Nomad vs. Intense Tracer

Status
Not open for further replies.

Vudienne

Biker assatanatus
1/2/10
3,013
-1
0
Dal punto di vista squisitamente estetico, la Tracer blu è semplicemente orgasmica. Se poi la facessero anche verde come la 29", siamo all'estasi suprema.
 
  • Like
Reactions: barella

andrea66

Biker poeticus
4/2/08
3,528
10
0
56
donca town
Bike
Liteville, Bronson
scelta non facile: hanno lo stesso sistema ammortizzante (VPP di seconda generazione) con tutti i pro e contro ben noti.

La tracer è una bici molto versatile perchè può variare l'escursione post da 140 a 152 e dunque può essere montata sia con forke da 140/150 che, in modo più aggressivo, da 160. Nel mio gruppo ce ne sono due e i rispettivi proprietari sono molto soddisfatti. Io l'ho provata per un'uscita (montata in configurazione hard) e mi è piaciuta molto.

Il nomad è una bici che, di base, ha un'indole più votata all'enduro/light freeride: accetta sia forke da 160 che da 180. Dunque può essere montata sia come bici AM (la mia con talas, gruppo xt, ruote xmax st, freni r1 è un pelo sotto i 14 kg) sia in configurazione freeride (un mio amico l'ha montata con la marza 66 rc3 ti e ammo a molla).

Se non hai problemi a farti una bici usata puoi considerare l'acquisto di un telaio nomad usato: con l'uscita del carbon si trovano telai alu a buoni prezzi.
 
Status
Not open for further replies.

Ultimi itinerari e allenamenti