Mtb da "Viaggio" con telaio di recupero

Pima

Biker novus
6/15/11
22
0
0
Verona
Ciao ragazzi,
è un bel pò che non scrivo ma volevo un consiglio da voi anche se l'argomento è un pò tritato.
Avevo un vecchio telaio Cannondal Flash Carbon 26" in garage che praticamente era diventato invendibile, quindi ho deciso di allestirci sopra una mtb da "viaggio".
Sfruttando componenti di recupero smontati da altre vecchie bici e comprando qualcosa di nuovo sono arrivato ad un buon punto del progetto.
Considerando che ho già altri mezzi da usare per sfogarmi nelle uscite giornaliere, ho puntato tuto sulla comodità e scorrevolezza, ho montato ruote da 27,5" Mavic Crissride, copertoni strettini che passano agevolmente sul telaio (ricordo che è un vecchio 26), un manubrio bello largo una trasmissione TX 3x10 (vecchia ma con pochissimi Km sulle spalle) e una sempre verde FOX Float 32lr, che nonostante i 10.000km sulle spalle, con una regolare manutenzione, si comporta ancora meravigliosamente bene.
A dire il vero ho provato per curiosità a tirare il collo alla bici così configurata in terreni più impegnativi di quelli che avevo in mente e ne son rimasto piacevolmente stupito.
Veniamo a noi!
Utilizzandola principalmente per macinare Km su sterrati compatti, strade forestali e ciclabili, stavo valutando una forcella rigida in carbonio per avere un pò più di efficenza in pedalata, 1Kg in meno da portarmi appresso e un comportamento più prevedibile quando appeso al manubrio ho il borsone e una minor manutenzione.
Attualmente la forca Fox (con corsa 100mm) ha una misura di 470mm, alla quale aggiungere un distanziale da 12mm che ho messo per evitare che in caso di caduta, con il manubrio che supera i 90° di sterzo, la testa della forcella impatti nel tubo principale del telaio facendo danni.... a conti fatti, se tolgo il sag del 20% con il quale giro normalmente, in regime di marcia sono a 470mm+12mm-20mm= 462mm
Le opzioni che avrei per la forcella rigida sono 460mm o 470mm, tutte forcelle dimensionate per telai 29", ma se guardo quelle da 26" hanno misure che mi stravolgerebbero le geometrie;... ok che normalmente montando una rigida si tende ad abbassare l'avantreno aprendo un pò l'angolo di sterzo, ma dovendo passare molte ore al giorno in sella e non affrontando tratti particolarmente tecnici, alzare un pò l'anteriore non mi dispiacerebbe.
Secondo voi se monto una 470mm tipo la 3T RIGID TEAM 470 faccio una cavolata?

Giusto per farvi un'idea, mi allego una foto del mezzo allo stato attuale.
IMG_5926.jpg IMG_5917.jpg
 

eventhepopesmokesdope

Biker paradisiacus
1/10/07
6,304
167
0
Grosseto
Ciao ragazzi,
è un bel pò che non scrivo ma volevo un consiglio da voi anche se l'argomento è un pò tritato.
Avevo un vecchio telaio Cannondal Flash Carbon 26" in garage che praticamente era diventato invendibile, quindi ho deciso di allestirci sopra una mtb da "viaggio".
Sfruttando componenti di recupero smontati da altre vecchie bici e comprando qualcosa di nuovo sono arrivato ad un buon punto del progetto.
Considerando che ho già altri mezzi da usare per sfogarmi nelle uscite giornaliere, ho puntato tuto sulla comodità e scorrevolezza, ho montato ruote da 27,5" Mavic Crissride, copertoni strettini che passano agevolmente sul telaio (ricordo che è un vecchio 26), un manubrio bello largo una trasmissione TX 3x10 (vecchia ma con pochissimi Km sulle spalle) e una sempre verde FOX Float 32lr, che nonostante i 10.000km sulle spalle, con una regolare manutenzione, si comporta ancora meravigliosamente bene.
A dire il vero ho provato per curiosità a tirare il collo alla bici così configurata in terreni più impegnativi di quelli che avevo in mente e ne son rimasto piacevolmente stupito.
Veniamo a noi!
Utilizzandola principalmente per macinare Km su sterrati compatti, strade forestali e ciclabili, stavo valutando una forcella rigida in carbonio per avere un pò più di efficenza in pedalata, 1Kg in meno da portarmi appresso e un comportamento più prevedibile quando appeso al manubrio ho il borsone e una minor manutenzione.
Attualmente la forca Fox (con corsa 100mm) ha una misura di 470mm, alla quale aggiungere un distanziale da 12mm che ho messo per evitare che in caso di caduta, con il manubrio che supera i 90° di sterzo, la testa della forcella impatti nel tubo principale del telaio facendo danni.... a conti fatti, se tolgo il sag del 20% con il quale giro normalmente, in regime di marcia sono a 470mm+12mm-20mm= 462mm
Le opzioni che avrei per la forcella rigida sono 460mm o 470mm, tutte forcelle dimensionate per telai 29", ma se guardo quelle da 26" hanno misure che mi stravolgerebbero le geometrie;... ok che normalmente montando una rigida si tende ad abbassare l'avantreno aprendo un pò l'angolo di sterzo, ma dovendo passare molte ore al giorno in sella e non affrontando tratti particolarmente tecnici, alzare un pò l'anteriore non mi dispiacerebbe.
Secondo voi se monto una 470mm tipo la 3T RIGID TEAM 470 faccio una cavolata?

Giusto per farvi un'idea, mi allego una foto del mezzo allo stato attuale.
View attachment 249959 View attachment 249960




Dbr, trasformata in gravel con ruote 27.5x1.9 28167721_1793649830686946_3049380194688809531_n.jpg
 

jk_biker

Biker extra
1/28/08
716
590
0
50
Valli di Lanzo
Bike
..fatta a pezzi
Ciao ragazzi,
è un bel pò che non scrivo ma volevo un consiglio da voi anche se l'argomento è un pò tritato.
Avevo un vecchio telaio Cannondal Flash Carbon 26" in garage che praticamente era diventato invendibile, quindi ho deciso di allestirci sopra una mtb da "viaggio".
Sfruttando componenti di recupero smontati da altre vecchie bici e comprando qualcosa di nuovo sono arrivato ad un buon punto del progetto.
Considerando che ho già altri mezzi da usare per sfogarmi nelle uscite giornaliere, ho puntato tuto sulla comodità e scorrevolezza, ho montato ruote da 27,5" Mavic Crissride, copertoni strettini che passano agevolmente sul telaio (ricordo che è un vecchio 26), un manubrio bello largo una trasmissione TX 3x10 (vecchia ma con pochissimi Km sulle spalle) e una sempre verde FOX Float 32lr, che nonostante i 10.000km sulle spalle, con una regolare manutenzione, si comporta ancora meravigliosamente bene.
A dire il vero ho provato per curiosità a tirare il collo alla bici così configurata in terreni più impegnativi di quelli che avevo in mente e ne son rimasto piacevolmente stupito.
Veniamo a noi!
Utilizzandola principalmente per macinare Km su sterrati compatti, strade forestali e ciclabili, stavo valutando una forcella rigida in carbonio per avere un pò più di efficenza in pedalata, 1Kg in meno da portarmi appresso e un comportamento più prevedibile quando appeso al manubrio ho il borsone e una minor manutenzione.
Attualmente la forca Fox (con corsa 100mm) ha una misura di 470mm, alla quale aggiungere un distanziale da 12mm che ho messo per evitare che in caso di caduta, con il manubrio che supera i 90° di sterzo, la testa della forcella impatti nel tubo principale del telaio facendo danni.... a conti fatti, se tolgo il sag del 20% con il quale giro normalmente, in regime di marcia sono a 470mm+12mm-20mm= 462mm
Le opzioni che avrei per la forcella rigida sono 460mm o 470mm, tutte forcelle dimensionate per telai 29", ma se guardo quelle da 26" hanno misure che mi stravolgerebbero le geometrie;... ok che normalmente montando una rigida si tende ad abbassare l'avantreno aprendo un pò l'angolo di sterzo, ma dovendo passare molte ore al giorno in sella e non affrontando tratti particolarmente tecnici, alzare un pò l'anteriore non mi dispiacerebbe.
Secondo voi se monto una 470mm tipo la 3T RIGID TEAM 470 faccio una cavolata?

Giusto per farvi un'idea, mi allego una foto del mezzo allo stato attuale.
View attachment 249959 View attachment 249960

Complimenti per il lavoro e l'idea di far rinascere un "vecchio" telaio 26... Mi piacciono questi interventi.:celopiùg:
Secondo me se vuoi mantenere fedelmente la geometria originale dovresti calcolare l'altezza forcella partendo da quella che il telaio montava di serie. Da li sottrai un 15/20mm di sag e vedi cosa esce. Ma alla fine 1 cm in più o meno influisce poco sull'angolo di sterzo, cioè in pratica è inavvertibile nel campo di utilizzo che hai previsto.
 

Pima

Biker novus
6/15/11
22
0
0
Verona
Complimenti per il lavoro e l'idea di far rinascere un "vecchio" telaio 26... Mi piacciono questi interventi.:celopiùg:
Secondo me se vuoi mantenere fedelmente la geometria originale dovresti calcolare l'altezza forcella partendo da quella che il telaio montava di serie. Da li sottrai un 15/20mm di sag e vedi cosa esce. Ma alla fine 1 cm in più o meno influisce poco sull'angolo di sterzo, cioè in pratica è inavvertibile nel campo di utilizzo che hai previsto.

Un montaggio "originale" su questo telaio purtroppo non c'è mai stato, nasceva da una vecchia Taurine senza lefty, si è crepata quando oramai era fuori produzione e mi hanno offerto l'allora nuovissimo telaio Flash rimontandomi su questo i componenti della Taurine (garanzia Cannondale ineccepibile).
Comunque riga e goniometro alla mano, montata con la Fox ha un angolo di sterzo di 70° esatti, che è quello che riporta la specifica delle geometrie (vedi allegato); purtroppo non danno nessuna indicazione di altezza forcella, ma se l'angolo corrisponde direi che ci siamo millimetro più millimetro meno.
A questo punto, tolgo lo spacer da 12mm (la forma affusolata della forca rigida non le fa toccare il telaio se esagero con la sterzata) e monto una 470mm che mi piace molto di più esteticamente rispetto a quella da 460mm che avevo trovato.
A conti fatti mi alzerei di 8mm in più rispetto alla situazione attuale (calcolando il sag) e la modifica di angolo di sterzo penso sarà impercettibile. Le specifiche di utilizzo del telaio indicano una lunghezza massima della forcella di 500mm, quindi problemi strutturali dovrebbero essere scongiurati, fermo restando che non la userò per scendere pietraie.

IMG_5988.jpg
 

jk_biker

Biker extra
1/28/08
716
590
0
50
Valli di Lanzo
Bike
..fatta a pezzi
Un montaggio "originale" su questo telaio purtroppo non c'è mai stato, nasceva da una vecchia Taurine senza lefty, si è crepata quando oramai era fuori produzione e mi hanno offerto l'allora nuovissimo telaio Flash rimontandomi su questo i componenti della Taurine (garanzia Cannondale ineccepibile).
Comunque riga e goniometro alla mano, montata con la Fox ha un angolo di sterzo di 70° esatti, che è quello che riporta la specifica delle geometrie (vedi allegato); purtroppo non danno nessuna indicazione di altezza forcella, ma se l'angolo corrisponde direi che ci siamo millimetro più millimetro meno.
A questo punto, tolgo lo spacer da 12mm (la forma affusolata della forca rigida non le fa toccare il telaio se esagero con la sterzata) e monto una 470mm che mi piace molto di più esteticamente rispetto a quella da 460mm che avevo trovato.
A conti fatti mi alzerei di 8mm in più rispetto alla situazione attuale (calcolando il sag) e la modifica di angolo di sterzo penso sarà impercettibile. Le specifiche di utilizzo del telaio indicano una lunghezza massima della forcella di 500mm, quindi problemi strutturali dovrebbero essere scongiurati, fermo restando che non la userò per scendere pietraie.

View attachment 250024

allora se dichiaravano 500mm ci stai ampiamente. Io prenderei tranquillamente la 470, e se per qualche motivo fossi obbligato a lasciare il distanziale saresti comunque nei parametri con angolo forse a 69.5 o giu di li. E se risultasse leggermente + alta hai ancora 2 spacer da levare sopra
 
Last edited:

Pima

Biker novus
6/15/11
22
0
0
Verona
Giusto per non far morire il Thread posto un aggiornamento sugli sviluppi.
La bici è quasi finita, mi manca solo un manubrio tipo Surly Moloko o Jones H-Bar che renda più agevole l'attacco di borse, faro GPS ecc. e che permetta di cambiare posizione di guida ogni tanto per distendere la schiena.
Ho fatto un rodaggio di 150km su terreno misto per capire il comportamento con la nuova forca e a primo impatto il mezzo si fa pedalare davvero bene sullo scorrevole,... strade bianche e terreni compatti sono il suo forte; provata sul tecnico e sullo scassato, diciamo che dove passo con la mia full passo anche con questa, certo con velocità e linee ben diverse, se ci si butta in discesa sullo sconnesso per cercare il tempo si arriva con braccia, mani e collo da buttare nella pattumiera, lei scende, ma ti spezza. Sull'asfalto mi ha stupito, praticamente ci si può buttare in piega e tiene la linea per tutta la curva, si possono prendere le curve a velocità quasi doppia di prima.
Per ora mi sembra di aver centrato l'obiettivo che cercavo, devo testarla a pieno carico e farci ancora un pò di strada.
Vi terrò aggiornati.
IMG_6064.JPG
 

Pima

Biker novus
6/15/11
22
0
0
Verona
Bike testata il mese scorso alla VenetoGravel.
Non posso che ritenermi soddisfatto della mia “bizzarra creazione”.
Una nota di merito speciale al Surly Moloko, manubrio superlativo per le lunghe pedalate!

FA67B5B0-C164-41C1-BDF7-3E18AC065F81.jpeg
 

Ultimi itinerari e allenamenti