross/scart-light/scart-light-100-2020/ In Germania io ho sempre visto i tedeschi girare con delle buone fitness bike prima dell'avvento delle gravel
  2. Esistono e conoscete delle gravel con una posizione più comoda? Teoricamente, rispetto ad una bdc, le gravel hanno una posizione più eretta ma io contino a non trovarmi eppure ho visto in giro delle gravel più carrozzate ed erette: cannondale, wilier, kona rove...
  3. Che cosa pensate delle fitness bike di buon livello a uso gravel?
  4. Qualcun altro si riconosce in questa esperienza "ok ma non soddisfacente. Bene ma non benissimo"'? O che ha avuto esperienze simili alla mia con le gravel?
Ringrazio tutti fin d'ora per commenti e suggerimenti.

Ciao
Il posizionamento dei punti di contatto con la bici è corretto? Problemi fisici particolari? Prova a controllare il tuo posizionamento seguendo qualche tutorial, e prova per un po' il nuovo setup. Aggiungo che in ve dita esistono stem e reggisella ammortizzati per sopperire alla mancanza di comfort.
La gravel, o meglio il gravel, inteso come movimento, non è una scoperta o invenzione attuale del marketing, ma è roba che si faceva svatiati anni fa con le bici da corsa in acciaio e copertocini.
 

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.387
1.078
.
Bike
.
Ci sono alcune gravel come l'ultima Cannodale con lefty presentata qui che sono delle Mtb travestite ed altre che sono effettivamente delle Bdc con le ruote tasselate...Non capisco il senso del thread, se si cervava un bici con quelle caratteristiche si restava su una MTB mentre una Gravel di per sé è piu scomoda e nervosa da guidare e credo che non sia necessario provarne una per capirlo/immaginarlo...Per me tutti questi problemi riscontrati sono un valore aggiunto alle solite bici che fanno tutto loro...P.s vado in bici da molti anni, ne ho avute parecchie leggo e seguo ogni cosa che riguarda il settore ciclismo ma è la prima volta che sento il termine : fitness.bike...Ho pensato alle bici da spinning in un primo momento poi ho visto che s'intendeva trekking bike che nulla c'entrano con le gravel e ancora meno con le MTB
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: pedaloduro

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.387
1.078
.
Bike
.
Il posizionamento dei punti di contatto con la bici è corretto? Problemi fisici particolari? Prova a controllare il tuo posizionamento seguendo qualche tutorial, e prova per un po' il nuovo setup. Aggiungo che in ve dita esistono stem e reggisella ammortizzati per sopperire alla mancanza di comfort.
La gravel, o meglio il gravel, inteso come movimento, non è una scoperta o invenzione attuale del marketing, ma è roba che si faceva svatiati anni fa con le bici da corsa in acciaio e copertocini.
Per il posizionamento non ci si affida ai "tutorial" ma si va da un professionista e ci si fa mettere in sella come si deve....
 

Maiella

Biker superis
3/2/15
303
106
Maiella/Abruzzo
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
Ciao a tutti.
Un anno fa ho acquistato la mia prima gravel, una GT grade Carbon con cambio tiagra. Premetto che provengo dalla mtb e che il mio approccio alla gravel era quello di chi cerca una bici versatile tra asfalto e sterrato (principalmente strade bianche e poco scassato), collina e pianura e qualche salita in montagna. Inizialmente ero scettico sul concetto di gravel (ho sempre pensato che una mtb "stradalizzata" o una buona fitness bike potessero assolvere a questo compito) ma, complice molte recensioni lette sulle gravel e un'occasione per questa GT grade in negozio, alla fine ho ceduto e fatto l'acquisto. La bici fila bene in strada e sullo sterrato assorbe le vibrazioni ottimamente. Fino a qui tutto ok. Ma quello che mi fa dire che non mi trovo bene sono le seguenti cose:
  1. L'impugnatura del manubrio: manubrio curvo con la forma tipica di quelli delle bdc, l'appoggio mi fa male sui palmi già nelle brevi uscite. Uso dei guanti castelli ben ammortizzati con dei cuscinetti ma non basta. Alla fine l'impugnatura è sempre fastidiosa (almeno per me fino ad ora e con questa bici).
  2. Trovo la posizione in generale scomoda, soprattutto in discesa e si ripercuote sulle cervicali alla base del collo e sui gomiti generando piccoli dolori localizzati. Cosa che però non ho con la mtb. Insomma non scendo mai dalla bici senza questi fastidi... Credo dipenda anche dall'attacco manubrio che trovo un pò lungo. La taglia della bici è una L/55 che va bene per uno come me alto 184 cm e con un cavallo di 85 cm. Quindi escludo la taglia ma l'appoggio delle mani è molto in avanti. Ecco perché sostengo che forse l'attacco del manubrio è troppo lungo.
  3. Altezza manubrio: pur essendo al massimo, io lo trovo ancora basso e mi piacerebbe alzarlo di più ma non si può perché ha finito la sua corsa. Suggerimenti?
  4. Freni: la frenata è sempre troppo lunga e poco reattiva. Regolati più volte questa bici non mi dà mai la sensazione di sicurezza nè mi restituisce quella frenata corta, secca, aggressiva (se volete nervosa ma precisa) che ho con la mtb. In zona da me esiste il percorso della forcella Mostacin che -per chi lo conosce- è l'ideale per capire subito come si comporta questo tipo di bici. Bene: provata più volte lì, in discesa sul versante verso Maser e la frenata è sempre troppo luuuuuuuuunga....
  5. Ho l'impressione che questa gravel sia più una bdc adattata a gravel che non una gravel pura. Ho avuto modo di provare una Look 765 e l'impressione era diversa. Ma ho ancora molti dubbi sulle gravel stesse.
Ora le mie domande sono queste:
  1. Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere? Voglio dire: non è che è un segmento creato a forza di marketing e recensioni ma che in realtà delle buone fitness bike copriva già egregiamente? vedi radon scart light 10.0 ma cene sono mille altre https://www.radon-bikes.de/it/trekking-cross/cross/scart-light/scart-light-100-2020/ In Germania io ho sempre visto i tedeschi girare con delle buone fitness bike prima dell'avvento delle gravel
  2. Esistono e conoscete delle gravel con una posizione più comoda? Teoricamente, rispetto ad una bdc, le gravel hanno una posizione più eretta ma io contino a non trovarmi eppure ho visto in giro delle gravel più carrozzate ed erette: cannondale, wilier, kona rove...
  3. Che cosa pensate delle fitness bike di buon livello a uso gravel?
  4. Qualcun altro si riconosce in questa esperienza "ok ma non soddisfacente. Bene ma non benissimo"'? O che ha avuto esperienze simili alla mia con le gravel?
Ringrazio tutti fin d'ora per commenti e suggerimenti.

Ciao
Non ho esperienza diretta di bici gravel, ma ho gareggiato in bici da corsa su strada e ciclocross. Come già fatto notare, una bici da gravel ha limiti che, per caratteristica, la rendono distante da una MTB e molto più vicina ad una bici da strada da competizione. Nel tuo caso ci sono 2 considerazioni da fare: in primo luogo é da comprendere se ti aspettavi una bici dalle prestazioni simili ad una MTB su sterrato con il vantaggio di andare più forte su strada; il secondo aspetto riguarda la biomeccanica che sulle bici da corsa in effetti rappresenta un punto molto delicato. In definitiva resta da capire se hai portato troppo al limite la bici e ha deluso le tue aspettative, oppure se la tua posizione in sella eventualmente errata ti provoca una guida sporca con i conseguenti dolori. Al posto tuo ripartirei da zero, ossia dimenticando tutto ciò che ti è capitato con questa bici per rivalutarla nell'impiego, nelle prestazioni e nella tua posizione in sella.
 

wally73

Biker imperialis
10/6/08
10.041
280
46
Bologna
mspmtb.jimdo.com
Bike
Enduro-Camber
Guarda ti dico la mia perché ne ho parlato molto con gli amici. Per me la gravel è come la fat bike... non ha molto senso di esistere...
A meno che tu non voglia una bdc da usare su ghiaia e lungofiume...
Non oso immaginare una discesa un minimo scassata fatta con una bici così con quella posizione in sella...
una mtb front montata bene sarà sempre meglio...
 
  • Like
Reactions: pedaloduro and Andy

Velocity

Biker celestialis
4/11/11
7.387
1.078
.
Bike
.
Guarda ti dico la mia perché ne ho parlato molto con gli amici. Per me la gravel è come la fat bike... non ha molto senso di esistere...
A meno che tu non voglia una bdc da usare su ghiaia e lungofiume...
Non oso immaginare una discesa un minimo scassata fatta con una bici così con quella posizione in sella...
una mtb front montata bene sarà sempre meglio...
Una figata che non puoi immaginare, devi fare attenzione ad ogni cm dove passi ma se uno è abituato a lasciar fare tutto al bici può risultare antipatico...
 

andy_g

Biker velocissimus
27/4/06
2.608
406
Roma
Bike
Giant Trance
  1. Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere?
Se hai comprato qualcosa che non va bene per te, non vuol dire che non abbia senso. E lo dico io, uno che ancora fatica a trovargliene uno, per me ovviamente, non in generale, quindi siamo in due.
Detto tra noi ti consiglio di abbandonare l'idea, è stata un'esperienza e stop. Se vuoi tieniti la tua e utilizzala nelle occasioni che ti sembrano giuste, che indubbiamente ci sono, ma non investirci più, né economicamente, né emotivamente.
Lo dico in base a certe tue considerazioni sulla comodità e soprattutto sui freni. La MTB è comoda nel suo ambiente, molto più comoda di una gravel, ma su 30 km senza sosta e senza mai alzarti sui pedali su uno stradone, asfaltato o sterrato che sia, ti si addormenta tutto. Se metti dei freni da MTB su una gravel e li usi come su una MTB non duri due giorni, la ruota davanti si blocca, ti si chiude lo sterzo e vai lungo.
Secondo me la tua passione era ed è ancora la MTB, la gravel è stata un diversivo e può continuare ad esserlo, ma non più di questo, per ora.
Non ti offendere, ho dato a te la risposta che da tempo ho dato a me.
 

LazzarusBike

Biker novus
3/2/19
7
4
46
Bolzano
Bike
Niner rlt rdo
Comunque ci sono bici Gravel molto diverse tra loro. Alcune ti permettono di fare tracciati "quasi da mtb" tipo la Salsa Fargo. Altre, ad esempio bici da ciclocross, solo sterrati leggeri. Bisogna solo scegliere la bici giusta per quel che si intende fare. Dipende molto dal tipo di telaio, angoli forcella e piantone, e dalle dimensioni delle gomme...
 

Gianz

Biker forumensus
28/6/07
2.036
1.448
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
Uso una GT Grade Carbon montata inizialmente 105, convertita lo scorso anno a GRX. La taglia è una 55, come la tua, ma sono alto 1.74 con 80 di cavallo. Ci sto a filo...
L'attacco manubrio l'ho accorciato a mia volta, passando da 100 mm a 60, ed è già cambiata molto. Ho sostituito poi le pastiglie freni, che di serie montava metalliche, con quelle in resina.

Ho usato questa bici anche per diverse discese scassate, ma niente al confronto di quello che posso fare con la MTB, che è a sua volta dotata di forcella rigida.

Da quello che scrivi ti consiglio alcune cose:
1. una controllata all'assetto in sella. Dolori alle mani e alle cervicali possono indicare che sei posizionato male, e scarichi in maniera scorretta i pesi. Con una bici che è come la tua ci faccio giri da 10 ore, e non ho mai avuto il minimo fastidio, e dovrebbe esser quasi troppo grande per me, vista la taglia.
2. la posizione in discesa cambia completamente, ed implica un modo diverso di utilizzo della bici. Il manubrio a presa bassa, poi, è un'esperienza traumatica se sei sempre stato abituato a quello della MTB. Io c'ho messo un anno a trovare la quadra: invertito lo stem, prima, cambiato con uno più corto poi, accorciato ancora successivamente, e infine accorciato di nuovo. Adesso ci vado d'accordo. Inoltre la tentazione, almeno per me, è quella di guidare in discesa tenendo le mani sul corpo comandi, e così ti scassi il palmo: meglio andare in presa bassa, uscendo con il sedere dalla sella.
3. la Grade prima maniera è una gravel ancora molto "stradale": è stata una delle prime rappresentanti della categoria e presenta dei limiti fisiologici dovuti alla giovinezza del progetto: copertoni stretti, max 35mm, per esempio. La posizione in sella idem e la tipologia di bici altrettanto.
4. concordo con chi dice di non aspettarsi una MTB. Già la definizione "gravel pura" vuol dire tutto e niente, perchè ogni produttore cerca di vendere un prodotto impostando una certa impronta di marketing. Certo, si possono fare cose che puoi fare anche con una front, ma già quando il fondo si fa un attimo smosso i copertoncini da 35 mostrano limiti enormi in tenuta e assorbimento delle asperità. Una lunga discesa scassata con una gravel del genere non l'auguro a nessuno.
5. le gravel "moderne" risolvono il problema? Non ti so dire, perchè non ne ho provate. Mi attizza la nuova diverge, che può arrivare a 42mm di copertone (o erano 47? mah...), con gomme da 2.1 in formato 27,5. Con gomme come queste ultime credo che il divario con la MTB si possa limare di parecchio, ma a quel punto mi chiedo, vista anche la poca propensione al manubrio curvo: ti conviene? Alla fine per la MTB ho preso dei microcornetti, gli Spirgrips, da montare tra manopola e leva freno, permettendo così di cambiare posizione alla mano nei giri lunghi.

Insomma: proverei a riposizionare la bici come "segmento di appartenenza", e se possibile andare a vedere in giro a rivenditori se c'è qualche modello più recente che possa fare per te. Rispetto alle prime gravel quelle attuali sono leggermente più lunghe, con spazio per gomme più larghe e trasmissioni dedicate al mondo gravel (tipo GRX di shimano).
 

Gianz

Biker forumensus
28/6/07
2.036
1.448
Valdagno (VI)
Bike
Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
Non è che le gravel siano un tipo di bici che non hanno senso di esistere?
Credo sia molto personale... per me sono sensate, perchè mi permettono di scegliere di fare il giro lungo, e non preoccuparmi se trovo una strada bianca o un sentiero tenuto bene, dal fondo buono. La fitness bike mi sarebbe scomoda sulle lunghe distanze.

Fino a qualche tempo fa pensavo che i rapporti usati dalle gravel fossero ancora troppo stradali, poi ho capito che sono pur sempre bici con un'impronta molto stradale, quindi inutile andare a sforare nel mondo delle front, o quanto meno di un certo tipo di MTB front.
Di certo ho smesso di andare a cercare con la gravel quei percorsi che di solito faccio con la MTB. L'ho fatto lo scorso anno, perchè ero senza MTB, ma adesso ho compreso che non ne vale la pena.

Per la gravel più MTB (anch'io avevo aperto una discussione del genere qui sul forum cercando la gravel più adatta allo scassato) credo vada molto a sensazioni personali. Alcuni mi hanno citato le 3T exploro, altri la Pinarello Grevil, altri ancora la Diverge di Specialized. Poi ci sarebbero Bombtrack Hook Ext, se vuoi provare l'acciaio, e via così... ce ne sono tantissime! La più stramba, e più MTB, mi sembra la Evil Chamois Hagar...


Credo che la soluzione sia quella di confrontare le geometrie, raffrontandole tra loro.
 
  • Like
Reactions: pedaloduro

75Cri

Biker superis
4/4/18
314
258
45
Oslo (Norvegia)
Bike
PaxonXT - Cube ebike - Wilier Jaroon (sram)
La gravel è la regina indiscussa dell'off road urbano (leggi:strade che fanno schifo) !!! :)))::))):
A parte le battute, io con la gravel mi trovo benissimo, ma la considero una Bdc carrozzata. Si ci ho fatto pure qualcosa di molto scassato, ma sicuramente non è dove da il meglio e me ne rendo conto. Per me è un ottima bici per asfalto/asfalto scassato/sterrato non impegnativo/sentieri tranquilli e battuti. Io inoltre preferisco il manubrio tipo corsa, ma se a te non piace molto, potresti provare a prenderne in cosiderazione uno molto "scampanato", prova a guardare quelli della "salsacycles" o quelli della "somafab". inoltre per alzarti potresti montare uno stem molto inclinato verso l'alto (oltretutto te la caveresti con poca spesa).
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: pedaloduro

 

Discussioni simili